I traumi alle dita possono essere lievi contusioni o gravi, in questo caso possono causare:

  • Fratture,
  • Lussazioni,
  • Lesioni di tendini e nervi.

 

Frattura del dito

L’articolazione del dito che si rompe più spesso è la nocca.

In pratica, la giuntura tra:

  • L’osso del palmo,
  • Le dita.

Quest’articolazione si infortuna spesso nelle attività con il pugno chiuso.

Una frattura di questa giuntura è conosciuta come la frattura del pugile perché si verifica quando si dà un pugno.

Questo tipo di rottura si chiama frattura di boxer.

Tuttavia, si può lesionare qualsiasi falange.

Segni e sintomi

frattura-dito

Le fratture alle dita causano:

Durante il trauma si può verificare anche la lussazione di un’articolazione.

In pratica, le ossa non sono più a contatto come dovrebbero.

Subito dopo il trauma, il dolore non è fortissimo perché l’infiammazione ha bisogno di tempo per formarsi.

A seconda della stabilità, alcune fratture possono dare più fastidio di altre.

Di solito, entro 10-15 minuti dall’infortunio si vede il dito gonfio.

Inoltre il dito diventa rigido e sarà difficile piegarlo.

Se il gonfiore è eccessivo, il dito si può addormentare perché il liquido in eccesso comprime i nervi.

 

Lussazione del dito da trauma

La lussazione del dito o slogatura di un dito è un infortunio sportivo relativamente frequente.

lussazione-dito

Si verifica a seguito di un trauma che lacera il tessuto connettivo che circonda e stabilizza un articolazione del dito.

La conseguenza è lo spostamento delle ossa che formano l’articolazione.

Quindi si sviluppa una deformità e il dito non si riesce a muovere correttamente.

Cause

La lussazione del dito è relativamente frequente negli sport con la palla in cui si deve colpire o stoppare la palla in movimento:

  • Basket,
  • Pallavolo.

In genere si verificano a causa di un incidente specifico che piega il dito in maniera violenta nella direzione sbagliata.

Per esempio una forza in iperestensione o laterale.

È difficile che un colpo diretto contro il dito possa causare una lussazione.

Un dito slogato si può verificare anche:

  • Negli sport di contatto a causa di una collisione con un altro giocatore,
  • Nelle arti marziali.

Segni e sintomi di un dito slogato

I pazienti con un dito slogato avvertono un dolore improvviso e intenso al dito.

In genere, c’è uno scalino evidente o una deformità a causa dello spostamento di un osso del dito.

Il dolore può essere davanti, dietro o ai lati dell’articolazione del dito interessato.

In rari casi si sente dolore e formicolio lungo tutto il dito.

Il gonfiore:

  • Si può formare immediatamente,
  • Si accumula gradualmente dopo un certo numero di ore.

Rottura dei tendini flessori delle dita

Un taglio può causare una lesione:

  • Dei tendini flessori,
  • Dei nervi.

I traumi sportivi sono le cause più frequenti di rottura del tendine dei flessori della mano.

Solitamente si verifica facendo questi sport:

  • Pallavolo,
  • Wrestling,
  • Rugby.

Le persone con artrite reumatoide possono avere una rottura spontanea dei tendini mano.

Sintomi

Si sente dolore sui muscoli flessori del dito.

Il paziente non è in grado di piegare una o più articolazioni del dito e se tenta di farlo avverte dolore.

 

Rottura del tendine estensore delle dita

I tendini estensori si lesionano in caso di taglio profondo.

Un forte trauma al dito può causare lo strappamento del tendine dall’osso (avulsione).

Segni e sintomi

trauma-al-dito-rottura-estensore

La rottura del tendine estensore della mano può causare:

  • Un dito a martello che è la flessione permanente dell’articolazione interfalangea distale (quella con l’unghia),
  • La deformità a boutonnière che è la flessione permanente dell’articolazione interfalangea intermedia.

I tagli sul dorso della mano che recidono i tendini estensori possono causare l’incapacità di estendere il dito rispetto al metacarpo (osso della mano).

 

Contusione o abrasione al dito

Una contusione è un trauma con un oggetto non appuntito che non causa lesioni della pelle.

Tuttavia, si forma un ematoma o un livido nei tessuti molli della mano.

Durante l’infortunio si rompono i vasi sanguigni della mano e delle dita.

Il sangue che si accumula provoca la formazione di lividi anche se non ci sono lesioni di:

  • Tendini,
  • Muscoli,
  • Ossa.

Una contusione può essere provocata da:

  • Un’esplosione,
  • Una distorsione,
  • Una frattura.

Leggi anche:

Dr. Defilippo Massimo

Massimo Defilippo Mi chiamo Massimo Defilippo, sono un Fisioterapista di Rubiera che effettua fisioterapia ed osteopatia dal 2008.
Mi sono laureato con votazione di 110/110 presso l’università degli studi Magna Graecia …. Biografia completa

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


shares
Fisioterapia Rubiera