Nefrite acuta e cronica

Nefrite acuta e cronica

Nefrite è un termine che si usa per indicare l’infiammazione del rene.

I reni sono due organi a forma di fagiolo che si trovano sotto le costole, in entrambi i lati della colonna vertebrale.
Secondo il “National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases”, i reni rimuovono le impurità e l’acqua in eccesso dal sangue, filtrando 120-150 litri di sangue al giorno.
Ogni rene è composto da migliaia di strutture chiamate nefroni, dove avviene il filtraggio del sangue

Nel nefrone, si verifica un processo di pulizia in due fasi per separare le sostanze necessarie dagli scarti
Un filtro chiamato glomerulo:

  1. Trattiene le cellule del sangue e le proteine,
  2. Convoglia l’acqua e i rifiuti a un secondo filtro, chiamato tubulo.

Il tubulo trattiene i minerali.
Tutte le sostanze rimaste escono dal corpo sotto forma di urina.

La nefrite è un disturbo caratterizzato dall’infiammazione dei tubuli del rene e dei tessuti circostanti.
La conseguenza è una lesione dei reni, che smettono di funzionare correttamente.
I rifiuti si accumulano nel corpo e causano dei seri problemi di salute.
Se il disturbo è abbastanza grave o ha una lunga durata, può causare insufficienza renale.

 

Tipi di nefrite acuta

Nefrite tubulo-interstiziale
Nella nefrite interstiziale s’infiammano gli spazi tra i tubuli renali che producono l’urina.
Questo tipo di nefrite è solitamente causata da farmaci o infezioni.
La nefrite interstiziale può essere acuta (si sviluppa improvvisamente) o cronica (a lungo termine).

Pielonefrite
Questa malattia è la conseguenza dell’infezione e dell’infiammazione del parenchima renale e della pelvi renale.
La pielonefrite è un’infezione che origina dalla vescica (cistite) e attraversa gli ureteri (causando un uretrite) e si diffonde ai reni.
Generalmente i pazienti riferiscono:

  1. Dolore ad un solo fianco,
  2. Malessere,
  3. Febbre,
  4. Nausea,
  5. Vomito.

nefrite, pielonefrite

L’infezione può essere batterica, virale o fungina.
Le donne in gravidanza hanno un maggior rischio di pielonefrite nel secondo e terzo trimestre a causa della dilatazione dell’utero che provoca:

  1. Compressione uretrale,
  2. Stasi delle urine in vescica.

È importante trattare la pielonefrite appena possibile per evitare complicanze come:

  1. Ipertensione,
  2. Fibrosi renale,
  3. Insufficienza renale terminale.

Gli ureteri sono due tubi che trasportano l’urina da ciascun rene alla vescica, l’organo muscolare che contiene l’urina finché non esce dal corpo attraverso l’uretra.

Glomerulonefrite
La glomerulonefrite è una malattia che provoca l’infiammazione dei glomeruli e può avere un origine:

  • Infettiva
  • Ereditaria;
  • Da Farmaci;
  • Autoimmune.

I glomeruli sono strutture composte da capillari minuscoli che trasportano il sangue.
Il glomerulo ha la funzione di filtro del sangue.
I glomeruli infiammati e danneggiati non possono filtrare correttamente il sangue.

Nefropatia da IgA
Questa malattia è chiamata anche malattia di Berger ed è uno dei tipi più frequenti di nefrite, oltre a quelle legate a malattie come il diabete e il lupus.
Si sviluppa quando si formano dei depositi di anticorpi nel rene e causano un’infiammazione.

Nefrite lupica (da lupus)
Il lupus è una malattia autoimmune, cioè il sistema immunitario ha una reazione esagerata contro i tessuti del corpo.
Più della metà delle persone con diagnosi di lupus sviluppa la nefrite da lupus.
La gravità del lupus può variare tra i pazienti e la malattia può andare in remissione.
Tuttavia, quando il lupus colpisce i reni, la situazione è grave.
È necessario un intervento medico rapido per limitare la degenerazione renale.

 

Cause della nefrite

Cause della nefrite interstiziale
La nefrite interstiziale acuta è causata spesso da una reazione allergica ai farmaci.
Più di 100 farmaci diversi possono provocare questa malattia, ma i più frequenti sono:

  1. Antibiotici,
  2. Farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS),
  3. Inibitori della pompa protonica (farmaci usati per trattare l’acidità di stomaco).

Le reazioni allergiche ai farmaci sono più gravi negli anziani, che hanno più probabilità di sviluppare una degenerazione permanente dei reni.
Le cause della nefrite interstiziale non allergica sono:

  1. Malattie autoimmuni, come il lupus eritematoso,
  2. Potassio basso nel sangue,
  3. Alti livelli di calcio nel sangue,
  4. Alcune infezioni.

La nefrite interstiziale non allergica può essere cronica o acuta.
La nefrite interstiziale cronica può durare diversi mesi o anni.

Cause della pielonefrite
La maggior parte dei casi di pielonefrite è provocata da infezioni batteriche di Escherichia coli.
Questo tipo di batterio si trova principalmente nell’intestino crasso.
I batteri possono viaggiare dall’uretra alla vescica e ai reni, qui causano la pielonefrite.
Sebbene l’infezione batterica sia la principale causa di pielonefrite, altri possibili motivi sono:

  1. Esami delle vie urinarie effettuati con un cistoscopio: uno strumento che vede all’interno della vescica;
  2. Intervento chirurgico alla vescica, reni o ureteri;
  3. Calcoli renali.

Cause della glomerulonefrite
La causa principale di questo tipo di infezione renale è sconosciuta.
Tuttavia, alcune malattie aumentano il rischio di glomerulonefrite:

  1. Malattie autoimmuni,
  2. Tumore,
  3. Dopo un infezione da streptococco, il corpo produce un eccesso di anticorpi che si possono accumulare nei glomeruli renali. Qui provocano un’infiammazione,
  4. Altre infezioni.

 

Fattori di rischio della nefrite

I fattori di rischio più importanti sono:

  1. Familiarità,
  2. Alta pressione sanguigna,
  3. Diabete,
  4. Obesità,
  5. Malattie del cuore,
  6. Età superiore a 60 anni.

 

Sintomi della nefrite acuta

I sintomi variano in base al tipo di nefrite acuta.
I sintomi più frequenti di tutti i tipi di nefrite acuta sono:

  1. Dolore ai reni,
  2. Dolore o sensazione di bruciore durante la minzione,
  3. Bisogno di urinare spesso,
  4. Urina torbida,
  5. Sangue o pus nelle urine,
  6. Gonfiore in faccia, gambe e piedi,
  7. Vomito,
  8. Febbre,
  9. Pressione alta.

 

 

Diagnosi di nefrite

Il medico effettua un esame fisico e controlla la storia medica.
Gli esami di laboratorio possono confermare o escludere la presenza di un’infezione.
Tra questi esami ci sono:

Analisi delle urine – serve per verificare la presenza di sangue, batteri e globuli bianchi. Un eccesso di questi elementi nelle urine può indicare un’infezione.

Esami del sangue
Due valori importanti sono l’azoto ureico (BUN) e la creatinina nel sangue. Si tratta di prodotti di scarto che circolano nel sangue e i reni devono filtrarli. Se c’è un aumento di questi valori, è possibile che i reni non funzionino adeguatamente.

Una esame strumentale come la TAC o un’ecografia renale può mostrare un blocco o un’infiammazione nei reni o nelle vie urinarie.

Una biopsia renale è uno dei modi migliori per diagnosticare la nefrite acuta.
Dato che ciò comporta il prelievo e l’analisi di un campione di tessuto del rene, questo esame non si effettua su tutti i pazienti.
La biopsia è indicata quando una persona non risponde alla terapia o per confermare la diagnosi.

 

Terapia per la nefrite

Il trattamento per la nefrite dipende dal tipo (acuta o cronica) e se la causa è un altra malattia, come il lupus.
Ci sono diversi modi per prevenire la degenerazione dei reni quando si sviluppano i sintomi della nefrite.
A volte, la nefrite acuta passa da sola.
Di solito serve un trattamento con farmaci e interventi speciali per rimuovere i liquidi in eccesso e le proteine.
I medici possono prescrivere dei diuretici per:

  1. Ridurre la pressione del sangue,
  2. Ridurre il gonfiore nei pazienti.

In alcuni casi sono utili i farmaci che impediscono al sistema immunitario di attaccare i reni.
I medici possono anche raccomandare cambiamenti nella dieta, come la riduzione di:

  • Proteine,
  • Sale,
  • Potassio.

 

Quali sono i tempi di guarigione? La prognosi del paziente con nefrite

Le aspettative sono diverse se la nefrite è in fase acuta o cronica, inoltre la prognosi è migliore se il trattamento è iniziato precocemente.
Se la malattia è causata da un infezione, quando si sconfiggono i batteri, generalmente la nefrite passa.
Se la nefrite è cronica, ha causato la fibrosi nei glomeruli o nei tubuli e il paziente soffre di insufficienza renale non si può guarire completamente, quindi l’obiettivo della terapia è la riduzione dei sintomi.

Prognosi nei bambini
La prognosi generale per i bambini con nefrite è buona, a prescindere dal tipo di malattia.
Un bambino con glomerulonefrite può morire a causa delle complicazioni:

  1. Dell’ipertensione grave (ad es., Emorragia cerebrale),
  2. Dell’insufficienza renale (ad es. Iperkaliemia).

Generalmente, nel mondo occidentale il decesso del bambino è raro.
Di solito, i bambini con glomerulonefrite post-infettiva guariscono senza conseguenze.
I bambini che soffrono di glomerulonefrite cronica possono sviluppare dei disturbi per l’ipertensione, l’insufficienza renale cronica o complicanze della malattia primaria (per esempio il lupus).

Leggi anche:

Tipi di sclerosi multipla e cause

Tipi di sclerosi multipla SM recidivante-remittente (SM-RR) È il più tipo più frequente, è caratterizzata da attacchi o fasi di

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di Testa Dolore al petto Dolore all'Anca Dolore al Piede Dolore al Collo Dolore alla Spalla Dolore al Gomito Mal di Schiena Dolore al Ginocchio Dolore al Piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Chiudi Menu