Dolore alla mandibola: le cause e 5 soluzioni efficaci

Vediamo cosa può provocare il dolore alla mandibola e tutto quello che si può fare per migliorare velocemente.

INDICE

La mandibola è l’osso che si trova nella parte inferiore del cranio e serve per:

  1. Masticare,
  2. Parlare,
  3. Deglutire.

Alcune delle seguenti patologie causano male alla mandibola:

Dolore alla mandibola,cranio,di fianco

  • Problemi dentali,
  • Ascesso dentale (dente infetto),
  • Parodontite,
  • Bruxismo (generalmente causa dolore bilaterale), stringere forte la mandibola o digrignare i denti durante il sonno (bruxismo) affatica i muscoli della bocca.
  • Fibromialgia, la fibromialgia è un disturbo che provoca dolori muscolari nella mandibola e in altre zone del corpo.
  • Trauma facciale (per esempio uno schiaffo, un pugno o una pallonata).Una lesione alla mandibola causata da un trauma facciale o da un intervento di chirurgia provoca grave dolore.
  • Osteomielite,
  • Emicrania e Cefalea a grappolo,
  • Disturbi vascolari (arterite a cellule giganti e dissezione dell’arteria carotidea)
  • Linfonodi del collo ingrossati (causano dolore sotto la mandibola),
  • Stress e disturbi del sonno,
  • Disfunzione dell’articolazione temporomandibolare (atm),
  • Sindrome del dolore miofasciale. La sindrome del dolore miofasciale è un dolore muscolare della mandibola e in altre zone del corpo che si può curare trattando su punti specifici (trigger-points).
  • Un coagulo di sangue che ostruisce il flusso di sangue nel cuore è la causa più frequente di infarto del miocardio.
    Un attacco di cuore causa un senso di oppressione sul petto, crampi in tutto il torace e il dolore che si irradia al braccio sinistro.
    Il male improvviso si può estendere anche al collo, alla mandibola, alla spalla o lungo il braccio.
  • Nevralgia
    La nevralgia del trigemino può causare delle fitte di dolore fortissime su un lato del viso nelle seguenti zone:

    • Occhi,
    • Tempie,
    • Zigomo,
    • Mascella,
    • Mandibola.

 

Cause del dolore mandibola durante la masticazione

  • Digrignare i denti,
  • Trauma,
  • Artrite,
  • Lussazione della mandibola,
  • Frattura della mandibola,
  • Calcolosi salivare,
  • Parodontite,
  • Ascesso dentaleCarie profonde,
  • Parotite,
  • Tumore delle ghiandole salivari.

 

Lussazione della mandibola,malocclusione,dolore

Cause del dolore alla mandibola e all’orecchio

Digrignamento dei denti (bruxismo)
Spesso questa patologia causa dolore nell’orecchio e nella mandibola nei bambini.

Disturbi temporo-mandibolari
Questi disturbi provocano dolore alla mandibola e ai tessuti circostanti con limitazione del movimento della bocca.

Tumore
Il cancro delle ghiandole salivari presenti nella gola, collo e bocca può causare dolore alle orecchie e alla mandibola.
Le ghiandole salivari sono davanti all’orecchio.
Questo tumore è raro.

Alveolite post estrattiva
Si tratta di dolore postoperatorio a livello del dente estratto che peggiora tra il primo e il terzo giorno post-intervento.
È accompagnato dalla distruzione parziale o totale del coagulo di sangue all’interno dell’alveolo con o senza alitosi (Blum – 2002).
Il dolore si può irradiare ad altre parti della testa come:

  • La tempia,
  • Le orecchie,
  • Il collo.
  • Gli occhi,

Sinusite
La sinusite provoca dolore. Il male si può irradiare fino all’orecchio e alla mandibola.

Dolore muscolare
Se i muscoli della mandibola sono contratti, si può sentire male.

 


Dolore alla mandibola quando si apre la bocca

Infezione del dente del giudizio
Una delle cause più frequenti di dolore alla mandibola è l’infezione dei denti del giudizio.

Disfunzione dell’ATM
Una causa di dolore alla mandibola un disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare, colpisce il 33% della popolazione nella vita (Wright – 2009).
Circa il 7% della popolazione di età compresa tra 12 e 18 anni soffre di disfunzione dolorosa della mandibola.
La disfunzione temporomandibolare è più frequente nelle donne. Non è stata stabilita una chiara relazione tra alterazioni occlusali e malattia dell’ATM (Roda 2007).
Le cause possono essere tante:

  • Un trauma,
  • Stress (Augusto – 2016),
  • Variazioni ormonali.

