Perché ho le Caviglie Gonfie e i Piedi Gonfi? Devo Preoccuparmi?

Come fa a gonfiarsi una caviglia o un piede?

Queste parti del corpo si gonfiano quando si accumula del liquido tra i vasi sanguigni e le cellule.

Questa zona si chiama spazio interstiziale.

Questo fenomeno è favorito dalla posizione dei piedi rispetto al resto del corpo.

Infatti, per l’effetto della gravità, i liquidi tendono ad accumularsi nella parte inferiore del corpo.

Spesso la causa è benigna, per esempio:

  1. Uno stile di vita sedentario,
  2. Alimentazione inadeguata,
  3. Il caldo.

Tuttavia, se i piedi e le caviglie gonfie o sono accompagnate da altri sintomi potrebbero segnalare un grave problema di salute.

Quanto tempo ci mette a gonfiarsi?

La caviglia può diventare gonfia:

  1. All’improvviso
  2. Gradualmente.

Anche se si gonfia in poco tempo non significa che è un problema grave.

Cause-dei-Piedi-Gonfi

Se la causa è:

  1. Un trauma o una lesione (per esempio al tendine d’achille) allora il gonfiore è limitato a un solo piede,
  2. Una malattia di un organo (cuore, reni, fegato, ecc.), un problema circolatorio o l’effetto collaterale di un farmaco, si gonfiano entrambe le caviglie.

Il piede si gonfia soprattutto:

  1. Nel dorso (sopra al collo del piede),
  2. Ai lati,

Raramente si vede un accumulo di liquido sotto la pianta.

Chi colpisce più spesso?

I più colpiti sono:

I piedi gonfi sono molto rari nei bambini.

Oltre al gonfiore, cosa devo controllare?

Se la pelle è rossa la causa può essere un’infiammazione causata per esempio da:

  1. Un trauma,
  2. Una distorsione,
  3. Una puntura d’insetto.

 

Quali sono le cause dei piedi gonfi?

Perché i piedi si gonfiano durante la gravidanza?

Perché-i-piedi-si-gonfiano-durante-la-gravidanza

Il gonfiore si verifica perché quando sei incinta il corpo trattiene più liquidi del normale.

Durante la giornata i liquidi in eccesso scendono verso il basso a causa della gravità.

Quindi si accumulano:

  1. Nelle gambe,
  2. Nei piedi,
  3. Nelle caviglie.

Inoltre, la pressione dell’utero e del bambino sui vasi sanguigni può ridurre il ritorno del sangue venoso verso il cuore.

Questo favorisce il ristagno dei liquidi nelle gambe e nei piedi.

Quando preoccuparsi per il gonfiore in gravidanza?

Un eccessivo gonfiore durante la gravidanza potrebbe essere un segno di preeclampsia, questo potrebbe causare ulteriori problemi.

Il piede gonfio può essere il segno di:

Complicazioni durante la gravidanza

Complicazioni durante la gravidanza

Il gonfiore delle caviglie e dei piedi è normale durante la gravidanza, soprattutto nell’ottavo e nel nono mese.

Tuttavia, l’eccessivo o improvviso gonfiore può essere un segno di preeclampsia, cioè una grave patologia caratterizzata da:

  • Pressione alta,
  • Proteine nelle urine.

Questo disturbo si sviluppa dopo la 20° settimana di gravidanza.
Bisogna chiamare immediatamente il medico se si verifica un grave gonfiore o se è accompagnato da altri sintomi come:

Piedi e caviglie gonfi dopo il parto

Se la mamma ha avuto gonfiore durante la gravidanza, serve un po’ di tempo per sgonfiare le caviglie.

SI tratta di un fenomeno normale, bisogna solo avere un po’ di pazienza.

Naturalmente bisogna parlare con il medico per escludere le cause gravi.

 

Caviglie gonfie per disturbi della circolazione

Linfedema

Caviglie gonfie per disturbi della circolazione

Si tratta di un accumulo di liquido linfatico nei tessuti che può svilupparsi a causa di:

  1. Problemi dei vasi linfatici,
  2. La rimozione dei linfonodi.

La linfa è un fluido ricco di proteine che normalmente viaggia lungo un’estesa rete di vasi e capillari linfatici.

Questa circolazione è parallela a quella delle vene.

La linfa attraversa i linfonodi, che intercettano e distruggono le sostanze indesiderate come i batteri.

Il linfedema è frequente dopo:

  • La radioterapia,
  • La rimozione dei linfonodi nei pazienti con cancro.

Cattiva circolazione del sangue

scarsa circolazione del sangue

Le persone con problemi di circolazione del sangue hanno più probabilità di avere caviglie e piedi gonfi.

Questo perché il sangue ristagna negli arti inferiori.

Una circolazione scarsa può dipendere da:

  1. Malattie degli organi interni,
  2. Problemi dei vasi sanguigni,
  3. Stile di vita non sano.

Trombosi venosa profonda

I trombi che si formano nelle vene delle gambe sono costituiti da sangue coagulato (aggregato solido).

Diventano degli ostacoli per il flusso di sangue venoso che va verso il cuore.

Tra le conseguenze c’è anche il gonfiore a piedi e caviglie.

I trombi si possono formare:

  1. Superficiali (nelle vene piccole sotto la pelle),
  2. Profondi (nelle vene più importanti).

Questi coaguli di sangue possono essere pericolosi nel momento in cui si staccano e viaggiano fino:

  1. Al cuore,
  2. Ai polmoni.

I segni e sintomi più frequenti della trombosi venosa profonda sono:

  • Gonfiore ad una gamba (Gong et al. – 2019),
  • Dolore al piede (Kruger ET AL. – 2019),
  • Febbre bassa,
  • Alterazione del colore della gamba interessata.

Ci sono diversi fattori di rischio, tra cui:

  1. Gravidanza,
  2. Cancro (Cabrera et al. – 2019),
  3. Immobilità,
  4. Assunzione di farmaci con estrogeni.
Trombosi,trombo,coagulo di sangue,aterosclerosi
© alamy.com

Ritenzione idrica e alimentazione

Suggerimenti per prevenire il gonfiore

Quando si mangiano i carboidrati raffinati (come il riso bianco), nel sangue si verifica un aumento rapido di:

  1. Glicemia (glucosio),
  2. Insulina, come conseguenza dell’aumento degli zuccheri.

Quando il livello di insulina è elevato, i reni aumentano il riassorbimento di sodio (Tiwari et al. – 2007).

La conseguenza è un incremento di volume all’interno del corpo.

Tra i carboidrati raffinati ci sono:

  1. Dolci,
  2. Farina bianca,
  3. Cereali lavorati.

Inoltre, l’infiammazione è favorita dalla dieta occidentale che spesso è ricca di:

  1. Carni trasformate,
  2. Dolci,
  3. Alimenti fritti,
  4. Cereali raffinati (bianchi).

Tenere un diario alimentare per capire cos’hai mangiato quando i piedi erano particolarmente gonfi.

Insufficienza venosa
Il gonfiore delle caviglie e dei piedi è spesso un sintomo di insufficienza venosa, una patologia in cui il sangue non circola adeguatamente nelle vene delle gambe.

Insufficienza venosa
Normalmente, le vene il sangue risale verso l’alto grazie alla presenza di valvole unidirezionali.

In pratica queste valvole:

  1. Lasciano risalire il sangue,
  2. Bloccano la discesa.

Quando le valvole delle vene non funzionano correttamente, il sangue ritorna verso il basso e i fluidi corporei rimangono nelle gambe.

Questo si vede specialmente nelle caviglie e nei piedi.
L’insufficienza venosa cronica può causare:

  1. Alterazioni della pelle, le caviglie possono sembrare nere.
  2. Piaghe,
  3. Infezioni.

Coagulo di sangue
I coaguli di sangue (trombi) che si formano nelle vene delle gambe possono:

  1. Interrompere il flusso di ritorno del sangue dalle gambe fino al cuore
  2. Causare gonfiore alle caviglie e ai piedi.

I trombi possono essere:

  • Superficiali (presenti nelle vene appena sotto la pelle),
  • Profondi (possono causare una patologia nota come trombosi venosa profonda).

I coaguli profondi possono bloccare una o più vene principali delle gambe.

Questi trombi possono essere letali se si staccano e viaggiano verso:

  • Il cuore
  • I polmoni.

In caso di gonfiore in una gamba, insieme a dolore, febbricola ed eventualmente un’alterazione del colore della gamba colpita, chiamare immediatamente il medico.

 

Caviglie gonfie e piedi gonfi per disturbi muscolo-scheletrici e traumi

Lesioni del piede o della caviglia

Lesioni del piede o della caviglia

Un infortunio al piede o alla caviglia può provocare il versamento (o gonfiore).
Il trauma più frequente è una distorsione alla caviglia.
La distorsione della caviglia provoca un allungamento eccessivo dei legamenti che stabilizzano la caviglia.
I rimedi naturali per ridurre il gonfiore da infortunio al piede o alla caviglia sono:

  • Riposare,
  • Applicare un bendaggio di compressione (kinesio taping) alla caviglia e al piede,
  • Mettere degli impacchi di ghiaccio,
  • Appoggiare il piede su uno sgabello o un cuscino, per tenerlo più in alto.

Se il gonfiore e il dolore sono gravi o non migliorano con il trattamento domiciliare, consultare il medico.

Tendinite
Spesso le tendiniti della caviglia e del piede causano gonfiore intorno al tendine, in particolare:

  1. All’interno del piede sul tendine del tibiale posteriore
  2. Posteriormente sul tendine d’achille.

Si tratta di un gonfiore localizzato.

 

Patologie organiche

 

Malattie di cuore, fegato o reni
A volte il piede gonfio può essere il sintomo di un problema di:

  1. Cuore,
  2. Fegato,
  3. Reni.

Le caviglie che si gonfiano di sera potrebbero essere un segno di ristagno di acqua e sale a causa dell’insufficienza cardiaca destra.

Questo significa che il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue al corpo.

La conseguenza è la difficoltà di risalita del sangue verso il cuore.

Quindi il liquido si accumula nei piedi.

Disturbi del fegato

La cirrosi epatica può provocare:

  1. Un’alterazione dei livelli di ormoni e sostanze chimiche che regolano i fluidi,
  2. Una riduzione della produzione di proteine, in particolare l’albumina.

L’albumina trattiene il sangue ed evita la fuoriuscita del liquido dai vasi sanguigni verso i tessuti circostanti.
Una produzione inadeguata di albumina può portare alla perdita di liquido.

La cirrosi causa anche un aumento della pressione all’interno della vena porta, cioè la grande vena che trasporta il sangue dall’intestino al fegato.

Nei pazienti con questo disturbo, il liquido può accumularsi anche:

  1. Nell’addome
  2. Nel torace.

Se il gonfiore è accompagnato da altri sintomi, tra cui affaticamento, perdita di appetito e aumento di peso, bisogna andare immediatamente dal medico.

Disturbi ai reni

Patologie-organiche-che-causano-gonfiore

Una persona con una patologia renale potrebbe non essere in grado di eliminare abbastanza liquidi e sodio dal sangue.

Ciò aumenta la pressione nei vasi sanguigni, causando la fuoriuscita di parte del liquido.

Il gonfiore si può formare intorno:

  1. Alle gambe,
  2. Agli occhi.

Un altra causa può essere un malfunzionamento dei glomeruli renali.

Cosa sono?

Si tratta di capillari nei reni che filtrano i rifiuti e i liquidi in eccesso dal sangue.

Un sintomo di questo è un livello basso della proteina albumina nel sangue.

Questo può provocare l’edema (gonfiore).

Infezione
Il gonfiore dei piedi e delle caviglie può essere un segno di infezione.
Le persone con neuropatia diabetica o altri problemi ai nervi dei piedi sono a maggior rischio di infezioni del piede.
Chi ha il diabete dovrebbe controllare i piedi ogni giorno alla ricerca di vesciche e piaghe, perché:

  • Il danno del nervo può ridurre la sensazione di dolore
  • I problemi del piede possono progredire rapidamente.

Potresti avere un’infezione chiamata cellulite (da non confondere con la pelle a buccia d’arancia).

In questo caso, in una parte della gamba si gonfia la pelle.

Più rara è la formazione di un’infezione:

  1. Negli strati profondi della pelle,
  2. Nei muscoli,
  3. Nell’osso (osteomielite).

Se notate un piede gonfio o una bolla e sembra essere infetto, contattare subito il medico.

 

Piedi gonfi per effetto collaterale dei farmaci

Molti farmaci possono causare il gonfiore al piede e alla caviglia come un possibile effetto collaterale.

Piedi gonfi per effetto collaterale dei farmaci
Tra questi ci sono:

  • Ormoni come il testosterone e gli estrogeni (si trova nella pillola contraccettiva e nella terapia ormonale sostitutiva)
  • Calcio-antagonisti (bloccanti dei canali del calcio) , un tipo di farmaco per la pressione sanguigna, che comprende la Nifedipina (Adalat, Nifedipina, Adalat crono), Verapamil (Isoptin,) Diltiazem (Altiazem, Tildiem).
  • Steroidi, tra cui androgeni, steroidi anabolizzanti e cortisonici come il prednisone
  • Antidepressivi, tra cui: triciclici come la nortriptilina (Noritren, Dominans, Noritren), desipramina (Nortimil) e amitriptilina (Adepril, Laroxyl, Triptizol); e gli Inibitori della Monoaminossidasi (IMAO) come la fenelzina (Nardil).
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)
  • Farmaci per il diabete.

Se si sospetta che il gonfiore possa essere correlato a un farmaco che si sta assumendo, bisogna parlarne con il medico.
Potrebbe essere necessario cambiare:

  • Il farmaco
  • Il suo dosaggio.

 

Caviglie gonfie e piedi gonfi per altre cause

L’obesità e il lipoedema
Il lipoedema è causato dall’accumulo di tessuto adiposo nelle estremità (di solito gli arti inferiori).

Si tratta di un disturbo raro che colpisce quasi esclusivamente le donne.

Non dev’essere confuso con il linfedema che invece è un accumulo di liquido linfatico.

Alcuni esercizi per i muscoli delle caviglie consentono di avere una caviglia tonica e sgonfia.

Altri disturbi

disturbi che possono causare il gonfiore ai piedi

Altri disturbi che possono causare il gonfiore ai piedi sono:

  • Artrite, in caso di gotta si gonfia soprattutto la base dell’alluce, mentre generalmente chi soffre di artrite psoriasica o reumatoide ha la caviglia gonfia.
  • Malattie della tiroide
  • Vene varicose, causate da problemi di circolazione venosa,
  • Puntura d’insetto
  • Malnutrizione
  • Bruciatura o ustione, inclusa la scottatura solare
  • Operazione chirurgica all’anca, al ginocchio, al piede o alle dita (per esempio per l’alluce valgo)
  • Reazione allergica
  • Ritenzione idrica da alti livelli di sodio

 

 

 

Fattori di rischio delle caviglie gonfie e dei piedi gonfi:

prevenire il gonfiore

  • Stare seduti o in piedi nella stessa posizione per molto tempo, per esempio durante un viaggio aereo; La contrazione del polpaccio che si fa camminando aiuta a pompare il sangue dai piedi al cuore.
    Se non camminiamo per molte ore, i liquidi tendono a ristagnare a livello dei piedi.
  • Il caldo, in estate è normale che il piede diventi gonfio, soprattutto la sera e può anche dare dolore e prurito. Questo si verifica perché il calore provoca vasodilatazione.
  • Alta quota.

 

Quando preoccuparsi per i piedi gonfi?

In alcuni casi, il gonfiore è provocato da una malattia importante.

Se al mattino ti alzi con i piedi normali, non è sufficiente per escludere un disturbo serio.

Bisogna andare subito dal medico se:

  1. Hai molto dolore,
  2. Fai fatica a respirare,
  3. Hai dolore al petto,
  4. Quando tossisci esce del sangue,
  5. Il gonfiore è improvviso,
  6. Lesioni cutanee nell’area colpita,
  7. Si gonfia solo una gamba.

Leggi anche:

Bibliografia:

  • Gong B1, Xu Q, Pang Y, Hu J. [Clinical features of patients with venous thromboembolism: 177 case analysis in 10 years]. Zhonghua Wei Zhong Bing Ji Jiu Yi Xue. 2019 Apr;31(4):453-457. doi: 10.3760/cma.j.issn.2095-4352.2019.04.016.
  • Kruger PC1,2,3, Eikelboom JW3,4, Douketis JD4,5, Hankey GJ6. Deep vein thrombosis: update on diagnosis and management. Med J Aust. 2019 Jun;210(11):516-524. doi: 10.5694/mja2.50201.
  • Cabrera R1, Chimalakonda N2, Rosario J3, Ganti L4. The Role of Serial Ultrasounds in Diagnosing Suspected Deep Venous Thrombosis. Cureus. 2019 Mar 28;11(3):e4337. doi: 10.7759/cureus.4337.
  • Defagó MD1, Elorriaga N, Irazola VE, Rubinstein AL. Influence of food patterns on endothelial biomarkers: a systematic review. J Clin Hypertens (Greenwich). 2014 Dec;16(12):907-13. doi: 10.1111/jch.12431.
  • Tiwari S1, Riazi S, Ecelbarger CA. Insulin’s impact on renal sodium transport and blood pressure in health, obesity, and diabetes. Am J Physiol Renal Physiol. 2007 Oct;293(4):F974-84.
  • Horita S1, Seki G, Yamada H, Suzuki M, Koike K, Fujita T. Insulin resistance, obesity, hypertension, and renal sodium transport. Int J Hypertens. 2011;2011:391762. doi: 10.4061/2011/391762.
  • James M Goodliffe,1 Julian O M Ormerod,1 Andrew Beale,2 and Steve Ramcharitar3 An under-diagnosed cause of leg swelling BMJ Case Rep. 2013; 2013: bcr2013009538.

 

Lascia un commento

Clicca sull'Area che ti Fa Male Mal di testa Dolore al petto Dolore al polso Dolore all'anca Dolore alla coscia Dolore alla caviglia Dolore cervicale Dolore alla spalla Dolore dorsale Dolore al gomito Dolore alla mano Mal di schiena Dolore al gluteo Dolore al ginocchio Dolore al polpaccio Dolore al tallone Dolore al piede
© bestdesign36 - bigstockphoto.com
Per maggiori informazioni o un appuntamento chiamare il 333-2699752 o mandare una mail a: defilippo.massimo@gmail.com
Chiudi Menu