Sangue nelle urine

INDICE

Ematuria è il termine medico utilizzato per descrivere il sangue nelle urine che si verifica a causa di un sanguinamento nel sistema urinario.
L’urina in genere appare rossa e raramente si vedono i coaguli di sangue.
A volte il sanguinamento può essere a livello microscopico e le urine possono apparire normali.

In questi casi, il sangue può essere rilevato solo dalle analisi di laboratorio.

 
 

Classificazione

  1. L’ematuria visibile (chiamata anche ematuria macroscopica) si verifica quando il sangue si vede a occhio nudo.
  2. L’ematuria non visibile (chiamata anche ematuria microscopica) avviene quando ci sono tracce di sangue che si vedono solo con le analisi al microscopio.


Ematuria non visibile sintomatica: i sintomi associati sono relativi alla parte inferiore dell’apparato urinario: esitazione, urgenza, frequenza e disuria.

Ematuria non visibile senza sintomi: si vede in caso di analisi accidentale o fortuita.

Anche se vedere il sangue nelle urine può essere spaventoso, il più delle volte l’ematuria non è minacciosa per la vita e non causa sintomi.
Tuttavia, è importante studiare la causa di ematuria perché può essere causata da una malattia grave.

L’urina torbida può essere causata dalla presenza di leucociti, cioè di globuli bianchi che di solito si trovano nel sangue.
Quando i leucociti finiscono nelle urine significa che è in atto un’infezione nel sistema urinario.


 

Cause del sangue nelle urine

Nell’ematuria, i reni o le altre parti del sistema urinario versano le cellule del sangue nell’urina.

Diversi disturbi possono causare le perdite di sangue, tra cui:

Infezioni delle vie urinarie
Le infezioni del tratto urinario, per esempio la cistite, si possono verificare quando i batteri entrano nel corpo attraverso l’uretra e cominciano a moltiplicarsi nella vescica.
I sintomi comprendono un persistente stimolo ad urinare, dolore e bruciore durante la minzione e un odore delle urine estremamente forte.
Per alcune persone, soprattutto gli anziani, l’unico segno della malattia sono tracce di sangue microscopiche.

Infezioni renali
Le infezioni renali (pielonefrite) si possono verificare quando i batteri entrano nei reni dal flusso sanguigno o salgono dagli ureteri ai reni.
I segni e sintomi sono spesso simili alle infezioni della vescica, anche se le infezioni renali hanno più probabilità di causare febbre e dolore al fianco destro o sinistro.

Calcoli renali,dolore ai reni,sangue nelle urineUn calcolo renale o alla vescica
I minerali nell’urina concentrata a volte precipitano formando cristalli sulle pareti dei reni o della vescica.
Con il tempo, i cristalli possono diventare delle pietre piccole e dure.
Le pietre (o calcoli renali) sono generalmente indolori e probabilmente non si sà di averli se non causano un blocco dell’urina o se non escono.
Di solito non ci sono errori nel riconoscimento dei sintomi.
I calcoli renali, in particolare, possono causare dolori lancinanti.
I calcoli renali o della vescica possono causare un sanguinamento visibile o microscopico.

Ingrossamento della prostata
La prostata è situata appena sotto la vescica e circonda la parte superiore dell’uretra, spesso inizia a crescere quando gli uomini si avvicinano ai 50 anni.
Quando la ghiandola aumenta di volume comprime l’uretra bloccando parzialmente il flusso di urina.
I segni e i sintomi di un ingrossamento della prostata (iperplasia prostatica benigna) comprendono difficoltà a urinare, persistente o urgente bisogno di urinare e sangue nelle urine visibile o microscopico.
L’infezione della prostata (prostatite) può causare segni e sintomi.

Malattie del rene
Un sanguinamento urinario microscopico è il sintomo più frequente della glomerulonefrite che provoca l’infiammazione del sistema di filtraggio dei reni. La glomerulonefrite può essere la conseguenza di una malattia sistemica come il diabete oppure può avvenire da sola.
Questa malattia può essere innescata da infezioni virali o batteriche (per esempio dallo streptococco), malattie dei vasi sanguigni (vasculite) e problemi immunitari come la Nefropatia da IgA o nefropatia di Berger che interessa i piccoli vasi capillari che filtrano il sangue nei reni (glomeruli).

Cancro
Il sangue nelle urine visibile può essere un segno di cancro avanzato alla prostata, alla vescica o ai reni. Purtroppo, non ci sono segni o sintomi nelle fasi iniziali, quando questi tumori sono ancora curabili.

Disordini ereditari
Anemia falciforme — un difetto ereditario dell’emoglobina nei globuli rossi, può essere la causa del sangue nelle urine, sia ematuria microscopica sia visibile.
La sindrome di Alport colpisce le membrane filtranti nei glomeruli dei reni.

Danno renale
Un trauma o altre lesioni ai reni causate da un incidente o uno sport di contatto possono causare il sangue nelle urine visibile.

Farmaci
Alcuni farmaci possono causare ematuria, per esempio l’aspirina, penicillina, gli anticoagulanti come l’eparina e la ciclofosfamide (Endoxan Baxter) che è un farmaco anticancro.

Attività fisica intensa
Non è chiaro perché l’esercizio provoca ematuria visibile. Può essere un trauma alla vescica, la disidratazione o la rottura dei globuli rossi che si verifica con l’esercizio aerobico prolungato.
I podisti sono più colpiti, anche se quasi ogni atleta può sviluppare il sangue nelle urine visibile dopo un allenamento intenso.

Il catetere vescicale
Il catetere può lesionare le pareti della vescica quando è inserito o durante il movimento del corpo perché gratta la parte interna.
È necessario che il personale sanitario lo inserisca con delicatezza.


 

Quali sono i sintomi associati al sangue nelle urine?

Alcuni pazienti sono completamente asintomatici, soprattutto se il sangue è rilevabile soltanto con un analisi al microscopio delle urine.

Alcuni sintomi associati possono essere:
Dolore al fianco destro o sinistro (spesso indica ostruzione renale per un calcolo o un coagulo di sangue)

Sintomi associati all’infezione:

Infezione renale più grave:

I sintomi associati ad una perdita di sangue notevole:

  • Vertigini o stordimento, soprattutto quando ci si alza dalla posizione seduta.
  • Colorito pallido.
  • Battito cardiaco veloce.
  • Ritenzione urinaria (incapacità di urinare): se si formano dei coaguli di sangue nella vescica, si può bloccare l’uscita della vescica e il paziente avrà problemi a urinare.


 

Sangue nelle urine
Sangue nelle urine

Diagnosi di sangue nelle urine

Ci sono diversi esami disponibili per determinare la causa dell’ematuria. La maggior parte delle persone non ha bisogno di ogni singolo test.

  • Esami delle urine, gli esami delle urine possono dare indizi sulla causa di ematuria.
    Questo comprende una citologia dell’urina, che utilizza un microscopio per analizzare le cellule della parete interna della vescica e del rene (trovato nelle urine).
    Le donne dovrebbero evitare l’esame delle urine in caso di mestruazioni perché possono influire sul risultato.
  • Esami del sangue, gli esami del sangue possono essere utilizzati per cercare i segni di problemi ai reni o altre malattie che possono causare l’ematuria.
  • La TAC è un esame radiologico che esamina la struttura dei reni, ureteri e vescica. I calcoli renali o le anomalie dei reni, ureteri e vescica, solitamente possono essere visti con una TAC.
    Di solito si inietta un colorante in vena durante l’esame per evidenziare tutte le possibili anomalie.
  • Ecografia del rene, un’ecografia del rene è un’alternativa alla TAC ed è comoda per le persone che sono allergiche ai mezzi di contrasto che si usano nella TAC. L’ecografia utilizza onde sonore per creare un’immagine della struttura del rene.
  • La cistoscopia è una procedura che si effettua per esaminare la parete della vescica per determinare se ci sono eventuali anomalie.
    Si può fare come procedura chirurgica in day hospital.
    Un piccolo tubo con una telecamera si inserisce nella vescica attraverso l’uretra. Prima di inserire il tubo, per diminuire il disagio si applica un gel anestetizzante.
    La maggior parte dei pazienti tollera molto bene questa procedura.
    Se il medico trova del tessuto anomalo può effettuare una biopsia.
    Il materiale prelevato con la biopsia si esamina al microscopio per determinare se le cellule anormali o cancerose sono presenti.
  • La biopsia del rene, durante una biopsia del rene il medico rimuove un piccolo pezzo di tessuto dal rene; successivamente il tessuto è esaminato con un microscopio per sapere se ci sono malattie renali.

Diagnosi differenziale
Altre cause di urine rosse o scure:

  • Emoglobinuria: emoglobina nelle urine.
  • Mioglobinuria: presenza di mioglobina nelle urine
  • Cibo, ad esempio la barbabietola.
  • Farmaci, ad esempio la rifampicina, nitrofurantoina, senna.
  • Porfiria: l’urina diventa scura.
  • Bilirubinuria: malattia biliare ostruttiva.


 

Terapia per il sangue nelle urine

Se c’è del sangue visibile nelle urine, non bisogna tentare di curarsi con rimedi naturali e casalinghi. Consultare un medico senza indugio.

Cure mediche per l’ematuria
Molte malattie possono causare il sangue nelle urine. Alcune di queste hanno poca importanza medica e non richiedono trattamento.
Gli altri casi possono essere gravi e serve una terapia immediata.
Il trattamento dipende dalla causa sottostante all’ematuria.

Calcoli renali
Nella maggior parte dei casi di calcoli renali, la terapia consiste in bere molta acqua e prendere farmaci antidolorifici.
La maggior parte dei calcoli (pietre) passano attraverso il sistema urinario da soli.
In certi casi, le misure più importanti possono essere necessarie.
Sabbia renale,calcoli,reniUna forma di terapia, chiamata litotrissia extracorporea ad onde d’urto, utilizza le onde sonore per sminuzzare i calcoli in pezzi molto piccoli o renella. I pezzi più piccoli possono quindi attraversare l’uretra più facilmente, anche se può rimanere un po’ di dolore.
Un’altro tipo di terapia è l’ureteroscopia in cui si trovano i calcoli nell’uretere e poi si rimuovono con uno strumento sottile e flessibile che somiglia a un tubo .

Infezione delle vie urinarie
La terapia serve per eliminare i batteri responsabili dell’infezione.
Se non si ha un’altra malattia significativa, probabilmente serve un ciclo di antibiotici da tre a quattordici giorni, a seconda della fonte dell’infezione.

Prostata ingrossata benigna
A volte evitare il farmaco che irrita la prostata o che agisce sul flusso di urina può aiutare. Raramente, servono dei farmaci o un intervento chirurgico per ridurre le dimensioni della prostata.

Farmaci
Se un farmaco provoca il sangue nelle urine il medico può ordinare di interrompere l’assunzione e probabilmente consiglia una valida alternativa. Alcuni farmaci solo scolorano l’urina senza causare l’ematuria. Il medico deve determinare se questi possono essere presi ancora.
Non interrompere l’assunzione di un farmaco senza aver parlato prima con il medico.

Ostruzione del tratto urinario
Un blocco di solito richiede l’intervento chirurgico o altre procedure per correggere o rimuovere la causa.

Danni al tessuto
Questi possono guarire con il tempo oppure potrebbe essere necessario un’intervento chirurgico o un’altra procedura per riparare il danno o rimuovere il tessuto danneggiato.