Battito cardiaco accelerato

Il battito cardiaco accelerato (o tachicardia) è una situazione in cui il cuore batte a un ritmo troppo rapido.

INDICE

 

La frequenza cardiaca normale a riposo è compresa tra 60 e 100 battiti al minuto, oltre 100 è considerata tachicardia.

Spesso gli atleti e gli anziani hanno una frequenza minore della media.

Una frequenza alta indica che il cuore deve effettuare uno sforzo supplementare per mantenere il normale flusso sanguigno.
Tra le conseguenze c’è un maggior consumo di ossigeno.
Se non si risolve la causa, con il tempo si può verificare un attacco cardiaco.

 

Fisiologia del battito cardiaco (funzionamento)

Il cuore umano è composto da quattro camere (cavità):

  1. Atrio destro e sinistro: le due camere superiori.
  2. Ventricolo destro e sinistro: due cavità inferiori

Secondo un articolo del medicalnewstoday.com (Reviewed by University of Illinois-Chicago, School of Medicine), il cuore ha un pacemaker (struttura che regola il battito) naturale chiamato nodo del seno.
Questo si trova nell’atrio destro.
Il nodo del seno produce degli impulsi elettrici che innescano un battito cardiaco.
Gli impulsi elettrici attraversano gli atri e causano la contrazione dei muscoli atriali.
Questa contrazione muscolare spinge il sangue nei ventricoli.

Gli impulsi elettrici continuano fino al nodo atrioventricolare (AV), un gruppo di cellule cardiache.
Il nodo AV rallenta i segnali elettrici, poi li invia ai ventricoli.
Il ritardo della conduzione dei segnali elettrici permette il riempimento di sangue dei ventricoli.
Quando i muscoli del ventricolo ricevono i segnali elettrici si contraggono e pompano il sangue:

  1. Nei polmoni,
  2. Nel resto del corpo.

Quando c’è un problema degli impulsi elettrici che provocano battito cardiaco più veloce del normale, un individuo ha una tachicardia.

La frequenza cardiaca di un individuo non è costante, ma cambia in base:

  • All’attività fisica,
  • Alcune malattie,
  • Allo stress mentale.

Di notte, mentre si dorme, il battito cardiaco può scendere fino a 50 battiti al minuto circa.
Al mattino, quando una persona si alza dal letto può avere l’ipotensione posturale e la tachicardia riflessa, è una situazione normale caratterizzata da:

  • Pressione bassa,
  • Battito cardiaco elevato.

L’aumento del battito cardiaco può essere improvviso in caso di forte emozione o sotto sforzo.

 

Classificazione della tachicardia

I tipi di tachicardia sono:

1. Tachicardia ventricolare

Se la tachicardia inizia nei ventricoli è detta tachicardia ventricolare. I segnali elettrici nei ventricoli partono in modo anomalo, questo interferisce con i segnali elettrici provenienti dal nodo senoatriale (il regolatore del battito cardiaco).
Il battito cardiaco accelerato non permette il riempimento del ventricolo prima della contrazione.
Quindi il cuore non pompa abbastanza sangue ai tessuti del corpo.
Questo tipo di tachicardia può essere mortale.

 

2. Tachicardia sopraventricolare o atriale

L’aumento della frequenza origina nella parte superiore del cuore.  Questo tipo è meno grave e ha una durata limitata (pochi minuti o alcune ore).
Secondo la “American Heart Association”, in caso di tachicardia sopraventricolare, negli atri cardiaci i segnali elettrici partono in modo anomalo, questo interferisce con i segnali elettrici provenienti dal nodo senoatriale (SA), cioè il pacemaker naturale del cuore.
Una serie di battiti precoci negli atri accelera la frequenza cardiaca.

La tachicardia si definisce parossistica sopraventricolare se è:

  • Improvvisa,
  • Regolare.

Può essere causata da:

  • La sindrome di Wolff Parkinson White – una malattia cardiaca caratterizzata dalla presenza di fasci atrio-ventricolari in eccesso che connettono l’atrio e il ventricolo (Fonte Mayo clinic).
  • Tachicardia da rientro senoatriale, in cui si formano degli impulsi elettrici in eccesso (più lenti) che interferiscono con il normale ritmo cardiaco.

