Sintomi della depressione

INDICE


Quali sono i segni e i sintomi della depressione?
La depressione clinica è diversa da persona a persona, ma esistono alcuni sintomi frequenti.
Tristezza e umore depresso sono normali reazioni ai problemi della vita. Spesso si usa la parola “depressione” per indicare questo tipo di sentimenti. In realtà la depressione va oltre la tristezza.

Molti descrivono la depressione come “vivere in un buco nero” o avere una sensazione di pericolo imminente. Tuttavia, alcuni individui depressi non si sentono solo tristi, possono sentirsi anche apatici, vuoti, come se fossero senza vita.
Gli uomini si possono sentire arrabbiati, aggressivi e inquieti.

Depressione,bambino,sintomi,tristezza
La depressione ansiosa è una tipo di disturbo in cui si aggiungono i sintomi dell’ansia e l’individuo è agitato invece che senza energia.

Qualunque siano i sintomi, la depressione è diversa dalla normale tristezza che si può provare quotidianamente. Essa interferisce con il lavoro, lo studio, mangiare, dormire e divertirsi. Gli individui possono provare intense sensazioni di impotenza, disperazione e inutilità.


 

Tipi di depressione

  1. La depressione acuta è una fase temporanea che inizia all’improvviso e ha una durata breve, spesso passa da sola.
  2. La depressione cronica dura molto tempo anche se i sintomi sono più lievi di quella acuta.


 

Quali sono i sintomi della depressione

I sintomi durano per settimane o mesi e possono essere abbastanza gravi da interferire con il lavoro, la vita sociale e familiare.
Esistono molti altri sintomi della depressione.

Se alcuni di questi sintomi si verificano ogni giorno per più di due settimane, si consiglia di parlare con il medico di famiglia.
I sintomi psicologici sono:
-Morale a terra o tristezza
-Sentirsi senza speranza e impotenti
-Mancanza di autostima
-Sentirsi sul punto di piangere
Sensi di colpa
-Irritabilità
-Non avere alcuna motivazione o interesse nelle cose
-Difficoltà nel prendere decisioni
-Non avere nessun appagamento
Ansia e preoccupazione
-Avere pensieri suicidi o di autolesionismo

I sintomi fisici e organici sono:
-Muoversi o parlare più lentamente del solito
Perdita dell’appetito o del peso o aumento
Costipazione
Stanchezza
-Dolori inspiegabili
-Mancanza di energia o calo del desiderio sessuale (perdita della libido)
-Alterazioni del ciclo mestruale
-Disturbi del sonno (ad esempio, fare fatica ad addormentarsi o svegliarsi molto presto al mattino)
Se il paziente ha solo i sintomi fisici, ma non lamenta quelli mentali vuol dire che ha una depressione “mascherata”.

I sintomi sociali sono vari, per esempio:
-Non essere efficienti al lavoro
-Mettere da parte molte attività sociali e isolarsi dagli amici
-Trascurare hobby e interessi
-Difficoltà nella vita domestica e familiare

La depressione può sorgere gradualmente, quindi può essere difficile accorgersi che c’è qualcosa di diverso.
Molte persone cercano di curare i sintomi senza rendersi conto di essere malati.
Spesso un amico o un membro della famiglia capisce che qualcosa non va.

I medici classificano la depressione in base alla gravità:
-Depressione lieve, ha qualche impatto sulla vita quotidiana
-Depressione moderata, ha un impatto significativo sulla vita quotidiana
-Depressione grave, è quasi impossibile avere una vita quotidiana– alcune persone che soffrono di forte depressione possono avere dei sintomi psicotici

Spesso il paziente depresso soffre anche di ansia, in questo caso si possono verificare altri sintomi tra cui:


 

Depressione negli uomini

La depressione è una parola molto esagerata nella nostra cultura. Erroneamente, molti la associano a un segno di debolezza.
Questo è vero in particolar modo nel caso degli uomini.
L’uomo depresso ha meno probabilità rispetto alle donne di riconoscere questi sentimenti.
Essi lamentano spesso fatica, irritabilità, problemi di sonno e perdita di interesse nel lavoro e negli hobby.
Altri segni e sintomi di depressione maschile sono rabbia, aggressività, violenza, comportamento spericolato e abuso di sostanze.
Gli uomini hanno un rischio più alto di suicidio rispetto alle donne


 

Depressione nelle donne

La depressione femminile è due volte più frequente rispetto agli uomini. Questo è dovuto soprattutto a fattori ormonali, specialmente quando si soffre di sindrome premestruale (PMS), disturbo disforico premestruale (PMDD), depressione post-partum e depressione pre menopausa. Per quanto riguarda i segni e i sintomi, le donne tendono provare senso di colpa, dormire troppo, mangiare troppo e aumentare di peso molto di più rispetto agli uomini. Le donne soffrono maggiormente anche del disturbo affettivo stagionale.


 

Sintomi della depressione nei bambini e nei ragazzi

I sintomi frequenti della depressione infantile e giovanile sono simili a quelli degli adulti. Tuttavia ci possono essere alcune differenze.
Nei bambini più piccoli, i sintomi della depressione possono comprendere tristezza, irritabilità, preoccupazione, dolore, rifiuto di andare a scuola o essere sottopeso.
Negli anni dell’adolescenza, i sintomi possono essere tristezza, irritabilità, pensieri negativi e di inutilità, rabbia, scarso rendimento o scarsa partecipazione a scuola, sentirsi incompresi ed estremamente sensibili, abuso di droghe o alcol, mangiare o dormire troppo, autolesionismo, perdita di interesse nelle normali attività e ad evitare le interazioni sociali.
La depressione può verificarsi con altre patologie mentali, come ansia, disturbi alimentari, abuso di sostanze o disturbo da deficit di attenzione/iperattività(ADHD).


 

Sintomi della depressione nell’anziano

La depressione non è un elemento che fa parte della crescita e non dovrebbe mai essere sottovalutata. Purtroppo, spesso nei pazienti anziani la depressione non è né diagnosticata né trattata perché non si rivolgono al medico per questo problema. I sintomi della depressione senile possono essere diversi e meno evidenti, tra cui:
Perdita di memoria o cambio di personalità
-Affaticamento, perdita di appetito, problemi di sonno, dolori o calo del desiderio sessuale che non sono provocati da una malattia o un farmaco
-Preferenza a restare in casa piuttosto che uscire e fare cose nuove (il paziente si isola)
-Sentimenti o pensieri suicidi, specialmente negli uomini anziani


 

Sintomi della depressioneQuali sono le cause della depressione?

Eventi della vita
Gli studi mostrano che l’accumulo di problemi e difficoltà aumenta le probabilità di provocare la depressione rispetto a dei singoli eventi recenti. Alcuni esempi sono la disoccupazione di lunga durata, vivere una relazione violenta, un partner indifferente, un aborto, isolamento a lungo termine, la solitudine, l’esposizione prolungata allo stress lavorativo.
Tuttavia, alcuni eventi recenti (come ad esempio perdere un lavoro oppure un lutto) o una combinazione di eventi possono provocare la depressione esogena o reattiva negli individui che sono già a rischio a causa di esperienze passate negative o fattori personali.
La depressione può essere il sintomo di un tumore perché la persona con questa malattia può cambiare il proprio umore.

La depressione post traumatica si verifica dopo un evento particolarmente difficile come la violenza, la permanenza in carcere, un incidente stradale, ecc.

La depressione per amore è un disturbo causato dal rifiuto della persona amata.
Se la persona soffre di un disturbo ossessivo e dipendenza dall’individuo che la rifiuta, può sviluppare dei sintomi mentali e fisici cronici.


 

Fattori di rischio della depressione

Familiarità – La depressione può essere ereditaria . Tuttavia, questo non significa che una persona ne soffrirà automaticamente se un genitore o parente stretto ne ha sofferto in passato. Tra le cause ci sono anche altre circostanze ed eventi.
Personalità – Alcune persone possono avere un rischio maggiore di soffrire di depressione endogena (senza una causa apparente o un evento negativo) a causa della loro personalità. La depressione è latente negli individui che hanno la tendenza a preoccuparsi molto, hanno una bassa autostima, sono perfezionisti, sono sensibili alle critiche personali o sono negativi e autocritici.
Grave malattia – Un individuo può soffrire di depressione se è affetto da una grave malattia. Le malattie gravi possono provocare direttamente la depressione o si possono aggiungere ad altri fattori, come ad esempio stress e preoccupazione, soprattutto se il trattamento della malattia è molto prolungato o in caso di dolore cronico.

Stagione estiva – L’arrivo della stagione estiva può causare depressione e altri disturbi psicologici a causa dell’aumento delle ore di luce.
Abuso di alcol e droghe – L’abuso di alcol e droghe può derivare o provocare la depressione.

Disturbo bipolare (conosciuto anche come depressione maniacale)
Il disturbo bipolare è caratterizzato da cambiamenti ciclici dell’umore. Gli episodi di depressione si alternano a episodi maniacali. Questi ultimi possono essere:
-Comportamento impulsivo
-Iperattività
-Problemi di sonno
In genere, il passaggio da uno stato d’animo estremo all’altro è graduale. Ogni episodio maniacale o depressivo può durare diverse settimane. Quando un paziente depresso soffre anche di disturbo bipolare, presenta i sintomi abituali della depressione grave. Tuttavia, i trattamenti per la depressione bipolare sono molto diversi. Infatti, gli antidepressivi possono aggravare la malattia .

Depressione atipica
Questo disturbo causa ipersonnia, sonnolenza diurna, eccesso di appetito, aumento di peso e irritabilità.

Depressione post-partum
Molte neomamme possono soffrire di depressione post-partum, cioè una forma di depressione grave e duratura provocata anche dai cambiamenti ormonali tipici della gravidanza.
Di solito, questo disturbo si sviluppa subito dopo il parto (nel periodo dell’allattamento), ma la depressione che si verifica entro 3/4 mesi dal parto può essere considerata depressione post-partum.
La donna può essere depressa durante la gravidanza, anzi spesso questo disturbo è più frequente pre parto.