Dolore all’anca destra o sinistra

Il dolore all’anca si può curare in modo efficace con le terapie della medicina convenzionale, ma se non passa, ci sono tante cure naturali basate su esercizi, manipolazioni e alimentazione sana hanno aiutato tanta gente a risolvere questo problema.

I medici si concentrano sulla riduzione dei sintomi, mentre le cure naturali sono basate sulla ricerca e correzione della causa del dolore.

La buona notizia è che tanti miei pazienti sono guariti con esercizi o modifiche dell’alimentazione.

Queste terapie naturali sono semplici e gratuite, ma il paziente deve lavorare attivamente per raggiungere il risultato.

 

Cause di dolore all’anca destra o sinistra

Le cause di dolore all’anca, inguine o coscia destra o sinistra sono le stesse.

I disturbi dell’articolazione dell’anca sono:

dolore,anca,anteriore,artrosi,ernia,inguine
© Massimo Defilippo

 

1) Artrosi dell’anca

L’artrosi è un processo di invecchiamento che inizia con l’usura della cartilagine nelle articolazioni.
La cartilagine sana è un cuscino tra le ossa in un’articolazione.
Quando si sviluppa l’artrosi, la cartilagine si riduce, si formano speroni dell’osso intorno alla giuntura.

Sintomi
L’artrosi è spesso sopravvalutata, infatti la maggior parte della gente che ha questo disturbo non sente sintomi.
Secondo la medicina convenzionale, I sintomi sono:

  • Dolore da lieve a grave nell’articolazione, soprattutto dopo l’utilizzo eccessivo o lunghi periodi di inattività, ad esempio se si rimane a sedere per molto tempo.
  • Il dolore si può irradiare fin sotto al ginocchio, seguendo il decorso del nervo safeno (Khan – 2004).
  • Rigidità, movimenti limitati soprattutto al mattino.
  • Debolezza dei muscoli intorno all’articolazione.
  • Deformità della giuntura.

Terapia
Non c’è una cura che blocchi la perdita di cartilagine o che ripara la cartilagine danneggiata.
L’obiettivo del trattamento è di ridurre l’infiammazione e il dolore alle articolazioni per migliorare la funzionalità articolare.
L’auto trattamento comprende: plantari, bastoni, stampelle, la perdita di peso, l’esercizio fisico e il ghiaccio.
I farmaci più adatti sono gli antinfiammatori non steroidei (ad esempio il brufen),e il paracetamolo (Hochberg – 2012).
La terapia medica consiste in:

  • Fisioterapia basata su esercizi (Bennel 2013),
  • Infiltrazioni di cortisone o acido ialuronico (Rivera – 2016),
  • Fare esercizio fisico regolare e dolce (per es., camminare, stretching, nuoto, yoga),
  • Nei casi più gravi l’intervento chirurgico.

 

2) Dolore all’anca da cancro alle ossa

Dolore all’anca destra o sinistra
Dolore all’anca destra o sinistra
© fotolia.com

I tumori dell’osso o che si diffondono all’osso possono causare dolore ai fianchi, così come nelle altre ossa del corpo.

Sintomi
I sintomi dell’osteosarcoma variano a seconda della posizione e della dimensione del tumore.
I sintomi principali sono:

  • Dolore nella zona del tumore,
  • Gonfiore,
  • Fratture ossee (rare).

 

3) Necrosi avascolare della testa del femore

La Necrosi asettica dell’anca è la morte del tessuto osseo della testa del femore a causa di un insufficiente circolazione sanguigna.
Se le arterie che nutrono la testa del femore sono danneggiate, aumenta il rischio di Necrosi avascolare.
Gli eventi più frequenti che causano la necrosi sono le fratture del femore superiore e le lussazioni dell’anca.

necrosi della testa del femore
© alamy.com

Sintomi
Il dolore all’inguine è il sintomo più frequente, soprattutto qundo si sta in piedi.
Il dolore al gluteo e la zoppia sono altri sintomi frequenti.

Terapia
Tra i trattamenti ci sono:

  1. Farmaci antidolorifici o antinfiammatori
  2. Uso delle stampelle,
  3. Onde d’urto (Wang et Al – 2015),
  4. Terapia con la camera iperbarica (Camporesi et Al. – 2010),
  5. Intervento chirurgico.

Ci sono diverse procedure chirurgiche che si utilizzano nel trattamento della necrosi avascolare dell’anca.
Gli innesti ossei, la decompressione della parte interna dell’osso, l’osteotomia e l’impianto di protesi dell’anca sono le opzioni disponibili.

4) Strappi muscolari

Le attività sportive possono causare una lesione dei muscoli dell’anca.
I muscoli colpiti più frequentemente sono il quadricipite e gli adduttori (all’inerno della coscia)

Sintomi
I sintomi tipici sono:

Terapia
I rimedi casalinghi sono:

  • Riposo,
  • Ghiaccio,
  • Elevazione della gamba colpita,
  • Farmaci antinfiammatori da banco.

I farmaci per il dolore che prescrive il medico sono generalmente l’aspirina o l’ibuprofene.
La fisioterapia è un ottima cura in caso di strappo muscolare, in particolare la Tecar terapia, Laser terapia e gli ultrasuoni aiutano ad assorbire l’ematoma, ricostruire le fibre strappate ed evitare la formazione di una cicatrice fibrosa rigida.

 

5) Lesione del labbro acetabolare dell’anca

articolazione,anca,cartilagine,membrana,sinoviale,femore
© udaix – bigstockphoto.com

Lo strappo del labbro dell’acetabolo (o cercine) è un danno della cartilagine all’interno dell’articolazione.
All’esterno del bordo dell’acetabolo c’è una struttura fibrocartilaginea che ha la forma di un anello.

Cause
Oltre all’usura graduale, alcuni traumi possono provocare uno strappo del labbro dell’acetabolo, per esempio:

  • Una forte torsione,
  • Un incidente automobilistico,
  • il Conflitto Femoro-Acetabolare (l’acetabolo o la testa del femore hanno una forma anomala e non combaciano).

Segni e sintomi dello strappo del labbro acetabolare

  1. La comparsa del dolore nella parte anteriore dell’articolazione dell’anca,
  2. Il dolore si può irradiare al gluteo o alla parte esterna dell’anca,
  3. Un clic durante i movimenti,
  4. La rigidità o riduzione dell’ampiezza di movimento.

Terapia
La scelta del trattamento dipende dalla gravità dei sintomi.
Alcune persone recuperano in poche settimane con la fisioterapia (Liem – 2014), mentre altri necessitano della chirurgia artroscopica per guarire o per rimuovere la porzione strappata del cercine.

 

6) Infezione della protesi d’anca

L’infezione della nuova articolazione è una complicanza grave che può richiedere la rimozione dell’impianto e la riprotesizzazione.

Le infezioni si possono verificare:

  • Nei giorni e nelle settimane successive all’intervento chirurgico (infezione precoce),
  • Anni dopo l’operaizone (infezione tardiva).

Per ridurre il rischio di un’infezione, il medico può consigliare dei farmaci antibiotici prima di eseguire nuove procedure invasive (ad esempio un impianto dentale o una colonscopia).

7) Lussazione dell’anca

Una lussazione dell’anca si verifica quando la testa del femore esce dalla sua sede anatomica, all’interno della cavità del bacino (acetabolo).
Queste due parti formano l’articolazione dell’anca.

La lussazione dell’anca è relativamente rara ed è accompagnata da gravi lesioni.
Questo infortunio si verifica spesso insieme a fratture pelviche.

Lussazione dell'anca,frattura,acetabolo,testa del femore
© alamy.com

Sintomi.
I sintomi comprendono:

  1. Dolore nel fianco,
  2. Impossibilità di muovere la coscia,
  3. L’anca ha un aspetto deformato.

Terapia
La prima cosa da fare è la riduzione della lussazione, l’ortopedico deve manipolare l’anca per rimetterla nella sua sede anatomica.
Se la riduzione non funziona, può essere necessario un intervento chirurgico. La riduzione aperta (mediante operazione chirurgica) è necessaria se la coscia o le ossa pelviche sono fratturate.

 

8) Frattura dell’anca

La frattura della parte superiore del femore è la rottura dell’osso della coscia appena sotto l’articolazione dell’anca.
L’articolazione dell’anca è costituita dalla testa del femore e dall’acetabolo del bacino.
Le fratture dell’anca si verificano di solito nel collo del femore

frattura dell'anca,testa del femore
© alamy.com

Sintomi
I sintomi comprendono:

  1. Dolore a livello dell’anca,
  2. Difficoltà o incapacità a stare in piedi, camminare o muovere l’anca.

La gamba ha un aspetto anomalo (sembra più corta e girata verso l’esterno).

Terapia
L’obiettivo è quello di riprendere a camminare più velocemente possibile, mentre l’osso rotto guarisce.
Per i pazienti più anziani, rimanere a letto per molti giorni può causare gravi complicazioni.
Il trattamento prevede spesso l’intervento chirurgico per allineare e saldare i frammenti di osso.

 

9) Displasia congenita dell’anca

La displasia congenita dell’anca è un disturbo legato allo sviluppo dell’articolazione dell’anca.
Se la displasia congenita dell’anca è diagnosticata e curata precocemente nei neonati, di solito il risultato è eccellente.
Se il trattamento avviene in ritardo, la cura è più complessa e ci sono meno possibilità di successo.

displasia,congenita,anca,operazione,chirurgica,protesi
© Massimo Defilippo

Displasia congenita dell’anca, prima e dopo l’intervento chirurgico di protesi

Sintomi

  • Dolore all’inguine e nella parte laterale dell’anca,
  • Riduzione del movimento della coscia.

I primi segni clinici di displasia congenita dell’anca si identificano durante l’esame del neonato.

Terapia per la displasia congenita dell’anca
L’obiettivo è quello di posizionare correttamente l’articolazione dell’anca.
La posizione corretta dell’anca si può ottenere con un tutore che tiene divaricate le gambe del bambino.

 

10) L’ernia inguinale

È un disturbo della parete addominale che può causare dolore nella parte anteriore dell’anca.
L’ernia inguinale si verifica quando c’è una debolezza o una lesione nell’area dove terminano i muscoli della parete addominale.

 

Altre cause di dolore all’anca destra o sinistra:

  1. Malattia di Legg-Calve-Perthes disease (nei bambini),
  2. Pubalgia: l’infiammazione dell’osso pubico nel punto in cui gli addominali o gli adduttori si inseriscono nell’osso,
  3. Osteomielite (infezione dell’osso).

 

Dolore all’anca e alla gamba

Diversi disturbi possono provocare dolore all’anca e alla gamba:

  1. Artrosi, degenerazione dell’articolazione,
  2. Artrite, cioè l’infiammazione dell’articolazione dell’anca,
  3. Lesioni muscolari,
  4. Gravidanza (l’utero preme contro i nervi e causa dolore)
  5. Sindrome del piriforme, può causare l’infiammazione del nervo sciatico,
  6. Sciatalgia, cioè l’infiammazione del nervo sciatico causata da una compressione,
  7. Meralgia parestetica, la pressione sul nervo cutaneo femorale laterale provoca bruciore e perdita di sensibilità nella parte laterale dell’anca e della coscia.

 

Dolore all’anca e medicina naturale

Un difetto della medicina convenzionale è l’uso eccessivo degli esami strumentali se il paziente non ha avuto un trauma.
Spesso, i referti di esami come la risonanza magnetica o la radiografia sembrano più importanti della visita medica.
In realtà, una visita medica approfondita dovrebbe essere la cosa più importante perché spesso le lesioni articolari o la degenerazione non causano i sintomi, la causa del dolore è un altra.

Per esempio, gli studi scientifici mostrano che un programma di rinforzo di alcuni muscoli riduce i sintomi dei pazienti con lesione del labbro acetabolare (Cashman et Al – 2014).
Questi muscoli sono:

  1. Abduttori dell’anca (soprattutto il medio gluteo),
  2. Tensore della fascia lata,
  3. Rotatori esterni (per esempio il piriforme).

Quindi, anche se il paziente ha una lesione, l’origine del dolore è un altra, altrimenti il dolore sarebbe lo stesso anche facendo gli esercizi.

L’alimentazione è un altro capitolo fondamentale.
Tutti sappiamo che ci sono allergie e intolleranze alimentari, ma molti pensano che i disturbi articolari non siano legati agli alimenti che mangiamo.
In realtà, secondo la dieta del gruppo sanguigno la colite può causare dolore all’anca.
Gli alimenti che sono spesso responsabili di questa malattia sono il latte e i latticini, ma ogni persona può avere altri alimenti che non tollera.

Leggi anche

Bibliografia

  1. Extracorporeal shockwave therapy for avascular necrosis of femoral head. Wang CJ1, Cheng JH2, Huang CC3, Yip HK4, Russo S5. Int J Surg. 2015 Dec;24(Pt B):184-7.
  2. Camporesi EM1, Vezzani G, Bosco G, Mangar D, Bernasek TL. J Arthroplasty. 2010 Sep;25(6 Suppl):118-23. Hyperbaric oxygen therapy in femoral head necrosis.
  3. Hochberg MC, Altman RD, April KT, Benkhalti M, Guyatt G, McGowan J, Towheed T, Welch V, Wells G, Tugwell P, American College of Rheumatology 2012 recommendations for the use of nonpharmacologic and pharmacologic therapies in osteoarthritis of the hand, hip, and knee. Arthritis Care Res (Hoboken). 2012 Apr;64(4):465-74.
  4. Arthritis Care Res (Hoboken). 2012 Apr; 64(4):465-74.
  5. Bennell K. Physiotherapy management of hip osteoarthritis. J Physiother. 2013 Sep; 59(3):145-57.
  6. Exercise for osteoarthritis of the hip. Fransen M, McConnell S, Hernandez-Molina G, Reichenbach S. Cochrane Database Syst Rev. 2014 Apr 22; (4):CD007912.
  7. Bennell KL, Buchbinder R, Hinman RS. Physical therapies in the management of osteoarthritis: current state of the evidence. Curr Opin Rheumatol. 2015 May; 27(3):304-11.
  8. Rivera F. Single intra-articular injection of high molecular weight hyaluronic acid for hip osteoarthritis. J Orthop Traumatol. 2016 Mar; 17(1):21-6.
  9. A. M. Khan, E. McLoughlin, K. Giannakas, C. Hutchinson, and J. G. Andrew. Hip osteoarthritis: where is the pain? Ann R Coll Surg Engl. 2004 Mar; 86(2): 119–121.
  10. Nunley RM, Prather H, Hunt D, Schoenecker PL, Clohisy JC. Clinical presentation of symptomatic acetabular dysplasia in skeletally mature patients. J Bone Joint Surg Am. 2011 May; 93 Suppl 2():17-21.
  11. Stephanie Pun. Hip dysplasia in the young adult caused by residual childhood and adolescent-onset dysplasia. Curr Rev Musculoskelet Med. 2016 Dec; 9(4): 427–434.
  12. Liem BC, Loveless MS, Apple EL, Krabak BJ. Nonoperative management of acetabular labral tear in a skeletally immature figure skater. PM R. 2014 Oct;6(10):951-5.
  13. Narveson JR, Haberl MD, Grabowski PJ. Management of a Patient With Acute Acetabular Labral Tear and Femoral Acetabular Impingement With Intra-articular Steroid Injection and a Neuromotor Training Program. J Orthop Sports Phys Ther. 2016 Nov;46(11):965-975.
  14. Dwyer MK, Lewis CL, Hanmer AW, McCarthy JC. Do Neuromuscular Alterations Exist for Patients With AcetabularLabral Tears During Function? Arthroscopy. 2016 Jun;32(6):1045-52.
  15. Cashman GE1, Mortenson WB, Gilbart MK. Myofascial treatment for patients with acetabular labral tears: a single-subject research design study. J Orthop Sports Phys Ther. 2014 Aug;44(8):604-14.

Diarrea: cause e sintomi

La diarrea è una malattia caratterizzata da evacuazioni frequenti e liquide. Esistono essenzialmente tre tipi di diarrea: Acuta, Cronica, Ricorrente.

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu