Test di gravidanza

Il test di gravidanza è un metodo immediato per sapere se una donna è incinta, si trova in ogni farmacia, parafarmacia, supermercato oppure online.
È progettato per stabilire se l’urina o il sangue contengono un ormone chiamato gonadotropina corionica (beta hCG).

Questo ormone è prodotto subito dopo che l’ovulo è fecondato e si impianta nella parete dell’utero della donna.
L’ormone Beta HCG permette al corpo luteo di produrre l’ormone progesterone (Csapo et al. – 1973) che è necessario per la gravidanza (Rothchild – 1983).
Se la donna è incinta, i livelli di gonadotropina crescono rapidamente, raddoppiando ogni 1,3 giorni.

I valori normali dell’ormone HCG sono compresi tra 0 e 5 mIU/ml  (Fonte: American Pregnancy Association).
Nella prima settimana di gravidanza schizzano tra 12 e 77 mIU/ml, poi continuano a salire fino al picco dopo 8 settimane (Järvelä et al. – 2008).

Non si può pensare di essere in gravidanza solo per la comparsa di alcuni sintomi.
Viceversa alcune piccole perdite di sangue potrebbero essere:

  • Mestruazioni,
  • Perdite da impianto.

I metodi anticoncezionali come la pillola o il preservativo non sono sicuri al 100%, quindi la donna può effettuare il test per stare più tranquilla.

 

Quando si verifica la fecondazione dell’ovulo?

Per essere fecondato, un ovulo dev’essere rilasciato dalle ovaie (ovulazione).
Di solito, l’ovulazione si verifica circa il 14° giorno del ciclo mestruale, ma può variare dal 10° al 17° (Wilcox et al. – 2000).
Un ovulo vive per circa 12-24 ore dopo che è stato rilasciato. Per rimanere incinta, gli spermatozoi devono fecondare l’ovulo in questo periodo.
Gli spermatozoi possono vivere all’interno del corpo della donna diversi giorni.
Questo significa che in caso di rapporti sessuali fino a cinque giorni prima o durante l’ovulazione si può rimanere incinta (Mihm et al. – 2011).
Per avere più probabilità di rimanere incinta, si consiglia di avere rapporti sessuali ogni due o tre giorni per tutto il mese.
Non è necessario che questi giorni coincidano con i giorni di ovulazione.
In allattamento, il test di gravidanza è attendibile e la donna può rimanere incinta.

 

Dopo quanto tempo si può effettuare un test di gravidanza? La tempistica

Alcuni test di gravidanza domestici sono più sensibili di altri.
I test più sensibili sono in grado di rilevare i bassi livelli di gonadotropina anche una settimana dopo il rapporto.
Non serve il test di gravidanza il giorno dopo un rapporto sessuale a rischio.

La sensibilità di un test di gravidanza è descritto sulla confezione in mIU/ml (milli-UI per millilitro).
La sensibilità del test di gravidanza va da 10mIU/ml a 40 mlU/mL.
Più basso è il numero, più sensibile è il test, quindi riesce a rilevare la gravidanza in anticipo.

Quando si prova il test troppo presto (anche se è sensibile) la quantità di hCG nelle urine potrebbe non essere rilevata.
La maggior parte dei test di gravidanza domestici danno un risultato preciso nel momento in cui dovrebbe iniziare il ciclo mestruale, circa due settimane dopo l’ovulazione.
In pratica, 7 giorni dopo l’ovulazione il risultato è corretto nel 98% dei casi (Chard – 1992).

Se il risultato del test è negativo, ma non inizia il ciclo mestruale, si consiglia di riprovare dopo tre giorni.
Quando si è incinta, i livelli dell’ormone possono essere rilevati dal test.
Anche gli esami del sangue in ospedale possono mostrare l’hCG.
L’esame del sangue:

  1. È più sensibile del test delle urine,
  2. Può rilevare la gravidanza dopo pochi giorni (dai 6 agli 8 giorni) dall’ovulazione.

 

Come funziona un test di gravidanza? Come si legge?

Ogni marca di test di gravidanza ha un metodo diverso di interpretazione dei risultati.
L’orario migliore per fare il test è la mattina perché la sera c’è una quantità minore di ormone beta HCG, quindi è meno attendibile.

Si può fare a digiuno oppure a stomaco pieno, non bere molto prima del test.
Nelle istruzioni c’è scritto per quanto tempo la striscia deve rimanere immersa nell’urina.
Poi si posiziona la striscia su una superficie piana, asciutta e si attendono alcuni minuti, come indicato sulla confezione.

