In questo articolo ti mostro i principali tutori per la mano e il gomito.

Inoltre, ti spiego quando usarli e quando sono sconsigliati.

Quindi, se hai dolore tra il gomito e la mano, questo articolo ti piacerà.

Ok, iniziamo!

La polsiera serve per diversi scopi in base al modello

Danno un sostegno al polso e all’avambraccio, limitando i movimenti:

  • Del polso,
  • Della mano.

L’immobilizzazione e la limitazione dei movimenti dell’articolazione:

  • Possono alleviare il dolore,
  • Favoriscono la guarigione dopo un intervento chirurgico.
polsiera,tutore,polso,blocco,movimenti,dolore,frattura,contusione,tendinite

Tutore per bloccare i movimenti del polso
© Massimo Defilippo

Caratteristiche

Questa polsiera si adatta al polso con un anello intorno al pollice per evitare lo scivolamento.

Può avere:

  • Un’asta di sostegno,
  • Oppure è imbottito con un tessuto morbido all’interno.

I tutori sono leggeri e possono circondare:

  • Solo il polso,
  • Anche una parte dell’avambraccio.

Esistono diversi materiali disponibili:

  • Con pelle scamosciata,
  • Poliestere,
  • Cotone.

Alcune polsiere come la PLE 201 THUMBLOCK® – Tutore rigido per polso e pollice hanno delle cinghie regolabili con ganci o cinturini in Velcro per impostare la larghezza del tutore.

Alcuni modelli hanno delle aperture per:

  • Permettere la circolazione dell’aria,
  • Prevenire la sudorazione.

Esistono polsiere in cui si possono applicare impacchi di caldo o freddo per ridurre il dolore.

I tutori per il polso sono disponibili:

  • Con diverse dimensioni standard,
  • Oppure nel modello unico regolabile.

Alcune polsiere sono intercambiabili tra destra e sinistra mentre altre sono progettate specificamente per un lato o per l’altro.

 

Consigli per la polsiera

Regolare la tensione del tutore allentando il cinturino così la polsiera non è troppo stretta e non rallenta la circolazione della mano.

 

Consultare il proprio medico prima di acquistare una polsiera.

Lui o lei può dire se il tutore al polso è necessario e dev’essere indossato o se può aggravare il disturbo.

Il medico prescrive il modello che dà il miglior supporto e deve dare istruzioni specifiche per sapere quando, dove e quanto tempo bisogna indossare il tutore al polso.

 

Vantaggi della polsiera

Le polsiere danno il supporto necessario al polso lasciando libere le dita.

Per questo motivo il tutore è un utile ausilio quando si eseguono dei movimenti ripetitivi della mano.

La stecca rigida:

  • Mantiene il polso in posizione neutra,
  • Permette di rilassare l’articolazione impedendo la flessione.

Non ci sono polsiere costruite solo per la notte.

 

Svantaggi della polsiera

Molte persone comprano queste polsiere online senza provarle.

Purtroppo, questi tutori non vanno bene per tutti.

Anzi.

Ho visto tante persone peggiorare con il tutore o non riuscire a usarlo.

Questo perché il tutore preme sulla muscolatura dell’avambraccio e della mano.

Questo provoca:

  • Un calo della circolazione,
  • Rigidità del tessuto connettivo.

 

Come trattare la tenosinovite con un tutore al polso

tutore,police,sindrome,de,quervain,dolore,tenosinovite,tendinite,polso

Tutore per la sindrome di De Quervain
© Massimo Defilippo

Istruzioni

Quando il medico diagnostica una tenosinovite di De Quervain, consiglia la terapia ed eventualmente una polsiera.

La polsiera per la sindrome di De Quervain è una stecca che immobilizza il polso e anche il pollice.

Questo tipo di tutore si dovrebbe indossare:

  • Durante il lavoro,
  • Anche a riposo.

Il medico può consigliare di applicare il ghiaccio alla mano e al polso due o tre volte al giorno per ridurre:

  • Il dolore,
  • Il gonfiore.

Si può rimuovere la polsiera solo per applicare il ghiaccio.

Elevare il polso interessato appena possibile, anche mentre si indossa la polsiera.

Così si favorisce il processo di guarigione.

 

Come pulire una polsiera

Istruzioni

  • Mischiare 1/2 cucchiaino di detersivo per bucato delicato in 2 tazze di acqua calda.
  • Mescolare il liquido ottenuto con le dita pulite.
  • Immergere la polsiera nella soluzione.
  • Strofinare il sapone liquido sulla polsiera con un panno o con la punta delle dita per pulire all’interno e all’esterno del tutore. Il detergente rimuove il sudore del corpo.
  • Dopo aver eseguito la pulizia, sciacquare la polsiera con acqua tiepida e spremerla per far uscire il liquido.
  • Lasciare la polsiera su una superficie piana all’aria aperta.

