Dolore al piede

Il dolore al piede dipende sempre da lesioni e infiammazioni? Spesso, questo sintomo è causato da cattive abitudini, quindi si può risolvere facilmente.

INDICE

Il dolore al piede può essere dovuto a un disturbo di:

  • Ossa,
  • Legamenti,
  • Tendini,
  • Muscoli,
  • Fascia,
  • Unghie,
  • Nervi,
  • Vasi sanguigni,
  • Pelle.

I disturbi del piede si verificano frequentemente negli sport e negli ambienti lavorativi in cui si sta molto in piedi e si svolgono lavori pesanti.
Un cattivo allineamento delle ossa del piede può provocare al piede.

 

Fattori di rischio del dolore al piede

Il dolore al piede può essere dovuto a:

  • Rimanere in piedi per lunghi periodi di tempo.
  • Essere in sovrappeso.
  • Deformità del piede dalla nascita (congenite)
  • Scarpe che non si adattano o non ammortizzano abbastanza.
  • Camminare o correre troppo.


Dolore nella parte anteriore del piede

La metatarsalgia è l’infiammazione nella punta del piede, precisamente a livello delle teste dei metatarsi (vicino alle dita).
L’obesità, indossare scarpe troppo strette o tacchi alti possono favorire lo sviluppo di metatarsalgia nella parte anteriore del piede o un’infiammazione in quella zona.
Il trattamento per la metatarsalgia comprende:

Dolore al piede, pianta e dorso

Dolore al piede, pianta e dorso

L’alluce valgo è una prominenza ossea lungo il bordo interno del piede vicino alla base dell’alluce.
Questa malformazione può venire a chiunque, ma spesso è causata:

  1. Da calzature strette e con i tacchi nelle donne,
  2. Dall’obesità e dai piedi piatti negli uomini (Nguyen et Al.- 2010).

Il trattamento dell’alluce valgo comprende:

  • Utilizzare delle scarpe più comode;
  • Se questo rimedio non riesce ad alleviare il dolore al piede, si possono provare i plantari.
  • Se anche i plantari non riescono a risolvere il disturbo, si può considerare un intervento chirurgico.

L’artrite, tra cui la gotta, può causare dolore nell’alluce che diventa:

  1. Rosso,
  2. Gonfio,
  3. Dolorante.

La gotta è una patologia infiammatoria in cui i cristalli di acido urico si depositano nelle articolazioni provocando dolore e gonfiore. L’alluce e la caviglia sono colpiti spesso da gotta.
Il trattamento per la gotta comprende:

 

 

La distorsione dell’alluce è un disturbo che provoca dolore tra l’alluce e il primo metatarso.
È causata da un movimento rapido ed eccessivo in flessione dorsale dell’alluce.

dita,martello,alluce,piede,dolore,deformazione,malformazione,deformità

Dita a martello

Le dita a martello si verificano spesso nelle persone con l’alluce valgo (Kwon – 2009).

Le dita a martello si verificano quando:

  1. L’articolazione tra le prime due falangi del dito del piede rimane sempre piegata, assumendo una forma “a martello” (Schrier – 2009).
  2. Al contrario, l’articolazione tra le ultime due falangi del dito è in estensione.

La causa principale della formazione di dita a martello é la scarpa stretta.
L’attrito con la scarpa può causare dolore a livello dell’articolazione tra la prima e la seconda falange.
Ci sono dei tutori ad anello che servono per raddrizzare l’articolazione.

Le dita ad artiglio nel piede si verificano quando le ultime due articolazioni del dito del piede non si riescono a raddrizzare.
Si tratta di una contrazione che tiene le ultime due falangi in flessione eccessivamente.
Queste malformazioni possono provocare irritazioni dei piedi e altri disturbi.

Trattamento
I rimedi per le dita ad artiglio o a martello sono:

  • Modifica delle calzature utilizzando quelle più comode e adatte;
  • Evitare i tacchi alti e le scarpe strette.
  • Esercizi di stretching per le dita dei piedi e delle articolazioni del piede.
  • Utilizzo di scarpe speciali per ospitare il dito ad artiglio
  • Tutori ad anello per distendere il dito.

Dito a martello,intervento chirurgico

 

 

Dita ad artiglio,secondo,piede,dolore,deformazione,malformazione,deformità

Dita ad artiglio

La chirurgia può essere la cura necessaria se i rimedi precedenti non sono sufficienti.

La frattura dei sesamoidi è la rottura delle ossa piccolissime che sono incorporate nei tendini dell’alluce (Nwawka et al. – 2013).
Il sintomo principale è il dolore dentro e sotto all’alluce.

Il trattamento per frattura dei sesamoidi comprende:

  • Riposo
  • Elevazione
  • Farmaci analgesici (antidolorifici) (Daddimani – 2015)
  • Immobilizzazione dell’alluce

La chirurgia può essere necessaria per le fratture gravi (Sims – 2014).

Le unghie incarnite si verificano quando un unghia penetra attraverso la pelle ai lati delle dita. Le unghie incarnite sono dolorose e possono causare infezioni.
Spesso questo disturbo è causata da un taglio eccessivo o storto dell’unghia, soprattutto ai lati.
Quando l’unghia ricresce, può svilupparsi lateralmente contro la pelle.

Trattamento

  • Effettuare un pediluvio che consiste nell’immergere i piedi in acqua calda, quattro volte al giorno.
  • Spruzzare un antibatterico sull’unghia.
  • Applicare un bendaggio dopo aver tirato la pelle sotto all’unghia.
  • Inserire un batuffolo di cotone tra la pelle e l’unghia per mantenere una certa distanza ed evitare una crescita scorretta.
alluce,rigido,dolore,movimento,limitazione,metatarso,osso,artrosi

Radiografia dell’alluce rigido

L’alluce rigido è un’artrite degenerativa alla base dell’alluce.
L’articolazione ha i segni dell’artrosi perché lo spazio tra le ossa è molto ristretto, quindi la cartilagine è consumata.
I sintomi sono dolore e rigidità dell’articolazione che peggiorano con il tempo.
Il paziente non riesce ad alzare l’alluce verso l’alto, nemmeno con l’aiuto del medico o del fisioterapista.
Per la diagnosi è sufficiente:

  • Una radiografia,
  • Un esame clinico.

Il trattamento comprende:

  • Farmaci per il dolore,
  • Esercizi di stretching.

In alcuni casi può essere necessario l’intervento chirurgico.

Calli e duroni consistono in un addensamento della pelle che è una reazione:

  • Allo sfregamento,
  • Alla pressione.

I calli sono localizzati nella parte superiore delle dita dei piedi, spesso sul secondo, quarto e quinto dito (o mignolo del piede).
I duroni sono nella parte anteriore e interna dei piedi oppure sotto il tallone.
Calli e duroni sono generalmente causati da:

  • Cattivo appoggio,
  • Deformità del piede,
  • Attività fisica eccessiva (Freeman – 2002),
  • Calzature strette.

Il trattamento per calli e duroni comprende:

  • Indossare scarpe che calzano meglio (Singh et al. – 1996).
  • Utilizzare una pietra pomice o altri abrasivi per grattare la pelle
  • Inserire dei plantari nella scarpa per migliorare l’appoggio del piede.

Gotta,artrite,alluce,infiammazione,acido urico

Altre cause di dolore nella parte arteriore del piede:

  1. In alcuni sport come il football, il tendine sotto l’articolazione alla base dell’alluce si può infiammare causando dolore alla base dell’alluce.
  2. Un trauma all’unghia può provocare un ematoma sotto l’unghia e la perdita temporanea o permanente di un unghia del piede, capita spesso ai calciatori.
  3. Il neuroma di Morton, causato dall’ispessimento del tessuto intorno a un nervo tra le dita dei piedi può causare dolore e intorpidimento del piede e può essere aggravato da scarpe inadatte.
  4. Il diabete, il morbo di Hansen e l’artrite sono malattie frequenti che colpiscono l’alluce.

