Tumore al pancreas

Autore: Dr. Giovanni Defilippo – Medico Chirurgo

INDICE

Il tumore al pancreas è causato dalla crescita incontrollata delle cellule pancreatiche.
Il pancreas produce l’ormone insulina che controlla la glicemia.
Quest’organo secerne anche alcuni enzimi che svolgono un ruolo importante nella digestione del cibo nell’apparato gastrointestinale.

  1. Pancreas,testa,coda,vena cava,fegato,duodenoSe la massa si forma nei canali che trasportano i succhi pancreatici, si chiama tumore del pancreas esocrino, nel 95% dei casi è un adenocarcinoma.
  2. Quando la neoplasia si sviluppa nelle cellule che producono l’insulina, è detto tumore endocrino o carcinoma del pancreas a cellule insulari.

Al momento della diagnosi, il 65-70% dei pazienti ha delle metastasi a:

Il tumore al pancreas rappresenta la quinta causa di morte per tumore.
Raramente il tumore si forma nei bambini o nei giovani.
L’incidenza in Europa è di circa 10 casi su 100.000 abitanti.

 

Classificazione del tumore al pancreas

Tumore esocrino (non-endocrino)
Questi tumori rappresentano oltre il 75% di tutti i tumori del pancreas.
L’adenocarcinoma si forma nelle cellule ghiandolari.
Questo tumore possono diventare abbastanza grandi da:

  1. Invadere i nervi (se colpisce i nervi viscerali nella parte posteriore del peritoneo causa mal di schiena )
  2. Comprimere le arterie (mesenterica superiore, epatica comune, splenica) e le vene (vena porta).

Si diffonde frequentemente (metastatizza) al fegato o ai linfonodi.
Se questo accade, il tumore può essere considerato non operabile.

Tumore endocrino
Questo tumore è molto meno frequente del tumore non-endocrino.

I tumori endocrini possono produrre ormoni attivi e quindi causano sintomi molto gravi.
Ci sono diversi tipi:

  1. Insulinoma producono grandi quantità di insulina che può provocare l’ipoglicemia (poco zucchero nel sangue).
  2. Glucagonoma si tratta di un tumore molto raro. Generalmente, quando il medico diagnostica questo tumore il paziente ha già delle metastasi al fegato.

Può causare:

  1. Un eruzione cutanea importante,
  2. Stomatite,
  3. Diarrea,
  4. Diabete.

 

Tumore benigno e precanceroso nel pancreas

Non tutte le masse del pancreas corrispondono a un cancro.
Un tumore può essere benigno (non canceroso), mentre un altro potrebbe diventare un cancro nel tempo (precanceroso).

  • Neoplasia cistica sierosa (SCNs) o cistoadenoma sieroso è un tumore che forma delle cisti piene di liquido acquoso. Questa cisti di solito è benigna e non serve un trattamento.
  • Neoplasia cistica mucinosa (MCNs) o cistoadenoma mucinoso è un tumore composto da una cisti piena di una sostanza gelatinosa chiamata mucina. Questa cisti è benigna, ma può diventare un cancro con il tempo.
  • Neoplasia mucinoso papillare intraduttale (IPMNs) o papilloma mucinoso intraduttale è un tumore benigno che cresce nei dotti pancreatici e può diventare un cancro con il tempo. Inoltre, può crescere fino a provocare un’ostruzione del dotto di Wirsung (pancreatico).

 

Cause del tumore al pancreas

Non si conosce la causa esatta del cancro pancreatico, ma sono stati identificati diversi fattori di rischio che predispongono le persone ad ammalarsi.

Tra i fattori di rischio ci sono:

  1. Genetica ed ereditarietà;
  2. Età (colpisce soprattutto gli anziani);
  3. Ulcere;
  4. Obesità;
  5. Diabete di tipo II;
  6. Fumo;
  7. Pancreatite cronica.

 


Sintomi del tumore al pancreas

I sintomi variano in base alla regione colpita della ghiandola:

  1. La testa,
  2. Il corpo
  3. La coda.

La diagnosi precoce di questi sintomi è difficile poiché compaiono solo nello stadio avanzato della malattia.
Quindi, a volte questo cancro si definisce malattia silenziosa.

Generalmente, i tumori del corpo e della coda del pancreas causano i sintomi solo quando sono allo stadio avanzato.
A questo livello, il tumore invade gli organi adiacenti e i vasi sanguigni. Inoltre, attraverso i vasi linfatici e i vasi sanguigni si diffonde agli organi distanti.

Il tumore alla testa del pancreas causa dei sintomi perché ostruisce l’apparato gastrointestinale e le vie biliari. Per questo motivo si può identificare prima rispetto agli altri tumori.

Sintomi del tumore alla testa del pancreas

Calo di peso 92%
Ittero 82%
Anoressia 72%
Urine scure 64%
Nausea 45%
Vomito 37%
Stanchezza 35%
Prurito 24%
Febbre 11%
Vomito con sangue 8%

 

Sintomi del tumore del corpo o della coda del pancreas

Calo di peso 100%
Dolore 87%
Stanchezza 43%
Nausea 43%
Vomito 37%
Stipsi 27%
Vomito con sangue 17%
Melena 17%
Febbre 7%
Ittero 7%
Diarrea 3%

Descrizione dei sintomi

  • L’ittero è uno dei segni principali, in cui la parte bianca dell’occhio (sclera) e la pelle del paziente diventano gialli.
    Questo potrebbe essere un sintomo del tumore che colpisce la testa del pancreas (circa il 60% dei tumori si verifica nella testa del pancreas).
  • Quando il tumore si diffonde, ostruisce completamente o parzialmente il dotto biliare. Questo rallenta il movimento della bile e provoca la bilirubina alta nel sangue, con conseguente ingiallimento degli occhi e della pelle.
  • Tra gli altri sintomi c’è la cattiva digestione e la diarrea.
  • Un altro segno è il forte mal di pancia, che lentamente s’irradia verso la schiena. Questo accade quando il tumore colpisce i nervi. Il dolore aumenta principalmente 3-4 ore dopo il pasto o a volte quando la persona è sdraiata.
    Il dolore addominale è tipico del cancro alla coda o al corpo del pancreas.
  • L’inappetenza è un altro sintomo del tumore al pancreas, anche se è frequente in altre malattie e infezioni. Di solito indica che ci potrebbe essere un problema allo stomaco, quindi è meglio parlare con il medico.
  • Quando il carcinoma pancreatico colpisce la testa della ghiandola, si può verificare una grave perdita di peso involontaria. Insieme al dolore addominale, questo è uno dei primi sintomi nelle donne e negli uomini.
  • Un altro sintomo è il cambiamento di colore delle feci e delle urine.
    Quando il tumore ostruisce il dotto biliare, le feci diventano più chiare, principalmente di colore argilla.
    Le feci emanano anche un odore strano e forte.
    Invece l’urina diventa molto più scura.
  • Il paziente può sviluppare improvvisamente il diabete.
    Questo si verifica poiché il pancreas perde la capacità di produrre l’insulina.
  • Raramente si può verificare anche un aumento dei valori di lipasi nel sangue.
  • Si può sentire prurito sulla pelle, anche se questo è un sintomo raro. Quando si verifica insieme al dolore allo stomaco e all’ittero, bisogna parlare immediatamente con il medico.

Un insulinoma è un tumore del pancreas che causa un aumento della produzione di insulina.
La conseguenza è l’ipoglicemia.
Tra i sintomi dell’insulinoma ci sono:

  1. Sudorazione,
  2. Tachicardia,
  3. Confusione,
  4. Rischio di svenimento,
  5. Cattivo umore e isolamento.

 

Tumore al pancreas,stadio,IVStadio IV del carcinoma pancreatico

È la forma tumorale più letale. Il tumore al pancreas ha una prognosi sfavorevole ed è la quarta causa di morte più frequente.
Il tasso di sopravvivenza a un anno è del 25% e soltanto del 6% a 5 anni in caso di metastasi.
Invece il tasso di sopravvivenza a 5 anni del cancro localizzato è pari al 10-25% circa.

 

Opzioni di trattamento del tumore al pancreas allo stadio IV

Si effettuano la chemioterapia e le iniezioni endovenose per alleviare il dolore e allungare il periodo di sopravvivenza dei pazienti.
I pazienti possono subire degli interventi chirurgici palliativi e il medico cerca d’alleviare i sintomi dell’ittero, dolore, nausea e vomito causati dall’ostruzione dei dotti biliari.

La chirurgia palliativa comprende:

  • Bypass biliare: se il tumore ostruisce l’intestino tenue e si accumula la bile nel corpo Il chirurgo collega la colecisti o il dotto biliare all’intestino tenue. Questo genera un nuovo percorso per il flusso dei succhi biliari intorno alla zona bloccata.
  • Posizionamento endoscopico dello stent: attraverso il catetere s’inserisce lo stent per drenare la bile fuori dal corpo oppure nell’intestino tenue.
  • Bypass gastrico: se il tumore blocca il flusso del cibo a livello gastrico, il medico collega lo stomaco direttamente all’intestino tenue per superare il tumore.

 

Diagnosi del tumore al pancreasTumore al pancreas

Il medico deve visitare il paziente e controllare l’addome, in caso di dubbi prescrive gli esami.

Generalmente, gli esami del sangue nel paziente con tumore al pancreas mostrano:

Iperbilirubinemia totale Fino 10-15 mg/dl
Aumento
Diminuzione Tempo di protrombina

* L’iperazotemia e l’ipercreatininemia indicano un danno renale causato dall’ittero cronico.

Circa il 25% dei pazienti con tumore al pancreas ha il diabete mellito alla diagnosi, inoltre il 40% circa ha un’intolleranza al glucosio.

Marker tumorali
Il marker tumorale principale è il CA19-9.
Ha dei valori elevati nel sangue del 75-85 % dei pazienti con un carcinoma del pancreas.
Bisogna escludere altri disturbi che causano un’ostruzione biliare e possono aumentare valore del CA19-9:

  1. Malattie epatiche,
  2. Una patologia benigna del pancreas.

I valori di CA19-9 superiori a 100 U/ml (valori normali = 30 U/ml) sono abbastanza specifici per una malignità a livello del pancreas.
Alcuni pazienti hanno dei valori di 19’000 – 20’000 alla diagnosi, in questo caso sono molto specifici del tumore.

 

Esami strumentali

  1. Il primo esame proposto è l’ecografia che mostra una dilatazione dei dotti biliari o pancreatici. Questo esame non permette di visualizzare il pancreas e quindi la massa tumorale.
  2. L’ecografia endoscopica si effettua con un endoscopio che si inserisce dalla gola fino all’intestino. Qui la sonda riesce a vedere meglio l’interno dell’addome. E’ l’esame più indicato per i tumori solidi, ma non permette di visualizzare la coda del pancreas.
  3. La TAC di addome e torace con mezzo di contrasto è un esame accurato per vedere le dimensioni del tumore e l’interferenza con le strutture vicine. La massa è ipovascolarizzata nei tumori esocrini, mentre è ben vascolarizzata ni tumori endocrini.
  4. Il medico prescrive la ERCP (colangiopancreatografia endoscopica retrograda) per:
    • Valutare se c’è un ostruzione delle vie biliari.
    • Prelevare delle cellule per l’esame citologico,
    • Posizionare uno stent e tenere aperte le vie biliari se il tumore comprime questi organi.

La diagnosi del glucagonoma si basa:

  1. Sulla biopsia cutanea dell’eritema,
  2. Sui valori di glucagone nel sangue.

 


Terapia del tumore al pancreas

La terapia dipende dalla localizzazione e dallo stadio del tumore. Si stabiliscono le opzioni di trattamento in base all’età della persona interessata, stato di salute e preferenze personali.
Le opzioni comprendono l’operazione chirurgica, la chemioterapia e la radioterapia.
Si consiglia l’intervento chirurgico per rimuovere una parte del pancreas o l’intero organo solo se il tumore è localizzato.

Oltre l’80% di questi tumori è non operabile alla diagnosi.
Questo si esegue per asportare i tumori nella testa pancreatica (pancreatoduodenectomia), nella coda e nel corpo (pancreatectomia distale).
La durata media del ricovero in ospedale dopo l’intervento è di 11 giorni.

Tuttavia se il tumore si diffonde ad altri organi, ai vasi sanguigni o ai linfonodi, l’operazione chirurgica si può effettuare solo per ridurre i sintomi.
In questo caso si può optare per la chemioterapia o la radioterapia.

Il tumore non risponde bene alla chemioterapia.
Tuttavia, in base a uno studio scientifico di Oettle et Al., dopo l’intervento chirurgico la gemcitabina può aumentare la sopravvivenza a tre anni dal 19,5 % al 36,5 %.
Anche la sopravvivenza a cinque anni ha avuto un incremento secondo questi dati (dal 9 % al 21 %).

Smettere di fumare, mantenere un peso corporeo sano, l’esercizio fisico regolare e seguire una dieta sana sono alcuni modi per prevenire questa malattia.

Terapia per l’insulinoma
Generalmente il medico consiglia l’intervento chirurgico per rimuovere il tumore.
Ci sono dei farmaci che si possono assumere:

  1. In attesa dell’intervento,
  2. Se l’operazione non è stata risolutiva,
  3. Se il paziente non è operabile.

La medicina più indicata è il diazossido che riduce la secrezione di insulina.

 

Dieta e alimentazione per il tumore al pancreas

L’unico rimedio naturale possibile è seguire le linee guida della dieta per il tumore.
Tra le cure naturali, secondo la teoria della dieta del gruppo sanguigno, il tumore al pancreas può essere causato da alcuni alimenti.
In base al proprio gruppo sanguigno, ci sono alimenti nocivi e altri benefici o neutri.
Per esempio, per le persone di gruppo B la causa potrebbe essere un’alimentazione che comprende:

  1. I pomodori,
  2. I cachi.

 

Qual è l’aspettativa di vita? La prognosi del paziente con tumore al pancreas

massa tumore,addome,pancreas

Stadiazione e statistiche sulla sopravvivenza in caso di tumore al pancreas

  • Stadio 1: durante la prima fase si forma un tumore molto piccolo, che occupa solo un’area limitata del pancreas.
    È possibile rimuovere chirurgicamente il tumore; quindi questa fase ha un alto tasso di sopravvivenza.
    In base a degli studi scientifici, l’intervento chirurgico nel primo stadio aumenta la durata della vita.
    Il tasso di sopravvivenza aumenta in modo significativo se il paziente si sottopone all’intervento chirurgico in questa fase.
    Dopo l’operazione, quasi il 10-25% delle persone sopravvive fino a cinque anni.
  • Stadio 2: durante questa fase la neoplasia pancreatica è operabile perché la massa tumorale in crescita non si è diffusa ad organi distanti.
    Le cellule cancerose si possono diffondere ai linfonodi circostanti.
    L’asportazione del tumore e dei linfonodi è ancora un’opzione disponibile.
    Secondo gli studi disponibili dell’American Cancer Society, meno del 5-7% delle persone con diagnosi di tumore al pancreas vive per cinque anni.
  • Stadio 3: durante la terza fase, la malattia si diffonde ai linfonodi circostanti e ai vasi sanguigni.
    Questo si definisce tumore localmente avanzato che si può ancora asportare insieme ai linfonodi circostanti, ma solo se non si è diffuso ai grandi vasi sanguigni.
  • Stadio 4: la fase 4 è quella terminale si raggiunge rapidamente.
    Il cancro si diffonde in tutto il corpo e nelle ossa attraverso il flusso sanguigno.
    L’ultimo stadio tumorale è inoperabile e il medico cerca di ridurre al minimo il dolore.
    La mortalità in caso di tumore al pancreas al quarto stadio è molto alta.
    La speranza di vita dalla diagnosi è di circa 3-6 mesi, ma la sopravvivenza può essere solo un paio di giorni.
    Tra i fattori prognostici negativi (indicano una sopravvivenza ridotta) ci sono:

    • Metastasi al cervello,
    • Metastasi ai linfonodi,
    • Dimensioni del tumore maggiori di 3cm,
    • Cellule poco differenziate (con caratteristiche non simili alle cellule specifiche del pancreas),
    • Dopo l’intervento di asportazione del tumore, se i margini rimasti hanno ancora cellule positive alle analisi

In generale il tasso di sopravvivenza del tumore al pancreas è molto basso, in media solo il 4% dei pazienti sopravvive almeno 5 anni.
Questi tassi di sopravvivenza si basano sui grandi gruppi di persone e non possono essere utilizzati per prevedere cosa accade a un paziente particolare.

References

  1. Resected adenocarcinoma of the pancreas-616 patients: results, outcomes, and prognostic indicators. – Sohn TA, Yeo CJ, Cameron JL, Koniaris L, Kaushal S, Abrams RA, Sauter PK, Coleman J, Hruban RH, Lillemoe KD – J Gastrointest Surg. 2000 Nov-Dec; 4(6):567-79.
  2. Survival after pancreaticoduodenectomy for ductal adenocarcinoma of the head of the pancreas. Benassai G, Mastrorilli M, Quarto G, Cappiello A, Giani U, Mosella G Chir Ital. 2000 May-Jun; 52(3):263-70.
  3. Pancreatic cancer. Li D, Xie K, Wolff R, Abbruzzese JL Lancet. 2004 Mar 27; 363(9414):1049-57.
  4. Pancreatic cancer: diagnosis and management. Freelove R1, Walling AD. Am Fam Physician. 2006 Feb 1;73(3):485-92.
  5. Is there a role for surgical resection in the treatment of early-stage pancreatic lymphoma? Koniaris LG, Lillemoe KD, Yeo CJ, Abrams RA, Colemann J, Nakeeb A, Pitt H, Cameron JL J Am Coll Surg. 2000 Mar; 190(3):319-30.
  6. Insulin promotes pancreatic cancer: evidence for endocrine influence on exocrine pancreatic tumors. Fisher WE1, Boros LG, Schirmer WJ. J Surg Res. 1996 Jun;63(1):310-3.
  7. Prospective risk of pancreatic cancer in familial pancreatic cancer kindreds. Klein AP et Al. Cancer Res. 2004 Apr 1; 64(7):2634-8.
  8. Pancreatic cancer – Audrey Vincent, Joseph Herman, Rich Schulick, Ralph H Hruban, andMichael Goggins – Lancet. 2011 Aug 13; 378(9791): 607–620.
  9. Pain as a predictor of outcome in patients with operable pancreatic carcinoma. Kelsen DP, Portenoy R, Thaler H, Tao Y, Brennan M Surgery. 1997 Jul; 122(1):53-9.
  10. Risk of pancreatic ductal adenocarcinoma in chronic pancreatitis. Howes N, Neoptolemos JP Gut. 2002 Dec; 51(6):765-6.
  11. Prevalence and clinical profile of pancreatic cancer-associated diabetes mellitus. Pannala R, Leirness JB, Bamlet WR, Basu A, Petersen GM, Chari ST Gastroenterology. 2008 Apr; 134(4):981-7.
  12. Is glucagonoma of the pancreas a curable disease? Chu QD et Al. Int J Pancreatol. 2001;29(3):155-62.
  13. Symptoms of Pancreatic Cancer in Primary Care: A Systematic Review. Schmidt-Hansen M1, Berendse S, Hamilton W. Pancreas. 2016 Jul;45(6):814-8.
  14. Advanced pancreatic carcinoma: current treatment and future challenges. Stathis A, Moore MJ. Nat Rev Clin Oncol. 2010 Mar; 7(3):163-72
  15. Gastrointestinal cancer and brain metastasis: a rare and ominous sign. Go PH, Klaassen Z, Meadows MC, Chamberlain RS. Cancer. 2011 Aug 15; 117(16):3630-40.
  16. Brain metastasis in pancreatic cancer. Lemke J, Scheele J, Kapapa T, Wirtz CR, Henne-Bruns D, Kornmann M. Int J Mol Sci. 2013 Feb 19; 14(2):4163-73.
  17. World J Oncol. 2010 Apr; 1(2): 52–65. Tumors of the Pancreatic Body and Tail Savio George Barreto,a Parul J. Shukla,b and Shailesh V. Shrikhande
    Distal pancreatectomy for resectable adenocarcinoma of the body and tail of the pancreas. Christein JD, Kendrick ML, Iqbal CW, Nagorney DM, Farnell MB J Gastrointest Surg. 2005 Sep-Oct; 9(7):922-7.
  18. Adjuvant chemotherapy with gemcitabine and long-term outcomes among patients with resected pancreatic cancer: the CONKO-001 randomized trial. Oettle H et Al. JAMA. 2013 Oct 9;310(14):1473-81.
  19. ZI WANG, YA-PING TIAN. Clinical value of serum tumor markers CA19-9, CA125 and CA72-4 in the diagnosis of pancreatic carcinoma. Mol Clin Oncol. 2014 Mar; 2(2): 265–268.
2 comments on “Tumore al pancreas
  1. Nella parte alta dell’addome.
    Puoi cercare meglio dove si trova in questa pagina: http://www.fisioterapiarubiera.com/anatomia/anatomia-del-pancreas/

  2. Rosanna ha detto:

    Dove si trova il pancreas?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Geographica  –  What City Do You See?