Candida sul glande


INDICE

 
 
La candida sul glande è causata dal fungo Candida albicans.
Spesso l’infezione da lievito (candidosi) si verifica nelle donne, ma anche gli uomini possono contrarre quest’infezione genitale inconsapevolmente.


 

Cause della candida sul glande
Esistono diverse cause della candida sul glande come bere troppa birra o indossare della biancheria bagnata.

Tra le principali cause dell’infezione da lievito negli uomini ci sono:

Candida sul glande

  • Rapporti sessuali;
  • Scarsa igiene genitale;
  • Infezione batterica;
  • Allergie a lattice e preservativi;
  • Antibiotici;
  • Diabete;
  • Nonoxynol-9.

Oltre a questi, ci sono alcuni casi in cui è possibile contrarre l’infezione da lievito.
Gli uomini non circoncisi sono più a rischio poiché il prepuzio è più umido.
Gli uomini positivi all’HIV rischiano maggiormente di sviluppare la candida.
Nel caso degli uomini gay, l’uso del preservativo può provocare l’infezione da lievito.
Il lubrificante che contiene il nonoxynol-9 favorisce l’infezione anale da lievito  negli uomini e la candida vaginale nelle donne.

La candida si può verificare anche nei ragazzi.
I batteri presenti nelle feci possono causare l’infezione del lievito. Anche la dermatite da pannolino può provocare quest’infezione penile.
L’abbigliamento umido è un’altra causa delle infezioni micotiche perché l’umidità fornisce l’ambiente ideale alla crescita dei batteri.
I bambini possono sviluppare anche la candidosi cronica della cavità orale, in cui si formano delle macchie bianche intorno alla bocca.
Generalmente questo avviene tra i sei e i nove anni.
La candida maschile si può verificare negli uomini di tutte le età.
Gli uomini sessualmente attivi sono più inclini alle infezioni da lievito.
Queste infezioni possono essere trasmesse durante i rapporti sessuali non protetti.
Se il partner sessuale femminile ha la candida, si dovrebbero effettuare dei controlli per quest’infezione.


 

Sintomi della candida sul glande

Chi è affetto dalla candida sul glande può sviluppare alcuni sintomi che indicano la necessità di parlare con il medico.
Non tutti i sintomi possono essere osservati e non rappresentano l’unico criterio per diagnosticare l’infezione di lievito.
Tra i sintomi più frequenti ci sono:
Disfunzione sessuale;
Sbalzi d’umore;
Stanchezza frequente;
Perdita d’energia;
Irritabilità;
Problemi alla prostata;
Gonfiore;
Perdita di memoria (in casi estremi).


 

Come si presenta o manifesta la candida sul glande?

Sensazione di bruciore quando si urina e durante il rapporto sessuale;
Il glande ha dei puntini rossi o delle macchie rosse (rossore diffuso), a volte somigliano a dei graffi che si possono verificare nei rapporti orali;
Il pene sviluppa delle piccole vescichette rosso-biancastre;
La pelle diventa pruriginosa e squamosa;
L’intera area genitale mostra vesciche, bozze o eruzioni cutanee;
Dolore al pene soprattutto al tatto;
Si osservano delle perdite biancastre soprattutto sotto il prepuzio;
Glande gonfio;
La cute del pene può diventare secca e screpolata quando si raggiunge l’erezione.

Molti maschi sono preoccupati dai puntini bianchi, dalle macchie o dalla patina bianca sul glande, in realtà possono dipendere dall’herpes virus (spesso l’herpes genitale causa anche un ulcera) oppure dalla scarsa igiene.
Dopo un rapporto sessuale, alcuni residui di liquido pre-eiaculatorio e spermatico rimangono sul glande, quindi bisogna pulire adeguatamente.

Se ci sono delle macchie scure (per esempio blu o nere come un nevo) bisogna recarsi subito dal medico perché non è provocato la candida, ma in certi casi può essere dovuto ad un melanoma.


 

Esami per individuare l’infezione da lievito maschile

Una soluzione pratica per la prova dell’infezione da lievito è osservare i sintomi e consultare il medico per la diagnosi attraverso dei test clinici.
Tuttavia, si possono provare dei metodi naturali prima di andare dal medico.

Esami di laboratorio: ci sono due tipi di prove cliniche usate per rilevare la candida maschile.
Sono il test al microscopio e la coltura.

Test da banco: la maggior parte dei kit da banco per la candida è pensata per le donne, ma ne esistono alcuni che possono essere utilizzati dagli uomini. Questi comprendono i kit che rilevano la presenza di anticorpi contro la candida nel sangue.
Questi kit sono pratici e facili da usare.
Per effettuare il test è necessario pungere il dito per ricavare una goccia di sangue.
Si ottengono dei risultati accurati entro 5 minuti.

Test casalinghi: il test della saliva è uno dei metodi più utilizzati per individuare la candida in maschi e femmine.
Questo test deve essere eseguito al mattino subito dopo il risveglio, anche prima di lavarsi i denti o di fare colazione.
Si deve sputare in un bicchiere d’acqua e tenerlo da parte per circa 15 minuti.
In caso d’infezione da lievito, l’acqua diventa torbida o la saliva sviluppa delle stringhe che viaggiano sul fondo del bicchiere.
Se la saliva galleggia sull’acqua o scompare alla fine, si può escludere la presenza della candida.
Quando si deposita sul fondo del bicchiere, c’è la possibilità di un’infezione.


 

Identificare i segni della candida

Desiderio: si ritiene che le persone infette abbiano un forte desiderio per i cibi ricchi di zuccheri e carboidrati.
Spesso mangiano dei cibi raffinati, trasformati e confezionati.
Attraverso il consumo di questi alimenti, le persone alimentano indirettamente il lievito nel corpo.
Questo desiderio potrebbe indicare la candida.

Odore: spesso gli uomini colpiti dalla candida hanno un odore sgradevole.
Il cattivo odore dei piedi e delle ascelle è molto frequente.
L’alito cattivo può essere un segno dell’infezione del lievito.
La lingua potrebbe sviluppare un rivestimento biancastro, che normalmente non si osserva nell’uomo sano.

Prurito: le parti calde e umide del corpo sono più suscettibili alle infezioni da lievito che sono tra le possibili cause del prurito.
Questo sintomo si può verificare insieme a un’eruzione cutanea rossa.
Si avverte prurito soprattutto nei genitali, ascelle, cuoio capelluto, mani, piedi, ecc.
Nei casi più gravi questo sintomo può essere simile ad un orticaria, cioè come quando si toccano le foglie dell’ortica.


 

Cura della candida sul glande dell’uomo

Nella maggior parte dei casi, con la terapia più adatta, l’infezione da lievito scompare entro 2-3 settimane.
Molti preferiscono i rimedi naturali per trattare quest’infezione dato che non hanno effetti collaterali.

Tuttavia, anche i farmaci sono utili per sbarazzarsi del fungo.
Le opzioni di trattamento dell’infezione da candida più frequenti sono riportate di seguito:

Farmaci: frequentemente si utilizzano dei medicinali soggetti a prescrizione per trattare l’infezione di lievito genitale maschile.
Il medico può prescrivere al paziente il Nizoral o il Diflucan.
Questi farmaci sono molto efficaci per distruggere il fungo che causa la candida sul glande.


 

Dieta per la candida,alimentazione,rimedi naturaliRimedi naturali e casalinghi contro la candida

Olio dell’albero di tè: le persone con l’infezione genitale da lievito possono utilizzare anche il tea tree oil. Questo è un rimedio naturale provato per combattere la candida sul glande. Prendere 1 cucchiaio di olio d’oliva e poi aggiungere 3 gocce di tea tree oil. Applicare questa soluzione al pene in piccole quantità.
L’applicazione diretta di questo olio essenziale senza averlo prima diluito può danneggiare la pelle.

Aglio: agisce come un potente agente antimicotico che può aiutare a curare questa infezione.
Per poter utilizzare questa forma di trattamento, comprare 5-6 capsule di aglio e romperli applicando pressione.
Una pressione moderata è sufficiente per rompere queste capsule.
Mantenere l’aglio in polvere ottenuto da capsule, in una ciotola.
Mettere 2 tazze di acqua tiepida in una ciotola e mescolare bene con l’aglio.
Bisogna immergere completamente il pene nella soluzione per circa 15-20 minuti.
Dopo la terapia, bisogna asciugare il pene con un panno pulito.
Questo metodo di trattamento dovrebbe essere fatto due volte al giorno (mattina e prima di andare a letto).

Creme antimicotiche: il monistat è un rimedio antifungino da banco disponibile in crema.
Sebbene il monistat sia stato sviluppato per le infezioni vaginali, gli uomini possono utilizzarlo per curare l’infezione genitale.
Applicare direttamente la crema sulla zona arrossata per dei risultati sorprendenti in pochi giorni.
Per rendere il monistat più efficace, bisogna prendere la crema in piccole quantità e mescolarla con qualche goccia di aceto bianco prima dell’applicazione.
Altre creme antimicotiche che danno sollievo sono il Lotrimin, Micatin, Vagisil e Lamisil.

Molte persone fanno l’errore di spalmare il gentalyn (farmaco a base di gentamicina) sul glande, ma questa pomata non agisce contro i funghi, quindi è inutile e dannosa.

Olio di cannella: l’utilizzo dell’olio di cannella è un altro rimedio efficace per eliminare l’infezione.
L’applicazione di quest’olio è un rimedio casalingo facile e abbastanza potente da distruggere il fungo responsabile della candidosi penile.
Per combattere l’infezione bisogna tamponare l’olio di cannella sul pene con un batuffolo di cotone 2-3 volte al giorno.

Olio di cocco vergine biologico: agisce come un agente antimicotico naturale.
L’applicazione esterna e l’assunzione di quest’olio è utile per eliminare l’infezione.

I due ingredienti chiave dell’olio di cocco sono l’acido caprilico e l’acido laurico, entrambi noti per l’attività antimicotica.
Tamponare sul pene o consumare un cucchiaino di olio di cocco vergine biologico è molto efficace per distruggere la crescita eccessiva del lievito.
L’olio di cocco idrogenato o raffinato non funziona.
Questo perché l’idrogenazione e la raffinazione eliminano le buone proprietà dell’olio di cocco.

Dieta: aumentare la popolazione di batteri buoni è molto importante per contrastare la crescita eccessiva del lievito.
Si può ottenere attraverso le fonti naturali di batteri benefici, come ad esempio lo yogurt.
Mangiare una tazza di yogurt non zuccherato al giorno aiuta a guarire l’infezione.
Il latticello (senza zucchero) può aiutare a combattere efficacemente l’infezione.
È necessario che le persone colpite dalla candida evitino certi cibi che possono aggravare questa malattia.
Spesso i medici consigliano di astenersi dai cibi ricchi di zucchero come:

  • Torte;
  • Frutta;
  • Succhi di frutta;
  • Dolci;
  • Pasticcini.

Tuttavia, si può mangiare la ricotta per ridurre i sintomi.
Gli alimenti che aiutano a combattere efficacemente la candidosi genitale negli uomini sono:

  • More;
  • Zucche;
  • Mandorle;
  • Cavolo crudo;
  • Radici di ravanello.