  1. Quando il test è negativo, si nota solamente una striscia di colore sulla zona di controllo e nessuna banda sulla zona del test.
  2. Quando il test è positivo, si notano due striscie. Queste due righe indicano la positività del test. La linea positiva appare direttamente nella finestra in cui si indica il risultato, anche la linea debole indica una gravidanza.

Bisogna poi attendere un paio di giorni e riprovare il test.
La seconda volta, si può notare una linea più scura a causa dell’aumento del livello di beta hCG nel corpo.
La formazione di una linea tra quelle del test indica un risultato negativo.
A volte il risultato è incerto, per esempio quando:

  1. Non si vede neanche una linea (test bianco),
  2. La linea è impercettibile (troppo sbiadita o chiarissima),

Questo significa che il test è nullo, cioè non valido.
Probabilmente il test non è stato effettuato correttamente e si deve ripetere.

 

Utilizzare uno stick digitale

Procedimento:

  1. È necessario rimuovere il tappo dello stick del test e capovolgerlo, così la punta assorbente è rivolta verso il basso.
  2. Tenere il bastoncino lungo il percorso del flusso dell’urina che dev’essere a contatto con la superficie assorbente.
  3. Mantenere il contatto per circa 10 secondi per permettere un sufficiente assorbimento di urina.
  4. L’urina non dev’essere a contatto con il display, altrimenti i risultati possono essere alterati.
  5. Rimettere il tappo allo stick e appoggiare il kit su una superficie asciutta, con il display rivolto verso l’alto.
  6. È necessario attendere per circa 5 minuti prima di ottenere i risultati. La velocità dei risultati dipende dalla concentrazione dei livelli di beta hCG nel corpo.

 

Risultati:

  1. Dopo aver completato il test, si nota una striscia nella zona di controllo (C). Questa indica che il test sta funzionando correttamente.
  2. Quando il test è positivo una striscia appare nella zona contrassegnata dalla “T” insieme ad una striscia che appare nella zona contrassegnata dalla “C”. Queste due righe indicano la positività del test.
  3. Quando il test è negativo, non si nota una linea nell’area contrassegnata dalla “T”.
  4. Quando il test non è valido, non ci sono strisce visibili e anche la linea di controllo è invisibile.
  5. Questo significa che il test non è stato effettuato correttamente e si deve ripetere.

Esiste anche il test di gravidanza digitale riutilizzabile che si collega al computer come una penna usb.
Dopo ogni prova si cambia il tampone e si può ripetere il test.

 

Kit per il test di gravidanza fai da te

L’uso di sostanze naturali per il test di gravidanza è diffuso fin dall’antichità.

Pine-Sol
Di solito si usa come prodotto di pulizia o lubrificante, pine-Sol può essere utilizzato anche per il test di gravidanza. Versare del pine-Sol in un contenitore riempito con dell’urina. Se il colore dell’urina cambia, il test è positivo.

Problemi connessi

  • Il tempo di attesa non è specificato.
  • Se il cambiamento di colore è lieve la gravidanza è positiva, ma è difficile da rilevare.

Dentifricio
La miscela di dentifricio e urina si può utilizzare per rilevare una gravidanza. Se una piccola quantità di urina è miscelata con una piccola quantità di dentifricio e questa schiuma si colora di blu, il test è positivo.

Problemi connessi

  • La proporzione di urina e dentifricio non è specificata.
  • Il limite di tempo in cui la schiuma si dovrebbe colorare di blu non è specificato.
  • Spesso quando si aspetta per troppo tempo, la miscela diventa spumosa e ciò può causare confusione.

Il problema con il test di gravidanza fatto in casa è che non ci sono certezze e spiegazioni scientifiche . È molto probabile che anche dopo aver effettuato un test di gravidanza casalingo, i risultati non siano attendibili.

 

Quanti test di gravidanza esistono?

Esame del sangue
Per effettuare questo test, è necessario recarsi in clinica o dal medico. Ci sono due tipi di test, quantitativo e qualitativo.

  1. Il primo test rileva i livelli di concentrazione dell’ormone hCG nel campione di sangue prelevato e indica da quanto tempo la donna è incinta.
  2. Il test qualitativo è effettuato per confermare la presenza dell’ormone hCG2. , il risultato può essere: incinta o non incinta.
    È necessario attendere uno o due giorni per ottenere i risultati.

Test fai da te
La maggior parte delle donne che effettua il test di gravidanza in casa può sapere se è incinta o meno. Questo tipo di test di gravidanza è economico e rapido, il risultato si vede in 5 minuti.
I test di gravidanza domestici sono sicuri al 97-99%, quindi si possono considerare affidabili.

Risultati del test
Quando il risultato del test è positivo è certamente affidabile.
Se il test positivo è effettuato il primo giorno di ritardo del ciclo mestruale, la fecondazione può essere successa due settimane prima.
Il risultato negativo è meno affidabile.
Quando il test è negativo, si consiglia di riprovare il test dopo una settimana o di consultare un medico.

Test effettuato dopo un aborto spontaneo, un aborto o una gravidanza extrauterina
Quando si ha un aborto o una gravidanza extrauterina, è possibile che il test di gravidanza sia ancora positivo per un paio di settimane, anche se la donna non è più incinta (van der Lugt et al. – 1985).
Questo si verifica perché l’HCG può essere ancora presente nel corpo.

 

Test di gravidanzaTest di gravidanza falso negativo

  • Test precoce
    Le donne che cercano di rimanere incinta, di solito sono troppo eccitate e possono effettuare il test di gravidanza troppo presto, infatti nelle prime settimane di gravidanza il livello di beta hCG nel corpo è molto basso e quindi il test non è in grado di rilevare la gravidanza.
  • Test di gravidanza di bassa sensibilità
    Le donne che usano un test di gravidanza con una sensibilità bassa possono avere un falso negativo durante le prime settimane di gravidanza. Se la soglia di beta hCG è di 25 mIU/ml, il test è corretto oltre il 99% delle volte (Gnoth et al. – 2014).
  • Utilizzo improprio del test di gravidanza.
    Bisogna utilizzare la prima urina della giornata, perché l’ormone beta hCG è più concentrato.
    Se la donna effettua la prova in un altro momento della giornata, è più probabile avere un falso negativo.
  • Perdere il tempo di reazione
    A parte i fattori menzionati sopra, un altro motivo può essere il mancato tempo di reazione. In altre parole, se non si attende fino al tempo indicato sul foglietto illustrativo, è possibile ottenere un risultato falso negativo.

 

Motivi per un test di gravidanza falso positivo

  • Contaminazione
    Il campione di urina è contaminato quando si mescola con qualsiasi altra sostanza; ad esempio, sapone, detergenti, creme, ecc.
  • Utilizzo improprio del test
    Il risultato del test di gravidanza domestico dev’essere controllato entro 10 minuti. Dopo 10 minuti, il test non può più essere considerato attendibile, perché lo stick dopo 10 minuti cambia colore.
  • Il fattore reumatoide può contaminare le urine e causare un falso positivo (Marzinke  et al. – 2012).
  • Il gonadoblastoma può causare un aumento dei livelli di beta hcg (Schanne et al. – 1999), anche il tumore al colon o il cancro al collo dell’utero (Hsiu-Fen et al. 2012).
  • Linea di evaporazione
    Ogni stick del test di gravidanza ha due linee su di esso. Una linea diventa rosa quando è bagnata, mentre l’altra linea diventa rosa solo quando è bagnata con un liquido che contiene beta hCG.
    Quando si bagna il test, la prima linea diventa rosa scuro.
    Se la seconda linea è senza colore, il risultato del test è negativo.
    La maggior parte delle donne confondono questa seconda linea di colore rosa chiaro per un risultato positivo.
  • Gravidanza chimica
    All’inizio della gravidanza, prima della conferma del battito del cuore del bambino, le probabilità di un aborto spontaneo è di circa il 15%. Dopo aver sentito il battito cardiaco del feto, le probabilità di aborto scendono al 5%. Secondo la ricerca, questo sembra essere un fenomeno frequente quando la donna è alla prima gravidanza. La conseguenza è che il risultato del test di gravidanza può essere un falso positivo. Questo si verifica perché dopo l’aborto spontaneo il livello di beta hCG diminuisce, ma è ancora presente nell’urina.
  • Influenza dei farmaci
    Quando si effettua una cura con un medicinale che contiene l’ormone beta hCG, il test può essere alterato e potrebbe dare un risultato falso. Le donne che sono sottoposte a trattamenti per la fertilità devono tenerlo bene a mente.
  • Test di gravidanza difettoso
    Prima di acquistare un test di gravidanza casalingo, bisogna ricordare di controllare la data di scadenza sulla confezione. Se il test di gravidanza è scaduto non è in grado di effettuare il test correttamente. C’è anche la possibilità che il test sia difettoso.

