Olio d’oliva: la tabella nutrizionale e i benefici per la salute

L’olio d’oliva è un grasso ottenuto dal frutto dell’Olea europaea (ulivo), un albero caratteristico della regione mediterranea.

L’olio si usa nei cosmetici, in medicina, in cucina e nei saponi.

Differenza tra olio normale e olio extravergine

Extravergine significa realizzato direttamente dalle olive con procedimenti fisici, mentre l’olio raffinato o rettificato è stato lavorato per eliminare i difetti chimici.
L’olio è torbido se non è filtrato, ma non vuol dire la qualità è bassa.

 

Composizione dell’olio d’oliva

Il primo aspetto è la composizione da trigliceride, costituita da acidi grassi.

Olio d’oliva

L’olio di oliva ha una prevalenza di grassi monoinsaturi (73,3%, principalmente acido oleico), mentre i grassi animali sono fondamentalmente composti dagli acidi grassi saturi.
Gli acidi grassi monoinsaturi sono molto più stabili.
L’olio d’oliva ha anche una percentuale bassa di polinsaturi e questo è importante perché il corpo non può sintetizzare questo tipo di acidi grassi.
L’olio d’oliva contiene anche altre sostanze.
Le più importanti sono:

  • I tocoferoli,
  • I polifenoli.

Questi componenti hanno una funzione antiossidante importante e si trovano soprattutto negli oli di oliva vergini perché i processi di raffinazione alterano e rimuovono queste componenti.
L’olio d’oliva ha un gusto delicato, ma in certi casi può essere amaro, dipende dalla qualità delle olive.

 

Tabella nutrizionale

Quali sono i valori nutrizionali di 100 g di olio d’oliva?

Energia 3.701 kJ (885 Calorie)
Carboidrati 0 g
Grassi 100 g
— saturi 14 g
— monoinsaturi 73 g
— polinsaturi 11 g
-grassi omega-3 inferiori a 1,5 g
-grassi omega-6 tra 3,5 e 21 g
Proteine 0 g
Vitamina E 14 mg (93% della razione giornaliera consigliata per gli adulti)
Vitamina K 62 mg (59% della razione giornaliera consigliata per gli adulti)


L’olio d’oliva imbottigliato e conservato lontano da fonti di calore e luce dura 18 mesi, ma una persona che beve questo prodotto scaduto non corre rischi per la salute.

 

Olio d’oliva nell’alimentazione

L’olio extravergine di oliva fa bene perché è il grasso più digeribile e ha le seguenti proprietà:

  • Aiuta ad assimilare le vitamine A, D e K,
  • Contiene degli acidi essenziali che il corpo non può produrre,
  • Rallenta il processo di invecchiamento,
  • Favorisce l’attività intestinale, del fegato e della bile,
  • È un lieve lassativo, bisogna bere l’olio a digiuno (stomaco vuoto),
  • Riduce il colesterolo LDL o “cattivo” nel sangue.

La quantità giornaliera consigliata è di circa 3 cucchiai.
L’olio d’oliva è uno dei migliori oli per friggere perché inizia a degradare e a produrre delle sostanze nocive ad una temperatura molto alta (210°).
Generalmente, gli altri oli diventano dannosi a temperature intorno ai 140/180°

Vitamine
Le vitamine si possono suddividere in:

  • Liposolubili,
  • Idrosolubili.

Generalmente le vitamine liposolubili (come quelle che si trovano nell’olio di oliva) non degenerano durante la cottura.
Sono conservate nel fegato e nel grasso corporeo per periodi lunghi, quindi non è essenziale mangiare queste vitamine in ogni pasto.
Le olive intere sott’olio hanno.

  • Le vitamine liposolubili,
  • Le vitamine idrosolubili.

Vitamina E (un antiossidante naturale): le olive hanno 2,3 IU (unità internazionale) di vitamina E per cucchiaio.
Un cucchiaio dà l’8% della dose giornaliera consigliata di vitamina E.

Vitamina K: le fonti più ricche di vitamina K sono le verdure a foglia verde.
Più la verdura è verde più il contenuto di vitamina è alto, perché la vitamina è contenuta nella clorofilla.
Gli oli vegetali come l’olio di oliva sono la seconda fonte di questa vitamina.

 

Benefici dell’olio di oliva

I benefici di questo olio per la pelle si possono ottenere:

  • Con l’applicazione topica,
  • Quando si beve.

Le componenti dell’olio hanno molti benefici per la pelle.
Ad esempio, l’olio extra vergine di oliva contiene degli antiossidanti (come i polifenoli) che:

  • Invertono il processo di invecchiamento della pelle,
  • Riducono la formazione di rughe.

Inoltre, proteggono la pelle dagli effetti nocivi dei radicali liberi. Dato che contiene la vitamina E, l’olio è un idratante eccellente della pelle e un prodotto per la bellezza del viso.

Arma segreta per la perdita di peso
Secondo gli esperti, una dieta ricca di olio extra vergine di oliva può provocare una perdita di peso maggiore e più duratura rispetto a una dieta povera di grassi.
Naturalmente non bisogna esagerare perché l’olio d’oliva ha quasi 900 calorie per ogni etto, quindi una grande quantità fa ingrassare.

Deterrente per il diabete
Mangiare l’olio extra vergine di oliva come parte di una dieta equilibrata può aiutare a prevenire o ritardare l’insorgenza del diabete mellito (L Schwingshackl et al . – 2017).

Antidolorifico
L’olio extra vergine di oliva contiene una sostanza chiamata oleocantale che ha delle sostanze antinfiammatorie, quindi l’olio d’oliva è come un Brufen naturale (Parkinson et al. – 2014).

Rafforza il sistema immunitario
Pieno di antiossidanti (fondamentali per rafforzare e proteggere il sistema immunitario), l’olio extra vergine di oliva può aumentare la resistenza alle infezioni (Puertollano et al. – 2010).
Negli altri oli non si trova questa concentrazione di antiossidanti importanti.

Aiuto alla gravidanza
L’applicazione dell’olio di oliva aiuta ad evitare le smagliature, inoltre quando si è incinta può migliorare i riflessi psicomotori del bambino.

Longevità
Poiché l’olio extra vergine di oliva aiuta nella prevenzione e/o nel ridurre l’impatto di tante malattie (compresi alcuni tumori), può aiutare anche a vivere più a lungo (Owen et al. – 2014).

Lubrificante
Si può usare come lubrificante intimo in caso di secchezza vaginale, ma solo quando non si usa il preservativo.

 

Usi cosmetici dell’olio d’oliva

Benefici dell’olio di oliva per i capelli
Esiste un collegamento tra l’olio d’oliva e la crescita dei capelli.
Può curare diversi disturbi della pelle ed è una buona terapia anche per la perdita dei capelli.
Uno dei vantaggi dell’utilizzo dell’olio d’oliva per i capelli è che aiuta nella prevenzione e nella cura della perdita dei capelli.

Molte persone perdono i capelli a causa della presenza di un ormone chiamato DHT (diidrotestosterone) che provoca una diminuzione dei follicoli piliferi.
Il DHT è responsabile:

  • Della caduta dei capelli,
  • Della calvizie maschile.

Applicare l’olio d’oliva sui capelli previene la produzione di ormoni DHT sul cuoio capelluto, quindi combatte il problema principale della perdita dei capelli.
La presenza di antiossidanti nell’olio d’oliva favorisce la salute generale del cuoio capelluto.
I danni ai capelli dovuti a un uso eccessivo di prodotti chimici si possono curare con l’aiuto dell’olio di oliva.
L’olio di oliva:

  1. È una terapia efficace per la perdita dei capelli,
  2. Agisce anche come un balsamo naturale.

In altre parole, un impacco di oliva rende i capelli lucenti e morbidi.

Le proprietà antibatteriche e antifungine dell’olio d’oliva aiutano ad eliminare la forfora e i pidocchi. La forfora può provocare il diradamento dei capelli e l’olio di oliva aiuta a curare questo problema, quindi può ridurre la perdita dei capelli.

Ciò aiuta a:

  • Mantenere più pulito il cuoio capelluto,
  • Migliorare la resistenza naturale dei capelli.

Un massaggio del cuoio capelluto con l’olio d’oliva:

  • Migliora la circolazione sanguigna,
  • Aumenta la crescita dei capelli.

Allo stesso tempo il massaggio aiuta a ridurre lo stress e favorisce un sonno tranquillo che è importante per mantenere una buona salute.

Miscela di cannella e miele
Questo è un altro rimedio popolare per la perdita dei capelli.
Fare una pasta mescolando l’olio d’oliva con il miele e la cannella.

  • Scaldare 2 cucchiai di olio d’oliva,
  • Aggiungere 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaino di cannella in polvere,
  • Mescolare bene per fare una pasta e applicare la pasta ai capelli,
  • Lasciare il tutto sui capelli per 15 minuti e poi risciacquare con uno shampoo delicato.

 

Abbronzatura
L’olio d’oliva può essere un buon prodotto per avere un abbronzatura più rapida che lascia la pelle dorata.
Le prime due volte che si prende il sole bisogna utilizzare una crema con protezione alta, poi si può spalmare l’olio d’oliva sulla pelle, ma è meglio evitare le ore più calde del giorno (tra le 11 e le 16).
Le persone che soffrono di brufoli sul viso dovrebbero evitare di mettere l’olio d’oliva che chiude i pori e può fare male.

Dermatite
La dermatite atopica o eczema è un’infiammazione della pelle che ha bisogno di olii per ridurre i sintomi e ammorbidire la cute.
Per la dermatite seborroica l’olio d’oliva può migliorare la situazione.
È un ottimo prodotto anche per la pelle secca nelle gambe, inoltre è utile per le labbra screpolate e per rinforzare le unghie.

Si può utilizzare l’olio d’oliva ozonizzato (cioè con aggiunta di ozono) che unisce gli effetti dell’ozono a quelli dell’olio, in particolare dà i seguenti vantaggi:

  • Riduce la cellulite
  • Stimola il metabolismo celllare
  • Idrata la pelle

Massaggio,olio d'oliva,schiena,visoViso
L’olio di oliva si può usare come struccante e per ridurre le rughe o le zampe di gallina.
È un ingrediente da mettere nelle maschere per il viso insieme a:

  1. Sspremuta di limone,
  2. Argilla bianca,
  3. Miele.

È utile anche come rimedio per le macchie sul viso.
Si può utilizzare l’olio d’oliva (due cucchiai) con lo zucchero di canna (un cucchiaio) per lo scrub o peeling del viso.

 

Usare l’olio di oliva per curare il mal d’orecchi

Il dolore all’orecchio può essere dovuto a molti motivi.
La causa più frequente è naturalmente l’accumulo eccessivo di cerume.

Il cerume è lo strato protettivo che impedisce a particelle estranee di entrare in contatto con il canale uditivo e i timpani, ma troppo cerume può provocare dolore e altri problemi.

Un’altra causa del mal d’orecchi potrebbe essere un’infezione all’interno dell’orecchio.
Se non è curata in tempo, potrebbe ridurre l’udito.
Quindi bisogna fare dei controlli se l’infezione persiste a lungo.

Si può usare l’olio d’oliva per entrambe le situazioni.

Istruzioni:
Prendere una palla piccola di cotone che si adatta all’orecchio della persona e immergere questa palla nell’olio caldo.
Quando ha assorbito abbastanza olio:

  • Prendere il batuffolo di cotone e spremere l’olio nell’orecchio interessato,
  • O semplicemente mettere il batuffolo di cotone nell’orecchio e lasciare che l’olio d’oliva coli all’interno.

Quando si mette l’olio nell’orecchio, la persona deve stare sdraiata su un lato per favorire la penetrazione nel condotto uditivo.

Per estrarre il tappo di cerume, dopo 5 minuti la persona si deve girare sull’altro lato e mettere un panno pulito sotto l’orecchio per lasciare che l’olio e il cerume scendano.

Questo rimedio è controindicato in caso di timpano perforato.

Bibliografia:

  1. L Schwingshackl, A-M Lampousi, M P Portillo, D Romaguera,G Hoffmann, and H Boeing. Olive oil in the prevention and management of type 2 diabetes mellitus: a systematic review and meta-analysis of cohort studies and intervention trials. Nutr Diabetes. 2017 Apr; 7(4): e262.
  2. Lisa Parkinson and Russell Keast. Oleocanthal, a Phenolic Derived from Virgin Olive Oil: A Review of the Beneficial Effects on Inflammatory Disease. Int J Mol Sci. 2014 Jul; 15(7): 12323–12334.
  3. Puertollano MA, Puertollano E, Alvarez de Cienfuegos G, de Pablo Martínez MA. [Olive oil, immune system and infection]. Nutr Hosp. 2010 Jan-Feb;25(1):1-8.
  4. Owen RW, Haubner R, Würtele G, Hull E, Spiegelhalder B, Bartsch H. Olives and olive oil in cancer prevention. Eur J Cancer Prev. 2004 Aug;13(4):319-26.

Leggi anche:

tecar

Tecarterapia

La Tecarterapia è una terapia che sfrutta il principio elettrico del condensatore per curare molti disturbi muscolo scheletrici. Il nome

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu