Occhi rossi

INDICE

“Occhi rossi” è un termine generico usato per descrivere gli occhi arrossati, irritati, infiammati e con i vasi sanguigni dilatati.
Inoltre si può riferire a:

  • Emorragia subcongiuntivale o lesione dei vasi sanguigni,
  • Blefarite o infiammazione delle palpebre,
  • Infiammazione delle ghiandole sebacee delle palpebre,
  • Effetti speciali delle lenti a contatto per creare un effetto occhi rossi.

Gli occhi rossi possono variare da un rosso brillante che copre completamente la sclera a pochi vasi sanguigni allargati che sembrano linee sinuose rosse o rosa nella sclera (parte bianca dell’occhio).

 
 

Cause degli occhi rossi

Allergia
Gli occhi rossi spesso sono denominati “occhi da allergia,” dato che l’arrossamento degli occhi è un indicatore frequente delle reazioni allergiche.
Quando il sistema immunitario reagisce a una sostanza estranea, come:

  • il polline,
  • peli di animali domestici,
  • polvere
  • sostanze chimiche presenti nel trucco o nelle lenti a contatto,


ha una reazione infiammatoria e rilascia istamina per “combattere” gli allergeni colpevoli.
Di conseguenza, l’istamina rilasciata provoca una dilatazione dei vasi sanguigni negli occhi, li rende rossi e causa la lacrimazione.
La terapia prevede di evitare gli allergeni se possibile o prendere i farmaci consigliati dal medico come il collirio antistaminico per controllare i sintomi della rinite allergica.

Lenti a contatto
Uno dei principali colpevoli degli occhi rossi è l’uso eccessivo delle lenti o la sporcizia che possono tenere una superficie irritante o dei microbi a contatto con gli occhi.
Gli occhi rossi mentre si indossano le lenti potrebbero essere il segno di un’infezione oculare grave, come la cheratite da funghi.
Se gli occhi diventano rossi mentre si indossano le lenti a contatto, rimuoverle immediatamente e andare dall’oculista.
Le lenti a contatto possono anche peggiorare la sindrome dell’occhio secco, dato che in genere riducono la quantità di ossigeno che raggiunge la cornea e possono limitare la normale produzione di liquido.
È possibile ridurre il rischio di occhi rossi indotto dalle lenti a contatto se si tengono pulite e disinfettate e se si sostituiscono secondo le indicazioni dell’oculista.
Il medico può consigliare le lenti monouso giornaliere o un diverso tipo di materiale per le lenti a contatto, come le lenti a contatto gas permeabili.
Ci sono delle gocce che si possono applicare agli occhi dopo aver messo le lenti a contatto.

La sindrome da visione al computer
Gli occhi rossi, stanchi e il bruciore si possono verificare se si fissa uno schermo del computer per troppo tempo.
Uno dei motivi è che quando si lavora al computer si battono meno le palpebre, quindi si asciuga la superficie degli occhi.
I consigli per ridurre l’affaticamento degli occhi al computer sono fare pause frequenti mentre si lavora al computer e indossare sempre gli occhiali.
Il collirio lubrificante può aiutare a mantenere gli occhi umidi.

Blefarite
La blefarite provoca l’infiammazione della palpebra e delle ciglia, può essere causata da una scarsa igiene della palpebra. Le cause più frequenti di blefarite sono:
1. ghiandole oleose delle palpebre,
2. reazioni allergiche,
3. infezioni batteriche
4. i pidocchi sulle ciglia.

In caso di blefarite, si può notare una sensazione di sabbia o un bruciore agli occhi, eccessiva lacrimazione, prurito, palpebre rosse e gonfie, occhi secchi o croste sulle palpebre.
Questa malattia non è contagiosa e di solito non causa danni permanenti alla vista.

Uveite
L’uveite è l’infiammazione dell’uvea dell’occhio, può causare arrossamento, dolore, vista offuscata, corpi mobili che galleggiano nel corpo vitreo e fotofobia.
I sintomi di questa malattia si possono verificare improvvisamente e possono peggiorare molto rapidamente.
L’uveite dev’essere trattata rapidamente, perché se si aspetta troppo si possono verificare delle complicazioni, come il distacco della retina, il glaucoma e la cecità.

Occhi secchi
Le lacrime proteggono gli occhi perché lubrificano, nutrono e proteggendo la superficie dell’occhio.
Quando mancano le lacrime, gli occhi possono diventare secchi e irritati. La secchezza cronica può causare l’infiammazione della superficie degli occhi e la dilatazione dei vasi sanguigni.

Frequente uso di colliri
L’uso frequente di collirio per gli occhi può rendere gli occhi ancora più rossi.
Il collirio sbiancante causa la dilatazione dei vasi sanguigni negli occhi, quindi saranno ancora più “iniettati di sangue”.
Prima di introdurre il collirio negli occhi bisognerebbe prima consultare l’oculista per identificare la causa degli occhi rossi.

Lesioni
L’arrossamento si può presentare in seguito ad una lesione dell’occhio.
I vasi sanguigni nell’occhio si ingrandiscono e si dilatano per stimolare le cellule a guarire e riparare il danno.

Ulcera corneale
Se la cornea dell’occhio si infetta, i vasi sanguigni vicini si dilatano e si gonfiano a causa dell’arrivo delle cellule che combattono l’infezione. Queste cellule possono causare un’arrossamento visibile.

Emorragia subcongiuntivale
Un capillare rotto spesso provoca un’emorragia subcongiuntivale.
Quando i vasi sanguigni si rompono, sanguinano e spargono il contenuto sotto la congiuntiva.
L’emorragia subcongiuntivale può essere causata da starnuti, tosse, sforzi, vomito, traumi, ipertensione arteriosa, diabete e talvolta da alcune malattie del sangue.

 

Occhi rossi
Occhi rossi

Congiuntivite
Chiamata anche “occhio rosa”, la congiuntivite è una delle più frequenti (e contagiose) infezioni dell’occhio, soprattutto tra i bambini della scuola.
La congiuntiva è la membrana sottile e trasparente che ricopre la sclera e le palpebre.
La congiuntivite consiste nell’infezione della congiuntiva, può essere causata da allergie, batteri, virus o sostanze tossiche.
L’occhio rosa è molto comune, ma di solito non è grave.
Quando la congiuntiva è infetta, i vasi sanguigni all’interno si irritano e si gonfiano, dando all’occhio un aspetto rosso o rosa.

Glaucoma ad angolo acuto
Il glaucoma acuto da chiusura d’angolo è una grave emergenza medica che dev’essere trattata immediatamente.
Questo grave tipo di glaucoma provoca un arrossamento doloroso che solitamente si verifica in un occhio.

I traumi, ad esempio un corpo estraneo o un abrasione corneale, causano un dolore che dipende dal tipo di trauma, dalla gravità e dalla localizzazione.
Il paziente ha bisogno di un esame completo con la lampada a fessura.
Consultare immediatamente l’oculista se si rischiano lesioni gravi da traumi o penetrazione di corpi estranei.

Raffreddore e influenza
Gli occhi rossi e gonfi, insieme al naso che cola, sono sintomi frequenti di raffreddore o influenza.
Gli occhi rossi in questo caso sono causati da un’infezione o dall’ostruzione dei seni nasali, soprattutto quando sono accompagnati da starnuti e tosse.

Gravidanza
I cambiamenti ormonali durante la gravidanza possono interessare gli occhi in diversi modi.
Gli occhi possono diventare rossi, secchi, pruriginosi e sensibili alla luce.
La gravidanza può anche alterare la forma della cornea e si può sviluppare un’intolleranza alle lenti a contatto oppure la vista annebbiata.
L’arrossamento degli occhi e gli altri sintomi di solito sono temporanei e si risolvono completamente entro poche settimane o mesi dopo il parto.

Fumo
I pericoli del fumo di sigaretta al cuore, ai polmoni e le malattie associate al fumo sono note, ma sapevate che fumare danneggia anche gli occhi?
Oltre ad aumentare significativamente il rischio di degenerazione maculare legata all’età (AMD), cataratta e uveite, il fumo di tabacco è un irritante tossico per gli occhi che può anche causare gli occhi secchi, rossi e il prurito agli occhi.

Fumare la marijuana causa gli occhi rossi.
Il principale ingrediente psicoattivo della marijuana (THC) causa una significativa dilatazione dei vasi sanguigni dell’occhio, producendo l’arrossamento degli occhi che può durare diverse ore o anche più a lungo.

Alcolici
Il consumo eccessivo di alcol può causare gli occhi rossi.
L’alcol riduce l’ossigeno dei globuli rossi, provocando la dilatazione dei vasi sanguigni oculari.

Rischi ambientali e sul posto di lavoro.
L’aria estremamente asciutta, la polvere, il fumo e l’esposizione eccessiva al sole sono elementi irritanti noti che possono causare gli occhi rossi, tra gli altri sintomi.
Le lesioni corneali causate dalle particelle del vento come segatura, sabbia, schegge di metallo o vetro possono causare una grave lesione agli occhi.
Bisogna indossare sempre occhiali protettivi se si corre il rischio di avere dei corpi estranei nell’occhio, si possono prendere al lavoro, facendo sport o eseguendo lavoretti intorno a casa, per esempio falciando il prato.

Insonnia
L’aspetto degli occhi può essere un segno della stanchezza e dell’insonnia.
Gli occhi gonfi e le occhiaie sono segni rivelatori che non si dorme abbastanza.
Attenzione: stropicciarsi gli occhi assonnati aggrava i sintomi.

Nuoto
Il cloro e gli altri prodotti per disinfettare l’acqua della piscina possono arrossare gli occhi.
Inoltre, i batteri che si trovano naturalmente in qualsiasi tipo di acqua, compresi gli oceani, laghi e fiumi, possono causare gli occhi rossi.
Se si soffre spesso di occhi rossi, è meglio mettere gli occhialini quando si nuota prima di fare un tuffo per evitare gli occhi iniettati di sangue o irritati dopo il nuoto.


 

Rimedi per gli occhi rossi

Nei casi in cui la stanchezza o l’affaticamento sono le cause degli occhi rossi, non serve una terapia.
Per i casi più gravi di occhi rossi che non passano in poco tempo, serve un consulto dall’oculista.
Le gocce per gli occhi sono prescritte di solito per dare sollievo.
Gli occhi possono aver bisogno di un lavaggio con una soluzione salina per rimuovere i corpi estranei.
Se il medico diagnostica l’occhio rosa (congiuntivite), evitare di toccare la zona infetta e di strofinare l’altro occhio perché questa malattia è molto contagiosa.


 

Terapie naturali per gli occhi rossi

I trattamenti olistici e naturali possono aiutare molto gli occhi rossi.
I rimedi fitoterapici e omeopatici sono delicati e possono essere molto utili per la vista.
Il trattamento convenzionale spesso prevede un collirio che può causare dipendenza dal farmaco ed effetti collaterali.

Questo non è il caso dei rimedi erboristici.
Le erbe come Vaccinium myrtillus (mirtillo) contribuiscono a facilitare il trasporto di ossigeno e dei nutrienti all’occhio.
Questa erba è stata oggetto di numerosi studi e ricerche correlate agli occhi.
L’aspalathus linearis (detta anche Rooibos, Red Bush o Thè rosso africano) è un prodotto che serve per rinforzare il sistema immunitario.