Ultrasuoni terapia

L’ultrasuono è una terapia che utilizza le onde acustiche ad alta frequenza: tra 1 e 3 Mhz, si usano in fisioterapia per l’effetto antinfiammatorio e per sciogliere le aderenze.
Non sono udibili dall’orecchio umano che sente solo i suoni con frequenza minore di 0,02 Mhz.
Il metodo per ottenere gli ultrasuoni è lo stesso usato per l’ecografia.
Il funzionamento della macchina sfrutta l’effetto piezoelettrico inverso.

ultrasuoni terapia, dorso, schiena, bacino, ginocchia, rinforzo, stretching, postura, dolore, lombalgia, fisioterapia e riabilitazione, rachide, piedi, schiena, gel, tendinite, infiammazione, male, stilettata
ultrasuoni terapia
© Massimo Defilippo

Quando una corrente elettrica attraversa i cristalli di quarzo contenuti nella testina, questi si dilatano e comprimono continuamente, producendo una vibrazione che emette onde sonore.

Come funziona?

Ultrasuoni terapia
Ultrasuoni terapia
© Massimo Defilippo

Quando gli ultrasuoni penetrano nel corpo, l’effetto delle vibrazioni muove tutte le particelle interne e stimola il riassorbimento del liquido infiammatorio.
Gli ultrasuoni cedono l’energia al tessuto che attraversano producendo calore.
Un altro effetto provocato è l’aumento della permeabilità della membrana cellulare che favorisce l’ingresso delle sostanze nutrienti e l’eliminazione delle scorie.
Le onde penetrano nel corpo in misura inversamente proporzionale alla frequenza.
Gli ultrasuoni con una frequenza di 3MHZ lavorano in superficie fino ad 1 cm di profondità, mentre se sono a 1MHZ arrivano fino a 3 cm di pronfondità.
L’applicazione sul corpo non è invasiva e nemmeno dolorosa.

Com’è fatta la macchina?


L’apparecchio degli ultrasuoni è costituito da un generatore di corrente e una testa emittente.
La potenza di uscita è compresa in un range da 0,1 a 3 Watt. La durata del trattamento è di 10-15 minuti.
Ci sono due possibili modi di applicazione:

  • Con la testina mobile o a massaggio in cui il fisioterapista scorre il manipolo sulla cute del paziente ed eventualmente lo friziona.
  • Con la testina fissa, tenuta ferma da un braccio meccanico quando la zona da trattare è molto circoscritta come uno sperone calcaneare.

Le indicazioni sono per:

Ci sono degli studi riguardo l’utilizzo degli ultrasuoni per la frattura della Tibia che dimostrano la riduzione dei tempi di consolidamento del 35/40%, ma con un tempo di applicazione di 2/3 ore al giorno.

Le controindicazioni sono:

Leggi anche:

tecar

Tecarterapia

La Tecarterapia è una terapia che sfrutta il principio elettrico del condensatore per curare molti disturbi muscolo scheletrici. Il nome

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu