Otite esterna – sintomi e cause

“Otite esterna” significa infiammazione dell’orecchio a livello del canale uditivo esterno, ma non si estende oltre la membrana del timpano.


Solitamente questa infiammazione è causata da un’infezione.
Il condotto uditivo esterno
L’orecchio raccoglie le onde sonore e le trasforma in segnali elettrici da inviare al cervello tramite i nervi.
Il condotto uditivo esterno (o meato acustico esterno) è il canale leggermente curvo che va dall’esterno dell’orecchio alla membrana timpanica.
La parte esterna della parete del canale è costituita da cartilagine, mentre i due terzi interni sono costituiti da osso.
Il canale è lungo circa 2,5 cm ed è rivestito da pelle che si estende fino alla membrana timpanica.
Su questo epitelio ci sono:

  1. I peli che vanno in direzione dell’esterno,
  2. Ghiandole sudoripare che producono il cerume.

I soggetti più colpiti sono i bambini e i neonati, ma si può verificare anche negli adulti.
Raramente è bilaterale.
L’otite media è un altro tipo di infiammazione auricolare, interessa la regione anatomica dell’orecchio medio che comprende:

  • Il timpano,
  • La catena di ossicini (martello, incudine e staffa).

L’otite esterna non è contagiosa.

Classificazione dell’otite esterna

L’otite esterna può essere:

  • Localizzata (foruncolo);
  • Generalizzata, se è diffusa e si estende in tutto il condotto uditivo.

Otite esterna maligna
In alcuni casi, l’otite esterna si diffonde al padiglione auricolare esterno e ai tessuti circostanti, tra cui le ossa della mandibola e il viso.
Questa infezione è detta otite maligna esterna oppure otite esterna necrotizzante.
L’otite maligna esterna è causata dal batterio Pseudomonas aeruginosa.
Questa è un’infezione aggressiva che colpisce soprattutto pazienti con un sistema immunitario debole:

Il termine “maligna” non si riferisce a una patologia tumorale.
Se non si tratta questa infezione dell’orecchio, può diventare mortale.

 

Cause di otite esterna

Esistono varie cause di otite esterna, così come diversi fattori che rendono più probabile la sua comparsa.

Cause più comuni

  • Infezione batterica – di solito da batteri: Pseudomonas aeruginosa o Staphylococcus aureus.  È frequente in estate perché le persone vanno al mare, in piscina, sudano di più o fanno più docce, la conseguenza è l’entrata di acqua nel condotto uditivo che crea un ambiente ideale per la proliferazione dei batteri.
  • Dermatite seborroica – è una frequente patologia cutanea  caratterizzata da desquamazione, rossore e formazione di croste, a volte può interessare anche le orecchie.
  • Infezione dell’orecchio medio o otite media – l’otite media si può diffondere oltre il timpano causando un’otite esterna.
  • Infezione fungina o micotica – le infezioni fungine sono meno frequenti e sono causate da diverse specie di Aspergillus o Candida albicans. A volte si possono riconoscere, per esempio l’Aspergillus causa una secrezione nera, mentre altre volte non è possibile. I cotton-fioc possono essere veicoli di funghi, inoltre l’utilizzo del cotton fioc può lesionare la pelle del condotto uditivo esterno e favorire lo sviluppo di un’infezione.
  • Irritazione o reazione allergica – l’otite esterna si verifica a causa di una reazione infiammatoria con qualcosa che viene a contatto con le orecchie, come i farmaci,  i tappi per le orecchie, lo shampoo.

L’otite esterna può anche recidivare dopo una precedente terapia, se quest’ultima non è completata in maniera efficace

 

Otite esterna

Fattori di rischio dell’otite esterna

I seguenti fattori non sono cause dirette di otite esterna, ma possono aumentare le probabilità di sviluppare questa patologia
Eccessiva acqua e umidità nel canale uditivo – il rischio di otite esterna può aumentare:

  • Quando si nuota (in particolare in acque sporche o inquinate),
  • A causa della sudorazione eccessiva,
  • In ambienti umidi.

Il liquido nel canale uditivo esterno è un ambiente ideale per i batteri e per i funghi.
Il vento e il freddo non sono fattori di rischio dell’otite esterna.
Lesioni dell’orecchio – Il canale auricolare è molto sensibile e facilmente si lesiona a causa di:

  • Graffi,
  • La pulizia eccessiva, soprattutto con bastoncini di cotone (cotton fioc),
  •  Apparecchi acustici.


Prodotti chimici – Il rischio di contrarre un’otite esterna è maggiore quando si utilizzano alcuni prodotti irritanti vicino alle orecchie, come:

  • Sapone,
  • Gli spray per i capelli,
  • Le tinture per capelli.

Ostruzione del canale uditivo: l’ostruzione del canale uditivo può essere causata da:

L’ostruzione del canale uditivo facilita l’infiammazione della pelle e il ristagno  dell’acqua nell’orecchio.
Malattie infiammatorie della pelle  – possono aumentare la probabilità di sviluppare l’otite esterna, per esempio:

Sistema immunitario debole – Le condizioni che indeboliscono il sistema immunitario, come il diabete, AIDS e le terapie a base di chemioterapici aumentano il rischio di comparsa dell’otite esterna e prolungano il tempo di guarigione.

Sintomi dell’otite esterna

  • Gonfiore significativo del canale uditivo esterno.
  • Perdita dell’udito temporanea o ipoacusia.
  • Una sensazione di pienezza nell’orecchio.
  • Il prurito, può essere molto intenso, quindi il paziente si graffia e provoca lesioni cutanee.
  • Dolore all’orecchio, peggiora al tatto e con i movimenti della mandibola. Il mal d’orecchio è forte perché l’orecchio esterno è formato anche da cartilagine e pericondrio, l’infiammazione di questi tessuti è molto dolorosa.


Forma batterica 

  • Febbre
  • Ci sono linfonodi ingrossati intorno alla base dell’orecchio
  • Solitamente le secrezioni sono scarse, di muco e bianche, ma possono essere purulente (piene di pus)
  • Le secrezioni sono sanguinanti in presenza di tessuto di granulazione in un’infezione cronica

Forma fungina

  • Una secrezione biancastra e lanuginosa, ma può essere anche:
    • Nera,
    • Grigia,
    • Bluastra-verde,
    • Gialla.
  • Tinnito, ovvero un ronzio nelle orecchie  [1].

Forma correlata alla dermatite seborroica
In genere parte da un generale coinvolgimento della cute, comprese:

  • Le orecchie, anche il padiglione auricolare,
  • La nuca,
  • Il viso,
  • Il collo.

L’otite esterna da seborrea è caratterizzata da:

  • Un prurito intenso può provocare un forte grattamento,
  • Pelle rossa, ispessita e con numerose croste giallastre e dall’aspetto unto.

Forma psoriasica
Nell’otite esterna da psoriasi frequentemente è coinvolto anche il cuoio capelluto, è raro un coinvolgimento facciale.
Nelle persone con psoriasi del condotto uditivo compare una lesione rossa spessa con squame di colore bianco-argenteo.
Spesso sono lesioni pruriginose.

Forma correlata alla dermatite allergica da contatto
Si tratta di una reazione allergica ad allergeni contenuti in:

  • Orecchini con nickel,
  • Sostanze contenute nei prodotti per i capelli.

Si può verificare improvvisamente.
Compaiono:

Il canale uditivo esterno può reagire agli allergeni anche se non provocano una reazione allergica altrove.
Può interessare il padiglione auricolare e il lobo.

Leggi anche:

Bibliografia

  • Lucente FE. Fungal infections of the external ear. Otolaryngol Clin North Am. 1993;26:995–1006.
  • Hirsch BE. Infections of the external ear. Am J Otolaryngol. 1992;13(3):145–55.
  • Bojrab DI, Bruderly T, Abdulrazzak Y. Otitis externa. Otolaryngol Clin North Am. 1996;29:761–82.

Tipi di sclerosi multipla e cause

Tipi di sclerosi multipla SM recidivante-remittente (SM-RR) È il più tipo più frequente, è caratterizzata da attacchi o fasi di

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu