Denti gialli

Last updated on agosto 2nd, 2018 at 06:24 am

I tuoi denti non sono bianchi come prima? Continuano ad avere un colorito giallastro anche dopo un lavaggio accurato?

INDICE

 

Ci sono molti fattori che influenzano il colore dei denti.
Alcuni si possono modificare, ma altri no.

Alcune persone fortunate possono avere dei denti bianchi perlacei. Tuttavia, nella maggior parte delle persone hanno una tonalità più scura.
I denti naturali hanno delle sfumature di giallo o grigio.

Per capire il motivo, bisogna sapere l’anatomia del dente.
All’esterno c’è uno strato di smalto di colore bianco-bluastro.
Ma lo smalto è traslucido, quindi dall’esterno si vede lo strato di dentina sottostante.
La dentina ha un colore giallo più scuro, per questo i denti hanno un aspetto biancastro.

 

Cause dei denti gialli

Una delle cause principali dei denti ingialliti è la mancanza di igiene.
Per mantenere il colore bianco è fondamentale usare il filo interdentale dopo aver mangiato e lavare i denti almeno due volte tutti i giorni.

Denti gialli

Il filo interdentale e la spazzolatura sono necessari per rimuovere la placca che si forma alla base dei denti e le sostanze che producono macchie.
La pulizia aiuta anche a evitare le carie e l’alito cattivo.

Fattori genetici: se fin dall’infanzia i denti sono gialli, il motivo può essere una malattia genetica.
I fattori genetici causano denti gialli anche se il bimbo li lava.
Lo smalto (la superficie dura dei denti) sottile è un esempio di problema genetico.

Malattie: Questa situazione può essere dovuta a una malattia che colpisce lo smalto e la dentina.
A volte, le terapie come la chemioterapia e la radioterapia possono ingiallire i denti improvvisamente.
Le donne incinta dovrebbero prendersi cura di sé stesse poiché durante la gravidanza alcune infezioni possono provocare i denti gialli al bambino mentre sviluppa lo smalto.

Apparecchio: Prima di tutto, gli apparecchi non causano l’alterazione del colore dei denti.
Però, chi ha degli apparecchi dovrebbe ricordare che bisogna triplicare la pulizia per garantire la salute ottimale del colore bianco perla dei denti.
Una pessima cura dentale può dare una colorazione giallastra ai denti.

Questo si verifica perché i batteri possono crescere e proliferare facilmente tra i componenti dell’apparecchio.
Dopo aver tolto l’apparecchio (per esempio l’invisalign), l’odontoiatra può raccomandare una terapia di sbiancamento.

Alcool e tabacco: la nicotina delle sigarette provoca i denti gialli. Il fumo può causare anche i denti neri con il tempo.
La sigaretta elettronica non causa i denti gialli come quella normale perché non contiene molte sostanze cancerogene che sono nelle altre sigarette.
Evitare di masticare il tabacco e persino di bere troppo vino.

Il vino contiene dei tannini gialli che si attaccano ai denti.
Questi elementi possono causare delle macchie gialle nei denti.
Sciacquare la bocca con un bicchiere d’acqua dopo aver bevuto il vino può ridurre il problema.

Traumi: un trauma o incidente può danneggiare le porzioni interne di uno o più denti. Nei bambini giovani e in crescita, anche una caduta può interessare la procedura della formazione dello smalto. Questo può causare i denti gialli. Anche la carie può provocare una tinta giallastra o nera.

Invecchiamento: Proprio come i capelli diventano grigi, anche i denti potrebbero diventare giallastri come effetto dell’invecchiamento.
Per gli anziani è abbastanza naturale perdere il colore naturale e sviluppare delle macchie sui denti.

Gli effetti dei farmaci: anche alcuni antibiotici o altri farmaci possono causare la variazione del colore dei denti, per esempio l’Augmentin (amoxicillina) e le tetracicline.
L’effetto è più significativo nei bambini durante lo sviluppo, cioè prima degli 8 anni.
Bisognerebbe sempre evitare l’uso eccessivo dei farmaci.
I colluttori con un alto contenuto di fluoro possono causare i denti gialli-marroni in caso di assunzione prolungata.
Tra gli altri farmaci che possono causare i denti gialli ci sono:

 

La carenza di vitamine A, C e D è un’altra causa alimentare del disturbo.

Il vomito può erodere lo smalto dei denti perché è acido.

 

Cibo e bevande che causano i denti gialli

1. Caffè
Il caffè è molto scuro e generalmente le persone che bevono con regolarità questa bevanda sviluppano dei denti gialli.

2. Tè
Il tè nero ha lo stesso effetto del caffè sul colore dei denti. Gli esperti dicono che i tè a base di erbe e più leggeri possono aiutare.

3. Aceto balsamico
L’aceto balsamico è ottimo per condire la verdura, ma macchia i denti.

4. Curry e spezie
Il curry lascia i denti con una tonalità di giallo più scura.
Gli alimenti, le bevande e le spezie di colore scuro possono macchiare i denti, causando un aspetto giallo.
Tra queste ci sono le bacche e la curcuma.

5. Salsa di pomodoro
Chi mangia la conserva di pomodoro tutti i giorni ha molte probabilità di sviluppare i denti gialli.
Il motivo è l’acidità eccessiva di questo alimento.

6. Frutti di bosco
Lamponi, more e mirtilli sono pieni di vitamine sane e altri nutrienti.
L’unico problema è che sono molto colorati e lasciano il segno perché aderiscono allo smalto dei denti. Quindi, dopo aver mangiato i frutti di bosco ricordarsi di bere dell’acqua.

7. Salsa di soia
Potrebbe essere necessario limitare l’assunzione di salsa di soia per avere i denti bianchi.
Spesso, la salsa di soia che si trova al supermercato può contenere acido cloridrico. Questa sostanza chimica può alterare il colore dei denti.

8. Barbabietole
Sono ricche di vitamine e minerali, ma il loro colore rosso scuro può colorare i denti.
Risciacquare con acqua dopo aver mangiato questo alimento.

 

 

Denti gialli nei bambini, Cause e rimedi

Smalto sottile
Una delle cause dei denti gialli che è più frequentemente diagnosticata in modo errato è la presenza di uno smalto sottile. Lo smalto è lo strato più esterno del dente
Non è solo la struttura più dura del corpo umano, ma è anche quella che dà il colore bianco ai denti.
All’interno dello smalto c’è la dentina, che è leggermente giallastra ed è anche sensibile al calore e al freddo.

Alcuni bambini hanno uno smalto sottile per natura o uno smalto che è diventato sottile a causa:

  1. Del cibo, carente di vitamine e minerali necessari per lo sviluppo del dente,
  2. Delle bevande gassate, a causa degli alti livelli di acido fosforico e acido citrico.
  3. Succhi di frutta conservati (alcuni acidi contenuti in queste bevande erodono lo smalto)
  4. Bocca secca
  5. Dieta ricca di zuccheri e carboidrati
  6. Reflusso gastroesofageo
  7. Problemi gastrointestinali

Macchie
Alcuni bambini hanno un’igiene orale pessima che può provocare i denti gialli. In questo caso, poiché i bimbi non si prendono cura dei denti hanno spesso il tartaro e la placca.
Questo si vede soprattutto nei bambini che hanno degli apparecchi ortodontici, poiché con questi apparecchi diventa difficile mantenere l’igiene orale.
In questi casi, spazzolare i denti due volte al giorno non basta.

Farmaci: macchie interne ed esterne
Ci sono alcuni farmaci che macchiano i denti. Questi potrebbero provocare delle chiazze interne o esterne sui denti, che possono causare l’ingiallimento o le macchie nere.

Un responsabile frequente è la tetraciclina.
La tetraciclina è un antibiotico utilizzato per curare diverse malattie.
Tuttavia, uno degli effetti collaterali principali della tetraciclina è quello di causare i denti gialli nei bambini.
Infatti gli studi mostrano che quando una donna incinta prende della tetraciclina, questa può colpire i denti nella bocca del bambino.

Ci sono ulteriori cause relativamente rare, tra cui le malattie congenite come l’amelogenesi imperfetta o la dentinogenesi imperfetta.
Anche se le persone ignorano spesso i problemi che si verificano nei denti da latte perché questi sono destinati a cadere, tuttavia se c’è un’infezione che sta provocando delle macchie nei denti si potrebbe anche diffondere al dente permanente sottostante.

 

Denti gialli in gravidanza

Le cause frequenti dei denti ingialliti durante la gravidanza possono essere:

  1. Problemi alle gengive,
  2. Vomito,
  3. Voglia di cibi zuccherati.

 

Problemi alle gengive

Durante la gravidanza, i problemi gengivali che si verificano sono dovuti ad una risposta peggiore alla placca a causa dell’aumento dei livelli ormonali.
Le alterazioni ormonali in gravidanza possono favorire alcuni problemi gengivali, tra cui:

Gengivite (infiammazione delle gengive)
I sintomi sono: gonfiore delle gengive e sanguinamento, in particolare:

  • Quando si lavano i denti,
  • Durante l’uso del filo interdentale.

Parodontite non diagnosticata o non trattata – la gravidanza può peggiorare questa infezione cronica che è causata da una gengivite non trattata e può provocare la perdita del dente.
Si consiglia di usare uno spazzolino più morbido e lavare i denti almeno due volte al giorno.
Generalmente, la maggior parte dei problemi gengivali causati dagli ormoni della gravidanza passano dopo la nascita.

 

Vomito

Il vomito può danneggiare i denti.
Gli ormoni della gravidanza indeboliscono lo sfintere muscolare tra esofago e stomaco.
La conseguenza è la risalita del contenuto acido dello stomaco verso la gola.
Il reflusso gastrico o il vomito causato dalla nausea mattutina possono esporre i denti al contatto con acidi forti.
Con il tempo, i denti possono diventare rovinati e il rischio di carie aumenta.

Consigli:
Evitare di lavarsi i denti subito dopo aver vomitato.
Mentre i denti sono coperti dagli acidi dello stomaco, l’azione vigorosa dello spazzolino può erodere lo smalto.
Risciacquare accuratamente la bocca con acqua.

 

Voglie di cibo durante la gravidanza

Alcune donne hanno dei desideri alimentari insoliti mentre sono incinta.
Un desiderio regolare di snack ricchi di zuccheri può aumentare il rischio di carie.
Meglio sostituire gli alimenti trasformati con della frutta fresca, meglio se acquistata in campagna.
Risciacquare la bocca con acqua o lavarsi i denti dopo una merenda ricca di zuccheri.

 

Come sbiancare i denti?

I denti possono tornare bianchi, la cura comprende dei metodi naturali o una terapia presso la clinica del dentista.

 


Rimedi naturali e casalinghi per i denti gialli

È necessario lavare i denti almeno due volte al giorno. Con il tempo, anche un accumulo graduale di placca si può manifestare con un ingiallimento dei denti.
Uno dei rimedi efficaci per sbiancare i denti è quello di mangiare una mela dopo un pasto.
La mela agisce come una sostanza per la pulizia naturale e rimuove gli avanzi che rimangono attaccati ai denti.
Quindi mangiare mele e frutta cruda con un contenuto elevato di fibre serve come una pulizia naturale per i denti.

Inoltre, dopo aver bevuto tè o caffè si può bere acqua o fare dei gargarismi per prevenire la possibilità di sviluppare delle macchie sui denti.

Come parte di qualsiasi terapia, la dieta ha sempre un ruolo fondamentale.
Così per sbiancare i denti naturalmente bisogna mangiare frutta e verdura, soprattutto le fragole.

Rimedi fai da te per i denti gialli
Alcuni dentisti sconsigliano i metodi sperimentali di sbiancamento dei denti a casa, come lavare i denti con limone, aceto, acqua ossigenata o qualsiasi altro agente abrasivo o acido.
Questi potrebbero rimuovere lo strato esterno delle macchie, ma potrebbero rimuovere anche alcuni strati di smalto.
Questo smalto non ricresce e la mancanza di un po’ di smalto potrebbe causare l’esposizione della dentina e quindi l’ingiallimento dei denti.

Un rimedio abbastanza efficace e non pericoloso per lo smalto consiste nell’applicazione di limone e bicarbonato senza strofinare lo spazzolino.

Materiale occorrente:

  1. Un cucchiaino,
  2. Mezzo limone,
  3. Bicarbonato,
  4. Spazzolino da denti.

Procedimento:

  1. Prendere un cucchiaino di bicarbonato,
  2. Versare 4-5 gocce di limone,
  3. Versare alcune gocce d’acqua fino a formare una pasta,
  4. Spalmare la pasta sullo spazzolino,
  5. Applicare sui denti senza grattare,
  6. Aspettare 10-15 minuti oppure finché il bicarbonato si è sciolto.

 

Colore del rossetto
Le donne dovrebbero scegliere il colore del rossetto per non evidenziare i denti gialli.
Per non evidenziare il difetto bisogna utilizzare un rossetto tendente al viola o al rosso magenta, mentre bisogna evitare il rosso vivo.

 


Come sbiancare i denti gialli con l’acqua ossigenata

Procedura di sbiancamento
L’acqua ossigenata è un acido altamente reattivo e ha delle proprietà antisettiche e sbiancanti, che rendono i denti bianchi.
Molti dentifrici e collutori contengono un po’ di acqua ossigenata.
La maggior parte delle bottiglie di acqua ossigenata che si trovano in farmacia sono diluite al 3% circa.
Gli studi scientifici mostrano che la diluizione è utile perché un alta concentrazione di questa sostanza può danneggiare lo smalto dei denti.
Attenzione:

  1. Non ingoiare l’acqua ossigenata,
  2. Non tenere l’acqua ossigenata in bocca per più di un minuto.

Risciacquo: unire acqua normale e acqua ossigenata al 3% in proporzione 50 e 50.
Prima o dopo aver lavato i denti, sciacquare la bocca con questa soluzione.

Spazzolare: prendere 2 cucchiai di bicarbonato e mezzo cucchiaio di acqua ossigenata e formare una pasta con dell’acqua.
È possibile aggiungere poche gocce di estratto di menta piperita, affinché dia un sapore di menta.
Mettere una quantità piccola di questo miscuglio sullo spazzolino umido e spazzolare i denti molto delicatamente.

Modificare il dentifricio: mettere circa un cucchiaio di dentifricio normale in una ciotola di vetro piccola.
Aggiungere da 4 a 6 gocce di acqua ossigenata e un pizzico di sale. Mescolare bene.
Utilizzare questo sullo spazzolino da denti e lavare i denti normalmente.

 


Cosa fare per i denti gialli? Terapia che effettua il dentista

Sbiancamento professionale
Quando il paziente ha ancora i denti gialli nonostante i lavaggi e dopo aver effettuato tutte le terapie, potrebbe essere necessario andare dal dentista per controllare i denti.
Un’opzione che il dentista può consigliare è lo sbiancamento professionale dei denti.
Questa è una scelta valida per quelle persone che hanno:

  1. I denti gialli,
  2. Uno spessore adeguato dello smalto.

Questo perché se il dente è giallo a causa di dello smalto troppo sottile (cioè un’esposizione della dentina), lo sbiancamento potrebbe provocare la sensibilità dentale.
In questo caso si potrebbe aver bisogno anche di una cura per i denti sensibili.

Descrizione dello sbiancamento professionale
Si effettuano alcune sedute di 30-40 minuti circa.
Il dentista protegge le gengive e la base del dente scoperto (in caso di recessione gengivale) con un prodotto specifico.
Dopo, applica una sostanza con un’alta concentrazione di perossido di idrogeno (acqua ossigenata) sulla parte anteriore dei denti.
Infine, utilizza una luce o un laser per accelerare lo sbiancamento.

Pro: per uno sbiancamento veloce, questa soluzione è ottima. La presenza del dentista garantisce la protezione dei denti.

Rischi – Nel peggiore dei casi, l’accelerazione della reazione chimica con laser o led danneggia il dente.
La conseguenza è un invecchiamento precoce e l’ingiallimento.

 

Faccette dentali

Una delle opzioni per le persone che hanno uno smalto sottile è l’applicazione di faccette dentali.
Le faccette sono dei rivestimenti da applicare al posto dello smalto dei denti che:

  1. Aiutano a proteggere
  2. Aumentano lo spessore,
  3. Migliorano l’estetica.

Ci sono due tipi di faccette: in ceramica o porcellana.

Questo trattamento è consigliato quando lo smalto è molto consumato perché prima di applicare le faccette, bisogna erodere lo smalto. Non si può incollare direttamente al dente.
Se i denti non sono allineati, le faccette possono correggere l’allineamento perché possono avere uno spessore diverso tra loro.

Tuttavia ci sono delle controindicazioni:

  1. Se il dente è molto scuro, dato che la faccetta è trasparente, quindi se il dente è molto scuro, il risultato è scarso.
  2. Se lo smalto è normale,
  3. I denti superiori sono allo stesso livello dei denti inferiori, mentre dovrebbero essere più avanti. Durante il morso, la ceramica della faccetta si può rompere a causa dei continui traumi tra i denti.
  4. Se i denti sono rovinati a causa del bruxismo, in tal caso il rischio di rottura della faccetta a breve termine è molto alto.

Anche se questa opzione rientra sotto l’odontoiatria estetica, sta diventando la terapia preferita da chi vuole una differenza istantanea e visibile nell’aspetto.

Denti gialli ultima modifica: 2014-07-12T21:49:45+00:00 da Dr. Massimo Defilippo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?