 

Dolore al tallone

Cause
Il dolore al tallone è spesso la conseguenza del sovraccarico. Raramente è causato da un infortunio.
Il tallone può diventare doloroso o gonfio in caso di:

  • Corsa su superfici dure come il cemento o l’asfalto,
  • Troppo sport,
  • Rigidità del polpaccio o del tendine d’Achille,
  • Scarpe che non ammortizzano abbastanza gli urti,
  • Atterraggio goffo sul calcagno.

Patologie del tallone

Le patologie del tallone sono:

  • La tendinite d’Achille è l’infiammazione del grande tendine che collega il polpaccio al tallone.
    Si può verificare sul piede sinistro o destro, raramente è bilaterale.
  • La borsite calcaneare è l’infiammazione della borsa sierosa che si trova nella parte posteriore del tallone.
  • Lo sperone calcaneare è una punta di osso che cresce nella parte inferiore e interna del calcagno.
  • La fascite plantare consiste in una serie di microlesioni della banda di tessuto connettivo che si trova sulla parte inferiore del piede.
  • Di solito, una sensazione di sfregamento o di bruciatura sulla superficie del piede è il primo segno di una vescica.

Pianta del piede,tallone

 

I tendini e le borse sierose del piede possono essere danneggiati da uno stiramento eccessivo, dal sovraccarico, da una contusione o da un taglio (come ad esempio camminare su un oggetto appuntito).
La tendinite d’achille è un disturbo frequente del tendine che si inserisce sulla parte posteriore del tallone.
Il dolore da tendinite o borsite si avverte dopo una camminata, salendo e scendendo le scale oppure mentre si corre.

La sindrome di Haglund
La deformità di Haglund, è un disturbo provocato da una protuberanza ossea sul retro del tallone che può causare la borsite retro-calcaneare.
Questo disturbo può diventare molto doloroso se la zona strofina contro qualsiasi tipo di calzature.
Si verifica spesso a causa di certi tipi di scarpe con i tacchi che stringono la parte del piede sopra al tallone, che molte donne indossano.

I sintomi della deformità di Haglund iniziano con l’allargamento della prominenza ossea sulla parte posteriore del tallone dove il tendine di Achille si inserisce sul calcagno.
Si può avvertire dolore anche camminando, soprattutto quando si indossano scarpe strette.
Con il tempo il tallone diventa gonfio e rosso per l’infiammazione della borsa.
Il trattamento prevede la sostituzione delle scarpe e le onde d’urto per ridurre l’infiammazione.

 

Dolore sotto la pianta del piede

Generalmente, il dolore sotto la pianta è causato dalla fascite plantare, che può interessare il tallone, la volta plantare o entrambi.
Di solito il momento peggiore è al risveglio quando si appoggia il piede per terra.
Ci sono degli esercizi di riabilitazione fondamentali per questo disturbo, inoltre le onde d’urto sono molto efficaci, soprattutto se il paziente ha anche uno sperone calcaneare.
Se la fascite plantare resiste all’autotrattamento, può essere utile un’iniezione di cortisone.

 

Dolore all’interno del piede

Il dolore del piede mediale è abbastanza raro, se il soggetto ha il piede piatto può soffrire di una tendinite del muscolo tibiale posteriore oppure è causato da una distorsione in eversione.

La tendinite è l’infiammazione e l’irritazione dei tendini, i cordoni di tessuto connettivo che uniscono i muscoli alle ossa.
Il trattamento per la tendinite comprende:

  • Medicine per il dolore,
  • Riposo,
  • Esercizi di riabilitazione specifici per il piede pronato o piatto.

Raramente è necessario l’intervento chirurgico per una tendinite.

 

Dolore all’esterno del piede

Il dolore all’esterno del piede (vicino alla caviglia) è piuttosto frequente, in particolare dopo una distorsione “classica” si subisce un’infiammazione dei tendini peronei.
Una distorsione si verifica quando i legamenti che uniscono le ossa si stirano o si strappano.
Può avvenire anche una frattura dell’osso per avulsione, cioè il legamento strappa via un pezzo di osso.
Lo stiramento dei legamenti della caviglia può portare instabilità e dolore al piede.

Un altra cause di dolore laterale al piede è la frattura del quinto metatarso, che generalmente è una frattura da stress, cioè colpisce gli atleti che sovraccaricano il piede.
I sintomi della rottura sono:

  • Dolore,
  • Gonfiore,
  • Ematoma lungo il bordo esterno del piede.

Il medico esamina il piede e può ordinare una radiografia.
Bisogna immobilizzare l’articolazione, in rari casi l’ortopedico consiglia l’intervento chirurgico.
Per ridurre i tempi di formazione del callo osseo, è consigliata la magneto terapia che con l’applicazione di un campo magnetico alternato favorisce il consolidamento dell’osso.

La neuropatia dello sciatico popliteo esterno è un altra causa di dolore ai nervi del piede esterno, è causata dalla sofferenza di questo nervo che può essere compresso in un canale anatomico vicino al ginocchio.
In questo caso il dolore è notturno e può essere accompagnato dal “piede cadente”, cioè l’incapacità di ruotare il piede all’esterno e alzare la punta.

 

sciatico popliteo esterno,peroneo

Dolore che può verificarsi in qualsiasi parte del piede

  1. I piedi piatti e cavi possono causare dolore a causa dello stiramento di muscoli, tendini e legamenti.
  2. I disturbi ai nervi dell’arto inferiore possono causare intorpidimento e sensazione di bruciore, si tratta di una neuropatia periferica.
    Il diabete può causare dei danni ai nervi dei piedi, si tratta di una neuropatia periferica.
    I sintomi possono essere bruciore, dolore pungente o scossa elettrica.
    Il dolore al piede da neuropatia diabetica può verificarsi in qualunque punto dei piedi.
    Il trattamento per la neuropatia si concentra sulla causa sottostante, cioè il diabete.
    I farmaci che agiscono sui nervi possono essere utili per ridurre il dolore al piede.
  3. Le verruche sono escrescenze della cute di colore marroncino, biancastro o rosso scuro, si formano sulla pianta del piede e sono causate da un virus.
    Le verruche possono causare irritazione, soprattutto quando si cammina o si rimane in piedi fermi.

    fungo,alluce,piede,infezione,dolore,dita,scarpe

    Fungo nel piede
    melis/bigstockphoto.com

  4. Il piede d’atleta è causato da un fungo e può provocare irritazione del piede. Generalmente è circoscritto alle dita dei piedi, ma può estendersi fino al tallone.
    I sintomi del piede d’atleta sono rossore e desquamazione della pelle nel primo stadio, poi con il tempo la pelle diventa biancastra, umida ed emette cattivi odori. A volte si formano delle vescicole e delle croste.
  5. L’artrite è una causa frequente di dolore al piede. I disturbi dei nervi dei piedi possono provocare dolore intenso, bruciore, intorpidimento o formicolio al piede (neuropatia periferica).
  6. Un trauma contusivo con un oggetto non tagliente, come quando un altra persona pesta il piede, può causare un infiammazione e può danneggiare i muscoli e i legamenti
    I traumi diretti possono provocare ematomi, lesioni della pelle o addirittura fratture delle ossa.
  7. Le lesioni da microtraumi possono essere causate dalla corsa su superfici irregolari, troppo dure o troppo morbide, soprattutto se si indossano scarpe che non ammortizzano correttamente o non sono della misura giusta.

 

Il piede gonfio

Un piede gonfio non significa sempre che ci sia una lesione, è possibile che il versamento di liquido sia dovuto a una lunga camminata o uno sforzo, soprattutto nelle donne che hanno almeno 50 anni.
Il gonfiore nei giovani è spesso conseguenza di:

  1. Contusioni,
  2. Distorsioni,
  3. Artrite (in particolare l’artrite psoriasica o reumatoide),
  4. Fratture,
  5. Borsite,
  6. Raramente tendiniti.

 

Dolore al piede post-operatorio

Dopo un intervento al piede come la correzione dell’alluce valgo, la liberazione del tunnel tarsale, l’asportazione di un neuroma ecc., il dolore e il gonfiore possono rimanere per alcuni mesi.
Si può verificare anche la febbre, però dovrebbe passare entro una settimana.
Non bisogna spaventarsi perché sono i normali tempi di recupero, ma per accelerare la guarigione si può effettuare la fisioterapia manuale e strumentale, in particolare la Tecar terapia e la Laser terapia aiutano il piede a sgonfiarsi e a ridurre il dolore.

Per recuperare l’ampiezza di movimento prima possibile si può pedalare in bicicletta.

Leggi anche:

Bibliografia

  1. Uyen-Sa D.T. Nguyen, D.Sc., M.P.H., et Al. Factors Associated with Hallux Valgus in a Population-Based Study of Older Women and Men: the MOBILIZE Boston Study. Osteoarthritis Cartilage. 2010 Jan; 18(1): 41.
  2. Dalbeth N, Lauterio TJ, Wolfe HR. Mechanism of action of colchicine in the treatment of gout. Clin Ther. 2014 Oct 1;36(10):1465-79.
  3. Schrier JC1, Verheyen CC, Louwerens JW. Definitions of hammer toe and claw toe: an evaluation of the literature. J Am Podiatr Med Assoc. 2009 May-Jun;99(3):194-7.
  4. OY Kwon, LJ Tuttle, JE Johnson, and MJ Mueller. Muscle imbalance and reduced ankle joint motion in people with hammer toe deformity. Clin Biomech (Bristol, Avon). 2009 Oct; 24(8): 670–675. doi:  10.1016/j.clinbiomech.2009.05.010
  5. Alex L Sims and Harish V Kurup. Painful sesamoid of the great toe. World J Orthop. 2014 Apr 18; 5(2): 146–150.  10.5312/wjo.v5.i2.146
  6. Ravi Mahalingappa Daddimani, Srinath Kadagattur Madhavamurthy,Santosh Somayya Jeevannavar, and Chidendra Manohar Shettar. Fracture of the Medial Tibial Sesamoid Bone of the Foot-Case Report. J Clin Diagn Res. 2015 Apr; 9(4): RD03–RD04. doi:  10.7860/JCDR/2015/12899.5831
  7. O. Kenechi Nwawka, Daichi Hayashi, Luis E. Diaz, Ajay R. Goud,William F. Arndt, III, Frank W. Roemer, Nagina Malguria, and Ali Guermaz. Sesamoids and accessory ossicles of the foot: anatomical variability and related pathology. Insights Imaging. 2013 Oct; 4(5): 581–593.doi:  10.1007/s13244-013-0277-1
  8. D. Singh, G. Bentley, and S. G. TrevinoCallosities, corns, and calluses. BMJ. 1996 Jun 1; 312(7043): 1403–1406.
  9. Freeman DB. Corns and calluses resulting from mechanical hyperkeratosis. Am Fam Physician. 2002 Jun 1;65(11):2277-80.
2 comments on “Dolore al piede
  1. Vincenzo,
    Bisognerebbe studiare questo dolore.
    L’ernia causa dolore lungo tutto il territorio di un nervo, dalla schiena ai piedi, non solo all’estremità.
    Ci potrebbe essere qualcosa di localizzato, ti consiglio di fare un elettromiografia per capire il problema reale.

  2. VINCENZO ROBERTO ha detto:

    salve dottore io dopo aver fatto un intervento di ernia discale l5s1 ho un dolore perenne al piede sx sotto fino all2 2 dita del piede,sapevo che era per colpa dell’ernia pero il dolore e sempre fisso e de sotto come se avessi sempre qualcosa che tocchi punge e avvolte dolore acuto e faccio fatica a ruotarlo A DESTRA PERCHE MI ARRIVANO FITTE ALLUCCINANTI . GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Medica  –  What Do You See?