Sintomi di stanchezza

INDICE

I sintomi della stanchezza (fisica o mentale) sono difficili da spiegare per il paziente, di solito parla di fatica o spossatezza.


 

Quali sono le cause della stanchezza?

1. Stile di vita sedentario,
2. Pessima alimentazione,
3. Alcuni farmaci prescritti per malattie come l’ipertensione, depressione, ecc.

Medico,cardiologo
4. Stress (per esempio un lutto in famiglia, divorzio, perdita del lavoro, ecc.)
5.
Anemia da carenza di ferro,
6. Insufficienza cardiaca,
7. Problemi di tiroide (ipertiroidismo, ipotiroidismo, ecc.),
8. Sovrappeso oppure obesità,
9. Cancro (quasi tutti i tipi di tumore maligno in fase avanzata, per esempio il linfoma non hodgkin, il melanoma, il tumore al colon, ecc.)
10. Diabete,
11. Enfisema polmonare,
12. Sindrome da stanchezza cronica,
13. Malattie che colpiscono la funzione dei reni,
14. Alcol e droga,
15. Apnea notturna,
16. Troppa caffeina, thè o cioccolata, soprattutto nel pomeriggio e sera,
17. Pressione bassa,
18. Disturbi del fegato (per esempio la cirrosi epatica),
19. Sindrome delle gambe senza riposo.


 

Stanchezza nelle donne in menopausa

Cause psicologiche
L’inizio della menopausa è il periodo di mezz’età in cui una donna si trova improvvisamente ad affrontare dei problemi di salute derivanti da uno squilibrio ormonale nel corpo.
La maggior parte delle donne non sono preparate per tali cambiamenti.
Improvvisamente, le alterazioni ormonali causano la perdita del normale temperamento.
Tra le conseguenze c’è l’insonnia, sbalzi d’umore e depressione.

Cause fisiche
Le vampate di calore e la sudorazione notturna sono alcuni sintomi della menopausa.
Le fluttuazioni del calore corporeo e l’insonnia causata dai disturbi di respirazione possono causare un affaticamento eccessivo.

Le palpitazioni e l’aritmia durante la perimenopausa provocano dei problemi di circolazione del sangue che può causare un basso livello di energia.

Sintomi che si verificano insieme alla stanchezza in menopausa
1. Stanchezza generale; una sensazione generale di malessere,
2. Bisogno di un sonnellino pomeridiano,
3. Sonnolenza diurna,
4. Difficoltà a dormire
5. Perdita del desiderio sessuale e secchezza vaginale,
6. Sbalzi d’umore,
7. Vampate,
8. Palpitazioni,
9. Irritabilità,
10. Difficoltà di concentrazione.


 

Stanchezza in primavera

Il cambio di stagione dopo l’inverno provoca delle alterazioni nel ciclo circadiano.
Ci sono molte più ore di luce, quindi si va a letto più tardi, mentre il risveglio è anticipato.
Il caldo e il sole favoriscono le attività all’aperto, quindi si consumano più energie.
Questi sono i motivi dell’affaticamento in primavera.


 

Mal di testa e stanchezza dopo un allenamento

Le cause che possono causare stanchezza e mal di testa dopo un allenamento sono:

  • Squilibrio elettrolitico: Lo squilibrio dei sali minerali nel corpo può causare stanchezza.
  • Mancanza di riscaldamento: una preparazione inadeguata prima dell’allenamento può causare uno strappo muscolare.
    Tra le conseguenze c’è una lieve febbre, fatica e dolori muscolari.
  • Alimentazione pessima: Una dieta inadeguata è una causa frequente di stanchezza dopo una gara o una partita.
    Così, se il corpo non ha abbastanza proteine e altri nutrienti deve consumare le risorse del corpo. La conseguenza è la stanchezza.
    Molte volte una dieta non bilanciata può causare un’emicrania.
  • Mancanza di esercizio fisico: una persona fuori forma che inizia improvvisamente ad allenarsi, si può stancare facilmente.
  • Problemi di tiroide: Questa è una delle principali cause di debolezza muscolare. Oltre alla fatica muscolare, può provocare costipazione, depressione, ecc.
  • Sforzi eccessivi: Un allenamento eccessivo senza delle pause sufficienti può provocare stanchezza e cefalea. Si consiglia di ridurre la durata dell’esercizio.
  • Insonnia: Non riposare abbastanza potrebbe essere una causa di stanchezza e mal di testa.
    L’esercizio fisico peggiora questi sintomi. Bisogna dormire 8 ore al giorno circa.


 

Dolori muscolari e stanchezza

I dolori muscolari e la stanchezza possono colpire il corpo insieme.
Ci sono diversi fattori che possono causare questi disturbi.
Quando si sentono dei forti dolori muscolari e stanchezza psicofisica, è necessario un’intervento medico immediato perché la causa potrebbe essere una malattia grave.
Tra le cause di dolori muscolari e fatica ci sono:

1. La depressione può influenzare il corpo e la mente contemporaneamente.
Un attacco di depressione può compromettere il normale funzionamento del corpo e può causare stanchezza estrema.
Altri sintomi di questa malattia sono: dolori muscolari diffusi, perdita di appetito e di peso, insonnia, mal di schiena, ecc.
2. Un altro fattore che provoca la stanchezza insieme a dolori articolari e muscolari è un’infezione batterica o virale, per esempio l’influenza.
Questa è una delle cause più frequenti nei bambini.
3. La malattia del sonno africana è un’infezione parassitaria causata dalla mosca tse-tse.
I sintomi di questa malattia sono: febbre, dolori articolari, mal di testa, dolore muscolare e una sensazione di prurito nella zona della puntura.
Con la progressione di questa malattia è colpito il sistema nervoso centrale e la persona soffre di disturbi del sonno, confusione, perdita di coordinazione, ecc.
La conseguenza è la stanchezza continua e persistente.
4. Alcuni farmaci possono causare degli effetti collaterali gravi come stanchezza e dolori muscolari. Per esempio quelli per controllare la pressione arteriosa, abbassare il colesterolo e alcune droghe come la cocaina.
5. La fibromialgia è una malattia che provoca dolore muscolare diffuso, stanchezza e insonnia.
Tra i sintomi ci possono essere anche gli sbalzi di umore e la perdita di memoria.
6. Una malattia autoimmune detta lupus eritematoso è responsabile di dolori muscolari e fatica.
Questo disturbo può causare diversi problemi di salute poiché il sistema immunitario attacca le cellule sane del corpo.


 

Stanchezza durante la gravidanza

Cause
Nella fase iniziale della gravidanza, il corpo produce un ormone chiamato progesterone.
Questo ormone è responsabile della stanchezza e della sonnolenza.

Il corpo inizia a produrre più sangue e la conseguenza è un superlavoro del cuore e degli altri organi.
Inoltre aumenta il tasso metabolico e il corpo ha bisogno di più energia per eseguire altre attività.
Nella fase successiva della gravidanza, il corpo si adatta alla nuova situazione e solo il peso del bimbo causa la stanchezza.


 

Stanchezza agli occhi

Le cause degli occhi stanchi possono essere:

  1. Fissare il monitor del computer a lungo,
  2. Leggere o guardare la tv in condizioni di scarsa illuminazione,
  3. Guidare per molte ore consecutive, ecc.

Tra i sintomi ci sono:
1. Dolore agli occhi o bruciore,
2. Occhi secchi,
3. Lacrimazione eccessiva,
4. Occhi rossi,
5. Sensazione di fatica generale.


 

Cause di stanchezza dopo aver mangiato degli zuccheri

Aumento del metabolismo
Nella maggior parte delle situazioni, la stanchezza dopo aver mangiato zuccheri, pasta e dolci passa spontaneamente dopo un po’ di tempo.
In realtà, una grande quantità di zucchero dà una sensazione di maggiore energia al corpo e aumenta il tasso di metabolismo del corpo.
Tuttavia, subito dopo aver bruciato gli zuccheri si può sentire stanchezza e sonnolenza.

Insulina
Dopo che una persona consuma degli alimenti ricchi di zuccheri, i livelli di glucosio nel sangue aumentano.
Questo stimola il pancreas a produrre molta insulina.
Una quantità elevata di insulina causa l’entrata nelle cellule di tanti aminoacidi, tranne il triptofano.
Se il triptofano ha una concentrazione nel sangue maggiore rispetto agli altri aminoacidi, può accedere più facilmente al sistema nervoso centrale.
Quando il triptofano arriva al cervello stimola la produzione di una sostanza chimica chiamata serotonina.
La serotonina è un neurotrasmettitore che regola il ciclo sonno-veglia.
Questa sostanza induce la sensazione di stanchezza estrema e fatica dopo aver mangiato i dolci.

Prediabete, diabete e infezioni
Un motivo per cui essere stanco è il prediabete.
In questa fase, il livello di zucchero nel sangue è maggiore del normale, ma non abbastanza per essere considerato diabete di tipo 2.
La causa più probabile della sensazione di spossatezza dopo aver mangiato degli amidi, zuccheri e carboidrati può essere la possibilità di sviluppare il diabete.
Una lieve allergia o l’infezione (per esempio la Candida o la mononucleosi) potrebbero essere le cause della fatica.

 

Dieta,alimentazione,stanchezzaSintomi che si verificano insieme alla stanchezza dopo aver mangiato dei dolci
Alcune persone potrebbero avere uno o più sintomi, mentre altri soggetti possono essere senza altri disturbi.

Tra questi ci sono:

Difficoltà di concentrazione: la perdita di concentrazione può derivare dall’irritabilità, nervosismo e sonnolenza.
Si potrebbe avere la sensazione di non essere in grado di eseguire correttamente le attività più semplici.
Inoltre, chi soffre di ipoglicemia può avere mal di testa, brividi e debolezza.

Vertigini: I giramenti di testa sono tra i sintomi più frequenti che si verificano insieme alla stanchezza dopo aver mangiato quantità eccessive di zucchero.


 

Sintomi generali di stanchezza

Ci possono essere diversi sintomi associati in base alla causa sottostante.
Gli individui con malattie cardiache, malattie polmonari o anemia hanno respiro affannoso o si stancano facilmente con un’attività minima.
Le persone con il diabete possono soffrire di poliuria (minzione in eccesso), sete eccessiva o perdita della vista.
Gli individui che hanno l’ipotiroidismo possono avere la sensazione di freddo, pelle secca e capelli fragili.

Altri sintomi associati alla fatica comprendono:
1. Perdita di peso,
2. Dolore al petto,
3. Mancanza di respiro,
4. Vomito,
5. Diarrea,
6. Febbre,
7. Brividi,
8. Debolezza muscolare o dolore alla schiena, spalla, gambe, ecc
9. Linfonodi del collo ingrossati,
10. Mal di gola,
11. Ansia e depressione.

Il principale sintomo della sindrome da stanchezza cronica è la sensazione di stanchezza perenne che non migliora con il riposo o dopo aver dormito.


 

Rimedi naturali per la stanchezza eccessiva


1. Sonno: Dormire 7-8 ore per notte.
2. Alimentazione sana ricca di frutta e verdura.
3. Esercizio regolare, evitare la sedentarietà.
4. Acqua: bere molta acqua anche quando non si sente la sete.
5. Evitare il caffè e le sostanze eccitanti.
6. Tecniche di rilassamento, si può praticare lo yoga, la meditazione o passeggiare all’aria aperta.