In questo articolo ti spiego:

  1. Quando bisogna prendere in considerazione il cuscino cervicale per curare il dolore al collo,
  2. Qual è il cuscino ideale,
  3. Dove acquistarlo.

I dolori al collo o alla spalla e al braccio che compaiono al risveglio sono molto frequenti nella popolazione.

Si parla di circa il 20-25% della popolazione generale.

Secondo uno studio di Liu, Lee & Liang (2011), un cuscino che non dà il supporto adeguato al collo può causare dolore cervicale.

Per questi un cuscino può essere indicato.

Tuttavia, non considero il cuscino l’unica terapia per il male al collo, ma un aiuto per chi ha dolore al risveglio.

Si tratta di una parte della soluzione del problema.

Certo, ci saranno persone che non gradiscono il guanciale, ma la maggioranza della popolazione lo gradisce.

Le caratteristiche migliori dei cuscini per la cervicale

Un cuscino adatto dovrebbe:

  • Riempire il divario tra collo, testa e schiena,
  • Essere durevole,
  • Essere composto da un materiale adatto,
  • Mantenere il collo in posizione neutra.

Come dovrei dormire con il dolore al collo?

Esistono tre posizioni diverse:

  1. A pancia in su (supino),
  2. A pancia in giù (prono),
  3. Sul fianco.

La posizione che sconsiglio è quella prona perché bisogna dormire con il collo ruotato da una parte tutta la notte.

In questo caso, non c’è un cuscino migliore dell’altro, ma ti rimando a un altra pagina in cui spiego come posizionare il cuscino dormendo a pancia in giù.

Il cuscino giusto è essenziale per mantenere il collo in posizione neutra durante la notte.

Senza il giusto supporto i problemi del collo peggioreranno e al mattino ti sveglierai con:

  1. Più dolore,
  2. Rigidità.

La chiave è trovare un cuscino della giusta altezza e durezza in base a:

Un cuscino troppo alto o rigido non consente al collo di rilassarsi completamente durante il sonno.

D’altra parte, un cuscino troppo piatto mette a dura prova anche il collo.

 

I migliori cuscini in base alla posizione nel sonno

Le posizioni del sonno sono un fattore importante per determinare il miglior tipo di cuscino.

Quando si dorme sulla schiena

Un cuscino abbastanza basso è meglio in questa posizione.

Il supporto supplementare può essere dato aggiungendo un piccolo asciugamano arrotolato o un piccolo cuscino a forma di rotolo sotto al collo.

L’asciugamano o il cuscino arrotolato possono essere inseriti nella federa.

Guanciale-per-il-dolore-cervicale

Il guanciale è un cuscino che ha queste caratteristiche, quindi c’è:

  1. Un lato a forma di rotolo per il collo,
  2. Una parte più profonda e inferiore per la testa.

Alcune persone trovano utile provare a cambiare la posizione del cuscino per renderlo più comodo.

Quando si dorme sulla schiena, è meglio posizionare un cuscino sotto le ginocchia per ridurre al minimo lo sforzo anche nella parte bassa della schiena.

Quando si dorme sul fianco

In questo caso si consiglia un cuscino più alto, quindi il collo e la testa sono sulla stessa linea della colonna vertebrale.

Un asciugamano arrotolato o un cuscino a forma di rotolo dovrebbe essere messo sotto il collo e integrato al cuscino per la testa.

Appoggiare un braccio su un cuscino e aggiungere un cuscino tra le ginocchia offre un miglior supporto per la colonna vertebrale e la spalla.

Quando dormi a pancia in giù

Questa posizione non è raccomandata.

Tuttavia, se non riesci a dormire in altre posizioni, meglio utilizzare un cuscino piatto per la testa o nessun cuscino.

L’alternativa è tenere la testa leggermente ruotata e appoggiare solo la parte esterna della testa sul bordo laterale del cuscino.

Inoltre, i fianchi e l’addome dovrebbero essere supportati con un cuscino per mantenere la curva interna naturale nella parte inferiore della colonna vertebrale.

Quando si è seduti

I cuscini per il corpo a ferro di cavallo possono essere utili per evitare lo stiramento dei muscoli del collo quando si dorme in posizione seduta, come in aereo o in auto.

Questi piccoli cuscini supportano il collo in modo che la testa non cada troppo da un lato.

Il cuscino dovrebbe essere abbastanza piccolo da allineare la testa alle spalle senza spingerla in avanti.

Il comfort del collo è fondamentale

Qualunque sia il cuscino selezionato, dovrebbe essere abbastanza flessibile da muoversi con il corpo.

Il corpo non dovrebbe adattarsi al cuscino.

Il comfort personale e la gestione del dolore sono la guida migliore all’acquisto del cuscino.

Se il cuscino è scomodo o provoca dolore o rigidità, si consiglia di provare tipo di cuscino diverso.

 

Quando comprare un guanciale per il dolore cervicale?

Indicazioni:

  1. Se con tessuto poroso o in lattice permette di dissipare il calore, quindi va bene per dolore infiammatorio (da artrite),
  2. Previene il torcicollo,
  3. Valido per le persone con lordosi accentuata e persone con atteggiamento in chiusura perché non stirano i muscoli.
  4. Per chi ha la cervicale rettilinizzata potrebbe aiutare a migliorare la postura, ma andrebbe provato.

Non utile se:

  1. Il dolore al risveglio non è presente,
  2. Se dormi a pancia in giù,
  3. Hai molta cifosi perché le persone con la “gobba” molto pronunciata tendono a portare la testa in avanti.
  4. Fibromialgia.

 

Manuale per l’acquisto del cuscino cervicale

Se decidi di cercare un cuscino cervicale per alleviare il dolore al collo su internet o su Amazon troverai tantissimi risultati.

È incredibile vedere quanti tipi diversi di cuscino ci sono oggi sul mercato.

Provare ad acquistare senza avere un’idea generale di ciò che stai cercando sarebbe un grosso errore:

  1. Perderesti tempo,
  2. Rimarresti confuso.

Tipi di materiale

La prima cosa da capire è: i diversi materiali che vengono utilizzati per il riempimento all’interno dei cuscini.

L’opzione più popolare è il memory foam.

Cuscino-Memory-foam-per-il-dolore-cervicale

Come sapete, il memory foam è un materiale comunemente usato nei materassi.

Questo materiale è progettato per adattarsi alla testa, tenendola in posizione.

Tuttavia, è caldo e non facilita i movimenti.

Quindi, in estate può dare fastidio.

 

Materiali che compongono il cuscino

Tra i materiali più usati ci sono:

  • Piume d’oca,
  • Lattice,
  • Memory foam,
  • Microsfere,
  • Poliestere,
  • Acqua.

Che cos’è un cuscino ortopedico?

Molti cuscini sono definiti “ortopedici” ma non esiste una definizione chiara per intendere cosa significa.

Probabilmente, si intende un cuscino che mantiene le normali curvature della colonna vertebrale, come indicato da alcuni specialisti.

 

Conseguenze di un cuscino sbagliato

Posizione-nel-sonno

Il ruolo principale di un cuscino durante il sonno è quello di sostenere la colonna cervicale in una posizione neutra.

Questo impedisce l’adozione di più posture scorrette della colonna cervicale durante il sonno.

Per postura scorretta intendo una posizione che mantiene i muscoli del collo in allungamento.

L’allungamento costante di un muscolo (in pratica  lo stretching) è una causa di dolore perché:

  1. Causa sovraccarico,
  2. Riduce la circolazione sanguigna.

Tutti ci siamo svegliati almeno una volta nella vita con il torcicollo causato da una pessima posizione durante il sonno.

In pratica, si tratta di una forte contrattura dei muscoli del collo che ci blocca in una determinata posizione.

Questo favorisce non solo la comparsa del dolore al collo, ma anche di altri sintomi collegati, come:

 

Cosa dice la scienza?

Ricerche recenti sull’effetto di diversi tipi di cuscini per soggetti con dolore al collo cronico hanno scoperto che il cuscino che ha ridotto il dolore al risveglio è:

  • Morbido,
  • Con un supporto per il collo.

Uno studio di Bernateck et al. (2008) su 149 persone che soffrivano di dolore al collo e al braccio cornici, mostra che l’utilizzo di un cuscino con supporto cervicale riduce:

  1. Il dolore al risveglio,
  2. I problemi di insonnia causati dal male al collo.

La mancanza di sonno può aumentare il dolore al collo già presente perché:

  • Abbassa la soglia del dolore,
  • Provoca rigidità.

In tanti non sanno questo aspetto, ma è importante.

Se non hai dolore al collo, la carenza di sonno può non causare problemi.

Tuttavia, se hai già dolore le condizioni peggiorano.

Secondo uno studio di Persson del 2006 pubblicato sulla rivista Advances in Physiotherapy su 52 pazienti mostra un effetto positivo sul dolore cervicale dato da un cuscino morbido con:

  • Una forma confortevole,
  • Supporto per la lordosi cervicale.

Inoltre:

  1. Il 77% dei pazienti ha riportato un effetto positivo sul sonno notturno,
  2. Il 61% ha avuto una riduzione del mal di testa.

Secondo uno studio di Persson et al. (1998) su 55 persone che hanno provato 6 cuscini diversi, il cuscino ideale per il dolore cervicale è:

  • Morbido,
  • Non troppo alto,
  • Con un supporto cervicale,
  • Anallergico e dermatologicamente testato,
  • Lavabile.

Questi cuscini riducono il dolore cervicale e quindi migliorano la qualità del sonno.

Quindi, la conclusione dell’autore è che il cuscino può essere consigliato alle persone con male al collo.

Inoltre, la ricerca di et al. ha anche dimostrato che un cuscino che non scalda può ridurre:

  • La sudorazione,
  • La temperatura di tutto il corpo.

Per questo migliora indirettamente la qualità del sonno.

Le caratteristiche termiche dei cuscini possono essere correlate al tipo di materiale utilizzato.

Alcuni studi scientifici hanno testato l’utilizzo di un cuscino personalizzato.

Infatti, in base alle dimensioni di testa, collo e spalle del paziente si può progettare un cuscino su misura.

Per esempio, uno studio di Kushida et al. (2001) mostra che nei pazienti con una lieve apnea ostruttiva che disturba il sonno, un cuscino cervicale aiuta a:

  • Ridurre il russamento,
  • Migliorare la qualità e la ristorazione del sonno,
  • Migliorare la profondità del sonno soggettiva.

Questi studi hanno dimostrato che il supporto di un cuscino è molto correlato alla sua forma.

Inoltre, il materiale del cuscino è un fattore importante che influenza il sostegno del cuscino.

Oltre a temperatura, supporto, materiale e forma, il tempo di utilizzo di un cuscino è un altro fattore da considerare.

Infatti, alcune persone all’inizio potrebbero non essere comodi con il cuscino cervicale.

Tuttavia, con il tempo si abituano e dopo lo accettano tranquillamente.

 

Effetto dei diversi cuscini sui sintomi

  • I cuscini in poliestere non dovrebbero essere raccomandati ai soggetti che soffrono di rigidità cervicale al risveglio.
  • I cuscini in lattice possono essere raccomandati per ridurre il mal di testa o il dolore scapolare e al braccio quando ti alzi.
  • I cuscini in memory foam sono anch’essi utili per il mal di testa e il dolore scapolare e al braccio quando ti svegli.
  • Un cuscino di piume d’oca può causare o peggiorare i dolori cervicali al risveglio (Gordon et al. – 2009).

Leggi anche:

Bibliografia:

  • Liu S-F, Lee Y-L, Liang J-C. Shape design of an optimal comfortable pillow based on the analytic hierarchy process method. Journal of Chiropractic Medicine. 2011;10:229–239. doi: 10.1016/j.jcm.2011.04.002.

  • -Mizuno K., Tsuzuki K., Mizuno K. Effects of head cooling on human sleep stages and body temperature. Int J Biometeorol. 2003;48(2):98–102.

  • Persson L1, Moritz U. Neck support pillows: a comparative study. J Manipulative Physiol Ther. 1998 May;21(4):237-40.
  • Kushida CA1, Sherrill CM, Hong SC, Palombini L, Hyde P, Dement WC. Cervical positioning for reduction of sleep-disordered breathing in mild-to-moderate OSAS. Sleep Breath. 2001 Jun;5(2):71-8.
  • Susan J Gordon,1,2 Karen A Grimmer-Somers,3 and Patricia H Trott4 Pillow use: the behavior of cervical stiffness, headache and scapular/arm pain J Pain Res. 2010; 3: 137–145.
  • Bernateck M, Karst M, Merkesdal S, Fischer MJ, Gutenbrunner C. Sustained effects of comprehensive inpatient rehabilitative treatment and sleeping neck support in patients with chronic cervicobrachialgia: A prospective and randomized clinical trial. Int J Rehab Res. 2008;31(4):342–346.

  • Persson L. Neck pain and pillows – A blinded study of the effect of pillows on non-specific neck pain, headache and sleep. Adv Physiother. 2006;8(3):122–127.

  • Gordon SJ1, Grimmer-Somers K, Trott P. Pillow use: the behaviour of cervical pain, sleep quality and pillow comfort in side sleepers. Man Ther. 2009 Dec;14(6):671-8. doi: 10.1016/j.math.2009.02.006. Epub 2009 May 7.

Dr. Defilippo Massimo

Massimo Defilippo Mi chiamo Massimo Defilippo, sono un Fisioterapista di Rubiera che effettua fisioterapia ed osteopatia dal 2008.
Mi sono laureato con votazione di 110/110 presso l’università degli studi Magna Graecia …. Biografia completa

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


shares
Fisioterapia Rubiera