Fobia sociale

INDICE


Che cos’è la fobia sociale o il disturbo d’ansia sociale?
Il disturbo d’ansia sociale è un disturbo caratterizzato da una paura intensa di certe situazioni sociali, in particolare delle situazioni sconosciute o nelle quali la persona si sente osservata o giudicata dagli altri.
Queste situazioni sociali possono essere così spaventose da provocare ansia quando si pensa a quella circostanza e l’individuo fa di tutto per evitarle.
Alla base della fobia sociale c’è la paura di essere esaminato e giudicato anche se l’individuo capisce che l’ansia è un po’ irrazionale e la timidezza è esagerata.
Di solito questo disturbo si presenta nell’infanzia o nell’adolescenza.
Una percentuale molto alta di persone con fobia sociale beve perché l’alcol riduce l’inibizione e la timidezza.

Classificazione della fobia sociale

  1. La fobia sociale specifica si verifica solo in determinate situazioni (per esempio un maschio che ha questo disturbo solo in presenza di ragazze oppure quando parla e si esibisce in pubblico).
  2. La fobia sociale generalizzata si verifica nella maggioranza dei rapporti sociali.

Situazioni che provocano l’ansia sociale (fobia sociale)

Gli individui che soffrono di fobia sociale possono avere ansia e stress in alcune situazioni, come:

  • Incontrare nuove persone
  • Essere al centro dell’attenzione
  • Essere osservati mentre si fa qualcosa
  • Chiacchierare
  • Parlare in pubblico
  • Esibirsi su un palco
  • Essere presi in giro o criticati
  • Parlare con persone “importanti” o figure di autorità
  • Essere chiamati in classe
  • Andare ad un appuntamento
  • Fare telefonate
  • Usare i bagni pubblici
  • Fare esami
  • Mangiare o bere in pubblico
  • Parlare in una riunione
  • Frequentare feste o altri luoghi di ritrovo sociali


Segni e sintomi di disturbo d’ansia sociale

La fobia sociale interferisce con la normale routine e può provocare una grave angoscia.
Ad esempio, è perfettamente normale essere nervosi prima di un discorso in pubblico, ma quando una persona soffre di fobia sociale può rimanere preoccupata per settimane, fingere di essere malato per evitare la situazione o iniziare il discorso tremando così tanto che non riesce a parlare.

Sintomi emotivi del disturbo d’ansia sociale

  • Eccessivo imbarazzo e ansia nelle situazioni sociali quotidiane
  • Preoccuparsi molto per giorni, settimane o addirittura mesi prima di una situazione sociale
  • Estrema paura di essere osservati o giudicati da altri, soprattutto da persone sconosciute
  • Paura di poter agire in modo imbarazzante o umiliante
  • Timore che gli altri possano notare che la persona trema, è rossa in viso e suda

Sintomi fisici del disturbo d’ansia sociale

Sintomi comportamentali del disturbo d’ansia sociale

  • Evitare situazioni sociali fino al punto da limitare le attività e i rapporti di coppia
  • Rimanere tranquilli o nascosti nello sfondo per evitare l’attenzione e l’imbarazzo
  • Preferire internet, facebook e le chat rispetto ad uscire di casa
  • Bisogno di avere un compagno sempre con sé
  • Bere alcol prima di situazioni sociali al fine di calmare i nervi
  • La persona può soffrire di ansia, rabbia, depressione e pensieri suicidi

 

Fobia sociale nei bambini

Un bambino timido è normale, ma i bambini che soffrono di fobia sociale hanno un’estrema sofferenza nelle attività e nelle situazioni quotidiane, come giocare con altri bambini, leggere in classe, parlare agli adulti, fare verifiche o esibirsi davanti agli altri.
Spesso, i bambini con fobia sociale non vogliono andare a scuola.

Cause e origine della fobia sociale

Tra i motivi che provocano questo disturbo psicologico c’è:

  • Il bullismo
  • La mancata accettazione dei compagni
  • Chi ha dei genitori che hanno avuto questo disturbo soffre più facilmente di fobia sociale perché impara questo tipo di comportamento
  • In certi casi l’omosessualità


Diagnosi dell’ansia sociale

Il medico a cui rivolgersi è lo psichiatra, ma la persona che soffre di fobia sociale può andare dallo psicologo.
Il disturbo d’ansia sociale è uno dei cinque principali disturbi d’ansia elencati nel DSM-5.
Molte volte l’ansia sociale è confusa con il disturbo di panico. Le persone che soffrono d’ansia sociale non hanno attacchi di panico (possono avere “attacchi d’ansia”), in cui il timore principale è di avere un problema di salute (per esempio, attacco di cuore).
Gli individui che soffrono di fobia sociale si rendono conto che ciò che provano è ansia e paura. Essi possono dire cose come “è stato terribile e sono spaventata!” parlando di una sensazione estremamente ansiosa. Non parlano della paura di avere un problema di salute (ipocondria).

Nella diagnosi differenziale il medico deve escludere:
1. L’agorafobia che consiste nella paura di non poter uscire da un luogo in caso di attacco di panico
2. Il disturbo evitante caratterizzato dalla ricerca della solitudine per un senso di inadeguatezza nei rapporti sociali

Come uscirne? La cura per la fobia sociale

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è un ottimo aiuto per il paziente che soffre di ansia sociale. Migliaia di studi di ricerca mostrano che dopo il completamento della CBT specifica per l’ansia sociale, i pazienti che ne soffrivano sono cambiati.

