Dolore al fianco destro

Il dolore al fianco destro è uno dei disturbi più visti al reparto di pronto soccorso.
Il dolore addominale in questo lato è spesso acuto e può essere spontaneo, cronico, sordo, con fitte lancinanti, localizzato o diffuso.

Dolore al fianco destro, medico,dottore,fegato,intestino,colecisti
I sintomi associati possono essere nausea, vomito, intorpidimento, stitichezza, diarrea, perdita di appetito, pancia gonfia, meteorismo e febbre.
Ci sono molte strutture nel fianco destro da cui può provenire il dolore.
Le strutture interne in questa zona sono una parte dell’intestino crasso (cieco, appendice, colon ascendente), intestino tenue, ovaio di destra, le tube di Falloppio e l’uretere destro.

 

Cause di dolore al fianco destro

Appendicite
La causa più comune di dolore nella parte inferiore destra dell’addome è l’appendicite, o infiammazione dell’appendice.
Essa si verifica in circa il 10% della popolazione ed è più frequente tra i 10 e i 30 anni, anche se si può verificare a qualsiasi età.
La causa dell’appendicite può essere un’infezione o un blocco che porta all’infiammazione e al gonfiore.
Solitamente, i sintomi cominciano come un mal di pancia intorno all’ombelico o nel centro della parte superiore dell’addome e poi si sposta verso il fianco destro in basso.
Questo dolore diventa più nitido dopo diverse ore e peggiora con la pressione.
Quando la pressione profonda è applicata e poi rilasciata, si sente un dolore acuto di rimbalzo.
I sintomi associati sono: febbricola, nausea, vomito, perdita di appetito, stitichezza o diarrea.
Se si verificano questi sintomi, bisogna recarsi subito in pronto soccorso.

Pancreatite
Il pancreas si trova sotto il fegato e dietro lo stomaco, rilascia gli enzimi che aiutano la digestione e inoltre produce l’insulina che è necessaria per assorbire il glucosio nelle cellule e nei tessuti. Le malattie del pancreas possono causare dolore del quadrante superiore destro, tra queste c’è il cancro pancreatico e la pancreatite.

Ernia addominale
Le operazioni di ernia addominale sono frequenti anche se l’ernia in sé non è dolorosa.
Principalmente, questo serve a evitare un’emergenza nota come un’ernia strozzata. A seconda della posizione, l’ernia può provocare dolore addominale nel fianco destro.
Con questo il dolore aumenta costantemente, la zona è dolorosa al tatto e causa spesso anche nausea e/o vomito.

 

Dolore del fegato: posizione e natura

Il fegato si trova nel quadrante superiore destro della cavità addominale. Il dolore al fegato si sente nella parte superiore destra dell’addome sotto le costole inferiori.
La natura del dolore causato dalle malattie del fegato è spesso descritto come un dolore sordo e fastidioso. Alcune persone descrivono il disturbo come pesantezza o crampi sotto la gabbia toracica, nel lato superiore destro dell’addome.

Il fegato è coperto da una capsula spessa dove si trovano molti recettori di dolore.
La pressione contro questa capsula si sente come dolore al fegato e questo si può verificare quando il fegato è gonfio o ingrossato, quando c’è un’infiammazione acuta dell’organo o eventuali lesioni che provocano un aumento della pressione sulla capsula del fegato.

Quali sono le cause del dolore nel fegato?

Come già accennato, le malattie del fegato sono le cause più frequenti di dolore al fegato. La maggior parte di queste cause sono serie e pericolose se non sono diagnosticate e trattate in tempo.

Epatite
Tutte le forme di epatite causano ittero e dolore al fegato.
Altri sintomi sono perdita di appetito, perdita di peso, febbricola e stanchezza.
Il dolore epatico si può avvertire anche a livello della spalla.
Senza una terapia, la malattia può peggiorare e può dare insufficienza epatica.

Cancro al fegato
Un’altra malattia che provoca dolore al fegato è il cancro che di solito si scopre nelle ultime fasi.
Di solito, il dolore si sente nel quadrante superiore destro.
Altri sintomi sono la rigidità e il gonfiore addominale, affaticamento, perdita di appetito e di peso.

Fegato grasso (o steatosi epatica)
La steatosi epatica è una malattia, in cui il fegato diventa ingrossato a causa dell’accumulo di grasso.
Può causare anche la disfunzione epatica e dolore.
Altri sintomi includono affaticamento, perdita di appetito e perdita di peso.
Cosa fare?
La prima cosa da fare è modificare la dieta e mangiare meno cibi grassi.

Cirrosi
I sintomi più frequenti sono dolore addominale, rigidità, affaticamento, nausea, prurito e perdita di appetito.
La persona con cirrosi può sviluppare anche ittero e gonfiore all’addome.

Sovraccarico tossico
Questo potrebbe essere una possibile causa di dolore del fegato. Altri sintomi della malattia sono dolore muscolare e articolari, stanchezza costante, depressione, reazioni allergiche, ecc.

Altre cause di dolore del fegato sono:
1. trombosi della vena epatica,
2. ascesso del fegato,
3. tumore nel fegato,
4. fibrosi epatica,
5. consumo di alcol,
6. ingrossamento della milza
calcoli biliari,colecisti,dolore fianco destroA parte le malattie scritte sopra, i problemi alla colecisti possono causare dolore nel lato superiore destro dell’addome. Si dice che il dolore del fegato è molto più diffuso in natura rispetto a quello causato dalla cistifellea o dai problemi al pancreas.
I calcoli alla colecisti possono essere asintomatici oppure possono provocare coliche biliari dopo i pasti.
Il dolore è localizzato nella parte superiore dell’addome o nel fianco destro.

Dolore durante la corsa
Il dolore al fianco destro può essere causato dalla corsa o dal cammino veloce, generalmente si avverte a sinistra a livello della milza, ma in certi casi si avverte anche all’altezza del fegato.

Dolore al fianco destro respirando
Se si avverte il dolore mentre si respira profondamente la causa può essere una nevralgia intercostale. In questo caso il nervo intercostale è infiammato e dà dolore lungo il decorso della costola.
I sintomi si possono avvertire durante la rotazione del tronco verso un lato e piegandosi in avanti.
Cosa fare?
Dopo aver escluso tutte le possibili cause organiche di dolore, l’ortopedico può prescrivere delle terapie antinfiammatorie e gli esercizi mckenzie.

Dolore da ovulazione
Il dolore legato all’ovulazione si può verificare nel lato destro o sinistro dell’addome inferiore.
Per questo disturbo di solito non serve l’intervento del medico.
Tuttavia a volte si confonde con i sintomi dell’appendicite dovuta alla posizione del dolore.
Il dolore da ovulazione si verifica circa due settimane prima del successivo periodo mestruale quando l’ovaio rilascia un uovo.
Questo può causare un dolore sordo simile ai crampi oppure un dolore acuto e improvviso.
Questo dolore di solito non è grave, ma può essere accompagnato da sanguinamento o spotting vaginale.
Di solito è alleviato da antidolorifici o antinfiammatori non steroidei e dal riposo, ma se è accompagnato da febbre e nausea bisogna considerare le infezioni come l’appendicite.

Calcoli al rene destro

Alcuni piccoli accumuli di cristalli si possono formare all’interno dei reni, soprattutto quando l’urina diventa troppo concentrata.

I calcoli renali possono passare lungo l’apparato urinario, dal rene alla vescica.
Il transito può essere molto doloroso, anche se i calcoli non causano danni permanenti.
I sintomi sono dolore sotto le costole a destra, nel fianco destro e dietro la schiena. Il dolore si può irradiare alla zona addominale inferiore destra e all’inguine.
Il dolore si può presentare a onde e può variare di intensità. I sintomi associati sono dolore quando si urina, nausea, vomito, febbre con brividi e frequente minzione.
L’urina può diventare rosata, rossastra o brunastra, inoltre può essere torbida e maleodorante.
A volte i dolori possono essere alleviati bevendo molta acqua e prendendo antidolorifici.
Tuttavia, se il dolore è grave allora può essere necessario consultare un medico per la rimozione dei calcoli.

Infezione del rene di destra
L’infezione della vescica o delle altre parti del tratto urinario si può diffondere ai reni, causando infiammazione e dolore.
È caratterizzata da dolore addominale basso, mal di schiena, dolore al fianco o all’inguine.
C’è un persistente stimolo ad urinare e la minzione può essere dolorosa.
Si può vedere pus o sangue nelle urine. Spesso c’è anche la febbre.
L’infezione renale può dare danni diffusi da infezione o al rene se non è curata.
La terapia prevede gli antibiotici per prevenire le complicanze.

Cisti ovariche a destra
L’ovaio può produrre cisti piene di fluido che possono crescere e causare fastidio. Generalmente le cisti ovariche sono innocue e possono andare via da sole, ma si possono allargare e torcere producendo dolori nell’addome basso.
Possono dare dolore pelvico sordo e persistente o intermittente che si può irradiare alla schiena e alla coscia. I dolori pelvici si possono sentire vicino all’inizio o alla fine di un ciclo mestruale.
I cicli mestruali possono essere irregolari.
Il dolore addominale basso può anche essere associato alla pesantezza o alla sensazione di pancia gonfia, nausea, vomito e pressione sulla vescica o sul retto.

Stitichezza
Un’altra causa frequente di dolore all’addome basso a destra (o a sinistra) è causato dalla stipsi. Questo si verifica quando non si riesce ad evacuare regolarmente e le feci diventano dure perché si va in bagno meno di 3 volte a settimana.
La distensione della parete, il gonfiore e la sensazione di pressione nel retto accompagnano il dolore.
Il dolore di solito scompare con l’evacuazione e non è accompagnato da altri sintomi. Spesso è alleviato modificando la dieta o con l’assunzione di lassativi.

Giardia
La giardia è meno frequente, ma a volte è trascurata.
Si tratta di un’infezione da parassiti che attacca l’intestino tenue.
I crampi possono causare dolore addominale lieve o moderato sul lato destro ed è accompagnato da diarrea e talvolta da affaticamento.
Lavare le mani in maniera adeguata evita molti casi di infezione che colpisce soprattutto gli individui con un sistema immunitario compromesso.
La giardia ha una frequenza più elevata nei bambini che vanno all’asilo e gli appassionati di sport all’aperto esposti all’acqua contaminata.

Cause meno frequenti
Ci sono cause più rare di dolore al fianco destro nella parte inferiore:

Tumore al colon – si verifica in pazienti anziani e si manifesta come stitichezza o un cambiamento nelle abitudini intestinali, dolori addominali cronici e notevole perdita di peso.

Malattia infiammatoria pelvica – un’infezione degli organi riproduttivi femminili causata da batteri trasmessi sessualmente.
Il dolore addominale è accompagnato da pesanti perdite vaginali nauseabonde, irregolarità nel ciclo mestruale, febbre, mal di schiena e dolore durante i rapporti sessuali.

Endometriosi – una malattia in cui il tessuto uterino cresce all’esterno dell’utero, come sull’ovaia destra, tube di Falloppio o nell’intestino, causando forti dolori durante le mestruazioni.

Malattie infiammatorie intestinali – un’infiammazione cronica di tutto o parte del tratto digestivo, tra cui la colite ulcerosa e il morbo di Crohn.
Queste sono malattie dolorose e debilitanti che si manifestano con diarrea cronica, perdita di peso e a volte possono causare complicazioni potenzialmente letali.

 

Donne e dolore addominale lato destro

Gravidanza ectopica
Quando un ovulo fecondato si è impianta fuori dall’utero, la conseguenza è una gravidanza ectopica. L’ovulo fecondato si può presentare nell’ovaia di destra, tube di Falloppio o nella cavità addominale causando forti dolori.
Se si verifica sul lato destro dell’addome, può essere scambiato per appendicite. Tuttavia, spesso si riconosce perché è associato ad un periodo di sintomi iniziali di gravidanza e sanguinamento vaginale.
Bisogna recarsi subito al pronto soccorso perché una tuba di Falloppio si può rompere e causare pesanti emorragie molto pericolose.

Rottura di cisti ovariche: mentre molte cisti ovariche non sono gravi, alcune crescono e diventano abbastanza grandi. Se si rompono si può verificare un’infezione pericolosa chiamata peritonite.
Il dolore di una cisti ovarica intatta può essere abbastanza intenso e in alcuni casi è necessaria la rimozione chirurgica.
Un medico del pronto soccorso può scoprire la malattia, anche se spesso serve un consulto ginecologico.

Dolore al fianco destro in gravidanza
Durante la gravidanza i legamenti che collegano le ossa si allungano e diventano più flessibili.
Quando si effettuano dei movimenti, questi possono provocare un lieve dolore su uno o entrambi i lati del corpo.
Si può notare che il dolore è più frequente sul lato destro. Questo accade perché quando il bambino cresce l’utero tende a inclinarsi verso destra.
I legamenti si allungano per supportare la crescita dell’utero.
Provare a sedersi se questo aiuta oppure sdraiarsi sul lato opposto al dolore.
Per alleviare i crampi bisogna rimanere a riposo.
Si potrebbe fare un bagno caldo o utilizzare il grano cotto sulle zone dolorose.

A volte, fare l’amore e raggiungere l’orgasmo può dare crampi e un po’ di dolore lombare.
Il sesso durante la gravidanza può causare contrazioni tipo crampi, specialmente nel terzo trimestre.

Si potrebbero alleviare i crampi facendo sesso lentamente. Un delicato massaggio alla schiena post-orgasmo può essere molto utile.