Condividi sui social

In questo articolo ti mostro come sgonfiare piedi e caviglie velocemente, utilizzando quello che hai già a casa.

Hai i Piedi gonfi, stanchi e doloranti?

Le scarpe stanno strette?

Le calze lasciano un impronta intorno alle caviglie?

Oggi ti spiego come hanno fatto i miei pazienti a diminuire il gonfiore e ad eliminare finalmente quella pesantezza alle gambe e ai piedi.

Fortunatamente, è possibile trattare i piedi gonfi da casa (se la causa non è una malattia).

Tuttavia, oggi non ti do una pillolina magica, ma dovrai fare qualche azione (semplice) per sgonfiare le caviglie.

Se vuoi sapere le cause delle caviglie e dei piedi gonfi, clicca qui

 

#1 Esercizi per i piedi gonfi

Alcuni esercizi migliorano la circolazione sanguigna.

Questo è fondamentale perché se il flusso di sangue nel corpo è rallentato, i liquidi si concentrano nei piedi e nelle caviglie.

Perché?

Per capirlo ti spiego brevemente come si muove il sangue nel corpo.

Come si muove il sangue nel corpo

  1. Il cuore pompa il sangue verso il cervello e le braccia,
  2. A scendere tutti i santi aiutano, quindi dalla testa ai piedi non ci sono problemi,
  3. Il problema è il ritorno dai piedi verso la testa perché deve risalire contro la forza di gravità. Inoltre, le vene che raccolgono il sangue dal piede hanno una pressione bassa, quindi la spinta è ridotta.

Fortunatamente il corpo ha previsto tutto ciò e ci ha dato una soluzione semplice.

Infatti, la contrazione del polpaccio agisce come una pompa e spinge il sangue verso l’alto.

L’esercizio fisico ha altri effetti?

Si, gli esercizi hanno un effetto antinfiammatorio in generale, come afferma uno studio di Petersen et al. – 1985.

Perché?

Perché le fibre muscolari producono delle sostanze chiamate Interleuchina 6 (IL-6).

Queste:

  1. Impediscono la produzione di alcune citochine (cioè sostanze chimiche che stimolano alcune attività delle cellule) che favoriscono l’infiammazione (TNF-alpha),
  2. Stimolano la produzione di sostanze antinfiammatorie IL-10 e IL-1ra.

Quindi, con gli esercizi abbiamo un duplice effetto:

  1. Miglioramento della circolazione e quindi spingiamo i liquidi verso l’alto,
  2. Riduzione dell’infiammazione che può causare il gonfiore.

Allora perché aspettare?

Che esercizi bisogna fare?

Gli esercizi più semplici ed efficaci sono:

  • Camminare – per passeggiare bisogna contrarre il polpaccio ad ogni passo. La durata ideale di una camminata è di 20/30 minuti.Anche se lavori in piedi e ogni tanto fai qualche passo, non è la stessa cosa, bisogna fare una camminata continua.
  • Alzarsi in punta di piedi – In questo caso, basta sollevare il tallone per contrarre il polpaccio. Quando porti la gamba in avanti il polpaccio si rilassa.

Esercizi per caviglie gonfie

  • In posizione seduta, si consiglia di stendere la gamba e poi fare spesso dei movimenti di flessione plantare e dorsale della caviglia e in rotazione (muovere il piede in tutte le direzioni).
  • Camminare in riva al mare o nell’acqua
    La pressione dell’acqua può aiutare a mantenere una buona circolazione nelle gambe.
    Inoltre, l’acqua fresca aiuta la circolazione, mentre il caldo agisce come vasodilatatore, quindi favorisce la congestione dei liquidi.
  • Cyclette orizzontale e leg Press
    Questi due attrezzi da palestra hanno due vantaggi: il primo è la posizione del piede che è più in alto rispetto agli altri attrezzi.
    Il secondo è la contrazione del polpaccio e dei muscoli della coscia.

Leg press

 

2# Bagni e pediluvi per le caviglie gonfie

È un ottimo metodo per migliorare la circolazione andando a immergere il piede in due vasche piene d’acqua:

  1. Una calda
  2. Una fresca.


Come si fa?

  1. Questa terapia si fa immergendo i piedi per 30 secondi in una bacinella di acqua calda. (Naturalmente, verificare la temperatura prima di mettere i piedi in acqua. Se è troppo calda, lasciarla raffreddare)
  2. Poi, mettere i piedi in una bacinella di acqua fresca per 30 secondi.
  3. Dopo 20 minuti di alternanza tra acqua calda e fredda ci si può fermare e asciugare i piedi.

Lo stesso principio è valido per il percorso vascolare, in pratica si cammina su due vasche separate:

  1. Una con acqua calda a circa 32°/35°,
  2. L’altra con una temperatura intorno ai 20°.

Il pavimento delle vasche è fatto da ciottoli per favorire la circolazione.
Si tratta di una ginnastica vascolare in cui si provoca:

  1. Prima la vasodilatazione,
  2. Poi la vasocostrizione.

Cioè prima i vasi sanguigni di dilatano e poi si restringono.

2. Immergere i piedi in acqua salata

I sali di Epsom sono costituiti da solfato di magnesio, un minerale naturale che aiuta a ridurre:

  1. Il gonfiore,
  2. Il dolore.

Quindi quando la parte interessata del corpo è immersa nel sale Epsom, il corpo assorbe il magnesio che aiuta a combattere l’infiammazione (Moslehi et al. – 2012).

Come si fa?

  • Versare 1 o 2 cucchiai di sali di Epsom in una ciotola grande piena di acqua calda.
  • Mescolare accuratamente.
  • Immergere il piede e la caviglia interessate per 10-15 minuti.
  • Ripetere una o due volte al giorno per alcuni giorni.

 

#3 Massaggio e linfodrenaggio ai piedi gonfi

Rimedi per le caviglie gonfie

Rimedi per le caviglie gonfie
© Massimo Defilippo

Un massaggio ai piedi è uno dei migliori rimedi per le caviglie gonfie.

Questo trattamento antico aiuta a:

  1. Migliorare la circolazione,
  2. Sciogliere le contratture muscolari che possono comprimere le arterie,
  3. Spingere i liquidi verso l’alto e quindi verso il cuore.

Come si fa?

  1. Strofinare un po’ di olio d’oliva su piedi e caviglie.
  2. Massaggiare delicatamente l’area per 5 minuti nella direzione del cuore.
    La pressione dev’essere leggera perché il liquido linfatico si accumula nei primi 3 millimetri sotto la pelle.
  3. Ripetere due volte al giorno per almeno 10-15 minuti.

Evitare al mattino appena svegli perché è il momento in cui i piedi sono meno gonfi.

È meglio se eseguito da un amico, un partner o un professionista, perché quando il ginocchio è piegato il liquido fa più fatica a risalire.

Il linfodrenaggio manuale è eseguito con una spinta dalle dita del piede verso il ginocchio.
Questo spinge verso il cuore il fluido che si accumula nei piedi.

Massaggio e linfodrenaggio per i piedi gonfi

In una seduta di linfodrenaggio manuale, il fisioterapista:

  1. Apre” i linfonodi per permettere la circolazione del liquido linfatico,
  2. Effettua delle manovre per spingere il liquido dai piedi verso il cuore.

Se sei incinta, si consiglia di trovare un terapista che si specializza nel massaggio prenatale.
Un terapista del massaggio prenatale è molto più informato su come posizionare la donna nel modo più corretto possibile.

 

#4 Dieta e alimentazione

Ritengo molto difficile sgonfiare le gambe senza curare l’alimentazione.

Che cosa si potrebbe mangiare per evitare i piedi gonfi?
I cibi salati fanno trattenere l’acqua e possono aumentare il gonfiore nei piedi.

Molti alimenti confezionati che si trovano in supermercato sono ricchi di sodio.
Il sodio aumenta anche la pressione del sangue, motivo per cui si dovrebbe parlare con il medico curante dei cambiamenti nella dieta.

Alimenti da evitare

Alcuni alimenti possono favorire l’infiammazione e quindi il gonfiore.

Tra questi ci sono quelli che contengono:

  1. Molti zuccheri e carboidrati raffinati (Defagó et al. – 2014),
  2. Sodio,
  3. Troppi Omega 6,
  4. Grassi Trans (Iwata et al. – 2011),
  5. Istamina.

Gli alimenti che possono favorire le gambe gonfie sono:

  1. Bevande zuccherate: cocktail e succhi di frutta,
  2. Carboidrati raffinati: pane, riso bianco, ecc. (Rajaie et al. – 2013).
  3. Dessert: biscotti, caramelle, torte e gelati
  4. Snack: cracker, patatine e salatini
  5. Alcuni oli vegetali: olio di soia, di mais, di arachidi, ecc.
  6. Grassi trans: alimenti confezionati che si trovano al supermercato
  7. Alcolici: (vino, birra, ecc.)
  8. Formaggi: soprattutto quelli stagionati,
  9. Crostacei: gamberetti, aragosta, granchio,
  10. Pesce in scatola o affumicato,
  11. Aceto e Cibi fermentati: come la salsa di soia e lo yogurt,
  12. Frutta seccata: per esempio le prugne,
  13. Frutta con guscio: anacardi, noci, noci del Brasile e arachidi,
  14. Glutine: per i celiaci.

Evitare di bere troppo perché il corpo potrebbe non eliminare tutti i liquidi che quindi si possono accumulare nei piedi.

Alimenti che possono aiutare a ridurre il gonfiore:

Alimenti che possono aiutare a ridurre il gonfiore

Ci sono alcuni alimenti con effetto antinfiammatorio che possono essere utili.

Inoltre, alcuni cibi ed erbe sono diuretici naturali, quindi possono aiutare a ridurre i liquidi in eccesso.

Tra questi ci sono:

  1. Tarassaco (Bevin et al. – 2009),
  2. Prezzemolo (Al-Yousofy et al. – 2017),
  3. Estratto di ortica (Hajhashemi et al. – 2013),
  4. Tè verde (Chakraborty et al. – 2014),
  5. Ananas,
  6. Succo di limone.
  7. Zenzero,
  8. Tintura madre di ippocastano
  9. In generale i frutti e la verdura perché sono ricchi di potassio e questo:
    • Aumenta la produzione di urina,
    • Riduce i livelli di sodio.

 

5# Integratori per le caviglie gonfie

Integratori di magnesio.

Su molti siti si sente consigliare degli integratori di magnesio.

Questo minerale ha un effetto antinfiammatorio.

Tuttavia, ritengo che una dieta sana, ricca di verdura e con un po’ di frutta contenga una quantità sufficiente di magnesio.

Certo, se i tuoi esami del sangue mostrano una carenza di questo minerale del sangue, cambia tutto.

In questo caso meglio parlarne con il medico.

 

6# Trattamenti topici alle erbe e creme per piedi gonfi

Applicare le erbe per il trattamento topico del gonfiore.

Trattamenti topici alle erbe per piedi gonfi

1. Una miscela che si prepara per curare il gonfiore è composta da:

  1. Succo di limone,
  2. Pompelmo,
  3. Cipresso.

Come si prepara?

  • Mettere 30 grammi di olio di cocco sciolto in un bicchiere,
  • Versare 3 gocce di olio essenziale di limone, pompelmo e cipresso,
  • Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola,
  • Massaggiare per 5/10 minuti.
  • Applicare nella zona gonfia per circa 20 minuti.

2. Un altra terapia popolare per il gonfiore ai piedi e alle caviglie è un pediluvio con acqua e gli oli essenziali di:

  • Menta piperita,
  • Limone,
  • Eucalipto.

3. L’olio dell’albero del tè (tea tree oil) può essere applicato per stimolare la circolazione e togliere il gonfiore dai piedi.

Applicare l’olio dell’albero del tè prima di coricarsi poiché da sdraiati a letto si favorisce il ritorno del sangue verso il cuore.

4. Argilla

L’argilla è una sostanza che ha proprietà antiedema o anti-gonfiore.
Ci sono persone che bevono un bicchiere con acqua e argilla per avere la pancia meno gonfia.

Come si applica l’argilla?
In caso di piedi gonfi, il consiglio è di:

  • fare un impacco con acqua e argilla verde.
  • Quando il composto ha la consistenza di una pasta, si deve spalmare su tutta la superficie del piede
  • infine va coperta con un bendaggio.
    Si dovrebbe mantenere alcune ore,

Appena l’argilla si secca, inizia ad assorbire il liquido del piede attraverso i pori della pelle.

 

 

7# Suggerimenti per prevenire il gonfiore

1. Le scarpe
Indossare scarpe comode per prevenire o attenuare i piedi gonfi.
Tra le azioni da evitare ci sono indossare scarpe:

  • Troppo strette
  • Con i tacchi alti.

Nella mia esperienza, le scarpe che hanno un tacco troppo basso possono causare il gonfiore del piede.

taping,kinesio,gunfire,caviglia,piedi,gonfi

© Massimo Defilippo

 

2. Kinesio-taping

Taping per distorsione di caviglia, gonfiore del piede e della caviglia:

  • Azione: drenante.
  • Forma: Due strisce a ventaglio.
  • Lunghezza: 25cm.
  • Applicare le strisce in modo da formare un doppio ventaglio incrociato sulla caviglia.
  • Posizionare in allungamento la caviglia
  • applicare senza tensione.

3. Indossare una calza compressiva o elastica
Una calza elastica può prevenire i piedi gonfi, soprattutto quando si sta in piedi.

Indossare una calza compressiva o elastica

È possibile trovare calze compressive che arrivano al ginocchio e alla parte alta della coscia oppure che avvolgono solo:

  • Piede,
  • Caviglia,
  • Polpaccio.

Questi strumenti sono difficili da sopportare, perché sono piuttosto stretti sulle gambe, soprattutto in estate con il caldo.
Attenzione perché le calze elastiche che non avvolgono il piede possono:

  • Essere controproducenti
  • Bloccare il gonfiore sotto alla caviglia.

Secondo uno studio di Partsch et al. (2004), le calze a compressione che comprendono il polpaccio e hanno una pressione tra 11 e 21mm di mercurio possono:

  1. Ridurre il gonfiore,
  2. Prevenire il gonfiore serale.

Quindi, secondo l’autore sono fortemente raccomandate per chi sta molto tempo:

  1. Seduto,
  2. Sdraiato.

Tuttavia, dato che sono difficilmente tollerabili, io proverei altri rimedi prima.

Inoltre, c’è una compressione sulla pelle e sui tessuti superficiali che non è salutare per quei tessuti.

4. Dormire almeno 6/8 ore al giorno

Perché è importante dormire bene?

Se perdiamo delle ore di sonno, cambia il livello di alcune sostanze coinvolte nell’infiammazione (Mullington et al. – 2010).

Inoltre, con il tempo aumenta il rischio cardiovascolare (per esempio di infarto).

5. Abiti larghi e leggeri

Io consiglio di usare dei vestiti larghi che non comprimano le gambe e l’addome.

Suggerimenti per prevenire il gonfiore

Perché?

La circolazione del sangue va attraverso arterie e vene che sono come dei tubi.

Se questi tubi sono compressi lungo il percorso, il sangue si ferma o rallenta.

Quindi anche un pantalone stretto che preme sulle cosce o l’addome può rallentare il flusso.

6. Cambiare posizione

Le persone che sono spesso sedute durante il giorno dovrebbero alzarsi ogni tanto.

E’ sufficiente fare alcuni passi, per esempio:

  • Andare in bagno,
  • Fare il giro intorno al tavolo,
  • Andare alla stampante.

Inoltre, si consigli di non accavallare le gambe perché può ridurre il flusso sanguigno.

7. Elevare i piedi.

Probabilmente questo rimedio doveva essere tra i primi perché è sicuramente efficace.

La gravità non è un’amica quando si tratta di edema, così consiglio di sollevare i piedi ogni volta che c’è la possibilità.
Quando sei rilassata la sera, appoggiare le gambe su alcuni cuscini.

Idealmente, si desidera che i piedi siano ad un livello superiore al cuore.

Non è possibile da seduti, ma almeno si può portare a livello dell’anca.
Se si lavora tutto il giorno, si deve cercare di trovare un modo per appoggiare i piedi su uno sgabello sotto la scrivania.

Attenzione
Una causa comune di piedi gonfi è la gravidanza.

Una causa comune di piedi gonfi è la gravidanza
L’aumento di peso e i cambiamenti ormonali associati alla gravidanza gonfiano i piedi, ma piedi gonfi sono anche uno dei primi segni della pre-eclampsia, una patologia potenzialmente pericolosa.

Chi è incinta dovrebbe parlare del gonfiore ai piedi con il medico curante.

Leggi anche:

Bibliografia:

  • Petersen AM1, Pedersen BK. The anti-inflammatory effect of exercise. J Appl Physiol (1985). 2005 Apr;98(4):1154-62.
  • Pedersen BK1. The anti-inflammatory effect of exercise: its role in diabetes and cardiovascular disease control. Essays Biochem. 2006;42:105-17.
  • Nazanin Moslehi,1 Mohammadreza Vafa,1,2 Abbas Rahimi-Foroushani,3 and Banafsheh Golestan3 Effects of oral magnesium supplementation on inflammatory markers in middle-aged overweight women J Res Med Sci. 2012 Jul; 17(7): 607–614.
  • Defagó MD1, Elorriaga N, Irazola VE, Rubinstein AL. Influence of food patterns on endothelial biomarkers: a systematic review. J Clin Hypertens (Greenwich). 2014 Dec;16(12):907-13. doi: 10.1111/jch.12431.
  • Iwata NG1, Pham M, Rizzo NO, Cheng AM, Maloney E, Kim F. Trans fatty acids induce vascular inflammation and reduce vascular nitric oxide production in endothelial cells. PLoS One. 2011;6(12):e29600. doi: 10.1371/journal.pone.0029600.
  • Mozaffarian D1, Pischon T, Hankinson SE, Rifai N, Joshipura K, Willett WC, Rimm EB. Dietary intake of trans fatty acids and systemic inflammation in women. Am J Clin Nutr. 2004 Apr;79(4):606-12.
  • Valiollah Hajhashemi1,* and Vahid Klooshani Antinociceptive and anti-inflammatory effects of Urtica dioica leaf extract in animal models Avicenna J Phytomed. 2013 Spring; 3(2): 193–200.
  • Fayed Al-Yousofy,1 Hussein Gumaih,2 Hassan Ibrahim,2 and Afrah Alasbahy2 Parsley! Mechanism as antiurolithiasis remedy Am J Clin Exp Urol. 2017; 5(3): 55–62.
  • Bevin A. Clare, M.S.,1,,2 Richard S. Conroy, Ph.D.,3 and Kevin Spelman, Ph.D. (Cand.)1,,2,,4 The Diuretic Effect in Human Subjects of an Extract of Taraxacum officinale Folium over a Single Day J Altern Complement Med. 2009 Aug; 15(8): 929–934.
  • Manodeep Chakraborty, 1 , * Jagadish V. Kamath, 2 and Ananya Bhattacharjee 2 Potential Interaction of Green Tea Extract with Hydrochlorothiazide on Diuretic Activity in Rats Int Sch Res Notices. 2014; 2014: 273908.
  • Rajaie S1, Azadbakht L, Saneei P, Khazaei M, Esmaillzadeh A. Comparative effects of carbohydrate versus fat restriction on serum levels of adipocytokines, markers of inflammation, and endothelial function among women with the metabolic syndrome: a randomized cross-over clinical trial. Ann Nutr Metab. 2013;63(1-2):159-67. doi: 10.1159/000354868.
  • Measurement of plasma CBD concentration provided by transdermal absorption revealed linearity with 0.6–6.2 mg/day doses. Transdermal CBD gel significantly reduced joint swelling, limb posture scores as a rating of spontaneous pain, immune cell infiltration and thickening of the synovial membrane in a dose-dependent manner. 
  • D.C. Hammell,1,a L.P. Zhang,2,a F. Ma,2 S.M. Abshire,2 S.L. McIlwrath,2 A.L. Stinchcomb,1 andK.N. Westlund2 Transdermal cannabidiol reduces inflammation and pain-related behaviours in a rat model of arthritis Eur J Pain. Author manuscript; available in PMC 2016 Jul 1.
  • Partsch H1, Winiger J, Lun B. Compression stockings reduce o

RESTA AGGIORNATO

 

Iscriviti alla newsletter per ricevere le ultime news


Fisioterapia Rubiera