Sintomi della gravidanza nelle prime settimane

Nelle prime settimane di gravidanza è possibile avere dei sintomi fastidiosi, anche se alcune donne stanno benissimo.

INDICE

È importante sapere quali sono i sintomi tipici per capire se bisogna andare dal medico.
I primi sintomi della gravidanza comprendono:

Anche i lievi crampi addominali sono un’indicazione della gravidanza dopo una settimana.
Spesso questi crampi si verificano insieme a delle perdite vaginali marroncine (perdite da impianto).
Alcune donne hanno la gravidanza isterica, cioè una malattia psicosomatica che causa:

Tuttavia il test di gravidanza è negativo e la donna non è incinta.

Sintomi di gravidanza più frequenti

Sintomi della gravidanza nelle prime settimane
Sintomi della gravidanza nelle prime settimane

Amenorrea
L’assenza delle mestruazioni è uno dei primi segni più frequenti che indica la gravidanza. A volte, saltare un ciclo può rappresentare un falso allarme e può essere dovuto allo stress.

Alterazioni al seno
A causa dei cambiamenti ormonali che avvengono nel corpo dopo la fecondazione, il seno può diventare gonfio e dolente. Potrebbe sembrare anche più pieno e pesante. L’areola intorno ai capezzoli può diventare più scura.

Crampi e sanguinamento lieve
Alcune donne durante le prime due settimane di gravidanza possono soffrire di crampi. Solitamente assomigliano ai crampi mestruali.
Questo sintomo si verifica insieme al sanguinamento lieve.

Stanchezza
Durante le fasi iniziali della gravidanza, i livelli di progesterone aumentano rapidamente e inducono sonnolenza.
Le donne con ipoglicemia o bassa pressione sanguigna hanno un calo importante di energia.

Nausea e vomito
Le donne avvertono spesso la nausea e il vomito a causa dell’aumento dei livelli di estrogeni. Nella fase iniziale della gravidanza, le donne hanno un senso dell’olfatto più forte.
Quindi, qualsiasi tipo di odore legato al cibo, vernice o fumo di sigaretta potrebbe causare la nausea.

Voglie o avversione di cibo
I cambiamenti ormonali possono causare delle voglie di cibo nelle donne incinta.
Alcune donne possono sviluppare anche un’avversione a certi alimenti durante la gravidanza.

Sbalzi d’umore
Il cambiamento dei livelli ormonali può influire sull’emotività delle donne incinta.

Mal di testa
I cambiamenti ormonali potrebbero causare dei lievi o forti mal di testa nelle fasi iniziali della gravidanza.

Stitichezza
Nelle prime due settimane di gravidanza, i livelli di progesterone aumentano.
I livelli elevati di questo ormone rallentano il passaggio del cibo attraverso l’intestino e possono causare la stitichezza.

Vertigini
Nelle fasi iniziali il livello di glucosio nel sangue e la pressione sanguigna diminuiscono, aumentando il calibro dei vasi sanguigni, quindi le donne incinta possono avere dei giramenti di testa.
Si può verificare anche uno svenimento.

Aumento della temperatura corporea basale
Si tratta della temperatura che si può registrare al momento del risveglio mattutino.
Durante l’ovulazione, questa temperatura aumenta e rimane la stessa fino al ciclo mestruale successivo.

 

Sintomi della gravidanza ectopica o extrauterina

La gravidanza ectopica è un tipo anomalo di gravidanza, in cui l’embrione si sviluppa fuori dall’utero, per esempio:

  • Nella tuba di Falloppio (gravidanza tubarica),
  • Nell’ovaio,
  • Nel collo dell’utero,
  • Nella cavità addominale.

 

Sintomi e segni precoci

La gravidanza ectopica si rileva nelle prime 7-8 settimane di gravidanza. Nella fase iniziale assomiglia ad una gravidanza normale.
I primi segni e sintomi di gravidanza ectopica sono simili a quelli della gravidanza normale:

Tuttavia, entro pochi giorni la donna incinta sente sintomi come:

Le perdite di sangue vaginali si verificano insieme alle alterazioni ormonali. L’ormone Beta hCG (Gonadotropina Corionica Umana) è presente nel sangue della donna ma con valori più bassi rispetto a una normale gravidanza uterina.
Le mestruazioni irregolari o tardive insieme al dolore intenso al basso ventre sono tra i sintomi della gravidanza ectopica.
In questi casi bisogna recarsi con urgenza in ospedale per evitare gravi complicanze, ad esempio la rottura di una tuba di Falloppio.

Se la tuba si rompe provoca:

Il sanguinamento vigoroso può portare allo shock.

gravidanza extrauterina,ectopica

Sintomi di gravidanza nelle prime settimane

Il primo trimestre

Prima settimana: si considera il primo giorno dell’ultima mestruazione come il primo giorno della gravidanza.
La gravidanza inizia circa 2 settimane prima del concepimento, quando l’ovulo lascia l’ovaio e viaggia attraverso le tube di Falloppio per la fecondazione.
Il corpo produce il progesterone e gli estrogeni per favorire l’ovulazione e la fecondazione.
Il ciclo mestruale non è ancora in ritardo e non ci sono nausee.
Si possono verificare dei sintomi simili alla sindrome premestruale, per esempio:

  • Il dolore al seno,
  • La pancia gonfia.

Seconda settimana: quando lo spermatozoo e l’ovulo si uniscono avviene la fecondazione.

L’ovulo fecondato si impianta nell’utero. Questo può causare un leggero sanguinamento (perdite da impianto).
I sintomi della gravidanza non sono ancora evidenti e la data presunta dell’inizio del ciclo mestruale non è ancora arrivata.


Terza settimana: durante questa settimana il bambino cresce abbastanza velocemente.
Si possono notare alcuni segni precoci della gravidanza come:

  • Stanchezza e sonnolenza di giorno,
  • Nausea,
  • Crampi addominali lievi,
  • Dolore al seno,
  • Sbalzi d’umore simili a quelli del ciclo.

Si possono osservare anche delle macchie di sangue quando l’embrione s’impianta nell’utero.
Di solito, La mamma inizia ad avere più fame. Alcune donne invece perdono l’appetito a causa delle nausee.
Bisogna mantenere uno stile di vita sano:

  • Si dovrebbero scegliere il succo d’arancia o altri alimenti contenenti acido folico, una dieta ricca di vitamine e altri nutrienti.
  • Si dovrebbero evitare gli alcolici e bisogna smettere di fumare. Il fumo può causare gravi difetti al bambino.

Quarta settimana: L’embrione in questo periodo misura circa 2 mm. Iniziano a formarsi gli organi.
Il progesterone ha un effetto sedativo, e insieme agli ormoni della gravidanza può causare stanchezza e sonnolenza.
Questo stadio precoce della gravidanza può causare:

  • Maggiore sensibilità agli odori,
  • L’areola del seno più scura,
  • I crampi
  • Qualche macchia bianca (leucorrea), si tratta di muco della cervice uterina;
  • Piccole perdite di sangue, dovute ancora all’impianto dell’embrione.

Se le perdite di sangue sono abbondanti bisogna andare dal ginecologo perché potrebbe trattarsi di:

Tuttavia, molte donne non sentono alcun cambiamento nel corpo.

 

Sintomi del secondo mese di gravidanza

Quinta settimana: si verifica la nausea mattutina e il vomito.
Dopo i pasti molte donne soffrono di reflusso gastroesofageo che provoca bruciore di stomaco.

Si tratta di un problema causato dagli ormoni, lo sfintere dello stomaco è rilassato è permette la risalita dei succhi gastrici.
Durante la quinta settimana, l’embrione assume una forma definita.

Sesta settimana: durante questa settimana i sintomi più frequenti sono:

cordone ombelicale,arterie,circolazioneIl medico prescrive gli esami del sangue alla madre per:

  • Stabilire il gruppo sanguigno della madre e valutare l’incompatibilità del fattore Rh tra madre e feto.
  • Ricercare la presenza di infezioni da virus pericolosi in gravidanza come la rosolia e la toxoplasmosi.

Si effettua un esame fisico completo e si valuta il peso corporeo.

Il cuore del bambino inizia a battere ed è visibile grazie all’ecografia.
Il bambino misura circa 4mm.

Settima settimana: durante questa settimana si osserva lo sviluppo:

  • Del cordone ombelicale,
  • Delle gambe e delle braccia.

Si possono sentire i sintomi della gravidanza come:

Ottava settimana

Il feto si sviluppa rapidamente:

  • Le palpebre, i nervi ottici e la retina del bambino sono formate.
  • Si può osservare anche il rapido sviluppo delle orecchie, naso e gola.
  • I genitali del bambino appaiono come delle piccole gemme.

 

Sintomi di gravidanza del terzo mese

Settimana 9: i sintomi più evidenti in questo periodo sono:

  • Il gonfiore a causa della ritenzione idrica,
  • La stanchezza.

Il feto inizia ad avere dei muscoli sviluppati, può fare qualche movimento anche se la mamma non lo percepisce.
Durante un’ecografia si possono vedere:

  • La testa molto grande,
  • Le orecchie,
  • Gli occhi coperti dalle palpebre.

Il feto misura circa 2 centimetri e pesa circa 2 grammi.

Gravidanza,voglieSettimana 10: Alcuni sintomi evidenti in questo periodo sono:

  • Le voglie di cibo,
  • Gli sbalzi d’umore,
  • La stitichezza.

Il bambino ha ormai tutti gli organi vitali.
L’utero ha le dimensioni di una palla soffice, simile a un grosso un pompelmo.

Settimana 11:

Il feto sviluppa:

  • Il pancreas,
  • La cistifellea,
  • La tiroide.

Si sviluppano anche i riflessi del bambino.
I sintomi principali osservati dalla mamma sono:

Settimana 12: La nausea diminuisce, ma continuano ad aumentare:

  • Il gonfiore,
  • Il volume del seno.

Alcune donne soffrono di brufoli e acne a causa degli ormoni.

Il feto misura circa 4 cm, le unghie e le corde vocali sono sviluppate.
I reni del bambino iniziano a funzionare.

Settimana 13: termina il primo trimestre.
I sintomi più fastidiosi come le nausee e la stanchezza persistente sono passati.
Questo è il trimestre con sintomi meno intensi.
I cambiamenti del corpo sono sempre più evidenti:

  • L’aumento di peso: la donna dovrebbe aver preso circa 1kg al mese. Tuttavia non bisogna preoccuparsi troppo del peso perché nei primi 3 mesi la nausea può causare perdita di appetito e di peso.
  • Cresce il pancione: si vede la forma arrotondata del ventre;

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code