Linfonodi del collo ingrossati

INDICE

I linfonodi del collo ingrossati possono essere causati da diverse malattie.
L’ingrossamento del linfonodo è detto linfoadenopatia.
In alcune parti del collo, i linfonodi si suddividono in base alla posizione anatomica (ad esempio sottomentali, sottomandibolari, sopraclavicolari, cervicali, ecc.)

L’aumento di dimensione dei linfonodi nella regione del collo è un esempio di linfoadenopatia localizzata.
I linfonodi gonfi si possono trovare contemporaneamente in diverse zone del corpo (per esempio nell’inguine, ascelle, collo, ecc), in questo caso si indica come linfoadenopatia generalizzata.


 
Linfonodi del collo ingrossati

 

Sintomi legati al gonfiore dei linfonodi nel collo

I linfonodi gonfi nel collo sono un sintomo e possono essere associati a dolore cervicale e/o intorpidimento in quella zona.
Ci possono essere delle alterazioni nella pelle sovrastante (rossore, ulcerazione, ecc.), la cute sovrastante può essere mobile o attaccata ai linfonodi, inoltre a volte si formano dei brufoli vicino ai linfonodi gonfi.
L’aumento di dimensione dei linfonodi può avere una consistenza diversa a seconda della causa sottostante (ad esempio molle, gommoso, duro, ecc.).
Ci possono essere altri sintomi associati, ma non limitati alla regione colpita.
I sintomi sono molto variabili e dipendono dalla causa esatta della malattia che causa l’ingrossamento dei linfonodi a livello del collo.


 

Cause dell’ingrossamento dei linfonodi nel collo

L’ingrossamento dei linfonodi di solito è causato da un’infezione o da una massa maligna (tumore) nel corpo.
Raramente i linfonodi grossi sono la conseguenza di malattie immunitarie sistemiche come il lupus o l’artrite reumatoide.

Infezioni – diverse infezioni frequenti nella regione del collo e della testa possono causare l’ingrossamento dei linfonodi cervicali, per esempio il raffreddore, mal di gola, gengivite, infezioni dell’orecchio, influenza, mononucleosi infettiva, faringite, tonsillite, laringite, parotite, ecc.

Tumore – diversi tipi di cancro possono provocare l’ingrossamento dei linfonodi nel collo.
I tumori che originano nei tessuti linfoidi possono causare linfoadenopatia localizzata del collo, per esempio il linfoma (Hodgkin e Non-Hodgkin). Anche la leucemia (“cancro del sangue”) può provocare i linfonodi sempre ingrossati.

Quasi tutti i tipi di cancro quando si diffondono (metastasi) possono causare l’ingrandimento degli organi del sistema linfatico.
I tumori della regione del collo e della testa (tumore alla gola, cancro della laringe) possono causare l’ingrossamento dei linfonodi nella regione del collo.

I linfonodi sopra la clavicola (linfonodi sopraclavicolari) si gonfiano spesso a causa di una neoplasia e quindi serve una valutazione completa per escludere una massa maligna nel torace o nell’addome.
Oggi, in caso di cancro, il chirurgo effettua un operazione chirurgica per asportare il tessuto maligno e il linfonodo sentinella in cui sono arrivate le cellule cancerose. In passato si rimuovevano tutti i linfonodi della regione colpita.

Mononucleosi
Questa è una malattia virale frequente causata dal virus di Epstein – Barr (EBV).
Di solito colpisce i giovani e porta ad una sensazione di debolezza e stanchezza per settimane o addirittura mesi.
Si chiama anche “malattia del bacio” perché si diffonde attraverso saliva, muco e lacrime.
Tra i sintomi ci sono febbre alta, mal di gola, debolezza e ingrossamento dei linfonodi nel collo.
A volte si può gonfiare anche la milza, causando mal di pancia.
Il trattamento prevede molto riposo, l’assunzione di antidolorifici e i gargarismi con acqua salata.
Si devono evitare gli sport di contatto e di sollevamento pesi per proteggere la milza. 

Altre cause
L’ingrossamento dei linfonodi nel collo può essere dovuto anche a:

  1. Raffreddore
  2. Infezione della pelle
  3. Infezione dell’orecchio (otite)
  4. Infezione del tratto respiratorio superiore
  5. HIV/AIDS
  6. Herpes
  7. Tubercolosi
  8. Effetto collaterale di alcuni farmaci o vaccino


 

Linfonodi del collo gonfi sul lato destro o sinistro

I linfonodi localizzati in testa e nella regione del collo si trovano nella zona anteriore e posteriore cervicale, tonsillare, sottomandibolare, sottomentale e sopraclavicolare.

linfonodi del collo,ingrossati,infiammatiI gruppi di tessuti linfoidi si infiammano a causa di un attacco di batteri, virus o altri microbi patogeni.
L’ingrossamento dei linfonodi su un lato del collo, nella maggior parte dei casi, può essere causato da infezioni patogene o patologie infiammatorie.

L’epiglottide è la lamina situata alla base della lingua. Questa struttura si può infiammare a causa di infezioni respiratorie o un trauma.
Se una lesione cutanea nella regione del collo non è curata, si può infettare.
Questo può provocare anche l’ingrossamento dei linfonodi circostanti.
Tra le cause ci sono anche la sinusite, un’infezione all’orecchio e gli ascessi dentali.
Anche le malattie come la sifilide, tubercolosi, AIDS, rosolia o la toxoplasmosi possono causare i linfonodi del collo ingrossati.


 

Linfonodi reattivi significa cancro?

Generalmente, quando si descrivono i linfonodi come “reattivi”, significa che l’anomalia del linfonodo è causata da una malattia benigna (come un irritazione, infezione o infiammazione), ma non maligna.
Non è sempre possibile definire quanto è “reattivo” un linfonodo.



 

Sintomi dei linfonodi del collo ingrossati e infiammati

Se si verifica uno di questi sintomi, non si può dare per scontato che sia linfadenite cronica.
Questi sintomi possono essere causati da altre malattie meno gravi.
Tra i sintomi ci sono:

  1. Linfonodi/ghiandole ingrossate, dolenti o dure
  2. La pelle sopra un linfonodo è rossa e calda al tatto
  3. Febbre
  4. Brividi
  5. Perdita di appetito
  6. Sudorazione eccessiva
  7. Battito cardiaco accelerato
  8. Debolezza generale
  9. Difficoltà di deglutizione
  10. Difficoltà di respirazione
  11. Rigidità del collo.


 

Linfonodo,struttura

Diagnosi ed esami per i linfonodi del collo ingrossati

Il medico chiede al paziente i sintomi e la storia clinica.
Successivamente effettua un esame obiettivo per valutare se i linfonodi palpabili sono leggermente o molto ingrossati.

I linfonodi superficiali si sentono al tatto e spesso sono visibili, ma per la diagnosi possono servire degli esami strumentali.

Bisogna controllare i fluidi corporei e i tessuti.

Gli esami diagnostici più indicati sono:
-Emocromo completo
-Esami del sangue
-Ecografia
-Biopsia del linfonodo


 

Quando preoccuparsi? Quando sono pericolosi i linfonodi del collo ingrossati?

Gonfiore che rimane per più di 4 settimane
L’ingrossamento persistente che dura per più di quattro settimane può indicare una malattia grave, anche se spesso la causa è benigna.

Gonfiore che rimane per meno di 4 settimane
La posizione delle ghiandole ingrossate è importante nel determinare le possibili cause.
Il gonfiore del collo potrebbe aumentare a causa dell’ingrossamento delle ghiandole salivari, dei noduli alla tiroide o dall’attivazione dei linfonodi per combattere un’infezione.

I linfonodi possono diventare evidenti in diverse parti del collo – anteriore, posteriore, ai lati, collo superiore e collo inferiore.
Le ghiandole salivari si trovano nella parte superiore del collo, appena sotto la mandibola e davanti all’orecchio.
La ghiandola tiroide è nella parte più bassa del collo, vicino al pomo d’Adamo.

 

Linfonodi,ingrossati

Terapia del gonfiore dei linfonodi nel collo

Il trattamento dipende dalla causa.

Infezioni – solitamente l’ingrossamento dei linfonodi nel collo è causato da un’infezione.

L’ingrossamento dei linfonodi sopraclavicolari necessita di una valutazione medica immediata per escludere un tumore maligno.
Generalmente i linfonodi ingrossati fanno male, si possono applicare degli impacchi caldi e il medico può consigliare degli antinfiammatori non steroidei (come l’ibuprofene).
Se si sospetta infezione batterica, gli antibiotici sono indicati.
In caso di formazione di un ascesso nel linfonodo può servire il drenaggio chirurgico.

Tumore – le opzioni di trattamento per l’ingrossamento dei linfonodi nella regione del collo causato da un tumore sono l’intervento chirurgico, la radioterapia e/o la chemioterapia, a seconda del tipo, della posizione e della diffusione del cancro.
In generale, il cancro che provoca l’ingrandimento dei linfonodi è in uno stadio abbastanza avanzato (eccetto i tumori del sistema linfatico, come il linfoma che origina nei linfonodi stessi).

 

Linfonodi del collo ingrossati nei bambini

I linfonodi cervicali (presenti nel collo) sono coinvolti spesso a causa di molte infezioni respiratorie che si verificano in età pediatrica.
Una delle cause più frequenti di linfonodi gonfi nei bimbi e nei neonati è la tonsillite.


 

Ritorno a scuola
I linfonodi ingrossati non sono contagiosi.
Se l’ingrossamento dei linfonodi è associato a raffreddore, mal di gola o altre infezioni, il bambino può tornare a scuola quando la febbre è sparita e quando si sente abbastanza bene per partecipare alle normali attività.