Sonnolenza e stanchezza

INDICE

La sonnolenza e la stanchezza sono due concetti diversi.
Una persona assonnata fa fatica a rimanere sveglia e a tenere gli occhi aperti.

La stanchezza si può sentire anche quando l’individuo è vigile e non ha sonno.

Bambini, adulti e anziani sono così impegnati nelle loro attività di routine che difficilmente hanno del tempo libero per le attività all’aperto, hobby e sport.
La sonnolenza può essere pericolosa, soprattutto alla guida.


 
Sonnolenza,ragazza sdraiata

Cause di sonnolenza diurna continua

Ritmo circadiano.
I disturbi del sonno come la parasonnia, narcolessia, apnea notturna, ecc., sono tra le ragioni principali della sonnolenza.
Queste malattie non consentono di riposare a prescindere da quanto tempo si rimane a letto.
Durante il giorno il soggetto non è fresco, ma si sente intontito e ha difficoltà a concentrarsi.
Lo sconvolgimento del ritmo circadiano (orologio biologico) può essere causato da:
1. Turni di lavoro notturni,
2. Cambio di fuso orario,
3. Cambio di stagione (la sonnolenza primaverile è causata dall’aumento delle ore di sole),
4. Stare svegli fino a tardi, ecc.

Disturbi psicologici
Depressione, ansia, ecc., possono provocare insonnia e quindi la sonnolenza perenne durante il giorno a causa del senso di disperazione morale.
Il soggetto colpito si sente inattivo fisicamente e mentalmente, inoltre sembra inerte e rassegnato.

Malattie
Alcune patologie possono dare un senso di sonnolenza diurno, per esempio:

  • Ipertiroidismo,
  • Ipotiroidismo,
  • Anemia e leucemia,
  • Malattia dei reni,
  • Disturbo cardiaco (per esempio lo scompenso cardiaco),
  • Patologie del fegato (per esempio la cirrosi),
  • Lesione cerebrale,
  • Sindrome delle gambe senza riposo (patologia che causa il bisogno di muoversi durante il sonno),
  • Sindrome premestruale, si verifica alcuni giorni dopo l’ovulazione e precede l’inizio del ciclo mestruale.
  • Deficit di vitamina D e B12,
  • Tumore maligno in fase avanzata,
  • Effetto collaterale dei farmaci (per esempio lo zerinol per il raffreddore), psicofarmaci e stupefacenti.


 

Gravidanza e sonnolenza eccessiva

Durante la gravidanza è abbastanza normale sentire la sonnolenza durante il giorno.
La maggior parte delle donne soffre all’inizio della gravidanza, fino alla decima settimana circa.
Tra le cause c’è l’aumento del livello dell’ormone progesterone nel primo trimestre.
Le cause di insonnia possono essere:
1. Reflusso gastroesofageo di notte,
2. Minzione frequente notturna,
3. Ansia o stress.


 

Stanchezza postprandiale (dopo aver mangiato)

La stanchezza e la sonnolenza dopo una cena pesante sono normali.

Tipo di alimenti: I cibi come la farina d’avena e il grano intero si digeriscono in molto tempo, ma riescono a placare la fame per alcune ore.
Al contrario, gli alimenti trasformati, i dolci e i cibi con carboidrati raffinati bianchi si digeriscono e assorbono immediatamente.
Dato che questi alimenti non contengono abbastanza sostanze nutritive, l’effetto è una sensazione di energia temporanea, seguita da spossatezza e sonnolenza.
Il vino può causare sonnolenza, soprattutto quello rosso.

Quantità e orario dei pasti: I pasti pesanti possono causare sonnolenza, soprattutto se contengono alimenti trasformati, grassi e pesanti, per esempio la carne.
L’indigestione può causare mal di stomaco, mal di testa e sonnolenza.
Un pranzo a base di frutta fresca, verdura, cereali integrali e frutta secca non modifica le energie, non alza la pressione arteriosa né il battito cardiaco (tachicardia).
Si consiglia di suddividere il cibo in cinque o sei piccoli pasti ogni giorno.
Evitare di saltare la prima colazione perché può causare stanchezza ricorrente durante il giorno.

Allergie alimentari: La stanchezza e l’affaticamento possono essere causati da alcune allergie alimentari, per esempio la celiachia o l’intolleranza al lattosio.
Le persone che mangiano cibi a cui sono allergici o intolleranti possono soffrire anche di mal di pancia e nausea.


 

Quali sono le cause della stanchezza improvvisa?

Qualsiasi tipo di malattia è direttamente o indirettamente legata alla stanchezza e all’affaticamento.

Tra le cause della sonnolenza improvvisa ci sono:

  1. Superlavoro e Stress
  2. Insonnia,
  3. Ipoglicemia,
  4. Anemia,
  5. Effetti collaterali del farmaci,
  6. Dipendenza da caffeina
  7. Abuso di alcol,
  8. Ansia e depressione,
  9. Influenza,
  10. Ipotiroidismo,
  11. Disturbi gravi come l’insufficienza epatica, disturbi renali e cancro.

I bambini possono avere sonnolenza e stanchezza dopo aver fatto il vaccino esavalente o antinfluenzale.
È una reazione normale, ma se il bimbo ha altri sintomi come la febbre oltre i 38° o il vomito bisogna recarsi subito dal medico.


 

Cause della sonnolenza al mattino al risveglio

Alimentazione e dieta
Una dieta senza i nutrienti essenziali (vitamine e minerali) può causare stanchezza e sonnolenza al mattino.
Nutrire il corpo con sostanze nutritive essenziali è un requisito per mantenere i livelli di energia per tutta la giornata.

Problemi di tiroide
Un livello non adeguato degli ormoni tiroidei è il segno di malattie come la tiroidite di Hashimoto, il morbo di Basedow, ecc.
La conseguenza può essere la stanchezza mattutina anche dopo aver dormito 7/8 ore.

Insonnia
La principale causa di sonnolenza al mattino è l’insonnia oppure aver dormito troppe poche ore.
Si consiglia di andare a letto presto.

Anemia
Chi soffre di anemia ha pochi eritrociti (ematocrito basso) nel corpo.
I globuli rossi contengono l’emoglobina che serve per trasportare l’ossigeno alle diverse parti del corpo.
L’anemia può causare stanchezza al mattino, dolore al petto e respiro affannoso.

Alcol
I postumi di una sbornia sono:
1. Mal di testa,
2. Dolori muscolari,
3. Vertigini o giramenti di testa,
4. Stanchezza.

Gravidanza
La gravidanza causa insonnia (la donna si alza di notte per urinare) e la nausea mattutina, la conseguenza è la sonnolenza al mattino.
Alla fine della gravidanza si riduce la sonnolenza, ma rimane la stanchezza e le gambe pesanti.


 

Addormentarsi al lavoro
I motivi della sonnolenza nel luogo di lavoro sono:

1. Un pranzo pesante.
2. Insonnia.
3. Ciclo sonno-veglia. Generalmente, ci sono due periodi del giorno in cui si sente sonno: di notte e nel primo pomeriggio.
4. Alcuni farmaci, per esempio gli antistaminici o gli antidepressivi come il triazolam (Halcion) o la sertralina (Zoloft).


 

Sonnolenza e stanchezzaRimedi naturali per la sonnolenza

Il modo più semplice per rimanere vigile e fresco durante il giorno è dormire da 7 a 9 ore la notte.

Se il riposo notturno non è sufficiente, si consiglia di provare i seguenti suggerimenti.

Per rimanere svegli durante il pomeriggio si può bere un bicchiere di acqua fredda.
In questo modo si rinfresca il corpo e la mente.
Si può provare anche a lavare la faccia.

Evitare un pranzo pesante.
Si consiglia di iniziare la giornata con una colazione abbondante e sana che dà abbastanza energie per tutta la giornata.

Gli odori forti e freschi possono dare meno sonnolenza.
Gli oli essenziali possono avere un effetto energizzante sul corpo.

Si consiglia di versare alcune gocce di olio essenziale in una ciotola d’acqua da mettere sulla tavola per inalare l’aroma.
Un altra soluzione consiste in versare alcune gocce su un fazzoletto e annusare.
Tra gli oli essenziali più utili ci sono:
1. Eucalipto,
2. Menta piperita,
3. Timo,
4. Rosmarino
5. Citronella.

La gomma da masticare o una caramella aiuta a rimanere sveglio.

Mettere una pianta in un vaso sul tavolo.
Il colore verde ha un effetto stimolante sui sensi.
È molto importante lavorare in una stanza ben illuminata.

Un lavoro monotono causa la perdita di entusiasmo e più sonnolenza.
Se una persona sente sonnolenza quando legge o studia, si consiglia di fare una passeggiata all’aperto.

Rimanere seduto per molto tempo può causare sonnolenza pomeridiana e serale.

È sufficiente fare alcuni semplici esercizi di stretching o di ginnastica per migliorare la circolazione sanguigna e svegliarsi.

Un rapido massaggio può alleviare la tensione muscolare e aiuta a superare la stanchezza.
Massaggiare la parte posteriore del collo, tempie e fronte.

Le bevande contenenti caffeina (per esempio caffè e tè) aiutano a rimanere svegli, ma l’eccesso di bevande energetiche non è consigliato perché l’effetto dura solo un paio d’ore.