 

3. Tachicardia sinusale

Il nodo senoatriale invia i segnali elettrici più velocemente del solito.
La frequenza cardiaca è veloce, ma il cuore batte e pompa il sangue correttamente.

 


Cause della frequenza cardiaca elevata

La frequenza cardiaca elevata può essere causata da una malattia o da fattori temporanei.

Cause temporanee

Una frequenza cardiaca elevata non è preoccupante.
I seguenti fattori stimolano il cuore a battere ad un ritmo più veloce per un breve periodo di tempo.

  1. Esercizio fisico,
  2. Stress, ansia, paura, nervosismo,
  3. Incubi,
  4. Fumo, la nicotina aumenta il battito cardiaco,
  5. Anemia, il cuore deve pompare più sangue per compensare la carenza di ossigeno,
  6. Lo sport o mentre si effettua uno sforzo fisico,
  7. Febbre, l’aumento della frequenza è di circa 10 battiti per ogni grado di temperatura oltre i 37,
  8. Dopo i pasti pesanti,
  9. Certi medicinali, medicine per l’asma, decongestionanti, levotiroxina per la tiroide, farmaci antidepressivi come la fluoxetina, norepinefrina,
  10. Carenza di vitamine, in particolare la C e la B12 perché può causare l’anemia,
  11. Squilibrio elettrolitico, per esempio una carenza di potassio,
  12. Dopo aver bevuto gli alcolici,
  13. Droghe (cocaina, anfetamina, ecc.)
  14. Il consumo di cioccolato, il cacao contiene caffeina, quindi è una sostanza stimolante,
  15. Aritmia (può causare un battito cardiaco accelerato per qualche secondo),
  16. L’assunzione di sostanze stimolanti come té e caffè.

Principali cause di battito cardiaco accelerato non temporaneo

Diverse malattie possono causare un aumento della frequenza cardiaca (o polso arterioso).
Le diverse malattie che causano l’aumento della frequenza cardiaca sono:

Malattie del cuore
I disturbi del cuore che causano un battito cardiaco accelerato possono essere:

  1. Ostruzione delle arterie coronarie,
  2. Pericardite, (WebMD Medical Reference Reviewed by James Beckerman, MD, FACC on February 16, 2016),
  3. Malattie cardiache congenite, (come la sindrome di Wolff Parkinson White)
  4. Rigurgito aortico, ecc.

L’indurimento delle arterie o le valvole cardiache difettose causano difficoltà a pompare il sangue, la conseguenza è l’aumento dei battiti del cuore.

Disturbi della tiroide
L’iperattività della ghiandola tiroide (o ipertiroidismo) è uno dei responsabili della tachicardia.
La tiroide controlla il metabolismo del corpo, quindi se è iperattiva provoca un aumento della frequenza cardiaca.

Se l’ipertiroidismo è la causa del battito cardiaco accelerato, il paziente ha anche i seguenti sintomi:

  1. Sudorazione,
  2. Tremore,
  3. Ansia,
  4. Insonnia, ecc.

Anomalie dell’atrio del cuore
Un ritmo irregolare (fibrillazione atriale) o una lesione nella camera superiore del cuore provocano la tachicardia.

Insufficienza cardiaca
L’insufficienza cardiaca è un disturbo caratterizzato dall’incapacità del cuore di pompare il sangue necessario per le esigenze del corpo.
Gli altri sintomi sono:

  1. Respiro affannoso,
  2. Stanchezza,
  3. Caviglie gonfie,
  4. Gambe gonfie,
  5. Tosse,
  6. Perdita di appetito e di peso,
  7. Nausea.

Enfisema
L’enfisema o la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) provocano la tachicardia.

Polmonite
La polmonite è l’infiammazione del tessuto polmonare.
Questa malattia influisce sull’efficienza dei polmoni e il cuore deve lavorare di più per pompare un’adeguata quantità di ossigeno nelle diverse parti del corpo. La conseguenza è un battito cardiaco accelerato.

Infarto cardiaco
La frequenza cardiaca elevata è molto frequente dopo un infarto del miocardio.

Gravidanza
Durante la gravidanza, il cuore di una donna incinta deve pompare il sangue anche il feto.
Questo aumento della domanda causa un lavoro extra per il cuore che deve pompare ad un ritmo più rapido per soddisfare la maggior richiesta.
Dall’inizio della gravidanza, la frequenza cardiaca registrata è più alta di 10-20 battiti al minuto.
Ma, questo torna al livello normale quando il bambino è nato.

 

Battito cardiaco fetale

Tabella della frequenza cardiaca normale del feto

Periodo Numero di battiti al minuto
5 settimane inizia a 80 e termina a 103 bpm
6 settimane inizia a 103 e termina a 126 bpm
7 settimane inizia a 126 e termina a 149 bpm
8 settimane inizia a 149 e termina a 172 bpm
9 settimane 155-195 bpm (media 175 bpm)
12 settimane 120-180 bpm (media 150 bpm)
Dopo 12 settimane 120-160 bpm (media di 140 bpm)

 

I dati scritti nella tabella descrivono il battito cardiaco del feto nel primo e secondo trimestre.
Durante il terzo trimestre è relativamente stabile.
Il Battito cardiaco del feto rallenta leggermente durante l’ultimo trimestre (terzo) prima del parto, ma è ancora circa il doppio della frequenza cardiaca di un adulto.
In caso di gravidanza normale, la frequenza cardiaca di un bambino è di circa 140 battiti al minuto alla nascita, mentre la frequenza di un feto pretermine è intorno a 155 battiti.

 

Frequenza cardiaca normale per i bambini

Le pulsazioni a riposo indicano il numero di volte in cui il cuore batte in un minuto quando la persona si rilassa completamente.
Gli esperti dicono che il momento migliore per misurare le pulsazioni a riposo è circa 5-10 minuti dopo il risveglio al mattino.

Frequenza cardiaca per i bambini
Per calcolare il ritmo del cuore, è sufficiente posizionare il dito indice e medio sotto la mandibola del bambino vicino alla trachea per individuare il punto in cui si sente il battito.
Bisogna misurare i battiti cardiaci per un minuto.

Età BPM
Neonato 100-160
1 – 2 anni 80-130
2 – 5 anni 80-120
5 – 12 anni 70-110
Più di 12 anni 60-100

 

Come si può vedere dalla tabella, l’impulso tende a diminuire con il tempo.
Solitamente, la frequenza è più alta del normale se i bambini hanno la febbre.
Il corpo risponde alla febbre aumentando la frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e la circolazione sanguigna.

 

Frequenza cardiaca elevata a riposo

La frequenza del polso permette di sapere quante volte il cuore batte in un minuto. Le gravi fluttuazioni del ritmo indicano un problema al cuore e/o ai polmoni.

Le donne di solito hanno una frequenza cardiaca superiore rispetto agli uomini.
Diversi disturbi possono influenzare la frequenza cardiaca normale:
1. Età,
2. Ansia (causa anche mal di testa),
3. Stress,
4. Genere (maschio o femmina),
5. Farmaci,
6. Allenamento,
7. Fumo.

cuore,battito cardiaco acceleratoIl dato di frequenza cardiaca a riposo aiuta a valutare lo stato di salute.
La frequenza cardiaca elevata significa che il cuore deve lavorare di più.
Questa situazione indica una minor efficienza del cuore, che causa un minor flusso sanguigno al resto del corpo.
La conseguenza è una maggior richiesta di ossigeno per il cuore.
L’esercizio fisico regolare aiuta a migliorare l’efficienza del cuore, quindi può pompare più sangue durante ogni battito.
La conseguenza è anche una diminuzione delle pulsazioni a riposo.

 

Cause di battito cardiaco accelerato a riposo

La frequenza cardiaca normale è calcolata a riposo.

  • Una donna più giovane ha una frequenza più alta rispetto a una donna più anziana.
  • Una donna in sovrappeso ha un battito cardiaco più alto rispetto ad una donna della stessa età e razza con un peso minore.

Di solito, il battito cardiaco a riposo per gli atleti è circa di 35/45 battiti al minuto.

L’elevata frequenza cardiaca a riposo è detta tachicardia.

Tra le cause principali di battito cardiaco accelerato a riposo ci sono:

  • Febbre, la frequenza cardiaca aumenta di circa 10 battiti ogni grado in più di temperatura corporea;
  • Infezione;
  • Può essere un sintomo di gravidanza a causa delle alterazioni ormonali;
  • Squilibrio ormonale, eccessiva produzione di ormoni come l’epinefrina (adrenalina);
  • Le donne giovani possono avere la pressione bassa e il battito cardiaco accelerato a causa del fumo e del consumo di caffeina.
  • Malfunzionamento delle valvole cardiache;
  • Miocardite (infiammazione dei muscoli del cuore);
  • Pericardite (infiammazione del pericardio);
  • Insufficiente apporto di ossigeno ai muscoli del cuore;
  • Malattie che causano il sangue più denso;
  • Disturbi degli atri o dei ventricoli del cuore (come la pericardite o la sindrome di Wolff Parkinson White);;
  • Attività elettrica anormale negli atri che causa la fibrillazione;
  • Problemi di circolazione del sangue;
  • La tachicardia si può verificare anche dopo mangiato perché la digestione aumenta la richiesta di sangue ossigenato, quindi il cuore deve pompare di più;
  • Disturbi della tiroide come l’ipertiroidismo;
  • Malattie polmonari come l’enfisema, embolia polmonare, polmonite, ecc.;
  • Alcuni farmaci, per esempio i cortisonici (medicine a base di cortisone) e gli antinfiammatori non steroidei.

 

Battito cardiaco accelerato di notte

Il battito cardiaco accelerato notturno può essere causato dalla mancanza di respiro e può provocare il risveglio nel sonno (apnea notturna).
Le cause di un battito cardiaco più alto di notte o di sera appena si va a letto sono spesso: paura, ansia o stress.
Il soggetto va a letto, ma prima di dormire sente diversi sintomi causati dall’ansia, tra cui:

  1. Mal di testa,
  2. Formicolio alle dita delle mani,
  3. Mancanza di respiro,
  4. Stitichezza,
  5. Dolore al petto,
  6. Dolori muscolari,
  7. Diarrea,
  8. Nausea,
  9. Vomito,
  10. Sudorazione,
  11. Bocca secca,
  12. Vertigini.

 

Sintomi del battito cardiaco accelerato

Battito cardiaco accelerato

Alcune malattie che causano battito cardiaco accelerato possono provocare anche:

  1. Giramenti di testa
  2. Mancanza di respiro
  3. Palpitazioni cardiache
  4. Dolore al petto
  5. Sensazione di svenimento 

 

Rischi e complicanze del battito cardiaco accelerato

La tachicardia causa uno sforzo eccessivo al muscolo cardiaco, quindi ha bisogno di più ossigeno e nutrienti rispetto ad un cuore normale.
Se ci sono altre patologie circolatorie (come l’aterosclerosi), le cellule possono avere una quantità di ossigeno non sufficiente e il rischio di disturbi cardiaci aumenta, per esempio

  • L’infarto
  • Le coronaropatie ischemiche.

 

Cosa fare per il battito cardiaco accelerato?

La terapia dipende dalla causa
Di solito i medici prescrivono gli antiaritmici (aritmia è il termine usato per descrivere il battito cardiaco anormale), anticoagulanti o altri farmaci che aiutano ad abbassare la frequenza cardiaca.
Questo aiuta a ripristinare la funzionalità del cuore.

 

Rimedi naturali per il battito cardiaco accelerato


Oltre ai farmaci, alcune modifiche dello stile di vita e della dieta possono ridurre la frequenza cardiaca.
Bisogna evitare di prendere:

  • Troppi farmaci,
  • Caffeina,
  • Alcool,
  • Integratori

Si consiglia anche di smettere di fumare.

L’attività fisica è fondamentale per rinforzare il cuore. Questo permette di ridurre i battiti al minuto perché il cuore può pompare più sangue in ogni battito.

Si consiglia di parlare con il medico per capire l’attività fisica consigliata in base:

  • All’età,
  • Alle condizioni di salute.