Reazione allergica cutanea – da alimenti, farmaci e insetti

 

Cause della reazione allergica

Molte persone sono consapevoli delle reazioni e dei fattori di rischio per le allergie, qui sotto si elencano i principali.


1. Determinati alimenti come:

  • Arachidi,
  • Fragole,
  • Uva,
  • Frutti di mare, (molluschi e crostacei) come: gamberetti e vongole,
  • Fave,
  • Rucola,
  • Latticini,
  • Frumento.

2. I bambini possono avere delle allergie alimentari. Ci sono più di 160 cibi allergenici.
Tra gli alimenti che possono causare delle reazioni allergiche nei bambini ci sono:

  • Latte,
  • Uova,
  • Noci,
  • Soia.

3. Le persone che soffrono di allergia alle graminacee potrebbero avere qualcosa oltre al fieno stesso di cui preoccuparsi: alcuni frutti e verdure contengono proteine simili a quelle che si trovano nel polline del fieno.
Possono causare una reazione allergica con prurito o gonfiore di:

  • Bocca,
  • Viso,
  • Labbra,
  • Lingua,
  • Ugola,
  • Gola chiusa.

Conosciuta come sindrome dell’allergia orale, questa malattia si verifica quando il sistema immunitario si comporta come se la proteina contenuta in alcuni frutti e verdure fosse uguale al polline nell’aria.

4. Vaccini e farmaci. I farmaci possono causare reazioni di ipersensibilità tra cui:

  • Gli antibiotici come la penicillina e l’amoxicillina (Augmentin),
  • I sulfamidici (Bactrim),
  • Gli antinfiammatori non steroidei (Aspirina, Nurofen, Voltaren, Oki, Ibuprofene),
  • Eparina,
  • Paracetamolo (Tachipirina),
  • Anestesia generale e locale (per esempio quella del dentista).

5. Altre sostanze che provocano una reazione allergica sono:

  • Lattice (ad esempio guanti o preservativi),
  • Polvere,
  • Shampoo,
  • Tinta per capelli,
  • Polline,
  • Muffe,
  • Peli di animali,
  • Nichel (può essere contenuto negli orecchini, bracciali, anelli ecc.),
  • Olii essenziali delle maschere per il viso e l’edera velenosa.
  • Detergenti
  • L’inchiostro dei tatuaggi.

6. Puntura di insetti, ape, vespa o formica rossa possono provocare delle forti reazioni che possono essere gravi e coinvolgono tutto il corpo.
7. Cause meno frequenti di reazione allergica:

  • I traumi lievi,
  • Le temperature calde o fredde,
  • L’esercizio fisico,
  • Lo stress
  • Le emozioni possono scatenare reazioni allergiche.

Alimenti da evitare per il bambino

Se il bambino ha un alto rischio di allergie alimentari, ad esempio uno dei genitori ha un’allergia alimentare, alcuni pediatri consigliano di evitare l’introduzione di questi alimenti finchè il bambino compie un anno.
Per gli altri, si consiglia di attendere fino ad almeno 8 mesi di vita del bimbo per introdurre questi alimenti uno alla volta.
Per diminuire il rischio di un’allergia alimentare, il sistema digerente del bambino dev’essere abbastanza maturo per gestire questi alimenti.

Albumi d’uovo
Le uova sono tra gli alimenti che causano spesso l’allergia nei bambini.
Di solito, i sintomi dell’allergia all’uovo si verificano da pochi minuti ad alcune ore dopo aver mangiato uova o alimenti che le contengono.
Alcuni pediatri consigliano di non alimentare il bambino con il bianco d’uovo finché non ha almeno 12 mesi di età a causa di un’alta percentuale di neonati allergici a una proteina presente nell’albume.
Si può dare il tuorlo d’uovo al bambino dagli 8 mesi.
Pesce
Non bisogna dare pesci con un’alta concentrazione di mercurio al bambino.
Tra questi pesci ci sono:

  • Cernia
  • Scorfano
  • Pesce specchio
  • Tonno (rosso)
  • Sgombro reale
  • Pesce spada.