 

Domande frequenti sul test di gravidanza

Quando ho provato il test di gravidanza, è apparsa prima la linea rosa, poi è scomparsa dopo pochi minuti. Sono incinta?
La scomparsa veloce della linea rosa indica un risultato negativo. Non sei incinta. Si consiglia di eseguire un secondo test per sapere se il risultato è corretto.

Cosa devo fare se il test di gravidanza è negativo, ma continuo a non avere il ciclo mestruale?
In questo caso, si consiglia di attendere una settimana per poi riprovare di nuovo il test.
Se anche in questo momento il risultato è negativo e il ciclo mestruale non è ancora presente, si consiglia di consultare un medico perché la causa potrebbe essere una malattia.

Qual è il costo di un test di gravidanza?
Il prezzo dipende dalla marca, quello più economico si trova da 8/10 euro, ma alcuni costano fino a 18 euro circa.

Leggi anche:

Bibliografia

  1. Csapo AI, Pulkkinen MO, Wiest WG. Effects of luteectomy and progesterone replacement therapy in early pregnant patients. Am J Obstet Gynecol. 1973 Mar 15; 115(6):759-65.
  2. Rothchild I. Role of progesterone in initiating and maintaining pregnancy. In: Bardin CW, Milgrom E, Mauvais-Jarvis P, editors. Progesterone and Progestins. New York: Raven Press; 1983. p. 219.
  3. Järvelä IY1, Ruokonen A, Tekay A. Effect of rising hCG levels on the human corpus luteum during early pregnancy. Hum Reprod. 2008 Dec;23(12):2775-81. doi: 10.1093/humrep/den299. Epub 2008 Aug 10.
  4. Lenton EA, Neal LM, Sulaiman R. Plasma concentrations of human chorionic gonadotropin from the time of implantation until the second week of pregnancy. Fertil Steril. 1982 Jun;37(6):773-8.
  5. Mihm M, Gangooly S, Muttukrishna S. The normal menstrual cycle in women. Anim Reprod Sci. 2011 Apr; 124(3-4):229-36.
  6. Allen J Wilcox, branch chief, David Dunson, investigator, andDonna Day Baird, senior investigator. The timing of the “fertile window” in the menstrual cycle: day specific estimates from a prospective study. BMJ. 2000 Nov 18; 321(7271): 1259–1262.
  7. Chard T1. Pregnancy tests: a review. Hum Reprod. 1992 May;7(5):701-10.
  8. van der Lugt B, Drogendijk AC. The disappearance of human chorionic gonadotropin from plasma and urine following induced abortion. Disappearance of HCG after induced abortion. Acta Obstet Gynecol Scand. 1985;64(7):547-52.
  9. C. Gnoth and S. Johnson. Strips of Hope: Accuracy of Home Pregnancy Tests and New Developments. Geburtshilfe Frauenheilkd. 2014 Jul; 74(7): 661–669. doi:  10.1055/s-0034-1368589
  10. Schanne FJ1, Cooper CS, Canning DA. False-positive pregnancy test associated with gonadoblastoma. Urology. 1999 Jul;54(1):162.
  11. Marzinke MA1, Jarrar P, Atkinson M, Humphrey RL, Detrick B, Sokoll LJ. Origin of a false positive urine pregnancy test in a patient with membranoproliferative glomerulonephritis type I. Clin Chim Acta. 2012 Jan 18;413(1-2):361-3. doi: 10.1016/j.cca.2011.10.011. Epub 2011 Oct 15.
  12. Hsiu-Fen Jao, M.S.,Tze-Kiong Er, Ph.D., Jen-Kuei Hsiao, M.S., andChein-Hua Chiang, M.S. False-positive Urine Pregnancy Test Due to Leukocyte Interference. Ann Lab Med. 2012 Mar; 32(2): 167–168. doi:  10.3343/alm.2012.32.2.167

Linfonodo sentinella positivo o negativo

Clicca e vai al contenutoRisultati della biopsia del linfonodo sentinellaLa chirurgia per il tumore al seno: la quadrantectomiaRischi della biopsia

Polmonite – diagnosi ed esami

La polmonite è una malattia dei polmoni, caratterizzata da infiammazione e sintomi respiratori.   Clicca e vai al contenutoRuolo della

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu