Il mal di schiena (o dolore lombare) è un problema molto comune che colpisce fino al 90% della popolazione almeno una volta nella vita.
Dolore lombare non è una malattia specifica, ma un termine generico che comprende tante cause diverse.

Si parla di dolore:

  1. Acuto nei primi 2/3 giorni
  2. Sub-acuto fino a un mese e mezzo,
  3. Cronico se persiste per un periodo più lungo.

 

Le cause del mal di schiena

Cause-del-mal-di-schiena

Le cause più comuni di mal di schiena sono soprattutto:

  1. Il tessuto connettivo (un tessuto fibroso che unisce tutte le strutture del corpo) che può avere delle aderenze o si può accorciare preme su nervi e vasi sanguigni;
  2. Trigger points attivi, cioè dei piccoli nodulini formati da fibre muscolari contratte che non si rilassano nemmeno a riposo,
  3. Un calo della circolazione, questo provoca una sofferenza delle cellule che non hanno nutrienti e ossigeno, inoltre non riescono ad eliminare gli scarti. Può derivare da ostruzioni interne ai vasi sanguigni o alla pressione del tessuto connettivo.
  4. Alcuni alimenti che provocano infiammazione perché contengono molti Omega 6 o Istamina;
  5. Alcune sostanze tossiche e farmaci;
  6. Malattie degli organi addominali e pelvici (del bacino). Anche in questo caso, si parla spesso di problemi causati da tensioni del tessuto connettivo.

 

Perché il tessuto connettivo degli organi può causare dolore?

Il tessuto connettivo collega ogni muscolo, osso, organo, ecc. del corpo.

Serve per tenere unite le strutture dell’organismo e dare la forma al nostro corpo.

Senza di esso, le ossa cadrebbero come un sacco di rottami.

E gli organi?

Considera che ogni organo si deve muovere durante la respirazione:

  1. Quando inspiriamo, il diaframma scende e spinge gli organi verso il basso,
  2. Quando espiriamo, il diaframma sale e porta dietro anche gli organi.

Se un organo è bloccato da tensioni di legamenti o tessuto connettivo superficiale, non riesce a funzionare correttamente e si possono sviluppare dei disturbi e il dolore.

Quindi, è fondamentale migliorare l’elasticità:

  1. Cambiando spesso posizione,
  2. Con l’esercizio fisico.

Se questo non bastasse, il fisioterapista o l’osteopata possono sciogliere le tensioni con la terapia manuale.

Inoltre, il dolore che origina da disturbi degli organi addominali, pelvici o toracici si può sentire anche nella schiena bassa.
Questo si chiama dolore riferito.
Per esempio Molti disturbi all’interno dell’addome possono provocare dolore alla schiena, come:

  1. Aneurisma dell’aorta,
  2. Malattie dei reni,
  3. Disturbi delle ovaie,

Infine, la lombalgia può essere influenzata da fattori psicologici, come stress, depressione e / o ansia.

 

Come capire l’origine del dolore?

Le caratteristiche del dolore aiutano a capire da quale tessuto o da quale organo proviene questo sintomo.

Nella maggioranza dei casi, il dolore origina dai muscoli o dal tessuto connettivo.

Il dolore muscolare ha queste caratteristiche:

Dolore muscolare o del tessuto connettivo

Il dolore muscolare o del tessuto connettivo è più diffuso, si può sentire in un area più ampia e non è localizzato precisamente.

Dolore muscolare o del tessuto connettivo

Per esempio, il dolore che origina da alcuni muscoli glutei si può sentire lungo la gamba fino al piede.

Se il paziente migliora durante una doccia calda, il problema è generalmente muscolare.

Che effetto hanno i farmaci sul dolore muscolare o connettivale?

Il dolore da contrattura muscolare:

  • Non risponde ai farmaci antinfiammatori,
  • Migliora con i miorilassanti.

Inoltre, non è mai un dolore costante.

Molta gente pensa che se il dolore si estende al gluteo o sotto, l’origine debba essere il nervo.

Invece di solito è il tessuto connettivo che schiaccia dei piccoli nervi e vasi sanguigni e provoca:

  1. Dolore,
  2. La formazione di trigger point attivi.

 

Dolore infiammatorio

Il dolore infiammatorio è ben localizzato e può essere costante, anche se può peggiorare in alcuni movimenti o posizioni.

L’infiammazione si può verificare:

  1. Nei nervi,
  2. Nelle articolazioni,
  3. Nel tessuto connettivo.

Nei muscoli si può verificare solo se c’è una lesione o strappo.

Attenzione però, l’infiammazione può essere di due tipi:

  1. Nei primi 3 giorni è definita acuta perché è caratterizzata da gonfiore, dolore, calore e spesso rossore.
  2. Dopo i primi giorni, l’infiammazione diventa cronica e spariscono i segni visibili: gonfiore, rossore e calore.
Colonna vertebrale lombare,corpo,disco,nervo spinale,anulus fibroso,nucleo polposo

© alamy.com

L’infiammazione:

  1. Risponde ai farmaci antinfiammatori e al cortisone,
  2. Non migliora con i farmaci miorilassanti.

Se il paziente dice che sta meglio quando applica il ghiaccio o comunque con il freddo, penso ad un’infiammazione.

Dove si sente il dolore?

Il dolore articolare o del tessuto connettivo si sente in una zona limitata e specifica.

 

Dolore del nervo

Il dolore del nervo si sente lungo il decorso del nervo come una corda tesa.

Si tratta di un dolore fortissimo che ti blocca durante i movimenti.

Infatti il nervo fa più male in caso di:

  1. Compressione,
  2. Stiramento.

 

Dolore causato da un tumore

La prima cosa che voglio dire è tranquillizzare il lettore perché il mal di schiena a causa di un tumore è raro.

Questa premessa è necessaria perché tante persone potrebbero angosciarsi inutilmente.

Quindi, io qui dò alcuni dati, ma poi bisogna sempre rivolgersi al medico.

Quali sono le caratteristiche del dolore nel paziente con tumore (Delitto et al. – 2012)?

caratteristiche-del-dolore-nel-paziente-con-tumore

  1. Dolore costante che non cambia modificando la posizione o facendo un movimento,

  2. Dolore che peggiora di notte o in piedi a causa del carico corporeo,

  3. Non c’è sollievo con il riposo a letto (Henschke et al. – 2007).

Queste sono le caratteristiche generali, ma non si presenta sempre allo stesso modo nei pazienti.

Quando si sospetta un tumore?

  • Età maggiore o uguale a 50 anni,
  • Storia precedente di cancro,
  • Durata del dolore maggiore di 1 mese,
  • La terapia conservativa non funziona,
  • Perdita di peso inspiegabile,
  • Febbre,
  • Dolore toracico,
  • Malessere generale (van Tulder et al. – 2005),
  • Velocità di eritrosedimentazione (VES) alta,
  • Anemia (Deyo et al. – 1988).

Quando-si-sospetta-un-tumore

 

Mal di schiena causato da un’infezione

Il dolore lombare può essere causato da un infezione, per esempio:

  1. Ascesso spinale,

  2. Tubercolosi,

  3. Osteomielite.

Quali sono i fattori di rischio?

  1. Infezione recente (urinaria, della pelle, ecc.)

  2. Utilizzo di droga endovenosa,

  3. Immunodepressione.

Quali sono le caratteristiche del mal di schiena da infezione?

  1. Dolore costante che aumenta con il carico corporeo,

  2. Febbre,

  3. Malessere,

  4. Gonfiore,

  5. Rigidità della colonna vertebrale.

 

Mal di schiena causato da una frattura vertebrale

I fattori di rischio sono:

  • Un trauma importante a qualunque età (caduta dall’alto, incidente in auto, ecc.),
  • Un trauma lieve se ha più di 50 anni,

  • Età maggiore di 75 anni (anche senza trauma).

  • Assunzione di cortisonici per un lungo periodo.

Mal di schiena causato da una frattura vertebrale

Le caratteristiche del dolore sono:

  1. Dolore nel punto in cui c’è la frattura.

  2. Aumento del dolore quando appoggi il peso del corpo sul piede (quindi quando cammini).

 

Mal di schiena causato da un’aneurisma dell’aorta addominale

I fattori di rischio sono:

  • In presenza di una malattia vascolare periferica o una malattia coronarica e fattori di rischio associati (Età > 50 anni, Soggetto fumatore, Pressione alta, Diabete mellito)

  • Sesso femminile,

  • Razza non Caucasica,

  • Storia familiare di aneurisma dell’aorta,

  • Età oltre i 70 anni.

Quali sono le caratteristiche del dolore da Aneurisma?

  1. Sintomi non correlati al movimento,

  2. Dolore alla schiena, all’addome o all’inguine,

  3. Presenza di un soffio nell’area epigastrica centrale che si sente all’auscultazione.

Aneurisma,aorta addominale,arteria

© alamy.com

 

Altre malattie che causano mal di schiena

Problemi gastrointestinali

Problemi urologici

malattie-che-causano-mal-di-schiena

  • Calcoli renali
  • Cisti renali
  • Ascesso renale

Disturbi ginecologici

Disturbi-ginecologici-che-causano-mal-di-schiena

  • Endometriosi
  • Sindrome premestruale
  • Gravidanza
  • Cisti ovarica o tumore alle ovaie

Altre cause

  • Iperparatiroidismo
  • Aneurisma dell’aorta addominale
  • Alcuni tipi di cancro

 

Mal di schiena nei bambini e negli adolescenti

Molti pensano che sia impossibile, ma oggi tanti bambini e adolescenti soffrono di mal di schiena.

La causa principale è il cambiamento dello stile di vita.

Le persone della mia generazione (anni 80) o più vecchie sono cresciute all’aperto, sempre fuori a correre e giocare.

Oggi, i ragazzi crescono:

  1. Al computer,
  2. Guardando il telefonino o la televisione.

Certamente non è l’unica causa, infatti bisogna sempre andare dal medico, soprattutto se il bambino ha meno di 4 anni.

Però la sedentarietà può causare dolore lombare anche ai bambini e ai ragazzi.

Cosa dice la scienza?
Le femmine sono più colpite dei maschi.

Inoltre, chi usa uno zaino che pesa almeno il 20% del peso corporeo ha più probabilità di soffrire di dolore lombare.

Soprattutto se il bambino:

  1. Va a scuola a piedi,
  2. Sostiene lo zaino con una mano.

Un altro fattore di rischio è l’abitudine a sedersi sul bordo della sedia (Viry et al. – 1999).

Secondo una ricerca di Balagué et al. (1976), il mal di schiena non causato da malattie, non ha legami con:

  1. La forza muscolare,
  2. Il tipo di attività sportiva praticata.

 

Gli esami permettono di fare la diagnosi?

I risultati degli esami diagnostici non sono correlati ai sintomi (Wiesel et al. – 1984).

Molte persone con ernia, stenosi spinale o bulging discale non hanno sintomi (Boden et al. – 1990).

Questo dimostra che non si può fare la diagnosi guardando un referto della TAC, RMN o mielografia al computer (Hitselberger et al. – 1968).

Per capire l’origine del dolore serve il controllo della storia clinica e un attenta valutazione fisica del paziente, in particolare:

  1. Della postura (per capire dove sono le tensioni muscolari),
  2. Della consistenza dei muscoli e del tessuto connettivo,
  3. Della limitazione dei movimenti.

 

 

Cause del mal di schiena insieme ad altri sintomi

Cause del mal di schiena e Nausea

Un tumore alla colonna vertebrale in fase avanzata è un disturbo che può causare dolore alla schiena, insieme a:

  1. nausea,
  2. perdita di appetito,
  3. dolore e intorpidimento a braccia e gambe, ecc.

Pancreatite acuta o cronica

Si tratta dell’infiammazione del pancreas.

La pancreatite acuta è caratterizzato da:

  • Dolore improvviso e intenso al centro dell’addome superiore,
  • Il dolore si può estendere alla schiena,
  • Febbre,
  • Nausea o vomito,
  • Addome rigido e duro,
  • Battito cardiaco accelerato.

Farmaci
Oltre alle malattie, alcuni farmaci che si usano nel trattamento di problemi lombari possono causare la nausea.
Gli oppioidi che si usano come terapia (per esempio nell’ernia del disco) e l’interruzione dell’assunzione degli antidepressivi possono causare effetti collaterali tra cui la nausea (Rogers et al. – 2015).

Dolore addominale e mal di schiena

Cause
Pancreatite
La pancreatite è l’infiammazione del pancreas (una ghiandola che si trova dietro lo stomaco) causato generalmente da:

  • Alcol,
  • Infezione virale
  • Trauma.

Il dolore addominale superiore e alla schiena può essere il sintomo iniziale (Poulsen et al. – 2013).
È seguita da altri sintomi come nausea e vomito.

I sintomi della pancreatite peggiorano dopo mangiato.Calcoli biliari
I calcoli biliari sono sostanze cristalline che si formano nella cistifellea e poi vanno nel dotto biliare.
Una dieta pessima e l’obesità sono le principali cause dei calcoli biliari.
I sintomi più frequenti dei calcoli biliari sono:

  • Mal di pancia,
  • Lombalgia nel lato destro,
  • Vomito,
  • Pancia gonfia.

Calcoli renali

Calcoli-renali

I calcoli renali sono cristalli nei reni dovuti a diversi motivi, come l’accumulo di acido urico o di calcio nei reni.
Il dolore addominale in basso a sinistra e il mal di schiena sono i sintomi dei calcoli al rene sinistro.
Altri sintomi di calcoli renali sono:

  • Sangue nelle urine,
  • Bruciore durante la minzione,
  • Perdita di appetito.

 

Crampi mestruali
Molte donne hanno i crampi addominali nei giorni che precedono il ciclo mestruale.
I dolori al basso ventre e il mal di schiena sono i sintomi più frequenti del periodo mestruale.

Sindrome del colon irritabile
La sindrome del colon irritabile è un disturbo dell’intestino crasso.

È caratterizzata da sintomi come:

  1. disturbi dell’intestino,
  2. diarrea,
  3. costipazione,
  4. nausea,
  5. gonfiore.

A volte, tra i sintomi ci sono anche:

  • Dolore addominale,
  • Mal di schiena,
  • Crampi.

Malattie dell’utero
Nelle femmine, dato che l’utero si trova nella zona addominale inferiore, questi disturbi possono causare anche:

  1. Mal di pancia,
  2. Mal di schiena in basso.

Tra le malattie ginecologiche che provocano dolore addominale e lombalgia ci sono:

  1. Dismenorrea,
  2. Fibroma uterino,
  3. Cisti ovariche.

Cause del mal di schiena in base al periodo o al momento in cui si verifica

Cause del mal di schiena al mattino

Cause-del-mal-di-schiena-al-mattino

Cattiva postura quando si dorme
La gente che dorme con una cattiva postura soffre spesso di mal di schiena al mattino.

Materasso non adeguato
Nel caso in cui il materasso o il letto su cui la persona dorme non sostengono adeguatamente la schiena i muscoli possono rimanere lievemente stirati tutta la notte e questo può causare mal di schiena al mattino.

 

Artrite
Il mal di schiena ricorrente che peggiora al mattino potrebbe essere causato dall’artrite.
L’artrite spinale provoca la distruzione della cartilagine e causa l’infiammazione delle articolazioni.

La spondilosi o artrosi della colonna vertebrale si verifica con l’età perché i dischi intervertebrali si disidratano e il volume diminuisce.

L’altezza del disco cala e le vertebre si avvicinano l’una all’altra.

Anche se tante persone pensano che questa degenerazione articolare causi dolore, in realtà non fa male.

Stenosi spinale
Lo spazio tra il midollo spinale e le vertebre che lo proteggono, è detto canale spinale.

La stenosi lombare si verifica quando l’ampiezza del canale spinale a livello della schiena si riduce notevolmente, la conseguenza è la compressione del nervo che si infiamma.

La degenerazione del disco intervertebrale insieme all’artrosi delle articolazioni vertebrali può causare il restringimento del canale spinale: la stenosi spinale.

Questi cambiamenti nel disco e nelle articolazioni possono essere visti con una radiografia.

Secondo la medicina convenzionale, Una persona con stenosi spinale può avere un dolore che si irradia agli arti inferiori:

  • mentre sta fermo in piedi per molto tempo,
  • camminando per almeno 5 minuti.

Questo però non spiega perché tante persone con stenosi grave non hanno sintomi.

Stenosi lombare,mal di schiena

© alamy.com

Contrattura muscolare
Le persone che hanno una contrattura dei muscoli lombari soffrono di rigidità e dolore al mattino che migliora un po’ durante il giorno.
L’aria condizionata o un colpo di freddo può causare questo disturbo, ma anche uno sforzo eccessivo che provoca il “colpo della strega”.
Se la persona ha la schiena bloccata in avanti dopo uno sforzo, significa che ci sono alcuni muscoli troppo contratti.

Contrattura-muscolare

Di solito la gente pensa che il problema è nei muscoli lombari, ma un blocco in avanti è provocato dai flessori dell’anca, soprattutto l’ileopsoas.

Cause mal di schiena durante la notte

Tra le cause del mal di schiena notturno ci sono:
1. Postura del corpo scorretta durante il sonno
2. Troppi cuscini o nessuno
3. Stress
4. Mancanza di esercizio fisico
5. Obesità
6. Calcoli renali
7. Uso prolungato di scarpe col tacco alto

Cause mal di schiena durante la gravidanza

Aumento di peso
L’aumento di peso è la principale causa del mal di schiena in gravidanza, soprattutto negli ultimi mesi.
D’altra parte, a causa delle crescenti dimensioni dell’utero, il centro di gravità della donna si sposta e provoca una modifica della postura.
La conseguenza è il dolore alla schiena e la contrattura dei muscoli.

Alterazioni ormonali
Nelle donne in gravidanza, il corpo rilascia un ormone chiamato relaxina che è fondamentale per rilassare la muscolatura pelvica prima del parto.

Stress
Lo stress è considerato una delle cause significative di dolore alla schiena durante la gravidanza.

Sindrome dell’articolazione sacro-iliaca

Durante la gravidanza, e specialmente durante l’ultimo trimestre, il corpo femminile produce una quantità maggiore di ormone relaxina.

Questo ormone serve per facilitare il passaggio del bambino nel canale del parto.

Tuttavia, agisce su molti tessuti del corpo.

Una delle principali aree di azione della relaxina è l’articolazione sacroiliaca.

Questo ormone:

  1. Provoca una maggior elasticità dei legamenti dell’articolazione sacroiliaca,
  2. Aumenta la mobilità dell’articolazione.

In alcuni casi, l’ipermobilità causa:

  1. Instabilità dell’articolazione,
  2. Dolore.

Il carico del peso corporeo (quando sei in piedi) e l’attività fisica generalmente peggiorano i sintomi.

 

Mal di schiena all’inizio della gravidanza

Cause

  • Allungamento eccessivo di tendini e legamenti
  • Centro di gravità
    Il centro di gravità del corpo si sposta in avanti perché l’utero si espande.
    Questo nuovo equilibrio provoca un cambio della postura.
  • Aumento di peso
  • Ormoni
    Gli ormoni sconvolgono il corpo della donna incinta.
    Il progesterone aumenta la flessibilità dei legamenti nella zona pelvica e le articolazioni diventano meno stabili.
    Questa alterazione fisica causa il mal di schiena in gravidanza.
  • Infezioni delle vie urinarie
  • Postura
  • Stress

Dolore continuo o persistente

1) Le sindromi da dolore muscolo-scheletrico che producono il mal di schiena sono:

  • La fibromialgia
  • Le sindromi da dolore miofasciale.

La fibromialgia provoca dolore diffuso e rigidità in tutto il corpo.

I sintomi riportati sono:

  • La rigidità generalizzata,
  • La stanchezza
  • I dolori muscolari.

Il dolore miofasciale è caratterizzato da:

  1. Trigger point attivi, cioè piccoli noduli di muscolo contratto che causano dolore anche a distanza.
  2. Contratture muscolari.

2) Le cicatrici possono provocare dolore alla schiena perché causano la formazione di un tessuto fibroso che è come una toppa nei vestiti, per esempio quella che si forma dopo un parto cesareo.
3) Le infezioni delle ossa (osteomielite) della colonna vertebrale sono una causa rara di dolore acuto lombare.
4) L’artrite della colonna vertebrale: la spondilite anchilosante può causare dolore e rigidità nella colonna vertebrale che peggiora al mattino.

In genere, la spondilite anchilosante ha il suo esordio negli adolescenti e nei giovani.

Spondilite anchilosante,mal di schiena

© alamy.com

5) I tumori, in particolare il cancro, possono essere una fonte di forte lombalgia.
6) L’infiammazione acuta dei nervi della colonna vertebrale può essere causata dall’infezione dei nervi ad opera dell’herpes zoster virus.
Questa patologia può verificarsi:

  1. Nella zona toracica e provoca dolore nella parte superiore del dorso
  2. Nella zona lombare e causa dolore nella regione inferiore della schiena.

Cosa fare? Rimedi naturali per il mal di schiena

Il primo rimedio è il riposo.
Ci sono due posizioni indicate:

  • Paziente sdraiato prono senza il cuscino.
  • Paziente supino con un cuscino sotto la testa e uno sotto le ginocchia.

Non rimanere più di 3 giorni a letto.

Molte persone pensano che non si possa andare a lavorare con il mal di schiena.

Inoltre, evitano altre attività della vita quoditiana (Besen et al. – 2015).

Questo peggiora il dolore e ritarda il ritorno al lavoro,

Secondo uno studio di George et al. (2006), l’intensità del dolore e la percezione della disabilità dipendono anche dalla paura di fare le attività della vita quotidiana perché possono causare o peggiorare il dolore.

Fare un bagno o una doccia caldi: il calore può aumentare l’elasticità dei muscoli e riduce le contratture.
Questo rimedio della nonna aumenta la circolazione sanguigna e aiuta a rilassarsi, inoltre allevia lo stress.

Massaggio: Un massaggio rilassante alla schiena è il modo migliore per avere sollievo.

Il massaggio:

  • Deve sciogliere le tensioni muscolari e connettivali di tutto il corpo
  • Migliora la circolazione.

È importante rivolgersi ad un massaggiatore professionista perché le tecniche di massaggio sbagliate possono provocare un peggioramento del mal di schiena.

Esercizi: I medici prescrivono gli esercizi di ginnastica per la schiena per:

  1. Migliorare il controllo dei muscoli profondi dell’addome e della colonna vertebrale,
  2. Stabilizzare la colonna vertebrale.

Il nuoto e le passeggiate sono utili per curare e per prevenire le recidive.
Gli esercizi Mckenzie sono i più indicati se il dolore compare o peggiora durante alcuni movimenti.

esercizio, mckenzie, lombalgia, dolore lombare, schiena

Esercizio mckenzie per lombalgia di tipo meccanico
© Massimo Defilippo

Postura
Sollevare e trasportare gli oggetti nel modo giusto: quando si raccoglie e trasporta un oggetto pesante, questo deve stare vicino al corpo.
Bisogna tenere sempre una buona postura, inoltre è fondamentale non rimanere troppe ore consecutive in macchina, ma ogni ora bisogna alzarsi e camminare un po’.


Il Tulsi o Basilico Santo è un balsamo curativo per mente e corpo che si usa da migliaia di anni in India e fa parte della medicina ayurvedica.

Preparazione:

  • Bollire 10 foglie di basilico in una tazza d’acqua.
  • Continuare l’ebollizione finché si trasforma in sciroppo.
  • Aggiungere il sale durante la cottura.
  • Bere questo decotto una volta o due volte al giorno per ridurre il dolore lombare.

Leggi anche:

Bibliografia:

  • Anthony Delitto, PT, PhD, Steven Z. George, PT, PhD, Linda Van Dillen, PT, PhD, Julie M. Whitman, PT, DSc, Gwendolyn A. Sowa, MD, PhD, Paul Shekelle, MD, PhD, Thomas R. Denninger, DPT, and Joseph J. Godges, DPT, MA Low Back Pain Clinical Practice Guidelines Linked to the International Classification of Functioning, Disability, and Health from the Orthopaedic Section of the American Physical Therapy Association J Orthop Sports Phys Ther. 2012 Apr; 42(4): A1–57.
  • Deyo RA1, Diehl AK. Cancer as a cause of back pain: frequency, clinical presentation, and diagnostic strategies. J Gen Intern Med. 1988 May-Jun;3(3):230-8.
  • van Tulder M, Becker A, Bekkering T, Breen A, Gil del Real MT, Hutchinson A, Koes B, Laerum E, Malmivaara A (2004) European guidelines for the management of acute nonspecific low back pain in primary care. European Commission, Geneva. Available at http://www.backpaineurope.org, accessed 1st May, 2005
  • Nicholas Henschke, Christopher G. Maher, and Kathryn M. Refshauge Screening for malignancy in low back pain patients: a systematic review Eur Spine J. 2007 Oct; 16(10): 1673–1679.
  • Viry P1, Creveuil C, Marcelli C. Nonspecific back pain in children. A search for associated factors in 14-year-old schoolchildren. Rev Rhum Engl Ed. 1999 Jul-Sep;66(7-9):381-8.
  • Balagué F, Damidot P, Nordin M, Parnianpour M, Waldburger M Cross-sectional study of the isokinetic muscle trunk strength among school children. Spine (Phila Pa 1976). 1993 Jul; 18(9):1199-205.
  • Boden SD, Davis DO, Dina TS, Patronas NJ, Wiesel SW Abnormal magnetic-resonance scans of the lumbar spine in asymptomatic subjects. A prospective investigation. J Bone Joint Surg Am. 1990 Mar; 72(3):403-8.

  • Wiesel SW, Tsourmas N, Feffer HL, Citrin CM, Patronas N A study of computer-assisted tomography. I. The incidence of positive CAT scans in an asymptomatic group of patients. Spine (Phila Pa 1976). 1984 Sep; 9(6):549-51.

  • Htselberger WE, Witten RM. Abnormal myelograms in asymptomatic patients. J Neurosurg. 1968 Mar;28(3):204-6.

  • Emma Rogers,1 Sonal Mehta, MD,2 Rose Shengelia, MD,2 and Manney Carrington Reid, MD, PhD2 Four Strategies for Managing Opioid-Induced Side Effects in Older Adults Clin Geriatr. Author manuscript; available in PMC 2015 May 4.
  • Jakob Lykke Poulsen, Søren Schou Olesen, Lasse Paludan Malver, Jens Brøndum Frøkjær, and Asbjørn Mohr Drewes Pain and chronic pancreatitis: A complex interplay of multiple mechanisms World J Gastroenterol. 2013 Nov 14; 19(42): 7282–7291.
  • Besen E, Young AE, Shaw WS Returning to work following low back pain: towards a model of individual psychosocial factors. J Occup Rehabil. 2015 Mar; 25(1):25-37.

  • George SZ1, Fritz JM, McNeil DW. Fear-avoidance beliefs as measured by the fear-avoidance beliefs questionnaire: change in fear-avoidance beliefs questionnaire is predictive of change in self-report of disability and pain intensity for patients with acute low back pain. Clin J Pain. 2006 Feb;22(2):197-203.

Dr. Defilippo Massimo

Massimo Defilippo Mi chiamo Massimo Defilippo, sono un Fisioterapista di Rubiera che effettua fisioterapia ed osteopatia dal 2008.
Mi sono laureato con votazione di 110/110 presso l’università degli studi Magna Graecia …. Biografia completa

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


shares
Fisioterapia Rubiera