Condividi sui social

Non esiste una terapia che risolva l’artrosi, ma il trattamento può aiutare a:

  1. Ridurre il dolore,
  2. Mantenere la mobilità articolare.

Generalmente i pazienti con artrosi non hanno dolore o sentono un leggero fastidio, quindi possono non aver bisogno del trattamento.

Terapia-per-Artrosi

Ma se sviluppano l’artrite (infiammazione dell’articolazione),possono curarsi nel seguente modo:

  • Riposo,
  • Esercizi,
  • Riduzione del peso,
  • Fisioterapia,
  • Terapia occupazionale per imparare ad usare gli ausili o i tutori.

Questi rimedi sono importanti soprattutto se le articolazioni interessate sono quelle che devono sopportare il peso corporeo (anca e ginocchia).

 

Rimedi casalinghi per l’infiammazione nel paziente con artrosi

Il ghiaccio serve in fase acuta, cioè nei primi 2 giorni di dolore, oppure in fase post-acuta si può applicare come anestetico.
Il calore si utilizza dal 3° giorno in poi perché allevia:

Si può fare una doccia calda per esempio, ma eviterei l’applicazione di sostanze come l’artiglio del diavolo che:

  1. Hanno solo un potere urticante,
  2. Agiscono in superficie.

Utilizzare gli ausili può rendere più facile lo svolgimento delle attività della vita quotidiana.

Un bastone può sollevare il ginocchio dal peso corporeo.

Come primo rimedio, i soggetti con artrosi potrebbero provare degli integratori di:

  1. Glucosamina,
  2. Condroitina.

Ci sono studi che dimostrano che questi prodotti alleviano il dolore e la rigidità di alcuni pazienti con artrosi.

Tuttavia:

  1. Il NICE non consiglia questi integratori,
  2. Ci sono risultati contrastanti tra gli studi scientifici.

 

Farmaci per l’artrosi

Innanzitutto si consiglia di seguire le indicazioni del medico e di non prendere farmaci alla leggera perché ci sono degli effetti collaterali anche gravi.

Farmaci-per-artrosi

Cosa consiglia il medico generalmente?

  1. Il paracetamolo (Efferalgan) può alleviare il dolore, ma non riduce l’infiammazione.
    Gli studi dimostrano che è efficace per le persone con artrosi che hanno dolore da lieve a moderato.
  2. Gli antinfiammatori non steroidei (FANS) possono ridurre l’infiammazione e alleviano il dolore.
    I più prescritti sono l’ibuprofene (brufen) e il naproxene (Aleve).

I Fans possono causare:

  1. Irritazione dello stomaco,
  2. Disturbi cardiovascolari,
  3. Emorragie,
  4. Danni al fegato e ai reni.

Le persone anziane hanno un maggior rischio di complicanze.

Gli oppioidi sono un tipi di medicine che necessita di una prescrizione.

In genere contengono ingredienti simili alla codeina e possono dare sollievo in caso di grave artrosi.

È estremamente raro che un medico prescriva questo tipo di farmaci perché hanno un rischio di dipendenza, anche se tale rischio sembra minore nelle persone con forti dolori.
Tra gli effetti collaterali ci sono:

  1. Nausea,
  2. Costipazione
  3. Sonnolenza.

 

Fisioterapia per l’artrosi

Fisioterapia-per-artrosi

Bisogna seguire un programma di esercizi impostato dal fisioterapista per:

  • Rinforzare i muscoli che agiscono sull’articolazione colpita,
  • Aumentare l’ampiezza di movimento,
  • Ridurre il dolore.

Che esercizi fare per la rigidità?

Molti pensano che l’artrosi provochi limitazione del movimento o rigidità.

In realtà, quello è causato dall’accorciamento della capsula articolare, cioè di tessuto connettivo che circonda l’articolazione.

Si tratta di un’alterazione reversibile, almeno parzialmente.

esercizi-per-la-rigidità

Cioè, con degli esercizi dinamici è possibile recuperare la mobilità corretta.

Attenzione: non sto parlando dello stretching statico a cui siamo abituati e che può aumentare il dolore.

Per esempio, per il ginocchio si può fare così:

  • Posizione iniziale: in piedi con il piede su uno sgabello,
  • Piegare il ginocchio fino al limite, spostando il bacino in avanti,
  • Tornare indietro quando si raggiunge il limite.
  • Ripetere 20 volte per 3 serie giornaliere.

È necessario molto tempo, mesi o anni, ma la capsula si può riallungare ripetendo regolarmente gli esercizi (che sono molto semplici).

Fisioterapia con elettromedicali

Fisioterapia-per-artrosi

© Massimo Defilippo

 

La fisioterapia può essere molto utile se la cartilagine non è completamente sparita per ridurre l’infiammazione, in particolare:

Un terapista occupazionale può aiutare a trovare il modo di svolgere i compiti quotidiani senza sforzare la giuntura già infiammata.
Per esempio:

  1. La spazzolino da denti con impugnatura larga può permettere di lavarsi i denti senza dolore in caso di artrosi alle dita.
  2. Una sedia nella doccia può alleviare il dolore in piedi se c’è l’artrosi del ginocchio.

