Mal di schiena

Il mal di schiena (o dolore lombare) è un problema molto comune che colpisce fino al 90% della popolazione almeno una volta nella loro vita.

INDICE


Il dolore lombare non è una malattia specifica, ma un termine generico che comprende tante cause diverse.

esercizio, mckenzie, lombalgia, dolore lombare, schiena

Esercizio mckenzie per lombalgia di tipo meccanico

La lombalgia può essere provocata da tanti disturbi diversi, spesso la risonanza magnetica e gli altri esami sono negativi e le fitte passeranno da sole.
Il mal di schiena è la seconda più frequente patologia neurologica dopo il mal di testa.

Si parla di dolore acuto se è durato meno di un mese e cronico se persiste per un periodo più lungo.

Le cause del mal di schiena

Il dolore lombare è un sintomo.
Le cause più comuni di mal di schiena sono contratture muscolari o malattie di ossa e nervi della colonna vertebrale.
Il dolore che origina da disturbi degli organi addominali, pelvici o toracici si può sentire anche nella parte posteriore del tronco.
Questo si chiama dolore riferito.
Molti disturbi all’interno dell’addome, come l’appendicite, aneurisma dell’aorta, malattie dei reni, disturbi delle ovaie, oltre alle infezioni renali e della vescica possono provocare dolore alla schiena.

Cause del mal di schiena insieme ad altri sintomi

Cause del mal di schiena e Nausea

Un tumore alla colonna vertebrale è un disturbo che può causare dolore alla schiena, insieme a nausea, perdita di appetito, dolore e intorpidimento a braccia e gambe, ecc.
Oltre alle malattie, alcuni farmaci che si usano nel trattamento di problemi lombari possono causare la nausea.
Gli oppioidi che si usano come terapia (per esempio nell’ernia del disco) e gli antidepressivi possono causare effetti collaterali tra cui la nausea.

Altre malattie

Problemi gastrointestinali

Problemi urologici

Condizioni ginecologiche

Altre cause

  • Iperparatiroidismo
  • Aneurisma dell’aorta addominale
  • Alcuni tipi di cancro

Aneurisma,aorta addominale,arteria

Dolore addominale e mal di schiena

Cause

Pancreatite
La pancreatite è l’infiammazione del pancreas (una ghiandola che si trova dietro lo stomaco) causato da: alcol, infezione virale o trauma.
Il dolore addominale superiore e alla schiena è il sintomo iniziale.
È seguita da altri sintomi come nausea e vomito. I sintomi della pancreatite peggiorano dopo mangiato.

Calcoli biliari
I calcoli biliari sono sostanze cristalline che si formano nella cistifellea e poi vanno nel dotto biliare.
Una dieta pessima e l’obesità sono le principali cause dei calcoli biliari.
I sintomi dei calcoli biliari sono mal di pancia, lombalgia, vomito e pancia gonfia.

Calcoli renali
I calcoli renali sono cristalli nei reni dovuti a diversi motivi, come l’accumulo di acido urico o di calcio nei reni.
Il dolore addominale in basso a sinistra e il mal di schiena sono i sintomi dei calcoli al rene sinistro.
Altri sintomi di calcoli renali sono sangue nelle urine, bruciore durante la minzione, perdita di appetito e perdita di peso.

Crampi mestruali
Molte donne hanno i crampi addominali nei giorni che precedono il ciclo mestruale.
I dolori al basso ventre e il mal di schiena sono i sintomi più frequenti del periodo mestruale.
Anche se questo è un problema non grave, bisogna consultare il medico se il paziente sente nausea, vomito, ecc.

Sindrome del colon irritabile
La sindrome del colon irritabile è un disturbo dell’intestino crasso. È caratterizzata da sintomi come disturbi dell’intestino, diarrea, costipazione, nausea, gonfiore, ecc.
A volte, tra i sintomi ci sono anche dolore addominale, mal di schiena e crampi.

Malattie dell’utero
Nelle femmine, dato che l’utero si trova nella zona addominale inferiore, questi disturbi possono causare anche mal di pancia e mal di schiena in basso.
Tra le malattie ginecologiche che provocano dolore addominale e lombalgia ci sono: dismenorrea, fibroma uterino, cisti ovariche.

 

Cause del mal di schiena in base al periodo o al momento in cui si verifica

Colonna vertebrale lombare,corpo,disco,nervo spinale,anulus fibroso,nucleo polposo

Cause del mal di schiena al mattino

Cattiva postura quando si dorme
La gente dorme con una cattiva postura, soffrono spesso di mal di schiena al mattino.

Materasso non adeguato
Nel caso in cui il materasso o il letto su cui la persona dorme non sostengono adeguatamente la parte posteriore, può essere faticoso per i muscoli della schiena e può causare mal di schiena al mattino.

Artrite
Il mal di schiena ricorrente che peggiora al mattino potrebbe essere causato dall’artrite.
L’artrite spinale provoca la distruzione della cartilagine che causa l’infiammazione delle articolazioni.
Il dolore alla schiena da artrite si sente frequentemente, generalmente è forte al mattino.

La spondilosi o artrosi della colonna vertebrale si verifica con l’età perché i dischi intervertebrali si disidratano e il volume diminuisce. L’altezza del disco cala e le vertebre si avvicinano l’una all’altra. In queste circostanze anche un trauma lieve può causare un’infiammazione e lo schiacciamento della radice del nervo.
Questa situazione può provocare la classica sciatica senza la rottura del disco.
Se l’artrosi si verifica a livello delle articolazioni posteriori delle vertebre può causare la sindrome delle faccette articolari che provoca dolore al gluteo e all’inguine.

Stenosi spinale
Lo spazio tra il midollo spinale e le vertebre che lo proteggono, è detto canale spinale. La stenosi lombare si verifica quandol’ampiezza del canale spinale a livello della schiena si riduce notevolmente, la conseguenza è la compressione del nervo che si infiamma.
La degenerazione del disco intervertebrale insieme all’artrosi delle articolazioni vertebrali può causare il restringimento del canale spinale: la stenosi spinale. Questi cambiamenti nel disco e nelle articolazioni causano gravi sintomi e possono essere visti con una radiografia. Una persona con stenosi spinale può avere un dolore che si irradia agli arti inferiori mentre sta fermo in piedi per molto tempo, al mattino oppure camminando per almeno 10/15 minuti.

 

Stenosi lombare,mal di schiena

 

Infiammazione del nervo sciatico

Il nervo sciatico origina dalla zona lombo-sacrale (sopra la zona del gluteo) ed è il nervo più lungo del corpo umano.
Lo sciatico attraversa la zona dell’anca, scende dietro entrambe le gambe e termina a livello dei piedi.
Sintomi
La compressione sul nervo sciatico provoca dolore lombare che si estende alle gambe.
In base alla gravità della pressione sulle radici del nervo sciatico, l’intensità del dolore può essere lieve o fortissima.
La persona che soffre di sciatalgia da ernia del disco nota un peggioramento quando tossisce o starnutisce perché aumenta la pressione addominale e quindi sul disco intervertebrale.
Il paziente sente un forte dolore quando si piega in avanti, inoltre il movimento è limitato.
Il nervo provoca dolore durante uno stiramento o a causa della compressione.
Al mattino il corpo è più alto di 1/2 cm perché i dischi intervertebrali assorbono il liquido in posizione sdraiata.
Il dolore si aggrava al risveglio (quando il paziente si alza da letto) perché il disco ha un volume maggiore e quindi preme di più sul nervo, inoltre la colonna vertebrale è più lunga, quindi il nervo (di lunghezza fissa) è stirato.

L’ernia cervicale che preme sul midollo spinale e provoca dolore dal collo alla schiena e si irradia alle gambe e alle braccia è rarissima. In questo caso il dolore alla schiena e alle gambe si sente quando il paziente piega il collo in avanti.

Cause

L’infiammazione dello sciatico si può verificare a causa di una protrusione discale o ernia.
La protrusione è lo spostamento di tutto il disco, mentre l’ernia è la conseguenza della lesione dell’anello esterno del disco.
Se l’anello esterno si rompe, la parte interna (nucleo) esce dalla sua sede anatomica e si sposta fino a toccare i nervi spinali.

 

Ernia del disco,L5-S1,mal di schiena
La reazione del corpo è un infiammazione che causa gonfiore nella zona e quindi aumenta la pressione sullo sciatico.
Generalmente l’ernia si verifica a causa della cattiva postura o dell’instabilità della colonna vertebrale provocata dalla debolezza muscolare.
Si consiglia di evitare la posizione seduta prolungata, la bicicletta è permessa, ma solo in pianura.
Il dolore può peggiorare dopo la corsa.

Gravidanza: Le donne sono predisposte all’infiammazione del nervo sciatico in gravidanza.
Questo si verifica perché negli ultimi mesi di gravidanza, l’utero ha delle dimensioni grandi e preme sullo sciatico.
Il mal di schiena non è un sintomo della gravidanza, in caso di ritardo del ciclo non bisogna preoccuparsi, infatti si verifica anche nei giorni che precedono le mestruazioni.

 

Contrattura muscolare

Le persone che hanno una contrattura dei muscoli lombari soffrono di rigidità e dolore al mattino che migliora un po’ durante il giorno.
Questo è il tipo di mal di schiena più frequente nei bambini e nell’uomo.
L’aria condizionata o un colpo di freddo può causare questo disturbo, ma anche uno sforzo eccessivo che provoca il “colpo della strega”.
Se la persona ha la schiena bloccata in avanti dopo uno sforzo, significa che ci sono alcuni muscoli troppo contratti. Di solito la gente pensa che il problema è nei muscoli lombari, ma un blocco in avanti è provocato dai flessori dell’anca, soprattutto l’ileopsoas.


Cause mal di schiena durante la notte

Tra le cause del mal di schiena notturno ci sono:

1. Postura del corpo scorretta durante il sonno
2. Troppi cuscini o nessuno
3. Stress
4. Mancanza di esercizio fisico
5. Obesità
6. Calcoli renali
7. Incidenti, infortuni, ecc.
8. Allenamento eccessivo
9. Uso prolungato di scarpe col tacco alto
10. Sforzi muscolari
11. Mal di schiena legato alla gravidanza
12. Sollevamento di pesi troppo pesanti e in maniera non corretta

 

Cause mal di schiena durante la gravidanza

Aumento di peso
L’aumento di peso è la principale causa del mal di schiena in gravidanza, soprattutto negli ultimi mesi.
D’altra parte, a causa delle crescenti dimensioni dell’utero, il centro di gravità della donna si sposta e provoca una modifica della postura.
La conseguenza è il dolore alla schiena e la contrattura dei muscoli.

Alterazioni ormonali
Nelle donne in gravidanza, il corpo rilascia un ormone chiamato relaxina che è fondamentale per rilassare la muscolatura pelvica prima del parto.

Stress
Lo stress è considerato una delle cause significative di dolore alla schiena durante la gravidanza.

Utero retroverso
Il peso del bambino spinge l’utero in avanti e causa la rottura delle aderenze che tenevano l’utero retroverso.
La conseguenza è il mal di schiena.

 

Mal di schiena all’inizio della gravidanza

Cause

  • Allungamento eccessivo di tendini e legamenti
  • Centro di gravità
    Il centro di gravità del corpo si sposta in avanti perché l’utero si espande.
    Questo nuovo equilibrio provoca un cambio della postura.
  • Aumento di peso
  • Ormoni
    Gli ormoni sconvolgono il corpo della donna incinta.
    Il progesterone aumenta la flessibilità dei legamenti nella zona pelvica e le articolazioni diventano meno stabili.
    Questa alterazione fisica causa il mal di schiena in gravidanza.
  • Infezioni delle vie urinarie
  • Postura
  • Stress


Dolore continuo o persistente

Le sindromi da dolore muscolo-scheletrico che producono il mal di schiena sono la fibromialgia e le sindromi da dolore miofasciale.
La fibromialgia provoca dolore diffuso e rigidità in tutto il corpo. I sintomi riportati sono la rigidità generalizzata, l’affaticamento e i dolori muscolari.

La sindrome miofasciale è caratterizzata da fastidio e rigidità su determinate aree del corpo (punti trigger), perdita dell’ampiezza di movimento dei gruppi muscolari colpiti e dolore che si irradia con una distribuzione specifica, ma rimane limitato ad un nervo periferico. Generalmente, il dolore si allevia quando si allunga il gruppo muscolare colpito.
Il dolore miofasciale è accompagnato spesso da contratture muscolari.
Le cicatrici possono provocare dolore alla schiena perché causano la formazione di un tessuto fibroso che è come una toppa nei vestiti, per esempio quella che si forma dopo un parto cesareo.

Le infezioni delle ossa (osteomielite) della colonna vertebrale sono una causa rara di dolore acuto lombare.

L’artrite della colonna vertebrale: la spondilite anchilosante può causare dolore e rigidità nella colonna vertebrale che peggiora al mattino. In genere, la spondilite anchilosante ha il suo esordio negli adolescenti e nei giovani.

 

Spondilite anchilosante,mal di schiena

I tumori, in particolare il cancro, possono essere una fonte di forte lombalgia.

L’infiammazione acuta dei nervi della colonna vertebrale può essere causata dall’infezione dei nervi ad opera dell’herpes zoster virus.
Questa patologia può verificarsi nella zona toracica e provoca dolore nella parte superiore del dorso oppure avviene nella zona lombare e causa dolore nella regione inferiore della schiena.

 

Dolore alla schiena nel lato destro o sinistro

Cause
Il dolore nella parte destra o sinistra della schiena può essere acuto o cronico.

Ernia del disco: La protrusione discale o l’ernia del disco è un disturbo che provoca un aumento di pressione sui nervi spinali.
La conseguenza è l’infiammazione a livello della colonna vertebrale e il dolore che si estende sul fianco destro o sinistro della schiena.


Postura
: La pessima postura è una causa molto frequente di dolore lombare.
Le sedie rigide in ufficio possono provocare dolore alla schiena sul lato destro.
Anche la postura scorretta mentre si dorme, si cammina (per esempio a causa di una distorsione di caviglia) o durante un rapporto sessuale può causare dolore sul lato destro della schiena.

 

Sindrome dell’intestino irritabile: La sindrome del colon irritabile è un disturbo intestinale che causa problemi nel colon (intestino crasso).

Oltre alle cause discusse sopra, ci sono poche altre possibili cause di mal di schiena sul lato destro.

  • Infezione del tratto urinario (UTI)
  • Calcoli renali o nefrite
  • Obesità.
  • Malattia del pancreas come la pancreatite può dare dolore alla schiena a sinistra
  • Un disturbo del fegato provoca mal di schiena a destra.

Altre cause
La sindrome della Cauda equina è un’emergenza sanitaria che consiste nello schiacciamento dei fasci di nervi che si trovano sotto al midollo spinale (a livello delle ultime vertebre della schiena, dell’osso sacro e del coccige).
Il materiale discale si espande nel canale spinale e comprime i nervi.
Chi è colpito può sentire delle fitte dolorose, possibile perdita di sensibilità, disfunzione intestinale e incontinenza urinaria.
Si può verificare anche l’incapacità di controllare la minzione che causa l’incontinenza o l’impossibilità ad iniziare la minzione.

 


Cosa fare? Rimedi naturali per il mal di schiena

Il primo rimedio è il riposo.
Ci sono due posizioni indicate:

  • Paziente sdraiato prono senza il cuscino.
  • Paziente supino con un cuscino sotto la testa e uno sotto le ginocchia.

Non rimanere più di 3 giorni a letto.

Fare un bagno o una doccia caldi: il calore può aumentare l’elasticità dei muscoli e riduce le contratture.
Questo rimedio della nonna aumenta la circolazione sanguigna e aiuta a rilassarsi, inoltre allevia lo stress.

Massaggio: Un massaggio rilassante alla schiena è il modo migliore per avere sollievo.
È importante rivolgersi ad un massaggiatore professionista perché le tecniche di massaggio sbagliate possono provocare un peggioramento del mal di schiena.

Esercizi: I medici prescrivono gli esercizi di ginnastica per la schiena per rinforzare i muscoli e stabilizzare la colonna vertebrale.
Se i muscoli addominali e lombari sono forti sostengono la colonna vertebrale nella vita quotidiana e soprattutto durante gli sforzi.
Gli esercizi di stretching sono utili perché aumentano l’elasticità muscolare e dei legamenti.
Quando il mal di schiena è passato, il nuoto e le passeggiate sono utili per prevenire le recidive.
Gli esercizi Mckenzie sono i più indicati se il dolore compare o peggiora durante alcuni movimenti.

Sollevare e trasportare gli oggetti nel modo giusto: quando si raccoglie e trasporta un oggetto pesante, questo deve stare vicino al corpo.
Bisogna tenere sempre una buona postura, inoltre è fondamentale non rimanere troppe ore consecutive in macchina, ma ogni ora bisogna alzarsi e camminare un po’.

Si possono provare gli esercizi di yoga per il mal di schiena.
Sono davvero utili per alleviare il dolore.


Il Tulsi o Basilico Santo è un balsamo curativo per mente e corpo che si usa da migliaia di anni in India e fa parte della medicina ayurvedica.
Bollire 10 foglie di basilico in una tazza d’acqua.
Continuare l’ebollizione finché si trasforma in sciroppo.
Aggiungere il sale durante la cottura.
Bere questo decotto una volta o due volte al giorno per ridurre il dolore lombare.

Un altro rimedio casalingo comune è il purè di patate. La patata dev’essere sbucciata, tagliata a cubetti e bollita.
Preparare il purè e spalmare sulla schiena quando si raffredda.
Utilizzare un bendaggio per tenere il purè a contatto con la pelle per un’ora.

È possibile preparare quotidianamente una tazzà di tè  con 5 palline di pepe nero, 5 chiodi di garofano e 1 grammo di zenzero secco in polvere.
La tazza di tè speciale dev’essere bevuta due volte al giorno.


Aumentare la quantità di vitamina C nella dieta.
Si consiglia di mangiare molte fragole, pomodori e agrumi.

4 comments on “Mal di schiena
  1. Giovanni,
    grazie per aver scritto tutta l’anamnesi, così è molto più facile.
    Ora, intanto ci tengo a dirti questa cosa, avere un figlio è una cosa naturale, ce l’hanno quasi tutti, il mondo va avanti in questo modo.
    Quindi non ti mettere particolarmente in ansia.
    Hai scritto che corri e fai esercizi, questo è ottimo, ma se non basta a toglierti l’ansia significa che c’è qualcosa che mangi e ti crea malessere, oltre ad alzarti la pressione.
    Io partirei escludendo tutti i cereali, con e senza glutine, puoi mangiare legumi, quinoa e amaranto al loro posto. Io mangio anche le patate e ho la pressione massima tra 100 e 110.
    Per il dolore scapolare, secondo me la cosa migliore per partire sarebbe fare un programma di esercizi mckenzie, considerando che tutti gli esami sono negativi ci può essere qualcosa di meccanico che ti crea problemi, soprattutto alla massima estensione.
    Se il tuo fisioterapista ritiene giusto farti anche delle manipolazine e cercare dei triggeri ancora meglio.
    Purtroppo da qui non posso sapere se hai trigger point attivi, per quello serve un esame fisico.
    A livello venoso, quella parte che ti fa male è dietro al cuore, quindi escluderei quel tipo di problema che di solito si verifica alle gambe.
    Per la schiena bassa, anche in questo caso il mckenzie è molto utile, non ti fermare con la corsa o altri esercizi perché sono fondamentali per la muscolatura e la circolazione.
    Qui un infiammazione intestinale può causare anche mal di schiena, quindi attento di nuovo a quello che mangi, soprattutto ai latticini, ai cereali, agli insaccati e salumi.
    Eviterei anche le bevande stimolanti come tè e caffè.
    Fammi sapere come va.

  2. giovanni ha detto:

    Buongiorno,
    soffro da circa 5 mesi di un fastidio/ dolore tra le scapole, alla mia destra all’altezza della scapola a circa 3-4 cm dalla colonna, visita medico base, ortopedico e fisiatra ma visite a me sembrate un po’ superficiali,, comunque nessun medico mi ha saputo risolvesse il problema di questo fastidio. Premetto che fino a qualche mese fa sentivo oltre al punto fisso sopra descritto anche un dolore diffuso a dx e sn della colonna interscapolare ma l’ho ricondotto al lavoro fisico. in effetti ora che non sto lavorando molto ho solo quel punto che mi duole. A gennaio ho avuto giorni con 40 di febbre e credo di avere avuto influenza( anche se ho avuto solo febbre alta, no gambe stanche o altro…) ma in quel momento i dolori alla schiena erano veramente noiosi da sopportare.
    Ora spesso sento il desiderio di inarcare la schiena all’indietro o piegadomi in avanti per”scrocchiarla” o tirarmi le braccia/gomito verso il petto per stirare la parte della schiena. Ogni tanto quando inarco la schiena all’indietro sento una speci di fitta in mezzo, ma capita ogni tanto.
    Ho sempre fatto sport, magari in modo alternato, corsa nuoto ginnastica artistica per solo due anni da giovane, ora corro una mezzoretta al giorno e faccio abbastanza stretching.
    Da molto soffro anche di fastidio alla parte bassa della schiena soprattutto se passeggio piano piano, e spesso devo stirare la schiena chinandomi con mani sulle caviglie e piegandomi alla massima estensione( ma credo che questo possa essere ricondotto ad una iperlordosi diaframmatica che mi avevano ipotizzato.)
    Diventerò padre tra poco e quest situazione fisica mi mette ansia…
    Per completare il quadro:
    0- da molto tempo ho difficoltà nella spalla destra, mi spiego: da un po’ di tempo vedo che faccio difficoltà a ruotare indietro con mani giunte o a mettere il braccio destro dietro la schiena. Mi sono accorto che mi faceva male forse in eseguito a movimenti sul lavoro. non riuscivo a fare le flessioni in verticali appoggiato al muro che solitamente faccio dopo la corsa insieme ad altri esercizi e stretching. Quando corro non mi sembra di sentire il fastidio al punto intercostale.
    Recentemente con una pallina contro il muro mi massaggio il punto ma negli ultimi giorni mi duole anche un punto proprio sulla colonna vicino al fastidio sopracitato, ma molto leggero come fosse pigiare su un livido…
    1-da circa 4-5 mesi ho iniziato ad avere un raschietto in gola, avevo sempre desiderio di schiarire la gola e facendo fibroendoscopia mi hanno diagnosticato lieve reflusso ( floglosi catarrale a livello della regione interaritenoidea e retrolaringea come da reflusso gastroesofageo), mi hanno prescritto omeoprazolo da 20mg e gaviscon, migliorato u po’ ma sento sempre una sorta di fastidio nella deglutizione collocato in prossimità in basso verso la tiroide.
    a tal proposito ho fatto anche eco toroide e paratiroidi ma tutto posto così come esami tsh, anti tpo, anti tg. comunque questo tipo di leggero fastidio nella deglutizione in basso persiste.
    2- Per quanto riguarda esami sangue ho fatto anche pcr e ves che sono regolari per verificare eventuali infiammazioni, infezioni…. altri valori regolari, compresi trigliceridi glicemia ecc.
    C’è solo un valore leggermente sballato che mi turba : da qualche mese leuociti leggermente bassi, nelle varie analisi ripetute variano da 3.4 a 3.6 (con valori di riferimento tra 4-10) e neutrofili oscillanti tra 1.60 e 1.85 (con valori di riferimento tra 1.9.-8.50), Pensavo ad una pseudoleucopenia ma ves e pcr non indicano stati infiammatori o altro….
    3- soffrendo di ipercolesterolemia familiare ho fatto ecodoppler al collo e trovata placca al 30 % sulla arteria carotidea alla mia destra e ispessimento intimale bilaterale.
    4- sono donatore avis e ho sempre avuto 80 -120 di pressione ma ultimamente ho riscontrato pressione alta circa 85-95 / 135-145
    5- ho fatto anche un eco addome che non ha dato alcun esito irregolare
    6- rx torace e visita pneumologo : nulla da evidenziare se non qualche minuscolo deposito forse di polvere di legno dovuta ai lavori co prescrizione di antiinfiammatorio per aerosol
    7-in questi ultimi giorni ho continue fascicolazioni al braccio e avambraccio sinistro, mi farò prescrivere dal medico un elettromiografia e visita neurologica
    8- in questi ultimi giorni ho riscontato qualche puntino rosso sul glande ( forse candidosi?)
    9- farò a breve un eco-cuore perché sentivo soprattutto il mese scorso tachicardia
    Dunque convivo con fastidio gola, fastidi schiena e punto scapola, fascicolazioni e tanta ansia…
    Secondo lei d cosa può essere causato il fastidio interscapolare alla schiena? Muscolare, trigger point?
    Dolore riferito? Venoso?
    Come posso fare ?

  3. Grazie 1000, cerco sempre di fare un articolo utile per i miei utenti.

  4. Vigor ha detto:

    ottimo ma soprattutto completo articolo sui dolori lombari e di schiena, complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Geographica  –  What City Do You See?