Terapia per la gotta

INDICE

Terapia e rimedi naturali per la gotta

Ci sono due concetti fondamentali per la cura della gotta. La prima cosa da fare è bloccare l’infiammazione acuta delle articolazioni colpite e dopo è importante la prevenzione a lungo termine della malattia per evitare le recidive di attacchi dolorosi, quindi bisogna ridurre il deposito di cristalli di acido urico nelle articolazioni.

Il trattamento di questa malattia è diverso rispetto alla cura dell’iperuricemia.

Il trattamento di un attacco acuto di artrite gottosa prevede rimedi e farmaci che riducono l’infiammazione.
Per prevenire la gotta bisogna bere molto, ridurre il peso, cambiare la dieta, bere meno alcolici.
Il medico può consigliare i farmaci per abbassare il livello di acido urico nel sangue (ridurre l’iperuricemia).
La prevenzione degli attacchi acuti di gotta è possibile bevendo molto, inoltre così diminuisce anche il rischio di formazione di calcoli renali.
L’ alcool è noto per avere effetti diuretici che possono provocare la disidratazione e l’alterazione del metabolismo dell’acido urico che può causare l’iperuricemia.

Alcuni rimedi naturali che possono alleviare i sintomi della gotta acuta sono: riposo ed elevazione dell’articolazione infiammata.
Le applicazioni di ghiaccio possono peggiorare l’infiammazione perché favoriscono la formazione dei cristalli di acido urico nell’articolazione.
I pazienti dovrebbero evitare i farmaci che contengono l’aspirina, quando possibile, perché questa medicina previene l’eliminazione dell’acido urico dall’organismo.

carne,pesce,alimentazione,gotta
Carne e pesce provocano la gotta

Cosa mangiare? Dieta e alimentazione per la gotta

Una modifica della dieta può aiutare a ridurre i livelli di acido urico nel sangue. Poiché le purine sono convertite dall’organismo in acido urico, gli alimenti ricchi di questa sostanza si dovrebbero evitare.
Gli esempi di alimenti ricchi di purine sono: crostacei e carne, soprattutto il fegato, il cervello e i reni.

I ricercatori hanno scoperto che il consumo di carne o pesce aumenta il rischio di attacchi di gotta, mentre il consumo di latticini sembra ridurre la frequenza degli attacchi.
I latticini si dovrebbero evitare per altri motivi.
Un’alimentazione ricca di proteine o purine vegetali non influisce su questo disturbo, mentre gli alcolici hanno un effetto negativo.
Una dieta sana composta soprattutto da frutta, verdura, legumi, noci e semi, riso e cereali è ottima anche per la gotta.

La riduzione di peso può essere utile per diminuire i rischio di attacchi ricorrenti di gotta.
Per questo scopo bisogna introdurre meno calorie ed effettuare un programma di esercizio fisico regolare.


Cosa non mangiare?
Gli alimenti da evitare sono la carne, in particolare quella rossa, il pesce, gli alcolici e in generale tutti i cibi che contengono proteine animali.

Farmaci per la gotta

Ci sono tre tipi di farmaci per il trattamento della gotta.
In primo luogo, gli antidolorifici come il paracetamolo (eff3eralgan) o gli analgesici più potenti sono utilizzati per gestire il dolore.
In secondo luogo, gli anti-infiammatori non steroidei (FANS), la colchicina e i cortisonici sono usati per diminuire l’infiammazione delle articolazioni.
Infine, le medicine servono per lo squilibrio metabolico che provoca l’iperuricemia.
Questo serve per ridurre i livelli elevati di acido urico nel sangue.

I Fans, come indometacina (Indoxen ®) e naprossene (Naprosyn) sono efficaci farmaci antinfiammatori per gli attacchi di gotta acuta.
Gli effetti collaterali frequenti dei fans sono l’irritazione del sistema gastrointestinale, l’ulcera dello stomaco e l’emorragia intestinale.
Le persone con una storia di allergia all’aspirina o i polipi nasali dovrebbero evitare i Fans a causa del rischio di reazioni allergiche.

La colchicina (Colcrys) è somministrata per bocca per ridurre l’infiammazione ed evitare attacchi di artrite gottosa, mentre l’iperuricemia si riduce con i farmaci come l’allopurinolo (Zyloric) o febuxostat (Adenuric). Per gli attacchi acuti, la colchicina è somminiatrata ogni ora o ogni due ore fino a quando si verifica un miglioramento del dolore o il paziente sviluppa effetti collaterali gastrointestinali come la diarrea.


Altri effetti indesiderati della colchicina sono nausea e vomito.

I cortisonici come il prednisone sono potenti antinfiammatori per il trattamento della gotta, ma per brevi periodi.
Può essere somministrato per via orale o con un infiltrazione direttamente nell’articolazione infiammata.
I cortisonici sono prescritti ai pazienti che hanno problemi gastrointestinali, ai reni o al fegato.
L’uso a lungo termine di corticosteroidi è sconsigliato a causa di gravi effetti collaterali a lungo termine.

Probenecid (Probenec FN) e sulfinpirazone (Enturen) sono i farmaci che si utilizzati di solito per ridurre i livelli di acido urico nel sangue (uricosurici) e aumentare l’eliminazione attraverso le urine.

Abbassando i livelli di acido urico nel sangue si riduce il rischio di attacchi ricorrenti di artrite, calcoli e malattie renali.
Questi farmaci si possono assumere per periodi prolungati.
Le medicine per ridurre il livello di acido urico devono essere assunte dal paziente dopo che l’infiammazione acuta è passata, altrimenti possono peggiorare la situazione.
Si possono prendere anche prima dell’attacco acuto.

Terapia per la gotta
Terapia per la gotta

In rari casi, queste medicine possono causare calcoli renali, per cui dovrebbero essere evitati dai pazienti con problemi di calcoli.
Gli uricosurici devono essere assunti con molta acqua per favorire il passaggio rapido dell’acido urico lungo il sistema urinario ed evitare la formazione di calcoli renali.

L’allopurinolo riduce il livello di acido urico nel sangue bloccando la produzione.
In realtà blocca la conversione metabolica da purine in acido urico.
Questo farmaco dev’essere assunto con cautela dai pazienti con problemi renali poichè possono provocare effetti collaterali, tra cui gravi eruzioni cutanee e danni al fegato.
Il febuxostat (Adenuric) è stato approvato dalla “Food and Drug Administration” negli USA per la gestione cronica dell’iperuricemia.
Questo farmaco ha dimostrato di essere più efficace dell’allopurinolo nella prevenzione degli attacchi acuti di artrite gottosa ed è efficace nella riduzione dei depositi di acido urico nelle dita, gomiti e orecchie.
Dato che il febuxostat non dà effetti collaterali ai reni, può essere migliore rispetto all’allopurinolo nei pazienti con insufficienza renale.

Il Febuxostat e l’allopurinolo sono prescritti al paziente solo dopo la completa risoluzione dell’attacco acuto di gotta.
In alcuni pazienti, l’aumento della dose di questi farmaci diminuisce gli attacchi di gotta.

Un nuovo farmaco per via endovenosa usato per abbassare i livelli di acido urico nel sangue in alcuni pazienti con gotta cronica è il Pegloticase (Krystexxa).


Questa medicina (assunta ogni due settimane) è prescritta solo ai pazienti che non hanno avuto beneficio con gli altri farmaci.

La gotta è pericolosa? Le complicanze

La gotta causa rigidità e dolore articolare, inoltre provoca danni cronici e progressivi alla cartilagine articolare e all’osso. Con il tempo si possono accumulare dei “grumi” di acido urico nei tessuti del corpo che provocano dolore locale nelle aree del corpo interessate.

Calcoli,reni,gotta,sabbia,renella,dolore,male,infiammazione,gotta
Calcoli renali

La gotta provoca anche calcoli renali e ipertensione arteriosa.

Prevenzione della gotta

Per ridurre gli attacchi ricorrenti di gotta bisogna seguire una dieta regolare, dimagrire e bere molto.
Inoltre, i farmaci che aumentano l’acido urico nel sangue e causano iperuricemia come i diuretici tiazidici, l’acido nicotinico, la levodopa, l’aspirina, ecc. devono essere evitati quando possibile.
Una buona dieta non è comunque sufficiente per evitare gli attacchi di gotta.
I farmaci che abbassano il livello di acido urico nel sangue possono essere utilizzati per prevenire l’artrite gottosa.

Quanto dura la gotta? Tempi di guarigione o recupero

In genere, gli attacchi di artrite gottosa si risolvono entro una settimana con l’uso di farmaci per ridurre l’infiammazione o con alcune terapie strumentali usate in fisioterapia per ridurre il gonfiore.
La gotta ricorrente non è solo dolorosa, ma causa danni permanenti alla cartilagine e all’osso.


Il miglior metodo per evitare gli attacchi è ridurre il contenuto di acido urico nel sangue, il valore dev’essere inferirore ai 6,0 mg/dL.
Pertanto, il controllo regolare dell’acido urico nel sangue e la modifica della dieta è la migliore prevenzione della gotta.

 

Leggi anche: La gotta, cause, sintomi e diagnosi