 

Tutore mano polso pollice

tutore,pollice,polso,mano,dolore,tendinite,lesione,frattura

Tutore per il polso e il pollice
© Massimo Defilippo

Per ottenere il miglior risultato dalla polsiera è importante seguire le indicazioni.

Il tutore immobilizza il polso e il pollice in posizione neutra con delle stecche rigide.

Si mantiene la mobilità delle altre dita e la capacità di prendere gli oggetti.

Per quali disturbi è indicato?

Si usa per:

Sindrome di De Quervain,pollice,polso

© fotolia.com

 

Polsiera

Caratteristiche

È un dispositivo medico efficace per la stabilizzazione del polso.

Infatti, riesce a:

  • Ridurre il dolore al polso,
  • Facilitare il recupero dell’articolazione senza limitare i movimenti della mano e delle dita.
Polsiera e cinturino per il gomito

Polsiera e cinturino per il gomito
© Massimo Defilippo

La stecca rigida in alluminio sotto al palmo e le stecche dorsali garantiscono il massimo sostegno.

La polsiera è leggera.

Ideale per:

  • Sindrome del tunnel carpale,
  • Artrite,
  • Slogature.

Nnon compromette lo svolgimento delle attività quotidiane.

È un tutore pratico da infilare e regolare con un sistema di cinturini.

La struttura è in tessuto traspirante e ha un design anatomico.

Con queste caratteristiche assicura:

  • Il massimo Comfort,
  • Un’ottima tollerabilità.

 

Componenti specifici

Lo strato a contatto con la pelle è costituito da cotone al 100%, confortevole al tatto e garantisce una buona traspirazione.

Lo strato esterno è composto da nylon resistente sul quale aderiscono perfettamente le bande di velcro utilizzate per il sistema di chiusura.

Indicazioni della polsiera

  • Patologie Traumatiche: tendiniti, distorsioni, frattura del polso.
  • Patologie Degenerative: sindrome del tunnel carpale, rizoartrosi, artrosi, artrite gottosa, artrite reumatoide.
  • Dopo la rimozione del gesso.

 

Cinturino anti-epicondilite

Caratteristiche del cinturino per il gomito

epicondilite,cinturino,tutore,gel,pressione,tendinite,estensori,supinatori,polso,avambraccio

Cinturino per l’epicondilite
© Massimo Defilippo

Si tratta di un bracciale non elastico che preme sul complesso dei muscoli estensori e rotatori del gomito.

In teoria, allevia il dolore mediante una pressione localizzata:

  • Sui supinatori,
  • Sugli estensori del polso.

Permette di svolgere le normali attività quotidiane

È dotato di uno speciale cuscinetto di gel o d’aria a forma di cilindro per comprimere i muscoli.

La chiusura (cinghia) di velcro permette di regolare la larghezza in base alle dimensioni dell’avambraccio.

Non stringere troppo il cinturino perché può bloccare la circolazione del sangue.

Questo tutore dev’essere indossato tutti i giorni, si può togliere solo durante la notte.

Non è fatto di lattice o neoprene, quindi non ha una copertura rigida.

Il tessuto è confortevole, leggero e traspirante.

Taglie : Media e Grande.

Posizionamento : posizionare il cinturino sull’avambraccio, ad una distanza di 3 cm dal gomito.

È importante ricordare che i cuscinetti di gel non devono essere a livello del gomito, ma a due centimetri (in direzione del polso).

Istruzioni per il lavaggio : lavare a mano a 30°C con sapone neutro e lasciar asciugare orizzontalmente.

Non stirare.

I prezzi oscillano da 20 a 60 Euro.

Si può acquistare:

  • Online,
  • In farmacia,
  • Nei negozi di articoli sanitari.

Consiglio assolutamente di provare il cinturino prima dell’acquisto dato che ad alcune persone fa più male che bene.

Leggi anche:

 

Dr. Defilippo Massimo

Massimo Defilippo Mi chiamo Massimo Defilippo, sono un Fisioterapista di Rubiera che effettua fisioterapia ed osteopatia dal 2008.
Mi sono laureato con votazione di 110/110 presso l’università degli studi Magna Graecia …. Biografia completa

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


shares
Fisioterapia Rubiera