Quali pesci sono sicuri per il bambino?
Sotto c’è una lista di pesci suggeriti da alcuni pediatri.
Si può mangiare il pesce più di 4 volte al mese dopo gli 8 mesi di età:
1. Pesci magri

  • Nasello,
  • Sogliola,
  • Platessa,

2. Pesce bianco

  • Merluzzo
  • Orata,
  • Branzino,

3. Pesci più grassi

  • Salmone

Miele
Attendere che il bambino compia un anno.
Il miele può avere delle spore di botulismo che producono pericolose tossine nel tratto intestinale del bambino.

Cosa succede in caso di allergia all’uovo?
Le uova di per sé non fanno male, ma se una persona è allergica, il corpo pensa che siano sostanze nocive.
Normalmente il sistema immunitario combatte l’infezione. Ma quando qualcuno è allergico ad un alimento, come le uova, il sistema immunitario reagisce in maniera eccessiva alle proteine di quell’alimento.
Reazione allergica,allergia,meccanismo,infiammazione,ige

  • La maggior parte delle persone che sono allergiche alle uova reagiscono alle proteine nell’albume d’uovo,
  • Alcuni non tollerano le proteine del tuorlo.

Questo provoca una reazione allergica in cui il corpo rilascia delle sostanze chimiche come l’istamina.
Evitare i cibi che contengono uova o uno qualsiasi di questi alimenti:
1. Albumina (contenuta nell’albume)
2. Uovo (tuorlo essiccato, in polvere o solido)
3. Zabaione
4. Lisozima (proteina delle uova presente anche nel latte d’asina)
5. Maionese
6. Meringa (polvere di meringa)
7. Surimi (pesce tritato giapponese)
Le uova si trovano anche in:
1. Prodotti da forno
2. Lecitina
3. Marzapane
4. Torrone
5. Pasta all’uovo.

Allergia al latte vaccino (di mucca)

Circa il 2,5% dei bambini di età inferiore ai 3 anni di età sono allergici al latte di mucca.
I lattanti non sono allergici al latte materno, ma se la mamma mangia dei latticini può passare le proteine degli alimenti al bambino (sensibilizzazione) durante l’allattamento.
In genere, l’allergia al latte:

  • Si verifica quando il bambino inizia a bere il latte vaccino.
  • L’allergia è dovuta in particolare alle proteine beta-lattoglobuline che sono assenti nel latte materno.

La conseguenza è una reazione allergica al latte.
Inaspettate fonti di latte:
1. Molti prodotti non caseari contengono caseina (un derivato del latte), elencato sulle confezioni come ingrediente.
2. Alcuni alimenti possono contenere la caseina come addensante o legante, tra cui:

  • Alcune carni: in scatola, hamburger, ecc.
  • Salumi e insaccati: prosciutto cotto, bresaola, ecc.
  • Surgelati,
  • Salse e sughi pronti,
  • Bevande solubili o in cialda (caffè d’orzo, ginseng)
  • Dolci e caramelle: cioccolato, budini, creme, gelati, merendine, ecc.

3. Controllare attentamente le etichette.
4. Molti ristoranti mettono il burro sulle bistecche. Questo alimento non è visibile dopo che si è sciolto.
5. Latte artificiale per il bambino.

Reazione allergica durante la gravidanza

Le allergie possono danneggiare il mio bambino?
Se non si verifica una reazione allergica grave (anafilassi) che interrompe il flusso d’aria durante la gravidanza, il bambino probabilmente non è influenzato.

Leggi anche:

Tipi di sclerosi multipla e cause

Tipi di sclerosi multipla SM recidivante-remittente (SM-RR) È il più tipo più frequente, è caratterizzata da attacchi o fasi di

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu