Chi siamo

Last updated on agosto 16th, 2018 at 12:11 pm

Chi siamo

La mission di questo sito è presentare l’anatomia, le principali patologie e la terapia più indicata.
È un sito scritto in maniera semplice e intuitiva, accessibile a tutti, anche a chi non lavora nel campo.

Tutti gli articoli sono revisionati da alcuni medici, anche se l’autore è un professionista sanitario non medico (per esempio, fisioterapista o dietista).
Le fonti sono autorevoli, soprattutto PUBMED, una biblioteca online con oltre 28 milioni di estratti (link o testi di studi scientifici) di letteratura biomedica da Medline.
Ci sono tanti riferimenti nelle pagine di questo sito.
Altre fonti autorevoli online usate sono i siti di:

Tra le altre fonti ci sono:

  • I congressi di medicina,
  • Alcuni libri autorevoli come l’Atlante di Anatomia Umana di Frank H. Netter M. D.,
  • Altri libri specifici per argomento.

Riguardo alle diete consigliate dalla naturopatia, ci sono molti riferimenti a:

Per i rimedi naturali, tra le fonti più autorevoli c’è il sito Top 10 home remedies in cui ci sono molti riferimenti biliografici a Pubmed.

 

Autori e revisori:

Dr. Luigi Varano – Medico Oculista (pubblicazioni)

Biografia sintetica del Dr. Luigi Varano

  • Laurea in Medicina e Chirurgia con votazione di 110/110 e lode (Università degli Studi di Bologna).
  • Diploma di Specializzazione con votazione di 70/70 e lode (Università degli Studi di Catanzaro).
  • Master di secondo livello in “Glaucoma: Diagnosi e Trattamento”. (Università degli Studi di Pisa).
  • Dottorato di Ricerca in maculopatia diabetica (Università degli Studi di Catanzaro).
  • “Diploma of Specialist Superior in Ophthalmology (DiSSO)”. European School for Advanced Studies in Ophthalmology (ESASO) (Università della Svizzera Italiana – Lugano).
  • Corso di Eco-Oftalmologia della Società Oftalmologica Universitaria (SOU).
  • Ha partecipato alla Venice Ophthalmology Summer School, organizzata dall’European Board of Ophthalmology, per una durata di due anni
  • Autore di oltre 50 comunicazioni scritte e orali durante congressi nazionali ed internazionali.
  • E’ socio di:
    1. Società Europea Cataratta e Chirurgia Refrattiva (ESCRS)
    2. Società Oftalmologica Italiana (SOI)
    3. Società Italiana Glaucoma (SIGLA)
    4. Associazione Italiana Chirurgia della Cataratta e Refrattiva (AICCER).

Attualmente esercita la sua professione presso l’Ospedale Maggiore di Parma e presso gli studi di Parma, Carpi (MO) e Soverato (CZ).

 

Dottor Davide Marchese – Fisiatra (pubblicazioni)

  • Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro nel 2006, con la votazione di 110/110. Il titolo della tesi sperimentale è “La riabilitazione dei pazienti protesizzati di anca”.
  • Specializzione in Medicina Fisica e Riabilitazione presso il Policlinico Universitario di Germaneto (Università Magna Graecia di Catanzaro) con la votazione 70/70 e LODE
    La tesi sperimentale è stata pubblicata sul “17th ESPRM European Congress of Physical and Rehabilitation Medicine” con il titolo “Effects of a weight-bearing exercise training on BMD and neuromuscular function of osteopenic women”.
  • Dal agosto 2016 visita presso l’ U.O. di Riabilitazione Intensiva presso la casa di cura Villa del Sole di Catanzaro.
  • Da giugno 2013 visita al CE.MO.FIS s.a.s. (Centro Medico Ortopedico Fisiokinesiterapico Sportivo) a Catanzaro.
  • E’ stato relatore/docente in 11 corsi o congressi nazionali.
  • E’ l’autore di oltre 20 pubblicazioni in giornali nazionali o internazionali.

 

Dr. Michele Massaro – Medico Ortopedico

  • Laureato in medicina nel 2003 presso l’università di Bari.
  • Specializzazione in ortopedia e traumatologia nel 2009 presso l’università di Bari.
  • Master di Secondo Livello: Il trattamento della patologia degenerativa del ginocchio presso l’università Cattolica del Sacro Cuore.
  • Opera nelle cliniche dell’Humanitas a Milano e Bergamo.

Dott. Defilippo Giovanni – Medico Chirurgo

Si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1972 a Bologna.
Ha la specializzazione in Igiene e Sanità pubblica.
Direttore sanitario dell’Ambulatorio di Fisioterapia a Rubiera dal 2009.

Dott. Veroni Andrea – Neurochirurgo

  • Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 (Università di Modena e Reggio Emilia)
  • Ottenimento del diploma per il Titolo di Specialista in Neurochirurgia nel 2004 (Università di Modena e Reggio Emilia)

Esperienze lavorative

Gruppo di Chirurgia Spinale del Centro Medico Anemos dal novembre 2004.
Effettua visite ambulatoriali, consulenze specialistiche e interventi chirurgici, presso:

  • Salus Hospital da novembre 2004 ad oggi;
  • Villa Maria Cecilia di Cotignola da novembre 2004 ad oggi.
  • Casa di Cura San Clemente a Mantova da gennaio 2010 ad oggi.
  • Ospedale di Suzzara da agosto 2005 ad oggi;

Patologie trattate:

  1. Ernia discale cervicale, dorsale o lombare,
  2. Stenosi del canale vertebrale cervicale, dorsale o lombare,
  3. Fratture vertebrali cervicali, dorsali o lombari,
  4. Instabilità del rachide cervicale o lombare,
  5. Scoliosi,
  6. Tumori spinali.

Tipologie di intervento

  • Discectomia cervicale, dorsale e lombare con tecnica microchirurgica in anestesia
    spinale;
  • Decompressione del canale vertebrale cervicale, dorsale e lombare con tecnica
    microchirurgica in anestesia spinale
  • Asportazione di tumori cervicali, dorsali o lombari con tecnica microchirurgica in
    anestesia generale e monitoraggio intraoperatorio dei potenziali evocati midollari
  • Artrodesi strumentate con tecnica:
    1. PLIF (Posterolateral Interbody Fusion),
    2. TLIF (Transforaminal Interbody Fusion),
    3. XLIF (Extremely Lateral Interbody Fusion).
  • Vertebroplastica percutanea in anestesia spinale.

Totale interventi effettuati

  • Durante il percorso di Specializzazione in Neurochirurgia presso l’Ateneo di Modena ha partecipato a 484 interventi di neurochirurgia,
  • Da novembre 2004 ad oggi (dati aggiornati a dicembre 2017) ha eseguito in totale 4073 interventi chirurgici,
    • 1913 come Operatore,
    • 2007 come Aiuto,
    • 154 come Assistente.

 

Dott. Defilippo Massimo

Si è laureato in Fisioterapia nel 2008 con il massimo dei voti.
È il titolare dell’Ambulatorio di Fisioterapia a Rubiera (RE).

Ha completato con successo i seguenti corsi di formazione professionale tra il 2009 e il 2010
Corso teorico-pratico sul tema approccio manuale e strumentale sui meridiani tendino-muscolari, presso il Centro Medico Polispecialistico Lazzaro Spallanzani.a Reggio Emilia;
Corso Metodo Mckenzie Parte A, B e C, organizzato da Mckenzie Institute Italia;
Corso Tecar CIM presso FIS a Reggio Emilia;
Corso di Manipolazione Miofasciale di Luigi Stecco, Primo e Secondo Livello, organizzato da AIFI Emilia Romagna.

Ha frequentato la scuola di Osteopatia EOM (Escuela de Osteopatia de Madrid) a Verona.

Ha studiato per diversi anni il massaggio shiatsu e ha conseguito il primo livello Reiki ed è quindi venuto a conoscenza dei principi fondamentali della medicina cinese.

A seguito di queste esperienze ha sviluppato un approccio olistico alla guarigione che applica nella professione di fisioterapista e porta a migliori risultati.

È specializzato nel trattamento di:

Ha svolto molti sport ed è stato professionista di canoa per quattro anni, quindi comprende le esigenze degli sportivi ed è in grado di farli tornare alle gare nel più breve tempo possibile.

Preferisce la terapia manuale ai farmaci perché la prima lavora sulla causa del disturbo, mentre i farmaci tamponano i sintomi temporaneamente.

Chi siamo ultima modifica: 2012-11-24T16:29:38+00:00 da Dr. Massimo Defilippo
6 comments on “Chi siamo
  1. Si, direi che hai colto proprio il funzionamento del corpo.
    Siamo programmati per resistere ad un certo accumulo di tossine, ma se esageriamo arrivano i sintomi.
    Anche a me successe di aver mal di stomaco dopo aver mangiato i gamberetti perché esagerai in un periodo della mia vita.
    Dopo, ogni volta che ingerivo dei gamberetti avevo forte mal di stomaco.
    Dopo un interruzione di un anno, ora non ho più problemi (ma non li mangio più perché sono vegano).

    Il consiglio è quello di alternare più possibile qualunque alimento, anche la frutta.
    Mangiare la frutta di stagione ci sarebbe molto utile perché dopo un po di tempo si smette di mangiare dato che non c’è più.
    Molte persone ancora non ci credono, ma secondo me la causa dei malanni è quasi sempre l’alimentazione.
    Non dimenticare che integratori e farmaci sono le sostanze più dannose che puoi ingerire.

  2. Zamparano Gaetano ha detto:

    Grazie per la dritta. Ho sempre pensato a una relazione stretta fra cibo e vertigine ma non ho mai tenuto un diario. In realtà la prima volta che mi è successo, intorno ai trentacinque anni, la sera prima avevo mangiato i gianchetti (pesciolini genovesi crudi). Un’altra cibo che evito sono i crostacei e in particolare i gamberetti. Dopo essere cessate, non avverto più le vertigini fino all’episodio successivo che può capitare anche dopo un anno. E’ possibile che alcuni cibi non provochino vertigini immediate, ma l’accumulo di “tossine” fono a una soglia critica?

  3. Questo tipo di vertigini di solito risponde bene alle manovre, sin dalla prima volta che si fanno.
    Ora, dopo 3/4 giorni dovrebbero essere passate o quasi, quindi ti consiglio di continuare con questa terapia molto efficace e senza controindicazioni, ma di ampliare le vedute.
    Io consiglio sempre di modificare l’alimentazione, soprattutto se le vertigini sono intermittenti, bisogna capire cos’ha mangiato nei pasto o nei pasti precedenti.
    Spesso la causa delle malattie è l’alimentazione scorretta, anche se siamo abituati ad una medicina che non indaga le cause delle malattie.
    Consiglio di tenere un diario per capire quando le vertigini vanno meglio e quando peggiorano, scrivendo cos’ha mangiato nel pasto precedente.
    In ogni caso, attenzione a:
    1) Maiale,
    2) Cereali,
    3) Latticini,
    4) Tè e caffè,
    5) Chewing gum,
    6) Dolci e prodotti trasformati.

  4. Zamparano Gaetano ha detto:

    Soffro di vertigini parossistiche benigne (diagnosticate da un otorino) da anni e in passato ho praticato le manovre applicate da medico otorino che mi ha in cura. Almeno una volta l’anno mi succede di avere le vertigini in maniera più o meno forte, a volta bilatere altre volte da un solo lato e in particolare sul lato sinistro.

    Anche oggi che sto scrivendo soffro (già da domenica) di vertigini e provo con le manovre da solo ma devo dire con poco successo, anche se le vertigini calano di intensità.

    Soffro di queste vertigini almeno una volta l’anno da molti anni e mi piacerebbe risolverle per tempi più lunghi. Vorrei venirvi a trovare se possibile.

  5. Di quale problema parli? grazie

  6. Gaetano Moschetti ha detto:

    non ero al corrente (neanche da paziente) del problema. La pubblicazione dell’affezione che in alcuni pazienti si può verificare, è molto interessante e chiara. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?