Tinea corporis o tigna

Last updated on agosto 3rd, 2018 at 09:27 am

La Tinea corporis (o tinea glabrosa, o tigna) è un’infezione superficiale causata da alcuni funghi detti dermatofiti.

INDICE

Questa micosi è caratterizzata da lesioni cutanee rotonde di colore rosa-rosso.
Le zone colpite possono essere su tutta la cute tranne:

  • Il cuoio capelluto,
  • Inguine,
  • Palmi delle mani,
  • Pianta dei piedi.

Nello specifico, la tinea corporis indica le infezioni che interessano:

  • Il tronco,
  • Le gambe,
  • Le braccia.

La dermatofitosi può avere diverse caratteristiche cliniche in base al sito anatomico e ai microrganismi coinvolti.

 

Come si manifesta la tinea corporis?

La tinea corporis può essere:

  • Acuta (insorgenza improvvisa e diffusione rapida),
  • Cronica (estensione lenta di un’eruzione cutanea mite e leggermente infiammata).

La Tinea corporis acuta si presenta con macchie:

  • Rosse,
  • Infiammate,
  • Pruriginose.


Inoltre può provocare la formazione di pustole.

La macchia rossa ha i bordi squamosi ed è di forma rotonda oppure ovale.
Spesso la pelle è sana all’interno della placca.
A volte si forma un anello nuovo all’interno di un anello più vecchio.

Spesso la causa è l’infezione di un fungo degli animali (zoonosi) come il Microsporum canis.

La Tinea corporis cronica tende a colpire le pieghe del corpo (diffusione della tinea cruris).
Se la malattia si diffonde è più difficile da trattare e le recidive sono più probabili.
Probabilmente, questo è dovuto:

  • Alla diminuzione della resistenza naturale della pelle ai funghi.
  • Alla presenza del fungo nell’ambiente domestico.

 

Segni e sintomi della tinea

I sintomi, la storia clinica e i viaggi internazionali recenti sono indizi rilevanti per capire se una persona ha la tinea corporis.
I pazienti infetti possono avere sintomi variabili:

  • Alcuni possono essere asintomatici.
  • Una macchia anulare che causa prurito è caratteristica di un’infezione sintomatica;
  • I pazienti occasionalmente possono avvertire una sensazione di bruciore sulla pelle;
  • Tra i sintomi c’è anche la perdita di capelli;
  • Le persone immunocompromesse possono sviluppare più facilmente infezioni della pelle come la tigna.

Alcune varianti cliniche sono descritte con sintomi diversi.
1. Granuloma di Majocchi, tipicamente causato da T. rubrum, è un’infezione fungina nei follicoli piliferi e nel derma circostante, che si verifica insieme a una reazione granulomatosa.
Questa malattia è caratterizzata da:

  • Una placca dai bordi irregolari,
  • Pelle arrossata,
  • Papule e pustole.

Il granuloma di Majocchi si verifica spesso nelle gambe.
I fattori di rischio sono:

  • Rasatura,
  • Uso di cortisonici topici,
  • Immunodepressione.

2. La tinea corporis gladiatorum è un’infezione del dermatofita trasmesso per contatto pelle a pelle, molto comune tra i lottatori.


3. La tinea imbricata è una forma di tinea corporis che si trova principalmente nel sud-est asiatico, America centrale e Sud America. È causata dal Trichophyton concentricum.
Il segno più evidente è la formazione di lesioni cutanee rotonde e in rilievo.

4. La tinea incognito è una variante della tinea corporis che si manifesta in modo diverso a causa del trattamento con cortisonici (farmaci a base di cortisone).
La tigna incognito a differenza della tigna corporis si manifesta con:

  • Margini poco in rilievo,
  • Pustole,
  • Maggiore estensione,
  • Maggiore irritazione.

5. La Tinea nigra è una dermatomicosi superficiale rara causata dal fungo Phaeoannellomyces werneckii e si presenta con delle macule iperpigmentate, solitamente si verifica sui palmi delle mani.

6. La pitiriasi amiantacea è una malattia in cui c’è una desquamazione eccessiva dello scalpo. Le squame spesse di colore argenteo o giallastro circondano i follicoli dei capelli e possono unire i ciuffi di capelli. Le squame possono assomigliare all’amianto, da qui il termine amiantacea.

7. La tinea faciei è una malattia che provoca delle macchie sul viso, ciglia e sopracciglia.

 

Segni della tigna corporis

La tinea corporis si può manifestare in modi diversi.
In genere, la lesione inizia come una placca eritematosa e squamosa che può peggiorare e crescere rapidamente.
A seguito della risoluzione centrale, la lesione può assumere una forma anulare.
Come risultato dell’infiammazione, sul bordo della lesione si possono sviluppare delle:

  • Squame,
  • Croste,
  • Papule,
  • Vescicole e bolle.

Raramente, la tinea corporis può provocare delle macule purpuriche (simili a quelle causate dalla porpora).
Attualmente (2017) sono stati riportati solo 3 casi di tinea corporis purpurica derivanti dall’auto-inoculazione del Trichophyton violaceum.

Le infezioni dovute a dermatofiti zoofili o geofili possono produrre una risposta infiammatoria più intensa rispetto a quella causata dai microbi antropofilici.

 

Cause della tinea

I funghi sono germi che possono vivere per esempio sul tessuto morto di:

  • Capelli,
  • Unghie,
  • Strati della pelle esterna.

La tinea corporis

  • È causata da funghi simili alla muffa chiamati dermatofiti.
  • È frequente nei bambini, ma si può verificare nelle persone di tutte le età.

La tinea corporis può essere causata dal contatto con:

  • Oggetti inanimati contaminati:
    1. Abbigliamento,
    2. Pettini,
    3. Superfici della piscina,
    4. Pavimenti e pareti della doccia.
  • Animali domestici, i gatti sono vettori frequenti,
  • Esseri umani infetti.

La causa può essere l’esposizione:

  • Professionale (ad esempio in una fattoria, zoo, laboratorio veterinario, ecc),
  • Ambientale (ad esempio, giardinaggio, contatto con animali),
  • Ricreativa (ad esempio, sport di contatto, contatto con attrezzature e strutture sportive).

I funghi stanno bene in zone calde e umide.
Un’infezione da tinea è più probabile se:

  • La pelle rimane bagnata per molto tempo (per esempio in caso di sudorazione),
  • La pelle è sottile e ci sono lesioni cutanee per i graffi delle unghie,
  • L’ambiente è caldo e umido,
  • Rimanere a stretto contatto con altre persone (ad esempio durante alcuni sport come il wrestling).

La tinea corporis si può diffondere facilmente.

 

Tinea corporis,tigna,macchia,rossa,anulareDiagnosi della tigna

  • Se il medico sospetta la tigna, esamina la pelle e può fare alcuni esami per escludere altre malattie della pelle non causate da funghi.
  • Solitamente un esame della pelle è sufficiente per la diagnosi.
  • Il medico può grattare la pelle nella zona colpita e analizzare delle squame al microscopio per cercare i funghi.
  • Un campione può essere inviato a un laboratorio per la conferma. In laboratorio si può eseguire un test delle culture per vedere se il fungo cresce.

 

Diagnosi differenziale

Malattie non-fungine simili alla tinea corporis:

 


Terapia per la tinea e rimedi casalinghi

Il medico raccomanda al paziente di:

  • Mantenere la pelle pulita e asciutta.
  • Utilizzare delle creme che trattano le infezioni da fungo. Ad esempio una crema contenente
    • miconazolo,
    • clotrimazolo (Canesten)
    • ketoconazolo.

Alcune di queste creme si possono acquistare senza prescrizione oppure il medico può fare una prescrizione.

Per utilizzare questo farmaco
1. Lavare e asciugare la zona.
2. Applicare la pomata, cominciando appena fuori dall’area dell’eruzione cutanea e avanzando verso il centro. Assicurarsi di lavare e asciugare le mani in seguito.
3. Utilizzare la crema due volte al giorno per 7-10 giorni.
4. Bendare la zona colpita dalla tigna.

Raramente, potrebbe essere necessaria una medicina che si prende per bocca se l’infezione è molto grave.
Un bambino con la tricofitosi può tornare a scuola dopo aver iniziato il trattamento.

 

Rimedi naturali per la tinea corporis o Tigna

Per la tigna si possono usare diversi rimedi naturali, tra cui:

1. Olio Tea tree

  • Applicare poche gocce di tea tree oil sulle lesioni con un cotton-fioc,
  • Ripetere due volte al giorno.

2. Gel di aloe vera

  • Applicare il gel di aloe sulla pelle per ridurre il prurito,
  • Ripetere più volte al giorno.

3. Aglio

  • Tagliare in due uno spicchio di aglio,
  • Strofinare una metà sulla pelle,
  • Ripetere tre volte al giorno.
Tinea corporis o tigna ultima modifica: 2014-01-15T07:40:22+00:00 da Dr. Massimo Defilippo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?