Mal di gola

INDICE

Il mal di gola è uno dei disturbi più frequenti in tutto il mondo. Può essere un sintomo di altre malattie come il raffreddore e l’influenza.
Il mal di gola è l’infiammazione della laringe, faringe e tonsille, di solito è bilaterale, ma può essere unilaterale (solo a destra o a sinistra).

Quali sono le cause del mal di gola?

Tonsillite o faringite

Mal di gola
Mal di gola

L’infiammazione delle tonsille provoca la tonsillite, mentre la faringe infiammata causa la faringite.
Queste malattie sono le cause più frequenti di mal di gola durante la deglutizione.
La causa può essere un infezione batterica o virale.
Il contagio è diretto, il virus nell’aria si trasmette attraverso le goccioline di una persona infetta.

Mononucleosi
La mononucleosi è causata dal virus di Epstein-Barr.
Insieme al mal di gola, la persona ha anche la febbre.
Circa il 95% della popolazione mondiale è stata infettata dal virus EBV.
La modalità di trasmissione di questo virus si verifica attraverso la saliva, soprattutto durante i baci.

Cancro e neoplasie
Il tumore del cavo orale o il tumore della laringe può causare un mal di gola persistente. Tuttavia, il tumore non è sempre maligno.
Il cancro ha origine principalmente nella glottide della laringe, ma alla fine si formano delle metastasi (per esempio ai linfonodi) e si diffonde ad altri organi.

Malattie sessualmente trasmesse
Le malattie sessualmente trasmissibili come la clamidia e la gonorrea possono essere responsabili del mal di gola.
In questo caso la durata può essere di un mese o anche di più.

Segni e sintomi che si possono verificare insieme al mal di gola

– Gola gonfia e di colore rosso brillante
– Macchie rosse scure sulla parte posteriore della gola
– Febbre alta
Linfonodi ingrossati al collo e dolorosi al tatto
– Tonsille infiammate con pus
Placche bianche o grigiastre sulle tonsille
Mal di testa
Dolori articolari
Nausea
– Dolore ad inghiottire, sbadigliare e quando si tossisce
Perdita di appetito
Eruzioni cutanee (scarlattina)
Naso che cola
Dolore al collo
Dolori muscolari
Rigidità delle articolazioni
Dolore alle orecchie
Orecchie tappate

 

Tonsille gonfie senza mal di gola

Una persona potrebbe avere le tonsille gonfie a causa di un mal di gola, allergia, sinusite, ecc.
Ci sono anche altri fattori che possono causare la tonsillite.
Un’infezione virale o batterica causata dal contatto con una persona infetta può provocare le tonsille gonfie.
Molte volte, i bambini piccoli hanno la tonsillite cronica a causa del raffreddore o dell’influenza.
Gli adulti e gli adolescenti hanno spesso le tonsille gonfie a causa di infezioni batteriche.
In rari casi, i batteri che causano alcune malattie come la scarlattina o la difterite, potrebbero dare le tonsille gonfie.
Le allergie alimentari possono causare le tonsille gonfie.

 

Mal di gola,trachea,faringe,laringeUgola gonfia e mal di gola

Un mal di gola è accompagnato spesso dall’ugola ingrossata.

Sintomi di mal di gola e ugola infiammata
1. Non si riesce a deglutire per il dolore
2. Presenza di placche bianche e pus in gola
3. Nausea
4. Mal di testa
5. Tonsille gonfie e infiammate
6. Febbre alta
7. Raucedine o abbassamento di voce
8. Frequente stimolo a tossire.

Quali sono le cause del mal d’orecchio e della gola irritata?

Il mal di gola è l’infiammazione delle tonsille, laringe e faringe.
La maggior parte delle volte, il mal di gola è causato da infezioni microbiche, che possono essere trattate con diversi farmaci senza prescrizione.

Il mal d’orecchi è il risultato di un’infezione dell’orecchio esterno, medio o interno (otite).
Le orecchie e la gola sono collegate tra loro, quindi un disturbo ad uno qualsiasi di questi organi può influenzare l’altro.

Il mal di gola è il principale colpevole del mal d’orecchi.
La causa del dolore alle orecchie e alla gola su un solo lato può essere un’infezione da una parte della gola.
Il fastidio si sente solo su quel lato, anche se l’altro è completamente normale.
Di seguito ci sono alcune cause di mal di gola che provocano anche il dolore alle orecchie.

⇒ Tonsillite
⇒ Infezioni dell’orecchio
Rinite allergica
Sinusite
⇒ Infezione all’ugola
Tosse
⇒ Raffreddore e influenza
⇒ Infezione ai denti
⇒ Allergia
⇒ Uso eccessivo delle corde vocali (per esempio urlare)
Fumo
⇒ Bere troppo alcol
⇒ Mangiare cibo molto caldo o freddo

 

Mal di gola al mattino

Il mal di gola mattutino è un problema abbastanza frequente, nella maggior parte dei casi non è causato da una malattia reale come il raffreddore o l’influenza.
Spesso è causato dall’ambiente, dall’aria troppo secca a casa o al lavoro, oppure dal fumo di sigaretta (anche elettronica).
Inoltre, alcune patologie come l’apnea notturna o il reflusso acido possono causare il mal di gola al risveglio di mattina.

Mal di gola serale e notturno

Il mal gola che si verifica solo di sera o di notte può essere un problema dell’ambiente, si può essere allergici al polline, ai peli di un animale o alla muffa che si trova nell’aria.
Inoltre, l’aria che si respira può essere troppo asciutta, soprattutto in una casa riscaldata.
Gli irritanti esterni possono essere dannosi, compreso il fumo.
Un mal di gola può essere causato dal reflusso gastroesofageo che provoca la risalita lungo l’esofago degli acidi accumulati nello stomaco.
Questo fenomeno può essere più intenso dopo i pasti, per esempio la cena.
Se il mal di gola si verifica di sera dopo aver urlato, la causa è probabilmente lo sforzo muscolare.

Cosa fare per il mal di gola? Terapia e farmaci

Antibiotici
Di solito il medico prescrive un antibiotico per via orale, ad esempio:

Penicillina. Si può effettuare un’iniezione di questo farmaco, ad esempio se il mal di gola è forte e il bambino fa fatica a deglutire o ha il vomito.

Amoxicillina (per esempio Augmentin ® ). Questo farmaco è nella stessa categoria della penicillina, ma è un opzione preferita dai bambini perché ha un sapore migliore ed è disponibile sotto forma di compressa masticabile.

anatomia della gola,faringe

In caso di allergia alla penicillina, il medico probabilmente può prescrivere:

  • Una cefalosporina,
  • Claritromicina (ad esempio Biaxin),
  • Azitromicina (ad esempio Zitromax),
  • Clindamicina.

Questi antibiotici riducono la durata e l’intensità dei sintomi, inoltre diminuiscono il rischio di complicanze e le probabilità di trasmissione della malattia.

Farmaci antinfiammatori ed analgesici
Il medico può consigliare dei farmaci da banco per alleviare il mal di gola e ridurre la febbre, ad esempio:

  1. Ibuprofene (Brufen, Nurofen),
  2. Ketoprofene (Oki),
  3. Acetaminofene (Tachipirina, Zerinol, ecc.).

Non si può dare l’aspirina ai bambini perché può causare la sindrome di Reye che è molto pericolosa.

Se il mal di gola non passa si possono prendere dei cortisonici (ad esempio il Bentelan) che sono degli antinfiammatori molto forti

Spray e collutorio
Si possono utilizzare degli spray e dei collutori che danno un rapido sollievo, ma sono indicati solo agli adulti.
Tra gli spray e collutori antinfiammatori per ridurre l’infiammazione in gola ci sono:

  1. Flurbiprofene (Tantum activ gola ® e Froben),
  2. Benzidamina (tantum verde).

 

 

Rimedi naturali per il mal di gola

Ci sono molti metodi naturali per ridurre i sintomi del mal di gola senza prendere dei medicinali.

Tra i rimedi casalinghi ci sono:

Bevande calde
Bere delle bevande calde è uno dei rimedi migliori per alleviare il dolore e l’infiammazione da mal di gola.
Per esempio si può bere il tè allo zenzero, tè alle erbe, ecc.

In estate si può bere una granita, mangiare un gelato o tenere in bocca un cubetto di ghiaccio per avere un po’ di sollievo temporaneo, ma non aiuta a ridurre l’infiammazione.

Limone e miele
Il limone ha proprietà antibatteriche naturali e il miele è un ottimo rimedio contro la congestione.
Mescolare 2 cucchiaini di miele in acqua tiepida e 1-2 gocce di succo di limone. Bere la miscela 1-2 volte al giorno.

Aceto di mele
L’aceto di mele aiuta nel trattamento delle infezioni.
Una miscela di limone, miele, aceto di mele e pepe di cayenna è tra i rimedi più efficaci contro il mal di gola

  • Prendere un cucchiaio di aceto di mele, un cucchiaio di miele, un cucchiaino di pepe di cayenna e un cucchiaio di succo di limone.
  • Versare tutto in un bicchiere d’acqua calda,
  • Mescolare e bere tre volte al giorno.

Aglio
L’aglio è un antibiotico e antisettico naturale che aiuta nel trattamento delle infezioni.
Si può aggiungere al cibo durante i pasti oppure si mettono in ammollo 2-3 spicchi d’aglio nel miele e si mangiano dopo un ora.

Io consiglio preparare una cena in questo modo:

  • Tritare 2 spicchi d’aglio,
  • Tritare un pezzo di zenzero (circa 20 grammi),
  • Cuocere un piatto di riso con verdure,
  • Bere acqua calda o un infuso di zenzero e miele.

Tè allo zenzero

  • Scaldare una tazza di acqua calda.
  • Quando l’acqua bolle spegnere il fuoco, togliere il coperchio della pentola e aspettare 10 minuti.
    Sconsiglio di mettere lo zenzero e il limone nell’acqua bollente perché a quella temperatura le sostanze nutrienti degenerano e si perdono le proprietà nutrizionali.
  • Aggiungere un pezzo di zenzero, circa 20/30gr
  • Si può inserire nella pentola anche mezzo limone senza buccia
  • Chiudere la pentola con un coperchio e aspettare 20 minuti.
  • Quando l’acqua è tiepida, filtrare l’infuso.
  • Bere una o due volte al giorno.

Liquirizia
La liquirizia è un’altro rimedio della nonna per il mal di gola e dà un rapido sollievo.
È un ingrediente che si usa in diverse tisane.

Basilico
Il basilico sacro (Ocimum tenuiflorum) è un’erba con proprietà curative naturali.
Si possono bollire alcune foglie di basilico per effettuare dei gargarismi con l’acqua.

Tisane
Le tisane sono molto efficaci contro il mal di gola.
Si possono preparare con i seguenti ingredienti:
1. Trifoglio rosso,
2. Crespino,
3. Camomilla,
4. Caprifoglio,
5. Ulmus rubra,
6. Eucalipto,
7. Liquirizia,
8. Pepe di Cayenna,
9. Salvia.

 

Mal di gola,bambiniGargarismi con acqua salata

La soluzione con acqua e sale allevia il mal di gola e libera anche il naso.

Preparazione

☞ Prendere un recipiente con un litro di acqua tiepida.
☞ Aggiungere 3 cucchiai di bicarbonato di sodio.
☞ Agitare il contenuto finché la miscela è completamente sciolta, poi effettuare i gargarismi diverse volte al giorno.
☞ Tenere il recipiente in frigorifero e sigillare il recipiente con un coperchio. Riscaldare e mescolare il contenuto prima dell’uso.

 

È meglio il caldo o il freddo?

Questa è una domanda che i pazienti fanno spesso perché non sanno come comportarsi.
Il freddo dovrebbe agire da antinfiammatorio in fase acuta, ma non serve per curare, permette solo di ridurre il dolore temporaneamente.
Il caldo aumenta il metabolismo cellulare e quindi favorisce la guarigione, infatti la febbre (aumento della temperatura) è un meccanismo del corpo per combattere molte malattie.

Rimedi per il mal di gola nelle donne in gravidanza e allattamento

Di solito, il mal di gola durante la gravidanza è il sintomo di un’infezione virale o dell’irritazione nella faringe.
L’unica medicina che si può assumere è il Paracetamolo (Tachipirina), quindi è meglio prendere dei rimedi naturali.
Il tè di zenzero è un rimedio efficace.
Aggiungere del miele e mezzo limone ad una tazza di tè caldo e bere.
Durante la preparazione del tè, aggiungere un pezzo di zenzero e bollire.
Poi aggiungere metà limone e un cucchiaio di miele.

 

 

Per il mal di gola che non passa, un’ottimo rimedio naturale consiste nei gargarismi con la propoli perché ha un azione antibatterica e rafforza il sistema immunitario.
Si dovrebbe utilizzare a livello preventivo, soprattutto se la paziente ha dei mal di gola ricorrenti.

Rimedi omeopatici per il mal di gola

L’omeopatia è un tipo di terapia che si può effettuare da solo o insieme ai farmaci.

Belladonna: è il farmaco omeopatico più usato per il mal di gola, bocca secca, bruciore e tonsille rosse.

Mercurius: È indicato quando la gola o il naso sono infiammati e per il raffreddore.

Phytolacca: Con questo rimedio omeopatico si possono trattare le tonsille infiammate, la laringite, la croup, i linfonodi ingrossati e altri disturbi

Quanto dura? La prognosi del paziente con mal di gola

La terapia con farmaci o cure naturali dovrebbe ridurre in sintomi in 2/3 giorni.
Chiamare il pediatra se il bambino o il neonato non si sente meglio dopo l’assunzione di antibiotici per 48 ore.
Se i bambini stanno assumendo gli antibiotici, si sentono bene e non hanno la febbre, possono tornare a scuola.
Il bambino non è più contagioso circa 24 ore dopo l’inizio trattamento.

I tempi di guarigione dal mal di gola sono di 5/6 giorni circa, meno di una settimana.