Il dito a scatto è un disturbo caratterizzato da:

  • Dolore,
  • Rigidità,
  • Una sensazione di blocco o quando si piega e si raddrizza il dito.

È chiamato anche “tenosinovite stenosante”.

L’anulare, il medio il pollice sono i più colpiti, ma può verificarsi anche nelle altre dita.

Il dito indice è raramente interessato.

Si può verificare in una o più dita, anche in momenti diversi.

Cenni di anatomia

I tendini delle dita sono come delle corde che si attaccano alle estremità delle dita.

tendini-della-mano-estensori

Quando si contraggono i muscoli dell’avambraccio, i tendini collegati piegano le dita formando un pugno.

I tendini scorrono all’interno di una guaina.

Inoltre, per tenere i tendini uniti alle ossa, ci sono delle pulegge.

Si tratta di fasce fibrose che formano un semi-anello unito alla falange del dito.

I tendini passano all’interno di queste pulegge .

 

Come si sviluppa il dito a scatto?

Questa alterazione può essere provocata:

  • Dall’infiammazione localizzata,
  • Da un rigonfiamento nodulare sul tendine stesso.

Se una puleggia in cui scorre il tendine diventa ipertrofica (aumenta troppo di volume) va a stringere lo spazio a disposizione del tendine per scorrere.

Nei pazienti che hanno un dito a scatto, il movimento del tendine all’interno della guaina non è fluido e regolare.

Anche la guaina del tendine si può addensare provocando una riduzione del diametro interno.

Con il dito a scatto, il tendine diventa momentaneamente bloccato nella guaina quando si tenta di raddrizzare il dito.

Si potrebbe sentire uno scrocchio mentre:

  • Il tendine scivola attraverso la zona ristretta,
  • Il dito si raddrizza improvvisamente.

Nei casi più gravi, il dito si può bloccare del tutto e serve una spinta con l’altra mano per raddrizzarlo.

Chi colpisce?

Il dito a scatto si vede soprattutto in:

Le persone che hanno un lavoro, hobby o compiti che comportano movimenti ripetitivi, per esempio:

  • Afferrare degli oggetti,
  • Stringere forte,
  • Sforzare le dita in alcuni movimenti.

Tra questi lavoratori ci sono:

  • Agricoltori,
  • Lavoratori dell’industria,
  • Musicisti.

Inoltre colpisce spesso:

Quali sono le cause del dito a scatto?

Mentre le cause del dito a scatto non sono ben note, ci sono diversi fattori di rischio.

cause-dito-scatto

Tra questi ci sono:

  • Malattie – Il dito a scatto è più frequente nelle persone con determinati disturbi come il diabete e l’artrite reumatoide.
  • Attività manuali pesanti – È noto che può essere favorito sforzi ripetuti delle dita e del pollice.

Le persone che soffrono di infiammazioni dei tendini e si presentano in ambulatorio con la sindrome del tunnel carpale, l’epicondilite ecc., probabilmente dopo pochi mesi avvertono anche il dito a scatto.

 

Quali sono i sintomi del dito a scatto?

  • Rigidità del dito, specialmente di mattina
  • Un rumore simile ad uno scrocchio quando si raddrizza e la sensazione del dito che si sposta
  • Un rigonfiamento o nodulo alla base del dito interessato
  • Dito bloccato in posizione piegata, che si raddrizza improvvisamente
  • Lo scatto è solitamente più pronunciato al mattino, mentre si afferra saldamente un oggetto o quando si raddrizza il dito.

 


Leggi anche:

Dr. Giovanni Defilippo – Medico

Giovanni Defilippo Mi chiamo Giovanni Defilippo, sono un ex Medico di Base di Rubiera con 40 anni di esperienza.
Mi sono laureato presso l’università degli studi di Bologna nel 1972 … Biografia completa

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


shares
Fisioterapia Rubiera