Psicosi alcolica

Le psicosi alcoliche sono gli effetti clinici acuti dell’intossicazione cronica da alcool. Quando si verifica una condizione di astinenza acuta in un etilista cronico si può avere in particolare un quadro di delirium tremens.
Delirium tremens: in passato si moriva per questo, è caratterizzato da un quadro di delirio confusionale, con una forte agitazione psicomotoria, un’obnubilamento della coscienza, un delirio professionale, una febbre (bisogna dare sempre l’antibiotico), sudorazione, tremori a volo d’uccello, inoltre si hanno delle turbe della percezione (generalmente microzoopsie). Un tempo i malati morivano perché venivano sedati con la morfina (che in dosi eccessive deprime in modo importante i centri del respiro). Oggi si da invece un neurolettico per sedare, non la clorpromazina, che è epatotossica, ma le benzodiazepine. Ma quello che ha ridotto la mortalità di questi pazienti è stato il fatto che si somministrano anche gli antibiotici per prevenire la polmonite ab ingestis, importante è anche effettuare un’infusione di soluzione fisiologica o meglio ancora di glucosata.

La Psicosi di Korsakoff, detta anche psicosi polinevritica, perché presenta anche dei disturbi neurologici tipici della polinevrite, ha due sintomi particolari:

  • amnesia da fissazione con una confabulazione (cioè la sostituzione di un contenuto mnesico, ovvero il paziente ha un deficit della memoria, per cui se gli si chiede “dov’è stato?” risponderà in modo sempre diverso ogni volta, è un disturbo di fissazione della memoria)
  • falsi riconoscimenti (ad esempio chiedo ”Signor Rossi, chi sono?” ed il paziente risponde “Ah ma va’, vuol che non lo sappia?” “Sì, ma chi sono io?”, egli non lo dice o ci scambia per qualcun altro, tipo il macellaio).

Allucinosi alcolica, è un quadro non frequente in cui “è sbagliato tutto” (intende che il nome è fuorviante), non è un’allucinosi ma sono vere allucinazioni di tipo uditivo che sono proprie delle psicosi endogene, come la schizofrenia, mentre nelle psicosi esogene le microzoopsie e in generale le allucinazioni sono sempre di tipo visivo. Inoltre lo stato di coscienza è lucido, anzi c’è un’ipervigilanza e ci possono essere dei deliri di persecuzione o di minaccia.

Paranoia alcolica o delirio di gelosia alcolica, in cui il paziente si convince di essere tradito, ingannato.

Demenza alcolica, che ha la sintomatologia tipica della demenza, la compromissione è quella cognitiva.