Provare i tutori e i plantari.

Per ridurre il carico del peso sull’articolazione Prendere in considerazione l’utilizzo di:

  1. Un tutore (ginocchiera),
  2. Un bastone,
  3. Dei plantari,
  4. Altri ausili.

Questi rimedi servono per ridurre il dolore perché:

  1. Supportano l’articolazione diminuendo la pressione su di essa,
  2. Spostano il carico del peso corporeo verso un’area con più cartilagine.

Medicina alternativa
Chi non trae beneficio dai farmaci per il dolore, cerca altri professionisti che si occupano di medicina alternativa e complementare per avere sollievo.
Tra i trattamenti che hanno mostrato qualche risultato per l’artrosi c’è l’agopuntura.
Alcuni studi indicano che l’agopuntura può:

  • Alleviare il dolore,
  • Migliorare la funzionalità del ginocchio con artrosi.

La seduta di agopuntura consiste nell’inserimento di aghi sottili nella pelle in punti precisi del corpo.
I rischi sono: l’infezione, lividi e il dolore nel punto in cui sono inseriti gli aghi.

 

Terapia medica per l’artrosi

Le infiltrazioni di cortisone possono alleviare il dolore nell’articolazione.
Il numero di infiltrazioni di cortisone che è possibile effettuare ogni anno è limitato, generalmente se ne fanno solo 3 perché il farmaco può causare la riduzione della cartilagine.

Le iniezioni di acido ialuronico si eseguono per il dolore persistente provocato da una grave artrosi:

  • Del ginocchio,
  • Dell’anca,
  • Dell’articolazione trapezio-metacarpale (mano).

Se il dolore non cala nonostante la riduzione del peso, l’esercizio fisico regolare e i farmaci, si possono eseguire una serie di iniezioni di acido ialuronico (Hyalgan, hyalart, Euflexxa, ecc) nella giuntura.
In molti casi queste iniezioni sono state efficaci.
Secondo il pensiero comune, questi prodotti agiscono per una miglior lubrificazione.

In realtà, l’acido ialuronico ha un effetto antinfiammatorio.

Per esempio, riduce il livello di prostaglandine che sono delle sostanze che intervengono nell’infiammazione.

 

Chirurgia per l’artrosi

Chirurgia-per-artrosi

Tra le opzioni chirurgiche, si trova il riallineamento osseo (osteotomia).
Il chirurgo rimuove un cuneo di osso sotto al ginocchio per riallineare la gamba.

L’osteotomia può ridurre il dolore al ginocchio spostando il peso del corpo verso la parte meno usurata del ginocchio.

artroplastica

L’artroplastica è la riparazione chirurgica dell’articolazione
Nell’artroplastica, il chirurgo rimuove le superfici articolari danneggiate e le sostituisce con un oggetto composto da plastica e ceramica, chiamato protesi.

Le articolazioni dell’anca e del ginocchio sono quelle più comunemente sostituite.

I rischi chirurgici sono:

  • Infezioni,
  • Coaguli di sangue (trombi).

 

L’artrosi può essere prevenuta?

Dato che ci sono diversi fattori di rischio dell’artrosi, sicuramente si può fare qualcosa per ritardarla.

Tuttavia, quando invecchiamo è praticamente inevitabile.

Difficilmente si possono prevenire:

  1. I traumi,
  2. Le fratture.

Tuttavia, alcuni sport sono più rischiosi, per esempio:

  1. Il calcio,
  2. Il ciclismo.

L’obesità aumenta il carico sulle articolazioni degli arti inferiori.

Quindi, la riduzione del peso può aiutare.

La sedentarietà riduce la nutrizione della cartilagine articolare.

Quindi, si consiglia di fare attività fisica regolare.

Le malattie autoimmuni e infiammatorie come l’artrite reumatoide possono provocare la deformazione dell’articolazione.

In questo caso, per prevenire si può seguire uno stile di vita e un’alimentazione sani, cercando di mangiare cibi antinfiammatori.

 

Artrosi e sport

Lo sport non è controindicato nelle persone con artrosi, ma alcuni sport aumentano il rischio di sviluppare la degenerazione articolare:

  1. Arti marziali – in particolare all’anca perché questa articolazione è molto sollecitata durante i calci. Gli sportivi fanno molti allungamenti e rendono l’anca instabile. Questo aumenta il movimento delle ossa e quindi l’attrito. La conseguenza è il consumo di cartilagine precoce.
  2. Ballo – i ballerini hanno le articolazioni troppo flessibili e quindi instabili come che pratica arti marziali.
  3. Football e Rugby – in questo caso, l’artrosi è favorita da traumi e fratture.

Leggi anche:

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


Fisioterapia Rubiera