Otite media – sintomi e diagnosi

L’otite media è un disturbo caratterizzato dall’infiammazione dell’orecchio medio, composto da:

  • Timpano,
  • Catena di ossicini (Martello, incudine e staffa).

 

Cause dell’otite media

La maggior parte delle infiammazioni dell’orecchio medio sono causate da un’infezione delle alte vie respiratorie che si diffonde verso l’orecchio medio.
L’infezione può essere:

  • Virale,
  • Batterica.

L’otite media può essere causata da:

 

Fattori di rischio per l’otite media nei bambini

I fattori di rischio sono:

  • Stagione: autunno-inverno
    • Il freddo,
    • Il vento.
  • Neonati prematuri
  • Bambini piccoli perché hanno la tuba di Eustachio più corta, quindi la diffusione dell’infezione è più probabile.
  • Inoltre questi bimbi non si soffiano il naso e quindi il muco non è espulso dal corpo, ma si accumula e può arrivare all’orecchio.
  • Bambini con allergie o esposti al fumo di sigaretta perché il fumo può irritare la tuba di Eustachio.
  • Bambini che non sono allattati al seno. Il latte della mamma contiene anticorpi che aiutano a combattere le infezioni.
  • Bambini che bevono il latte del biberon e ingoiano il latte da sdraiati. Il latte può entrare nella tuba di Eustachio e aumenta il rischio di un’infezione all’orecchio.

 

Otite media,infezione,pus,orecchio,bambini

Sintomi dell’otite media acuta

Ogni bambino può sentire i sintomi in modo diverso, tuttavia questi sono i più comuni in caso di otite media:

  • Irritabilità insolita,
  • Difficoltà a dormire o a rimanere addormentati,
  • Dolore all’orecchio molto forte e pulsante,
  • Febbre,
  • Acufeni (fischio o ronzio all’orecchio),
  • Perdite di fluido da un orecchio,
  • Difficoltà uditive,
  • Sensazione di orecchie tappate,
  • Le secrezioni che escono dall’orecchio possono causare prurito, ma questo sintomo di solito è causato dall’otite esterna.

Secondo uno studio di Stephan Lang and Benjamin Kansy del Department of Otorhinolaryngology, Head and Neck Surgery, University Hospital Essen, University Duisburg-Essen, Essen, Germany, il bambino può avere anche i linfonodi ingrossati a causa dell’infezione respiratoria.
Segni e sintomi di una otite media acuta nel neonato
Sebbene la storia dell’otite media acuta vari con l’età, una serie di caratteristiche costanti si manifestano nei bambini molto piccoli:
I bambini piccoli non parlano, ma ci sono dei segni per capire che il bimbo soffre di otite:

Alcuni bambini hanno delle secrezioni dall’orecchio.

 

Complicanze dell’otite media

Labirintite
La labirintite è l’infiammazione dei canali circolari nell’orecchio interno, può essere una complicanza dell’otite media.
La labirintite causa:

Mastoidite
La mastoidite è l’infezione di una protuberanza ossea dell’osso temporale, cioè l’osso che si trova dietro l’orecchio.
Tra i sintomi ci sono:

  • Si può formare un ascesso (accumulo di pus) nell’osso,
  • La pelle dietro l’orecchio può essere arrossata e molto dolente,

È necessario un trattamento con antibiotici per evitare altri disturbi come la meningite (infezione delle membrane che rivestono il cervello).
Colesteatoma,timpano,orecchioColesteatoma
Il colesteatoma è un tessuto epiteliale (pelle) che cresce nell’orecchio medio e nell’osso mastoide.
Inizialmente, possono esserci delle secrezioni intermittenti con un caratteristico odore fetido proveniente dall’orecchio affetto dal colesteatoma. In un secondo momento, quando il colesteatoma si ingrandisce all’interno dell’orecchio medio, può provocare:

  • Una sensazione di pienezza o di pressione nell’orecchio,
  • La perdita dell’udito.
  • Le vertigini compaiono a causa del coinvolgimento degli organi dell’equilibrio sullo stesso lato dove è presente il colesteatoma.

Tra le complicanze del colesteatoma nelle fasi avanzate ci sono:

  • Erosione della catena ossiculare,
  • Mastoidite,
  • Labirintite,
  • Meningite,
  • Ascesso cerebrale o cerebellare,
  • Tromboflebite dei seni venosi endocranici o della vena giugulare interna.
  • Paralisi facciale.

Dopo aver fatto la diagnosi di questa patologia, serve una valutazione urgente da parte di un medico specialista, un otorino-laringoiatra.

Diagnosi dell’otite media

Il medico può diagnosticare un’infezione all’orecchio in base ai sintomi e all’esame fisico.
Esame obiettivo
Per valutare l’orecchio il medico utilizza un otoscopio, questo strumento è dotato di una luce e a una lente di ingrandimento all’estremità.
Il medico inserisce lo strumento nell’orecchio per osservare il canale uditivo e la membrana timpanica.
Esiste un tipo di otoscopio per valutare la rigidità del timpano, l’otoscopio pneumatico.
Con l’otoscopio  pneumatico si soffia dell’aria contro il timpano, se questa struttura non si muove significa che è piena di fluido e quindi c’è un versamento di liquido.
Esame dell’orecchio con l’otoscopio
La membrana timpanica è sottilissima e semitrasparente, ha un bordo chiamato anulus fibroso.
Con l’otoscopio, l’unico osso che si può vedere è il manico del martello perché è inglobato nella membrana timpanica.
Il processo lungo dell’incudine si può vedere se la membrana del timpano è:

  1. Perfettamente trasparente,
  2. Non infiammata,
  3. Senza calcificazioni.

In condizioni fisiologiche la staffa non si vede.
La luce dell’otoscopio causa la formazione di un triangolo luminoso, ma fortunatamente non interferisce con la visualizzazione dell’orecchio.
La membrana timpanica non è esattamente verticale, ma è obliqua:

  • Dall’alto in basso,
  • Dall’esterno verso l’interno.

Il martello è inclinato dall’alto verso il basso e dall’avanti all’indietro.
timpano-4-quadrantiLa membrana timpanica si suddivide in quattro quadranti tracciando:

  • Una linea lungo il manico del martello (obliqua),
  • L’altra perpendicolare a questa.

In questo modo si formano i quadranti:

  • Antero-superiore,
  • Antero-inferiore,
  • Postero-superiore,
  • Postero-inferiore.


La membrana timpanica è simile a un ombrello: è un po’ inclinata e ha una concavità.
È composta da:

  • Pars tensa,
  • Pars flaccida.

La pars tensa ha una superficie maggiore, la pars flaccida è ridotta e si trova nella parte superiore, sopra al processo breve del martello.
La pars tensa e la pars flaccida hanno una composizione e una struttura differenti.
La pars flaccida è composta solo da due strati:

  • Cutaneo,
  • Della mucosa respiratoria.

Manca lo strato fibroso, quindi è più elastica e si muove maggiormente.
La pars tensa ha tre strati:

  • Uno strato cutaneo esterno molto sottile (è la cute del condotto uditivo esterno che prosegue sulla membrana timpanica);
  • Uno strato intermedio fibroso di sostegno, formato da tessuto connettivo con fibre orientate in diverse direzioni (circolari, radiali, ecc). Questo strato è molto robusto.
  • Uno strato interno (nella cavità timpanica o orecchio medio) che è formato da una mucosa di tipo respiratorio, cioè epitelio respiratorio cilindrico pseudo stratificato.

Se durante l’otoscopia, il paziente ha la bocca chiusa, si tappa il naso e soffia, si può osservare il movimento del timpano.
È importante valutare questo movimento per capire se la tuba di Eustachio funziona correttamente.
Questo è indispensabile per compensare quando si va in aereo o durante un immersione al mare.
Osservando un paziente che ha avuto la ricostruzione del timpano con un otoscopio, si osserva la perdita totale:

  • Dei punti di repere del timpano (punti di riferimento),
  • Della normale anatomia.

Durante un’otoscopia è importante utilizzare l’otoscopio più grande possibile, adatto al condotto uditivo, perchè permette di avere:

  • Più luce all’interno.
  • Una migliore visuale.

Leggi anche:

Tipi di sclerosi multipla e cause

Tipi di sclerosi multipla SM recidivante-remittente (SM-RR) È il più tipo più frequente, è caratterizzata da attacchi o fasi di

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu