Alito cattivo

INDICE


L’alitosi (o alito cattivo) significa che il respiro ha un odore sgradevole e le altre persone lo notano quando si parla o si respira.
Questo disturbo può derivare da cattive abitudini di igiene dentale o può essere il segno di altri problemi di salute.

L’alito cattivo può essere aggravato anche da alcuni alimenti che si mangiano e altre abitudini di vita malsane.


 

Cause dell’alito cattivo

La scarsa igiene dentale – gli esperti dicono che almeno il 90% dei casi di alitosi sono causati da scarsa igiene dentale.

Quando si mangia, il cibo è scomposto dai batteri che vivono nella bocca naturalmente. Quando il cibo e le proteine sono degradati, il corpo produce e rilascia del gas (ad es. vapori di solfuro di idrogeno) che è puzzolente.
Dopo la deglutizione, una parte del cibo è intrappolato tra i denti e si decompone (marcisce), i batteri continuano a scomporlo.

Le uova marce di solito emanano l’idrogeno solforato (o solfuro di idrogeno).
Il fetore può essere causato dal metilmercaptano.
I batteri che vivono nella bocca espellono il solfuro di idrogeno. Questi sono composti di zolfo. I dentisti spesso si riferiscono a questi composti con la sigla VSC (composti volatili solforati).
Volatile significa che evapora facilmente, anche a temperature normali.

Secchezza della bocca – la bocca è inumidita e pulita dalla saliva. Se la bocca è secca, le cellule morte si possono accumulare sulla lingua, le gengive e le pareti interne delle guance.
Queste cellule iniziano a marcire ed emanano un odore sgradevole.
Fumare può causare secchezza della bocca.
Se c’è un problema con le ghiandole salivari, ci sono maggiori probabilità di soffrire di secchezza della bocca e di alito pesante.

Alito cattivo di mattina – la maggior parte della gente nota che la bocca non ha un odore piacevole al risveglio rispetto al resto del giorno.
La bocca tende a diventare più secca quando si dorme.
Le persone che dormono con la bocca aperta probabilmente hanno la bocca asciutta quando si svegliano.
Quando ci si alza da letto e si inizia a mangiare, il flusso di saliva aumenta.
Generalmente, con una buona igiene dentale l’alito cattivo mattutino è temporaneo.

Cibo e bevande – alcuni alimenti, per esempio cipolle, aglio e alcune spezie possono causare l’alitosi dopo averli mangiati.
Il bicarbonato può aiutare a risolvere gli odori causati da questi cibi.
L’alcool e il caffè sono altre possibili cause di alito cattivo. L’alitosi da aglio non è causata principalmente dai batteri, ma dall’aglio stesso.
Molte persone sostengono che l’alito di aglio non è sgradevole e quindi non è un esempio di alitosi.
I batteri nella bocca tendono a produrre maggiori volumi di gas puzzolente quando si decompongono le proteine, per esempio mangiando la carne o il pesce.
Se i pezzetti di carne rimangono incastrati tra i denti e non si lavano adeguatamente, il rischio di avere l’alito cattivo aumenta notevolmente.

Fumo di sigaretta – Il fumo non causa l’alito cattivo solo per lo sgradevole odore di fumo che entra in bocca e nelle vie respiratorie.
I fumatori hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie gengivali e altri problemi dentali che causano l’alito cattivo.
I non fumatori hanno molte meno probabilità dei fumatori di avere l’alito cattivo

Batteri – Nella maggior parte delle persone che hanno l’alitosi, si pensa che il cattivo odore è causato da batteri e detriti all’interno della bocca.
Quando i batteri scompongono le proteine e altri detriti in bocca, liberano gas maleodoranti.
Uno o più dei seguenti casi può contribuire all’accumulo di batteri, detriti e alito cattivo:

Cibo incastrato tra i denti. La normale pulizia dei denti non può rimuovere tutti i pezzi di cibo che quindi rimangono bloccati tra i denti. Il cibo poi marcisce e diventa pieno di batteri. Il lavaggio dei denti dopo ogni pasto con il filo interdentale può risolvere e prevenire questo problema.


Placca e tartaro nelle gengive
La placca dentale è un accumulo di materiale biancastro morbido che si forma sulla superficie dei denti.
Si forma quando i batteri si mischiano con cibo e saliva.
La placca contiene molti tipi di batteri.
Il tartaro è una sostanza composta per l’80% da sali minerali che deriva dalla placca indurita e calcificata. Il tartaro si attacca saldamente ai denti.
Le malattie delle gengive sono infezioni o infiammazioni dei tessuti che sono uniti ai denti.
Se le gengive sembrano infiammate o sanguinano regolarmente quando si puliscono i denti, si possono sviluppare delle malattie.

Lingua bianca sulla parte posteriore. In alcune persone, si sviluppa un sottile strato bianco nella parte posteriore della lingua.
Non è chiaro perché questo accade. Può essere il muco che gocciola dalla parte posteriore del naso. Il rivestimento può contenere molti batteri.
Questo spiega perché l’alito cattivo a volte si può verificare in persone che altrimenti hanno una buona igiene orale.

Farmaci
Alcuni tipi di farmaci possono causare alitosi. I farmaci associati all’alito cattivo includono:
1. Nitrati – sono usati per trattare l’angina
2. Alcuni farmaci chemioterapici
3. Fenotiazina (tranquillanti).
Se il farmaco che si sta assumendo causa l’alito cattivo, il medico può consigliare un’alternativa.


 

 

Alito cattivo
Alito cattivo

Dieta stretta o digiuno
Il digiuno può causare un dolce odore stomachevole sul respiro.
Quando la glicemia è bassa, il corpo scompone i grassi per avere l’energia necessaria e produrre delle sostanze chimiche chiamate chetoni.
I bambini possono avere la chetosi quando hanno qualche disturbo che non permettono di mangiare.
Alcuni chetoni sono espulsi ad ogni respiro.
Questo processo si può avvertire dall’alito chetosico del bambino.

Altre malattie che possono causare l’alitosi sono:


 

A chi bisogna rivolgersi per l’alito cattivo?

Per la diagnosi bisogna rivolgersi al dentista.
La valutazione dell’alitosi è soggettiva e si basa sull’odore dell’aria buttata fuori dal naso o dalla bocca e confrontando i due (valutazione organolettica).
L’odore rilevabile dalla bocca, ma non dal naso probabilmente è di origine orale o faringea.
L’odore dal naso da solo può provenire dal naso o dai seni nasali.
In rari casi quando l’odore dal naso e dalla bocca è simile, la causa del cattivo odore è probabilmente sistemica.


 

Rimedi per l’alitosi o alito cattivo

La terapia specifica per l’alitosi è determinato dal medico o dal dentista sulla base:

  1. Salute della bocca,
  2. Causa o origine del disturbo,
  3. Tolleranza a farmaci, procedure mediche o terapie specifiche
  4. Opinione o preferenze del paziente.


 

La terapia per l’alito cattivo (alitosi) dipende dalla causa

Solitamente, la terapia più efficace è il miglioramento dell’igiene dentale. Come parte della routine quotidiana si dovrebbe:

  • Spazzolare i denti e le gengive,
  • Passare il filo interdentale tra i denti,
  • Pulire la lingua.


 

Pulizia dei denti per l’alito cattivo

Il dentista raccomanda di lavarsi i denti almeno due volte al giorno con dentifricio contenente fluoro.
Scegliere uno spazzolino di piccole e medie dimensioni con setole sintetiche morbide.
Sostituire lo spazzolino ogni tre-quattro mesi.
Lavarsi i denti dopo aver mangiato per almeno due minuti ogni volta. Tenere uno spazzolino da denti al lavoro o a scuola per lavarsi i denti dopo pranzo.
Spazzolare tutte le zone dei vostri denti, prestando particolare attenzione alla zona tra i denti e le gengive.
Il dentista o l’igienista orale può raccomandare uno spazzolino speciale con poche setole lunghe per problematiche specifiche della bocca.
Utilizzare uno spazzolino da denti separato o un raschietto per pulire delicatamente la lingua. Alcuni spazzolini da denti hanno una lingua pulente sul retro della testina.
Uso del filo interdentale per pulire tra i denti e rimuovere il cibo intrappolato che potrebbe provocare le carie. La spazzolatura pulisce solo circa il 60% della superficie dei denti.
Il dentista può suggerire di sciacquare la bocca di giorno utilizzando un collutorio antibatterico o anti-odore.
Questo non deve sostituire la spazzolatura ma può essere incluso come rimedio casalingo.
Evitare di lavarsi i denti per 30 minuti dopo aver bevuto una bevanda acida, come il succo di frutta oppure dopo aver mangiato la frutta acida, come le arance, per aiutare a prevenire l’erosione dei denti.


 

Pulizia delle protesi dentarie o dentiere per l’alito cattivo

Se si usano le protesi dentali, bisognerebbe toglierle di notte per dare la possibilità alla bocca di riposare.
Pulire accuratamente la dentiera prima di metterla il mattino successivo. Seguire i consigli riportati qui sotto.
Non usare il dentifricio per pulire le dentiere perché può rovinare la superficie e causare la formazione di macchie.
Pulire le dentiere accuratamente con sapone e acqua tiepida, crema per le protesi o colluttorio apposito per la pulizia.
Utilizzare uno spazzolino da denti separato per pulire le dentiere.
Seguendo questa procedura si tiene la dentiera fresca e pulita e si previene l’accumulo di placca che potrebbe causare l’alito cattivo.


 

Rimedi efficaci per un alito fresco

  • Seguire una dieta sana, equilibrata ed evitare di mangiare cibo fortemente aromatizzato o speziato.
  • Ridurre i cibi e le bevande zuccherate perché possono aumentare la quantità di batteri nella bocca, in particolare, non fare spuntini con alimenti zuccherati.
  • Ridurre l’assunzione di alcool.
  • Smettere di fumare.
  • Ridurre il caffè.
  • Bere molta acqua per aiutare a prevenire la bocca secca.
  • Masticare gomme senza zucchero dopo aver mangiato per stimolare il flusso della saliva. Questo aiuta a rimuovere le particelle di cibo restanti.

Gomma da masticare
Alcune persone masticano gomme senza zucchero dopo ogni pasto. Non è chiaro quanto possa aiutare a ridurre l’alito cattivo, ma sicuramente masticare aumenta il flusso di saliva.
La saliva aiuta a sciacquare la bocca per eliminare i detriti rimanenti dopo i pasti.

Dieta e alimentazione
Gli zuccheri e gli alimenti zuccherati in bocca sono i principali alimenti che permettono ai batteri di prosperare e produrre acido che può contribuire alle carie. Le bevande e i cibi acidi sono altri fattori che contribuiscono all’erosione dei denti.

 

Alcuni consigli contro l’alito cattivo:

  • Tentare di ridurre la quantità di acido a contatto con i denti.
  • Limitare le bibite gassate (acqua gassata inclusa) e i succhi di frutta, questi tendono ad essere acidi.
  • Limitarsi ad un succo di frutta frizzante al giorno. In caso contrario, scegliere bevande che sono molto meno acide, ad esempio, acqua con latte, tè o caffè (senza zucchero).
  • Bere rapidamente le bevande acide (bibite gassate e succhi di frutta) – non mantenere il liquido in bocca per un po’.
  • Lavarsi i denti almeno un’ora dopo aver mangiato o bevuto qualcosa – specialmente le bevande e i cibi particolarmente acidi.
  • Allo stesso modo, non lavarsi i denti entro un’ora dal vomito (dato che l’acido gastrico è una parte del vomito).