Dolore al pene

INDICE

 

Il dolore al pene si percepisce come un fastidio interno o esterno dell’organo genitale maschile.

Il pene è un organo esterno del sistema riproduttivo maschile che si compone di molte parti:

  • Radice: collega il pene alla parete addominale
  • Corpo
  • Glande (conosciuto anche come cappella o punta del pene)
  • Uretra: il “tubo” che trasporta lo sperma e l’urina all’esterno del corpo.

Il dolore può iniziare improvvisamente oppure il fastidio può crescere gradualmente e persistere nel tempo.

Si può verificare su tutta la superficie, oppure è più intenso sul lato destro o sinistro.
Il dolore può variare da un male sordo a un formicolio tipo scossa e si può verificare a causa di molte patologie:

 

Cause del dolore del pene

Il dolore del pene si verifica per i seguenti motivi:

Malattia di La Peyronie
La malattia di La Peyronie è un’infiammazione che provoca la formazione di un sottile foglio di tessuto cicatriziale (chiamato placca) lungo i lati del pene.
Durante l’erezione il pene si piega.
La malattia può causare dolore durante l’erezione all’interno del pene.

Priapismo
Il priapismo provoca un’erezione dolorosa spontanea, anche quando l’uomo non ha eccitazione sessuale.
È più frequente:

  • Nei bambini tra 5 e 10 anni,
  • Negli uomini dai 20 ai 50 anni.

Il priapismo di origine venosa si deve curare immediatamente o si potrebbero verificare danni permanenti al pene fino al punto di impedire completamente le erezioni.
Le cause sono:

Balanite
La balanite è un’infezione del glande (si può estendere al prepuzio) che provoca dolore e bruciore in queste parti del corpo.
Di solito colpisce gli uomini e i ragazzi non circoncisi o chi non si lava regolarmente sotto il prepuzio.
La balanite è un’infezione causata da:

  • Un batterio o micete e si contrae per trasmissione sessuale
  • Una reazione allergica ai saponi, profumi e altri prodotti.

Oltre al dolore si può verificare la comparsa di:

Nei casi più gravi che non rispondono alla terapia, il medico può consigliare una biopsia del glande per capire se ci sono altri disturbi contemporaneamente.

Infezioni sessualmente trasmissibili
L’infezione di una malattia sessualmente trasmissibile può causare dolore al pene.
Le malattie sessualmente trasmissibili che causano dolore sono le seguenti:

  1. Clamidia,
  2. Candida,
  3. Gonorrea,
  4. Herpes genitale,
  5. Sifilide.

Infezione delle vie urinarie
L’infezione del tratto urinario (per esempio la cistite) è molto frequente nelle donne ma è presente anche negli uomini. La probabilità di contrarre un’infezione aumenta quando si è immunodepressi, ossia quando si ha un sistema immunitario indebolito.
Altre possibili cause sono:

  • Avere un blocco nel tratto urinario,
  • Avere rapporti sessuali con un individuo infetto,
  • Avere una prostata ingrossata.

Prostatite
La prostatite è l’infiammazione della prostata, può essere acuta o cronica.
I sintomi di questa malattia sono:

Lesioni
Come qualsiasi altra parte del corpo, il pene si può danneggiare a causa di una lesione che provoca delle fitte insopportabili.
Le cause sono molte:

  1. Incidente d’auto,
  2. Ustioni,
  3. Avere rapporti sessuali non dolci,
  4. Indossare un anello intorno il pene per prolungare l’erezione,
  5. Durante un rapporto orale i denti e un piercing possono causare dolore da sfregamento,
  6. Inserire oggetti nell’uretra. In questo caso il dolore si sente anche al tatto.

La rottura del frenulo è una lesione completa o parziale del lembo di pelle che unisce il pene al prepuzio.
La lesione si può verificare durante i rapporti sessuali e provoca dolore e sanguinamento.

Fimosi e parafimosi
La fimosi si verifica nei maschi non circoncisi quando il prepuzio è troppo stretto e non è possibile scoprire il glande.

È una delle principali cause del dolore al pene nei bambini.
Si può verificare a causa di:

  • Balanite,
  • Quando un infortunio provoca fibrosi nel prepuzio,
  • Mancato sviluppo del prepuzio da bambini.

Una patologia correlata, la parafimosi si verifica quando il prepuzio è retratto e non riesce a tornare alla posizione originale.
Il glande rimane scoperto.
La parafimosi è un’emergenza perché può impedisce di urinare e può causare la morte del tessuto del pene.

Tumore
Il cancro del pene causa dolore al glande, per fortuna questa patologia è rara.
Alcuni fattori di rischio aumentano la probabilità di contrarre la malattia:

dolore al peneIl tumore al testicolo si verifica nella ghiandola testicolare.
Tra i sintomi del cancro ai testicoli ci sono:

  • Massa o nodulo palpabile nei testicoli;
  • Dolore allo scroto, basso ventre e all’inguine;
  • Forte dolore lombare (solo in caso di cancro avanzato con metastasi);
  • Accumulo di liquido nello scroto;
  • Aumento o riduzione delle dimensioni del testicolo.

Cosa causa il dolore del pene durante un rapporto sessuale?

Provare dolore durante il rapporto sessuale modifica le prestazioni sessuali. Si possono avere effetti psicologici come la paura della penetrazione che causa impotenza psicologica.

Ci sono diverse possibili cause di dolore durante i rapporti sessuali:

  • Infezione: il male può insorgere a causa di infezioni dell’herpes virus o gonorrea.
  • Problemi di prepuzio: un prepuzio troppo stretto (fimosi), lacerazione da attrito e infiammazione possono causare dolore.
  • Deformità del pene: malattie come ipospadia o tessuto cicatriziale da precedenti traumi possono essere la causa di rapporti sessuali dolorosi.
  • I tumori (benigni o maligni) così come i calcoli delle vie urinarie potrebbero causare male.
  • Priapismo: si verifica un’erezione non di origine sessuale e spesso dolorosa e prolungata.
  • Allergia: alcuni uomini hanno una reazione allergica ai fluidi vaginali o alle sostanze chimiche presenti nei contraccettivi.
  • Ci sono alcuni motivi per cui un uomo può avere fastidio durante un rapporto.
    Quando non si hanno rapporti sessuali (o masturbazione) per un po’ di tempo non si dovrebbe necessariamente sentire dolore.
    Tuttavia bisogna pensare se in passato si è verificato qualche disturbo nei periodi di astinenza.

Terapia per il dolore al pene

Se il male si sente durante la penetrazione si consiglia di provare un lubrificante per rendere più piacevoli i rapporti sessuali.
La mancanza di lubrificazione può tirare la pelle del pene in modo doloroso durante l’attività sessuale.
Le persone che non hanno mai usato un lubrificante possono provarne uno a base d’acqua con pH equilibrato: questi non contengono sostanze irritanti e sono progettati per sentire l’umidità naturale della donna.

Se il dolore si sente solo in una certa posizione, si consiglia di cambiare posizione. Questo permette di avere un maggiore controllo della profondità e dell’angolo di entrata.

 

Dieta e alimentazione per il dolore al pene

In generale, l’alimentazione può favorire o combattere:

1. L’infiammazione,
2. Il gonfiore,
3. L’ipersensibilità del glande.

In base all’igienismo, la dieta migliore è vegana e crudista, cioè bisogna mangiare:

1. Frutta e verdura crude,
2. Frutta con guscio (come le noci),
3. Patate
4. Legumi freschi.

La dieta del gruppo sanguigno cambia in base al gruppo del sangue di un individuo perché ci sono alimenti che sono tollerati dalle persone di un gruppo, mentre possono causare sintomi agli altri.
Tutti dovrebbero seguire una dieta particolarmente proteica con tante verdure (catalogna, insalata, sedano, ecc.).
Gli alimenti da evitare per tutti sono:

  • Latte e derivati,
  • Alimenti fritti e affumicati,
  • Cereali con il glutine, per esempio la pizza che contiene anche i latticini,
  • Chewing gum perché contengono edulcoranti,
  • Eccesso di frutta e frutta con guscio.

Queste teorie alimentari sono contrarie all’assunzione di farmaci, invece consigliano dei rimedi naturali come:

 

 

Dolore al pene dopo il rapporto sessuale

Il pene potrebbe fare male dopo il rapporto,  le cause sono molteplici:

  • Scarsa lubrificazione,
  • Sfregamento eccessivo del pene,
  • Traumi durante i rapporti,

Se il dolore è accompagnato da un’eruzione cutanea, gonfiore, ecc. è probabile che il secondo sintomo sia spiegato da una delle cause precedentemente elencata.
Il medico può prescrivere l’applicazione di una crema a base di vitamine sul pene dopo il rapporto.
Una lozione con i seguenti principi attivi può dare sollievo al glande:

  • Acetil L-carnitina,
  • L-arginina per aiutare con il flusso sanguigno.


Dolore nel pene eretto

Malattia di La Peyronie
Nella malattia di La Peyronie, il sintomo principale è il dolore del pene durante l’erezione. Col passare del tempo il dolore tende ad affievolirsi ma gli uomini hanno difficoltà a raggiungere l’erezione. Questo sintomo è chiamato disfunzione erettile.
La causa della malattia di Peyronie è sconosciuta, si verifica più frequentemente negli uomini quarantenni.
Questa patologia può causare alterazioni nel flusso sanguigno al pene.

Erezioni durante il sonno
Alcuni uomini hanno una patologia chiamata parasonnia che può causare delle erezioni dolorose.
Queste erezioni si verificano durante una fase del sonno: la fase REM.
Ciò causa dolorosi indurimenti del pene che svegliano l’uomo frequentemente.
Se il sonno è disturbato cala la qualità della sua vita.
Questa patologia è rara e inizia dopo la quarta decade di vita.
I sintomi peggiorano progressivamente con l’avanzare dell’età.

Dato che questo sintomo si verifica solo di notte, secondo la dieta del gruppo sanguigno e la medicina naturale la causa potrebbe essere il cibo mangiato per cena.

 

Farmaci,pastiglie

Il medico può prescrivere alcuni farmaci per il dolore al pene

  • Propranololo: beta-bloccante,
  • Daparox (paroxetina): antidepressivo.

Gli antidepressivi curano le erezioni notturne dolorose. Il problema non è considerato psichiatrico.

Iniezioni nel pene
Gli esiti di un’intervento chirurgico alla prostata (come la rimozione di un cancro) possono causare una riduzione delle erezioni. Una terapia efficacie consiste nelle iniezioni nel pene, anche se oggi è stata superata da farmaci come il sildenafil o il tadalafil in pastiglia..

Il medico può prescrivere dei farmaci vasodilatatori da iniettare nei corpi cavernosi del pene prima di un rapporto:

  • Alprostadil (Caverject),
  • Papaverina,
  • Fentolamina, per esempio: Regitine.

Le iniezioni nel pene possono causare degli effetti indesiderati:

  • Dolore nel punto di iniezione.
  • Il foro dell’ago in un tessuto ricco di vasi sanguigni può provocare sanguinamento.
  • Se il dosaggio del farmaco è troppo alto si otterrà un erezione prolungata e dolorosa.

Si dovrebbe utilizzare questo farmaco solo sotto consiglio medico.

Dispositivi a vuoto
Un’altra fonte di dolore è provocata dai dipositivi di erezione a vuoto. Questi dispositivi hanno usi medici per gli uomini che hanno un’incapacità di raggiungere l’erezione.

Priapismo
Negli uomini il priapismo è un’erezione dolorosa e prolungata del pene. Durante l’indurimento il pene può avere il flusso di sangue alto o basso.
Il Priapismo è un’emergenza medica. Molti farmaci possono aumentare le probabilità di sviluppare il priapismo.
Fortunatamente è una patologia rara.

Uso eccessivo
Non tutte le cause di dolore al pene sono il sintomo di una grave malattia.
Un uso eccessivo del pene nell’attività sessuale può causare un’indolenzimento o del dolore durante l’erezione a livello del glande e della corona (zona circolare alla base del glande). Si consiglia di sospendere i rapporti sessuali per un paio di giorni.

Suggerimento: se si sfrega troppo il pene, questo farà male come un qualsiasi altro tessuto. Diventerà dolente e sensibile.
Esistono sostanze irritanti che possono causare un’infiammazione sulla pelle.
Anche l’uso di questi prodotti crea un’erezione dolorosa.
Il dolore si percepisce sulla parte esterna del pene.
Si consiglia di evitare l’uso di lubrificanti irritanti sul pene.

Come si evita di sentire dolore del pene?

Si possono adottare alcune misure per ridurre la probabilità di sviluppare dolore, come ad esempio:

  • Usare il preservativo durante i rapporti sessuali,
  • Evitare i rapporti sessuali con partner che hanno un’infezione attiva,
  • Evitare movimenti bruschi che possono piegare il pene,
  • Eseguire la circoncisione quando si hanno ripetute infezioni al prepuzio,
  • Avere una corretta igiene intima.

2 thoughts on “Dolore al pene

  1. E’ improbabile che una malattia venerea provochi sintomi appena dopo il rapporto, molto più facile una reazione a qualche sostanza, un rapporto troppo energico/violento oppure mancanza di lubrificazione.
    Se non passa o ritorna nei rapporti successivi meglio rivolgersi ad un urologo o al proprio medico di base.

  2. Ho avuto rapporti non protetti con la mia ragazza e aveva il ciclo… appena finito ho percepito bruciore al pene… posso aver contratto subito una malattia venerea?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code