Vertigini e cervicale

INDICE

Le vertigini da cervicale possono essere causate dall’artrite al collo o dalla spondilosi (artrosi cervicale).
Il dolore al collo può provocare vertigini, il rachide cervicale è molto delicato.

Spesso un trauma causa instabilità, mancanza di equilibrio e giramenti di testa.
Questa patologia può essere lieve o grave in base alla malattia che la causa.
La chiropratica e i medicinali sono le terapie più usate per curare le vertigini cervicali.
Questo tipo di vertigini possono essere brevissime o lunghe.


 

Cause delle vertigini da cervicale

Spesso le vertigini sono causate da una postura sbagliata del collo che non è dritto o non è allineato con le altre ossa.
Ciò causa dolore.

Spondilosi cervicale (artrosi al collo)
Le arterie vertebrali trasportano il sangue dalla colonna vertebrale cervicale alla parte posteriore del cervello.
Gli osteofiti (speroni ossei) sulle vertebre del collo possono premere contro i vasi sanguigni e schiacciarli.
Ciò causa una riduzione del flusso di sangue alla parte posteriore del cervello e può provocare forte dolore al collo, vertigini e acufeni.
L’usura dei dischi intervertebrali del collo causa spondilosi cervicale o uncoartrosi (cioè artrosi o degenerazione delle articolazioni tra le vertebre del collo).

 

Artrosi cervicale,nuca,testa,occipite
I sintomi più frequenti sono i seguenti:

Vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB)
La vertigine parossistica posizionale benigna è una patologia dell’orecchio interno e si verifica quando i “piccoli cristalli” che galleggiano nel liquido si posizionano in modo errato.
Il paziente sente dolore al collo e vertigini.
Questi disturbi si manifestano improvvisamente in pochi secondi soprattutto quando il paziente sta guardando verso l’alto o è sdraiato nel letto.
La patologia è causata da un trauma alla testa o da un disturbo legato all’età.
Questa malattia potrebbe non avere conseguenze e può sparire senza trattamento in poche settimane.
Il fisioterapista può eseguire delle terapie per alleviare il disturbo.

Cervicale alta,vertebre cervicaliLe vertigini cervicali sono causate da:

Le seguenti attività causano contratture nei muscoli del collo:

  • Sollevare oggetti pesanti
  • Trascinare pesi
  • Stare seduto davanti al computer per ore
  • Avere una postura seduta scorretta di giorno o sbagliata di notte a letto (per esempio senza cuscino).

Si consiglia di eseguire una risonanza magnetica (RM) per verificare la causa del disturbo.


 

Sintomi che si verificano insieme alle vertigini da cervicale

Quando una persona soffre di vertigini spesso ci sono anche altri sintomi che variano da persona a persona.

In caso di cefalea di origine cervicale le vertigini si sentono:

  • Quando il paziente svolge alcune attività o movimenti
  • Quando si mantiene una posizione specifica a lungo

Il movimento del collo è limitato.
Il mal di testa non è costante.

Elenco di alcuni dei segni più frequenti di vertigini:

La persona soffre i cambiamenti climatici e gli sbalzi di temperatura, ecc..
Gli occhi iniziano a far male e la persona ha difficoltà a dormire bene.
Il capogiro si verifica quando la persona vede che la stanza si sta muovendo velocemente intorno.

Ernia discale,osteofiti,artrosi

Altri sintomi sono i seguenti:

Una pressione nell’orecchio provoca un suono (fischio) che può ostacolare l’udito.


 

Diagnosi delle vertigini da cervicale

Il mal di testa di origine cervicale si può sentire nella zona occipitale o nuca (posteriore), temporale (sul lato destro, sinistro o entrambi), frontale o intorno agli occhi.

Nei seguenti casi bisogna parlare con il medico che potrebbe consigliare alcuni esami:

  • La cefalea peggiora gradualmente,
  • Il dolore è iniziato dopo un trauma grave,
  • Nausea o vomito,
  • Disturbi visivi come la vista doppia, ptosi (discesa della palpebra) o vista offuscata,
  • Se il mal di testa inizia insieme a mal di gola o un’infezione respiratoria,
  • Difficoltà a parlare o a deglutire,
  • Gravidanza (è possibile che una donna sana soffra di vertigini in gravidanza),
  • Se il paziente ha i seguenti sintomi: debolezza, convulsioni, perdita di conoscenza o disturbi psichici.

Per diagnosticare le vertigini da cervicale, il medico valuta l’ampiezza di movimento del collo, poi chiede al paziente di cambiare la postura per capire se cambia l’intensità del dolore o se questo si sposta in un altra zona.
Infine, si chiede al paziente di ripetere i seguenti movimenti alcune volte:

  • Portare il mento in avanti,
  • Spostare il mento indietro (con appiattimento della colonna vertebrale).

Se questi movimenti migliorano o peggiorano i sintomi, sicuramente la cervicale influisce sulle vertigini.

 

ADW8X3 Post accident Condition with Spondylosis Osteophytes and Fracture of the Cervical Spine at C3 4 C4 5 C5 6 C6 7

Per escludere le altre cause, il medico prescrive:

  • L’ecodoppler (ecografia dei vasi sanguigni) delle arterie carotidi nel collo per capire se c’è una limitazione nel flusso di sangue al cervello.
  • La risonanza magnetica all’encefalo (cervello) per escludere un tumore o altri disturbi.
  • La radiografia può mostrare l’artrosi, la frattura vertebrale e se un paziente ha una lordosi eccessiva.
  • Una visita dall’otorino per le cause che dipendono dalle orecchie (per esempio la labirintite, Vertigine parossistica posizionale benigna, ecc.)

L’ernia del disco di solito si verifica tra le vertebre centrali e inferiori, non provoca le vertigini.


 

Cosa fare? Cura per le vertigini da cervicale

L’obiettivo del trattamento per ridurre le vertigini si basa sulla riduzione del dolore cervicale.
Si trova la causa principale del dolore al collo e alleviando il dolore si dovrebbero ridurre le vertigini.
Le vertigini che una persona sente dopo un trauma al collo spariscono in modo spontaneo.
Si consiglia di non eseguire movimenti bruschi col collo.

Cosa prendere?
Il medico può prescrivere i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come il naprossene (Momendol), il ketoprofene (Oki) e l’ibuprofene (Brufen).
Altri trattamenti sa basano su iniezioni che riducono il dolore al collo e le vertigini.

Per il trattamento delle vertigini, il medico può prescrivere la Betaistina (Vertiserc o Microser).

Fisioterapia
La fisioterapia per le vertigini da cervicale è utile e consiste in:

  • Massoterapia per sciogliere le contratture del collo,
  • Correzione della postura,
  • Metodo Mckenzie è un trattamento che si basa su alcune posture mantenute o esercizi che alleviano o eliminano i sintomi.

Chiropratica e osteopatia
Quando i trattamenti precedenti non riducono il dolore si possono eseguire delle sedute di chiropratica.
I chiropratici mettono in equilibrio la colonna vertebrale cervicale.
Questo trattamento aiuta il cervello a ricevere segnali corretti dal collo.

L’osteopatia è una terapia manuale che agisce a livello muscolo scheletrico, craniale e viscerale (su organi e visceri).
L’osteopata sblocca le articolazioni e riduce il dolore dei nervi e dei muscoli.
In questo caso, l’osteopata lavora su tutte le possibili cause di dolore.


 

Rimedi naturali per le vertigini da cervicale

Fluidi
Una delle cause di vertigini è la disidratazione.
Pertanto si consiglia di bere molto per mantenere idratato il corpo.
L’acqua aiuta ad eliminare le tossine e a regolarizzare la pressione del sangue

Massaggi
Alcuni olii da massaggio usati sulla testa e sul collo possono ridurre le vertigini.
Le vertigini si verificano quando i muscoli del collo sono contratti. Un massaggio rilassante scioglie i muscoli e rilassa.

 

Anatomia del collo,muscoli del collo, dorso,scapola

 

Gli olii essenziali migliori sono riportati nel seguente elenco:

  • Basilico,
  • Rosmarino,
  • Menta,
  • Cipresso,
  • Zenzero,
  • Lavanda.

Questi unguenti sono efficaci sui muscoli e aiutano ad alleviare lo stress, le contratture e le tensioni muscolari.

Esercizi,cervicale,vertiginiEsercizi
Questi esercizi non richiedono attrezzature o personale qualificato e si eseguono a casa.
Alcuni di questi esercizi prevedono il movimento degli occhi e del collo: si consiglia un’esecuzione lenta. Se questi movimenti danno la sensazione di vertigini, si devono sospendere immediatamente.
Dopo aver raggiunto la posizione eretta si devono alzare le mani al livello delle spalle e camminare in avanti fissando un punto.
Ripetere il tragitto almeno tre volte al giorno.


 

Rimedi della nonna per le vertigini di origine cervicale

Di seguito si riportano alcuni segreti della nonna che alleviano le vertigini in poco tempo:

Acqua di calce
Una miscela di limone, acqua, sale, zucchero e pepe nero aiuta a calmare le vertigini.
Si consiglia di bere il prodotto a temperatura ambiente.
Bere questo rimedio per un paio di giorni per ridurre i sintomi.

L’amla è la fonte più ricca di vitamina C ed è nota per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.
L’amla è un buon rimedio naturale per le vertigini e previene le malattie cardiovascolari.
Una delle principali cause di vertigini è la riduzione dell’afflusso di sangue al cervello.
Lo zenzero migliora la circolazione sanguigna.
Mangiare zenzero ogni giorno è utile per alleviare le vertigini.
Lo zenzero è disponibile in capsule o come infuso, come ad esempio in un thè.
Le seguenti sostenze aggravano i sintomi:

Le vertigini causano episodi spiacevoli per la persona affetta e per gli altri.
Il medico deve supervisionare la situazione e se i sintomi non se ne vanno da soli può prescrivere degli esami o delle medicine

Finché le vertigini sono forti bisogna evitare di fare sport, ma si può correre in pista o in campagna.


 

Quanto durano le vertigini da cervicale? La prognosi

La durata dipende dall’età del paziente, dalle condizioni di salute e dalle terapie che effettua.