Infertilità maschile e femminile

INDICE

 

L’infertilità (o sterilità) maschile o femminile è un problema che colpisce tante coppie e negli ultimi anni è diventato più frequente.

Può essere definita idiopatica (inspiegata) se non si conosce la causa, negli altri casi è provocata da una malattia.

 

Dopo quanto tempo si parla di infertilità?
Se una coppia non riesce a concepire per almeno 12 mesi è possibile che ci siano dei problemi di fertilità, a prescindere dal numero di tentativi.

Cause dell’infertilità femminile primaria

Dottoressa,andrologo,urologoL’infertilità assoluta significa l’impossibilità di concepire per la coppia.

Endometriosi
L’endometriosi è una malattia in cui i tessuti che si dovrebbero trovare all’interno dell’utero crescono all’esterno.
Nella maggior parte dei casi, non ci sono sintomi per l’endometriosi. In alcune situazioni può causare dolore pelvico, rapporti sessuali dolorosi e ciclo mestruale doloroso.
In queste patologie, il medico può tentare di rimuovere chirurgicamente i tessuti e liberare le tube di Falloppio.
I farmaci per la fertilità e l’inseminazione artificiale possono aiutare il concepimento.

Problemi con l’ovulazione
Molte donne soffrono di problemi di ovulazione che non consentono il rilascio degli ovuli maturi nell’utero.
I sintomi di questa patologia comprendono cicli anormalmente leggeri o pesanti, mestruazioni poco frequenti, ecc.

Ostruzione della tuba di Falloppio
In alcuni casi, la tuba di Falloppio è bloccata o lesionata. Questo non permette allo sperma di arrivare fino all’ovulo e di effettuare la fecondazione. Questo problema può capitare a causa della malattia infiammatoria pelvica, infezione di una malattia sessualmente trasmissibile, ecc.

Sindrome dell’ovaio policistico
La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è una malattia che impedisce la crescita delle ovaie. Questa patologia si verifica insieme allo squilibrio ormonale e a un modello di ovulazione irregolare. La presenza della PCOS può essere indicata da obesità, acne e cicli irregolari. Alle donne con questi problemi si chiede di ridurre il peso e si prescrivono dei farmaci per la fertilità per migliorare le probabilità di concepimento.

Anovulazione
L’infertilità anovulatoria si verifica nelle donne che non hanno il ciclo mestruale oppure se hanno dei cicli irregolari troppo corti (circa 20 giorni o meno) o eccessivamente lunghi (oltre i 35 giorni).

Disturbi della tiroide e fertilità
Durante la gestazione i disturbi della tiroide sono abbastanza frequenti. Questi hanno un impatto significativo sulla fertilità.
Il disturbo della tiroide è principalmente di due tipi diversi:

  • L’ipotiroidismo è caratterizzato dalla scarsa produzione degli ormoni tiroidei),
  • L’ipertiroidismo è l’iperattività endocrina che provoca una produzione eccessiva di ormoni tiroidei. Di solito, le donne che soffrono di ipotiroidismo hanno più difficoltà a rimanere incinte rispetto a quelle con l’ipertiroidismo.

Nell’ipotiroidismo, il livello degli ormoni tiroidei è basso e il funzionamento del corpo diventa estremamente lento.
I sintomi fisici identificabili dell’ipotiroidismo sono: aumento di peso, stanchezza, dolori articolari e muscolari, problemi digestivi, ecc.
Un altro effetto significativo è naturalmente l’irregolarità del ciclo mestruale.
Le donne con l’ipotiroidismo soffrono di un flusso mestruale pesante che dura più a lungo del solito.


Sterilità secondaria

L’incapacità di concepire un bambino dopo aver avuto uno o più bambini è definita come sterilità secondaria.

Cause della sterilità secondaria nelle donne
Una delle cause più frequenti dell’infertilità secondaria o primaria è l’età. Dopo i 35 anni il concepimento diventa un po’ difficile. Solitamente dopo il primo bambino la coppia cerca di prendere un po’ di tempo.
Dopo alcuni anni, i coniugi programmano il bambino successivo, di solito accade tra i 30 e i 40 anni.
L’età che avanza diminuisce la possibilità di concepire un figlio.
Si può considerare anche l’ovaio policistico o la sindrome dell’ovaio policistico (che provoca disturbi all’ovulazione) come un responsabile dell’infertilità.
Nelle donne le infezioni sessualmente trasmissibili come la clamidia possono essere una delle cause della sterilità secondaria.
Una gravidanza ectopica precedente può causare dei danni alle tube di Falloppio causando difficoltà di concepimento.
Un fibroma uterino può provocare dei problemi nell’impianto dell’ovulo nell’utero.
La mancanza di muco cervicale (che aiuta la mobilità dello sperma) può causare delle difficoltà nella fecondazione dell’ovulo.

Fibroma,utero,ureteri

Dopo il parto cesareo, una nuova gravidanza può essere difficile o impossibile per i primi anni, anche se non si conoscono le cause con certezza.

L’obesità influisce sulla fertilità?
Nelle donne il peso corporeo in eccesso provoca degli squilibri ormonali che causano delle complicazioni legate al ciclo mestruale e all’ovulazione.
Le cellule adipose del corpo (come i grassi viscerali nella zona addominale) provocano la produzione di acidi nocivi e di ormoni.

A causa dell’eccesso di grasso nel corpo, le donne possono soffrire dei sintomi della “dominanza estrogenica”, una malattia in cui c’è un eccesso degli ormoni estrogeni nel corpo.
Inoltre l’estrogeno costituisce un componente necessario della pillola anticoncezionale.
Se c’è un eccesso di estrogeni nel corpo, gli ovuli non raggiungono la parete delle ovaie (proprio come le pillole anticoncezionali) e rendono molto difficile il concepimento.
Se la funzione delle ovaie è alterata, colpisce l’ovulazione provocando la sterilità.
L’obesità influisce inoltre sul ciclo mestruale delle donne e durante la gravidanza aumenta il rischio di aborto spontaneo, ipertensione e diabete mellito gestazionale.


Sintomi dei problemi di fertilità nelle donne

Ciclo mestruale irregolare
Quando i cicli mestruali non si verificano ogni mese ci sono delle probabilità di avere dei problemi di fertilità. Se il ciclo mensile è troppo breve (meno di 24 giorni) o troppo lungo (più di 35 giorni), può essere una motivo di preoccupazione.

Problemi di emorragia mestruale
Durante le mestruazioni, un’emorragia molto pesante o leggera può significare che ci sono dei problemi seri.
Una perdita di sangue che dura da 3 a 7 giorni indica un ciclo normale.
Tuttavia, un’emorragia che dura più di 7 giorni con crampi addominali dolorosi e intensi possono indicare la presenza di un problema legato alla fertilità.

Problemi di salute cronici
Possono essere predisposte alla sterilità le donne che soffrono di:

Quando si soffre di questi problemi, bisogna parlare al medico per evitare di prendere dei farmaci che minaccino il concepimento.

Aborto ricorrente
Si dice che le donne che soffrono di aborti abbiano dei problemi di fertilità. Se anche la terza gravidanza consecutiva finisce con un aborto, può essere un segno della sterilità.

Cancro e malattie sessualmente trasmissibili
Le donne che in passato hanno sofferto di cancro possono avere dei problemi nel diventare madri; la chemioterapia può avere colpito la capacità di concepire. Inoltre, le donne che hanno sofferto di un’infezione sessualmente trasmissibile (come clamidia, gonorrea ecc.) potrebbero avere delle difficoltà a rimanere incinte.

Cause di infertilità negli uomini

Fattori ambientali
La qualità della salute si è deteriorata considerevolmente a causa dell’inquinamento, esposizione ai rifiuti industriali, pesticidi tossici, aumento della temperatura, radiazioni e simili.
Questo influenza la salute generale e in alcuni casi può avere un effetto diretto sulla fertilità di un uomo.

Fattori psicologici
Possono essere pericolosi anche i fattori psicologici come stress, pressione sul lavoro, responsabilità, avere a che fare coi fallimenti e qualsiasi altra forza negativa.

Fattori di salute
Problemi testicolari ~ Condizionano la fertilità i fattori come:

  • Livelli alti dell’FSH
  • Dolore e gonfiore nei testicoli
  • Dimensioni irregolari dei due testicoli
  • Difficoltà nella minzione e nell’eiaculazione
  • Eiaculazione precoce
  • Spermatozoi anormali.

Problemi di infertilità ormonali

  • Produzione di testosterone scarsa, alta o assente
  • Impotenza
  • Difficoltà nella funzionalità sessuale
  • Insonnia
  • Cambiamento della voce
  • Alterazione della crescita dei capelli
  • Perdita della vista
  • Debolezza muscolare ecc.

Possono causare la sterilità negli uomini:

  • Problemi di erezione
  • Orgasmi senza sperma
  • Vecchiaia
  • Urina torbida o di consistenza lattea
  • Numero basso di spermatozoi
  • Sterilità dopo la vasectomia
  • Tasso di mobilità spermatica basso
  • Varicocele
  • Disturbi di salute come malattie epatiche, malattie renali, infezioni genitali, malattie autoimmuni, anemia falciforme (è una malattia ereditaria), prostatite, epididimite, emocromatosi, fibrosi cistica e obesità.

 

Infertilità maschile e femminileFattori acquisiti/esterni
Si devono discutere anche alcuni fattori acquisiti. Questi includono degli indici che non sono dovuti a problemi di salute, esterni o psicologici, ma sono propri dell’uomo. Qui ci sono alcuni di loro:

  1. Fumare – Colpisce la qualità dello sperma.
  2. Stile di vita malsano – cioè la mancanza di esercizio fisico, dieta non nutriente e malsana, ecc.

Sterilità secondaria negli uomini

Anche nei maschi, l’aumento dell’età può essere responsabile dell’infertilità.
Dopo i 35 anni, negli uomini il tasso di fertilità diminuisce.
Il numero basso di spermatozoi può essere uno dei motivi principali dell’infertilità.
In alcuni casi gli spermatozoi muoiono o sono incapaci di nuotare, rendendo la fecondazione difficile o impossibile.
Alcune malattie e disturbi ormonali possono causare una risposta autoimmune, in cui il corpo sviluppa degli anticorpi contro gli spermatozoi che muoiono.
I problemi di erezione ed eiaculazione precoce possono essere un fattore scatenante della sterilità.
Ci possono essere dei cali nella qualità dello sperma che provocano l’infertilità e che sono dovuti a malattie, alimentazione pessima e cambiamenti nello stile di vita.


Segni dell’Infertilità maschile e femminile

Negli uomini e nelle donne il segno più frequente dell’infertilità è il fatto che anche dopo un anno di rapporti sessuali non protetti la coppia non è stata in grado di concepire.
Se l’uomo non sembra interessato ai rapporti sessuali (per un periodo di tempo lungo) e cita dei motivi come stanchezza, stress o umore, può essere un segno di sterilità.
L’incapacità di raggiungere l’erezione è uno dei segni fisici dell’infertilità.
Quando un uomo non può eiaculare, si considera questo come un segno di sterilità.
Un uomo sterile solitamente non sta bene e questo si può vedere nell’aspetto (ha la pelle opaca e un aspetto generale stanco).
Anche se questo non è un indicatore frequente, talvolta l’età può provocare un pene rugoso che negli uomini potrebbe essere un segno di sterilità.

Infertilità e depressione

Molte coppie che non possono avere figli biologici soffrono di depressione.

Depressione dovuta all’infertilità
Secondo gli psicologi, la depressione dovuta alla sterilità è molto diversa dalla depressione classica.
Questo tipo di depressione comprende un misto di mille emozioni che comprendono gelosia, ossessione, rabbia, tristezza, dubbio di sé stessi, immagine negativa di sé e solitudine.
Molte donne sterili si ritirano dalle attività sociali e si isolano.
Nella nostra società, la nozione di famiglia felice è associata ai bambini e la femminilità è associata alla gravidanza.
Quindi le coppie che non hanno figli si sentono incomplete e infelici.
La rabbia e la gelosia aumentano quando altri amici della stessa età hanno dei figli e una famiglia cosiddetta felice.
In questi momenti, le donne iniziano a incolpare se stesse.
Il senso di colpa diventa forte quando si rendono conto che il coniuge, i suoceri e altri parenti sono disperatamente in attesa del componente nuovo della famiglia.
Quando le donne pensano di negare la felicità agli altri, si sentono ancora più colpevoli e perdono tutta la fiducia in sé stesse. In questo stato mentale diventa difficile avere a che fare con la depressione.

Diagnosi ed esami per l’infertilità maschile e femminile

Il medico a cui rivolgersi è l’andrologo per l’uomo o il ginecologo per la donna.

Per la donna

  • Esami del sangue. Bisogna valutare i valori degli ormoni: progesterone, prolattina, estrogeni e gli ormoni tiroidei.
  • Ecografia. L’ecografia transvaginale mostra delle formazioni anomale nella vagina o nell’utero.
  • Isterosalpingografia. Questo esame serve per mostrare delle malformazioni uterine. Si tratta di una radiografia dell’utero con il mezzo di contrasto.
  • Tampone vaginale. Si utilizza per capire se la donna soffre di una malattia sessualmente trasmissibile.

Per l’uomo
Lo spermiogramma o analisi del liquido seminale serve per capire se ci sono anomalie nell’aspetto, motilità, numero e altri parametri degli spermatozoi.

Rimedi naturali per l’infertilità maschile e femminile

Agopuntura per la terapia della fertilità
Nelle femmine: l’uso dell’agopuntura per la terapia della fertilità è un argomento molto dibattuto, ma le statistiche dimostrano che portare avanti la cura con la fecondazione in vitro è altamente benefico per i problemi funzionali.
Aiuta la fertilità aumentando il flusso di sangue negli organi riproduttivi e soprattutto equilibrando i livelli dell’ormone nelle femmine.

Nei maschi: negli uomini la sterilità è un fenomeno crescente.
Gli studi dimostrano che 3 uomini su 10 soffrono di questo problema.
Così questa terapia è un toccasana poiché nei maschi il successo dei farmaci per l’infertilità è relativamente basso.
L’agopuntura aiuta a bilanciare i livelli ormonali e migliora le funzioni del rene, aumentando così la vitalità e la qualità dello sperma.

Integratori
Gli integratori di coenzima Q10 possono migliorare la fertilità maschile perché questa sostanza antiossidante previene l’ossidazione degli spermatozoi.
Tra le altre sostanze utili per aumentare il testosterone e la mobilità degli spermatozoi ci sono:
1. Selenio,
2. Zinco,
3. Semi di lino,
4. Vitamina C ed E.

Cure omeopatiche per la sterilità
Ecco un elenco di farmaci omeopatici che possono essere molto utili per l’infertilità femminile e aiutare nell’eliminazione delle cause sottostanti:

  • Sepia 6ch: nelle donne è molto utile per il rilascio degli ovuli sani dalle ovaie. Negli uomini, la sepia 6ch aiuta a migliorare i livelli del desiderio, aumentando così la fertilità.
  • Silice: è un composto di silicio e ossigeno molto utile per le donne con il sistema immunitario indebolito. La silice aiuta ripristinando la forza perduta e incrementando la funzionalità generale del sistema immunitario e la fertilità.
  • Licopodio: è un rimedio molto efficace per le donne che soffrono di indolenzimento all’addome inferiore e di secchezza vaginale. Negli uomini aiuta a curare tipi diversi di problemi di erezione, principalmente dovuti ad una causa sottostante.