Ora vivono una vita non più controllata dalla paura e dall’angoscia.
La psicoterapia adatta riesce a cambiare i pensieri, sentimenti e il comportamento delle persone.
Il paziente ovviamente deve collaborare e fare ciò che è necessario per superare il disturbo.
Secondo le esperienze e le testimonianze dei pazienti, l’Istituto Nazionale di Salute Mentale riporta un tasso di successo molto alto quando la terapia cognitiva è unita alla terapia comportamentale di gruppo.
Entrambe sono essenziali per alleviare i sintomi dell’ansia associati a un disturbo d’ansia sociale.

Se il terapeuta dice: “Affronta le tue paure ed esse andranno via”, probabilmente non capisce le caratteristiche dell’ansia sociale.
Gli individui che soffrono d’ansia sociale devono costantemente affrontare le loro paure sin dalla nascita e con l’età il timore cresce sempre di più.
In questo caso, si consiglia di cercare un altro terapeuta.
È estremamente importante trovare uno psicologo che capisca completamente il disturbo d’ansia sociale perché se non sanno che cos’è non possono aiutare a superarlo?
Superare il disturbo d’ansia sociale non è un compito facile, né difficile.
Molte persone ci sono riuscite.
Quando si soffre di una sindrome di ansia sociale, si perde la speranza, come se non si potesse avere nulla di meglio.
La vita è solo un problema d’ansia dopo l’altro.
Ma questa situazione si può risolvere, placare e bloccare in un periodo di tempo relativamente breve.
Questo è possibile trovando un terapeuta cognitivo-comportamentale che capisce ed è specializzato nel trattamento del disturbo d’ansia sociale.

Gli elementi più importanti per superare l’ansia sociale sono:
1. La comprensione e la consapevolezza del problema,
2. L’impegno di portare a termine la terapia cognitivo-comportamentale anche se è ripetitiva e sembra difficile,
3. Tanta pratica per fissare certe informazioni (cioè, metodi cognitivi, strategie e concetti) nella mente, in modo che questi metodi cognitivi diventino abituali e automatici,
4. Partecipare a una terapia di gruppo in cui si può lentamente e gradualmente lavorare sui problemi che causano ansia. Cioè, la persona che si sente ansiosa mentre legge in pubblico usa specifiche strategie per raggiungere i suoi obiettivi, mentre chi vuole imparare a fare presentazioni e chiacchierare durante le attività sociali lentamente lavora ai suoi obiettivi. Si possono usare giochi di ruolo, recitazione, il registratore e la videocamera, colloqui di lavoro simulati e fare delle attività giocose.

Bisogna esercitarsi, raggiungere gli obiettivi, aumentare le aspettative, raggiungere gli obiettivi e aumentare di nuovo le aspettative finché si raggiunge di nuovo l’obiettivo finale.

Tra le terapie per l’ansia sociale c’è anche l’ipnosi che consente di raggiungere uno stato alterato della coscienza, quindi permette un controllo migliore della mente, delle emozioni e dei sentimenti.

 

Terapia di gruppo per la fobia sociale

I gruppi di terapia comportamentale per l’ansia sociale non dovrebbero far pressione, spingere o persuadere le persone a fare le cose.

L’individuo deve scegliere di partecipare con i propri tempi.
Se vuole stare lì in gruppo e non dire una parola, va bene.
Nessuno è costretto a far qualcosa.
“Ma le persone che scelgono di non fare nulla nel gruppo non vogliono fare progressi?”
Ecco il segreto: questo non è mai accaduto.
Gli individui nel gruppo sanno perché sono lì e volontariamente scelgono di lavorare sulle proprie ansie, nonostante l’ansia di cui soffrono.
Questo è molto più pratico e reale rispetto all’obbligo di fare qualcosa.

 

Fobia socialeTerapia farmacologica per la fobia sociale

I farmaci per l’ansia sociale sono utili per molte persone, ma non per tutte.
Per l’ansia sociale, la ricerca mostra che l’uso di farmaci ansiolitici come il bromazepam (Lexotan) e alcuni antidepressivi insieme alla CBT hanno dato dei risultati più efficaci.
In caso di farmaci senza l’uso di principi attivi, la terapia cognitivo-comportamentale strutturata non ha nessun beneficio a lungo termine.
La terapia utilizzata deve “essere adatta” al modo in cui il cervello umano è strutturato.
La ricerca attuale mostra che molti farmaci antidepressivi per il disturbo d’ansia sociale sono inutili, anche a breve termine.
Circa il 15% delle persone socialmente ansiose sono curate con antidepressivi.
Alcuni studi su larga scala del farmaco per l’ansia sociale sono stati contestati a favore di medicine commercializzate dalle stesse società farmaceutiche che hanno pagato per effettuare questi studi.
Questo tipo di studi sono in conflitto di interesse e i risultati dovrebbero essere messi in dubbio.

Cure naturali e alimentazione per la fobia sociale

Per vivere serenamente, un alimentazione sana è fondamentale.
I cibi difficili da digerire possono causare l’insonnia, inoltre gli alimenti che provocano stitichezza possono causare gonfiore e disagio.
Una dieta ricca di vitamine, sali minerali e carboidrati complessi dà energia ed equilibrio.
I grassi trans e quelli saturi sono dannosi, si consiglia di evitare anche gli zuccheri che provocano assuefazione e favoriscono le malattie.

Tra i rimedi naturali ci sono i fiori di Bach, si può prendere Cherry Plum che è contro la paura di perdere il controllo.


Si guarisce? La prognosi per il paziente con fobia sociale

Si può guarire dalla fobia sociale.
I pazienti che effettuano la terapia cognitivo-comportamentale hanno un alta percentuale di successo, rispetto ai gruppi di controllo.
Negli studi longitudinali del National Institute of Mental Health, i pazienti hanno continuato a vedere miglioramenti anche dopo che la terapia comportamentale di gruppo CBT è terminata.