Durante la gravidanza, la disfunzione dell’atm migliora, soprattutto nel secondo e terzo trimestre per le alterazioni ormonali che si verificano nel corpo della donna.
Tuttavia, dopo il parto il dolore aumenta (LeResche – 2005).

Problemi muscolari
Un disturbo muscolare potrebbe causare dolore alla mandibola durante i movimenti e al tatto.
Se i muscoli della mandibola sono molto contratti, causano dolore quando si apre e chiude la bocca, come per mangiare.
Tra le cause ci sono i traumi, un colpo d’aria o il freddo.

 

Mal di testa,mandibola,muscoli

 

Altre cause di dolore mandibolare quando si apre la bocca:


Cause di dolore severo alla mandibola dopo un intervento dentale

Otturazione al dente
In questo trattamento, la causa più frequente del dolore della mandibola è la durata in cui la bocca rimane aperta.
Questo affatica la mandibola e provoca dolore quando si chiude la bocca.

Devitalizzazione
Il dolore alla mandibola è frequente dopo una devitalizzazione.
La causa più frequente del male è la durata dell’operazione.
La bocca resta aperta per molti minuti durante la procedura.

Estrazione del dente
Tra le complicanze dell’estrazione del dente c’è l’osteomielite, questo disturbo causa un forte dolore alla mandibola.
Si può formare un ascesso e una fistola.

 

Dolore alla mandibolaQuali sono i sintomi della disfunzione temporo-mandibolare (DTM)?

Le persone con DTM sentono dolore che può essere temporaneo o può durare per molti anni.
Le donne sono più predisposte degli uomini ed è più frequente tra i 20 e i 40 anni (Warren – 2001).

I sintomi della DTM sono i seguenti:

  • Dolore alla mandibola,
  • Male quando si mastica, si parla o si apre molto la bocca (per esempio quando si sbadiglia),
  • Mandibola che si “blocca” tenendo la bocca aperta o chiusa,
  • Alcune attività (masticare, sputare e deglutire) provocano un rumore o scrocchio in un articolazione della mandibola (destra o sinistra) durante l’apertura o la chiusura della bocca (anche senza dolore),
  • Mal di denti,
  • Mal di testa,
  • Dolore al collo,
  • Vertigini,
  • Mal d’orecchie,
  • Problemi di udito,
  • Dolore alla spalla,
  • Ronzio nelle orecchie (acufeni),
  • Deviazione della mandibola durante l’apertura della bocca,
  • Limitazione dell’apertura della bocca (dovrebbero entrare 3 dita in bocca in senso verticale),
  • Stanchezza dei muscoli facciali.

Il paziente va dal dottore quando ha dolore, raramente a causa dei rumori. Inoltre il dolore risponde alla terapia molto meglio rispetto al “click” durante i movimenti della mandibola (Wassell – 2006).

 


Cosa fare? Terapia per la disfunzione temporo-mandibolare

Inizialmente si consiglia di consultare il medico di base o il dentista.
I pazienti mi chiedono se è meglio il caldo o il freddo, la cosa migliore è applicare un impacco di ghiaccio per le prime 24 ore dalla comparsa del dolore acuto, ma dopo è meglio applicare il calore.

Farmaci
Gli antidolorifici come il paracetamolo, l’ibuprofene o la codeina alleviano il dolore.

Iniezioni di cortisonici
Se la disfunzione dell’articolazione temporo mandibolare è causata da una malattia come l’artrite, un’infiltrazione di cortisone nella mandibola può ridurre il dolore e il gonfiore.
Di solito, le persone sentono meno dolore nelle prime 24 ore.
Il dolore migliora per poche settimane fino a molti mesi, in alcuni casi l’iniezione cura completamente il problema.

Fisioterapia e chiropratica
Il medico può prescrivere la laser terapia per ridurre l’infiammazione dell’articolazione della mandibola.
L’osteopatia può essere utile perché riposiziona la mandibola nella giusta posizione.
Uno studio su 14 pazienti con dolore alla colonna vertebrale e alla mandibola ha avuto ottimi risultati perché tutti i pazienti hanno avuto una riduzione dei sintomi (Pavia – 2015).

Operazione chirurgica
Se gli interventi conservativi non funzionano, si può pensare ad un trattamento chirurgico per risolvere il problema.
La chirurgia della mandibola corregge le irregolarità dell’osso e l’allineamento dell’articolazione e dei denti per migliorare il funzionamento.

Anche la protesi di temporo-mandibolare si inserisce ad un numero estremamente piccolo di persone.
Questi individui hanno sintomi gravi che durano da molto tempo e compromettono la funzionalità della mandibola.
La chirurgia può avere effetti collaterali e si deve essere informati dal medico sul decorso post-operatorio.

 

5 soluzioni per il dolore alla mandibola

1) Esercizi

Ci sono alcuni esercizi utili per rafforzare i muscoli della mandibola e migliorare la coordinazione muscolare.
Questi servono per correggere l’allineamento della mandibola durante i movimenti.

Esercizio di coordinazione

  • Con la bocca chiusa, spingere la punta della lingua contro il palato, dietro ai denti superiori,
  • Aprire la bocca più possibile,
  • Ripetere 10 volte.

Esercizio per mandibola con lingua

Movimento di retrazione cervicale

  1. Sedersi in posizione dritta,
  2. Spostare indietro il mento più possibile,
  3. Rilassare i muscoli del collo, in questo modo ritorna automaticamente alla posizione iniziale,
  4. Ripetere 10 volte.

esercizio collo retrazione

Rafforzamento muscolare

Movimento laterale della mandibola contro resistenza:

  • Aprire leggermente la bocca, le labbra possono anche rimanere chiuse,
  • Mettere una mano sul lato destro della mandibola,
  • Spingere la mandibola verso destra mentre la mano blocca il movimento,
  • Continuare a spingere per 6 secondi,
  • Ritornare alla posizione di partenza,
  • Ripetere 10 volte.
  • Ripetere lo stesso procedimento verso sinistra.

rafforzamento muscoli laterali mandibola

Apertura della mandibola contro resistenza

  1. Mettere i polpastrelli dei pollici sotto al mento, a livello dell’osso.
  2. Aprire la bocca mentre i polpastrelli spingono verso l’alto.
  3. Continuare a spingere per 6 secondi,
  4. Ritornare alla posizione di partenza.

Esercizio rinforzo muscoli mandibola

2) Terapia manuale

Il fisioterapista può disattivare un trigger point attivo che provoca dolore a livello della mandibola.

I più importanti sono nel muscolo:

  1. Pterigoideo esterno, si trova dietro e all’esterno rispetto all’ultimo molare.
    Con il dito all’interno della bocca del paziente, cercare lo zigomo e andare posteriormente.
    Il punto trigger di questo muscolo è molto doloroso.
    Mantenere la pressione per circa 90 secondi o fino al rilassamento del muscolo.
  2. Massetere, Si tratta del muscolo all’esterno della mandibola.
    Al centro di questo muscolo c’è un trigger point doloroso che spesso causa dolore irradiato in bocca.
    Premere per 90 secondi su quel punto finché il trigger point si disattiva.
  3. Temporale, Sopra la tempia.
    Premere sul centro del muscolo se è dolente.
    Anche in questo caso il dolore si irradia alla bocca.
    Dopo 90 secondi di pressione, il trigger si dovrebbe disattivare, altrimenti trattare altri punti collegati.

 

3) Auto trattamento a casa

Per la mandibola che fa “click” durante l’apertura e ha un movimento non simmetrico, si può fare una manovra semplice ed efficace a casa.
Davanti allo specchio, aprire la bocca.
Durante l’apertura, la mandibola devia verso un lato.
Quindi bisogna trattare la mandibola di quel lato.

Tecnica:

  1. Mettere il palmo della mano (l’eminenza ipotenar – vicino al polso) a contatto con l’articolazione tra la mandibola e l’osso temporale.Questa articolazione si trova davanti all’orecchio e sotto alla protuberanza ossea che si può palpare sotto la tempia.
  2. Premere verso il naso durante tutta la durata della manovra,
  3. Aprire la bocca più possibile e poi chiuderla,Se questa manovra non elimina il dolore durante il movimento, non è indicata.
  4. Ripetere 30 volte al giorno finché i sintomi spariscono.

auto trattamento, dolore mandibola

 

4) Rimedi naturali per il dolore alla mandibola

Si consiglia:

  • Mangiare cibo morbido
  • Tenere al caldo la mandibola per 10-20 minuti
  • In alternativa, alcune persone possono applicare un impacco freddo se è più efficace,
  • Massaggiare i muscoli intorno all’articolazione

Bite
I bite (dispositivi di plastica che si adattano sopra i denti) si usano per evitare di digrignare i denti.
Questi coprono i denti di notte per ridurre la chiusura della bocca e il bruxismo.
Il bite si costruisce su misura dal dentista.

 

5) Dieta e alimentazione

Il dolore muscolo-scheletrico che non ha una causa certa può essere provocato o aggravato dall’alimentazione non corretta.

Molte persone pensano che gli alimenti non influiscano sul dolore alle ossa e ai muscoli, ma sbagliano.

In particolare bisogna ridurre o evitare completamente gli alimenti che contengono molti carboidrati e zuccheri, quindi:

  1. Cereali,
  2. Frutta (si può mangiare al mattino in piccole quantità),
  3. Dolci,
  4. Chewing gum,
  5. Integratori per gli sportivi.

I carboidrati e gli zuccheri devono essere bruciati (consumati) durante il giorno con l’attività fisica, altrimenti aumentano la glicemia e possono causare gravi malattie.

 

Cosa evitare

Evitare le seguenti azioni per non peggiorare il dolore:

  • Non masticare i chewing gum,
  • Non mordere il cibo con i denti anteriori,
  • Non mangiare le unghie,
  • Non appoggiare il mento sulle mani.


Quanto dura? La prognosi del paziente con dolore alla mandibola

Molti pazienti con DTM migliorano col passare del tempo: la maggior parte delle persone non ha bisogno di chirurgia.
Spesso i sintomi migliorano con i trattamenti conservativi.

 

Bibliografia
Ribeiro RF, Tallents RH, Katzberg RW, Murphy WC, Moss ME, Magalhaes AC, Tavano O. The prevalence of disc displacement in symptomatic and asymptomatic volunteers aged 6 to 25 years. J Orofac Pain. 1997 Winter; 11(1):37-47.
Wassell RW, Adams N, Kelly PJ. The treatment of temporomandibular disorders with stabilizing splints in general dental practice: one-year follow-up. J Am Dent Assoc. 2006 Aug; 137(8):1089-98; quiz 1168-9.
Wright EF. Manual of Temporomandibular Disorders. Ames, IA: Blackwell; 2005.
Edward F. Wright, DDS, MSa, and Sarah L. North, PT, MPT. Management and Treatment of Temporomandibular Disorders: A Clinical Perspective. J Man Manip Ther. 2009; 17(4): 247–254.
Poveda Roda R1, Bagan JV, Díaz Fernández JM, Hernández Bazán S, Jiménez Soriano Y. Review of temporomandibular joint pathology. Part I: classification, epidemiology and risk factors. Med Oral Patol Oral Cir Bucal. 2007 Aug 1;12(4):E292-8.
Viviane Gontijo Augusto, Keity Cristina Bueno Perina, Daniel Silva Gontijo Penha, Daiane Carolina Alves dos Santos, and Valéria Aparecida Souza Oliveira. Temporomandibular dysfunction, stress and common mental disorder in university students. Acta Ortop Bras. 2016 Nov-Dec; 24(6): 330–333.
Steven Pavia, DC,a Rebecca Fischer, DC,b and Richard Roy, DC, PhDc, Chiropractic Treatment of Temporomandibular Dysfunction: A Retrospective Case Series. J Chiropr Med. 2015 Dec; 14(4): 279–284.
Murphy E. Managing Orofacial Pain in Practice. Chicago: Quintessence; 2008.
Rossetti LM, Pereira de Araujo Cdos R, Rossetti PH, Conti PC.
Association between rhythmic masticatory muscle activity during sleep and masticatory myofascial pain: a polysomnographic study. J Orofac Pain. 2008 Summer; 22(3):190-200.
Blum IR. Contemporary views on dry socket (alveolar osteitis): a clinical appraisal of standardization, aetiopathogenesis and management: a critical review. International Journal of Oral and Maxillofacial Surgery. 2002;31(3):309–317.
Warren MP1, Fried JL. Temporomandibular disorders and hormones in women. Cells Tissues Organs. 2001;169(3):187-92.
LeResche L1, Sherman JJ, Huggins K, Saunders K, Mancl LA, Lentz G, Dworkin SF. Musculoskeletal orofacial pain and other signs and symptoms of temporomandibular disorders during pregnancy: a prospective study. J Orofac Pain. 2005 Summer;19(3):193-201.
B. Lorè, M. Gargari, E. Ventucci, A. Cagioli, G. Nicolai, and L. Calabrese. A complication following tooth extraction: chronic suppurative osteomyelitis. Oral Implantol (Rome). 2013 Feb; 6(2): 43–47.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Geographica  –  What City Do You See?