Colon infiammato – cause e sintomi

Last updated on giugno 4th, 2018 at 05:29 pm

Cause del colon infiammato

I motivi esatti della colite sono sconosciuti, è di tipo idiopatico.
Gli studi hanno dimostrato che un gene specifico è responsabile del morbo di Crohn ed è identificato come NOD2.

INDICE

 

Alcune ricerche hanno mostrato che il colon infiammato può derivare da una predisposizione genetica.

Nella colite infettiva, le cause della malattia sono:

Le ricerche mostrano che alcune persone sviluppano la colite subito dopo l’assunzione di antibiotici.
Ciò è dovuto alla soppressione dei batteri causata dai farmaci e alla conseguente crescita di altri batteri.

La colite ischemica è provocata dall’indurimento o restringimento dei vasi sanguigni del colon.
L’apporto di sangue alla regione è ridotto, questo causa l’infiammazione.
Poiché questa malattia vascolare peggiora con l’età, le probabilità di avere la colite ischemica sono maggiori negli anziani.
Può presentarsi a tutte le età, anche in individui sani.

Colon,retto,tenie,flessura,appendice


Lo shock ipovolemico e una rapida disidratazione possono causare la colite ischemica nelle persone con livelli di pressione sanguigna inadeguata.
L’ostruzione prolungata del flusso sanguigno al colon si può verificare a causa di un’ernia.
In caso di shock cardiogeno il sangue è deviato al cuore e al cervello, quindi si riduce l’afflusso:

  • Al colon,
  • Agli altri organi.

La conseguenza è la colite ischemica.
L’individuo può avvertire:

Malattia autoimmune
L’infiammazione del colon è causata spesso da una malattia autoimmune come:

Spesso la colite ulcerosa viene confusa con il morbo di Crohn. Infatti, le due malattie hanno sintomi simili ma sono diverse per:

  • Sede colpita e lesioni: La malattia di Crohn può colpire qualsiasi parte del tratto digestivo, mentre la colite ulcerosa colpisce il retto e il colon sigmoideo.
  • Caratteristiche genetiche:
    • La colite ulcerosa è una malattia autoimmune
    • Il morbo di Crohn è causato da una mutazione dei geni NOD2 e CARD15 sul cromosoma 16
  • Evoluzione clinica

Intolleranze alimentari
Tra le cause della colite ci sono le intolleranze alimentari, cioè una reazione dell’organismo che si verifica mangiando alcuni alimenti, i più frequenti sono:

Alimentazione
Generalmente, le diete naturali possono curare le malattie senza farmaci, ma bisogna evitare i cibi non consentiti.


Tra i cibi che possono infiammare la mucosa del colon ci sono:

  • Cibo da fast food,
  • Bibite gasate zuccherate,
  • Gomme da masticare,
  • Alimenti lavorati e trasformati, quindi non naturali.

Altre cause delle colite

  • Fumo: soprattuto nel morbo di Crohn
  • Stress e ansia: un soggetto ansioso, con scarsa autostima o soggetto a forti pressioni psicologiche può essere soggetto a colite.

 

Sintomi del colon infiammato

Poiché l’intestino crasso è influenzato da questo disturbo, c’è un effetto diretto sulla digestione e sull’evacuazione.

Dove fa male?
Il dolore si sente:

I sintomi più frequenti dell’infiammazione al colon sono:

  1. Diarrea Colon infiammato - cause, sintomi e rimedio stitichezza per un lungo periodo. La stitichezza può favorire la formazione di emorroidi,
  2. Sangue e/o muco nelle feci,
  3. Aria nella pancia, gonfiore addominale e flatulenza,
  4. Febbre,
  5. Vomito e nausea,
  6. Perdita di peso, perdita di appetito e stanchezza,
  7. Problemi dell’apparato urinario – Gli uomini che soffrono di prostatite possono notare l’aggravamento dei sintomi quando il colon è più infiammato.
    Cistite – Molte donne con il colon infiammato sviluppano anche la cistite, soprattutto per la presenza di batteri nell’intestino che passano facilmente alla vagina,
  8. La sindrome del colon irritabile può irritare la vescica provocando un aumento della frequenza della minzione e il bisogno di urinare di notte (nicturia).
  9. Sensazione di evacuazione e minzione incompleta,
  10. Mal di pancia o bruciore che peggiora dopo i pasti e migliora dopo l’evacuazione. Raramente si sente durante la notte.
  11. Crampi addominali,
  12. Dolore all’ano e al perineo, soprattutto durante l’evacuazione,
  13. Mal di testa,
  14. Alitosi (alito cattivo),
  15. Bocca amara.

 

Come si diagnostica il colon infiammato?


Quando il medico visita il paziente, effettua un esame obiettivo facendo una pressione nell’addome a due dita di distanza dalla fossa iliaca destra per:

  • Capire se i sintomi provengono dall’intestino cieco o dal colon ascendente,
  • Escludere l’appendicite.

Per diagnosticare questa malattia, il medico può chiedere al paziente di sottoporsi a:

In questo modo il dottore riuscirà a identificare le causa dell’infiammazione.

La colonscopia e la sigmoidoscopia sono esami invasivi, ma molto utilizzati per capire le condizioni dell’intestino crasso.
In queste procedure, il medico inserisce un endoscopio piccolo e appositamente progettato per passare attraverso l’ano nell’intestino.
In questo modo riesce a rilevare l’infiammazione intestinale del paziente.
Il medico può anche prelevare dei campioni di tessuto del colon (biopsia).

Colonscopia,esame,intestino,colon

L’ecografia dell’addome completo può mostrare l’ingrossamento dei linfonodi che si verifica in caso di colite ulcerosa, morbo di Crohn e colite indeterminata.

La Risonanza magnetica è utile per escludere altri disturbi come l’endometriosi intestinale.

 

Colon infiammato – cause e sintomi ultima modifica: 2017-11-17T10:37:51+00:00 da Dr. Massimo Defilippo