Allucinazioni visive uditive e olfattive

INDICE

Le allucinazioni possono essere definite come delle sensazioni che sembrano reali, ma in realtà sono inventate dalla mente.


Quando si vede, sente o assapora qualcosa che non esiste si sta verificando un’allucinazione.
Esse sono frequenti nelle persone con schizofrenia e
spesso si manifestano con voci.
Le allucinazioni possono essere spaventose, inattese o indesiderate. Nella maggior parte dei casi, esse hanno una causa identificabile.
L’allucinazione non dev’essere confusa con l’illusione che è una percezione o interpretazione anomala della realtà.


 

Allucinazioni visive
Una persona con le allucinazioni visive vede qualcosa che non esiste, delle luci che non ci sono oppure delle immagini zoomorfe (di animali) religiose o mistiche.
Diverse patologie possono causare allucinazioni visive tra cui demenza ed emicrania, inoltre si può verificare in una persona dipendente dalla droga (cannabis, erba, hashish, LSD, cocaina, morfina, ecc) o dall’alcool.
Le droghe possono provocare le allucinazioni geometriche o frattali (un immagine che contiene una figura ripetuta tante volte con dimensioni diverse).
L’astinenza da alcuni farmaci può causare le allucinazioni, per esempio lo zolpidem per l’insonnia.
Le allucinazioni possono essere anche post-operatorie o post anestesia, negli anziani che effettuano un intervento chirurgico è un fenomeno abbastanza frequente, ma temporaneo.
Alcune persone confondono le allucinazioni visive notturne con gli incubi.

Allucinazioni uditive o acustiche
Questa è l’allucinazione più frequente nei pazienti schizofrenici.
Essi dicono di sentire dei suoni o delle voci che in realtà sono inesistenti.
Spesso nella schizofrenia i pazienti sentono voci che parlano con loro.
Le allucinazioni possono essere fischi o sibili.
Le voci posso essere parole senza significato, critiche alla persona o parole neutre. Le voci possono commentare le azioni della persona.
Le allucinazioni uditive posso anche dare ordini.

L’allucinazione uditiva può essere causata da:

Esse si possono verificare in assenza di malattie mentali.
Le allucinazioni uditive sono molto dolorose, tuttavia alcune persone riescono a vivere con le voci.
Ciò è più semplice quando le parole sono neutre o senza significato.
L’allucinazione uditiva si può verificare anche dopo un lutto.
In questo evento l’individuo crede di sentire la voce della persona cara.

Allucinazione olfattiva (fantosmia)
Queste allucinazioni fanno sentire alla persona degli odori maleodoranti che non esistono.
Gli odori sono sgradevoli come quelli del vomito, urine, feci, fumo o carne marcia.
Questa patologia si chiama phantosmia e può essere causata da danni neurologici del sistema olfattivo.
L’allucinazione potrebbe essere causata da:

  • Virus
  • Trauma
  • Tumore cerebrale (soprattutto quando il malato è in fase terminale)
  • Esposizione a sostanze tossiche
  • Farmaco
  • L’epilessia può causare la fantosmia.

Allucinazioni tattili
Questa allucinazione è presente quando una persona crede di essere stata toccata. Una delle sensazioni più frequenti è quella di avere un’insetto sulla pelle. L’allucinazione tattile si verifica con l’abuso di cocaina o anfetamine.

Allucinazioni gustative
Le persone con questa allucinazione sentono in bocca dei sapori che in realtà non sono presenti.

Allucinazione generale somatica
Quando una persona crede che il suo corpo è gravemente ferito, mutilato o sventrato sta avendo un’allucinazione generale somatica. Alcuni pazienti sentono degli animali che graffiano o serpenti che strisciano nello stomaco.

Deliri
Nella maggior parte dei casi, le allucinazioni coincidono con i deliri. Se uno schizofrenico ha l’illusione che gli alieni hanno invaso la sua casa, egli sente delle voci. Il malato pensa che sono gli alieni che stanno parlando. Egli li può vedere mentre si muovono in casa e può sentire degli odori strani.

Allucinazioni musicali
Le allucinazioni uditive (o anomale percezioni dei suoni e delle voci) si chiamano anche paracusia.
Un allucinazione musicale appartiene alla categoria delle paracusie.

Allucinazioni ipnagogiche (durante il sonno)
Queste allucinazioni oniriche si verificano quando una persona dorme.
Ciò provoca una sensazione di caduta dal letto che causa uno scatto improvviso per proteggere il corpo dalla caduta.
Le allucinazioni si possono verificare durante il sonno sia di giorno sia di notte.
Le allucinazioni ipnagogiche si verificano in forma di sogni e disturbano il sonno della persona.
Oltre alla sensazione di cadere si può avere un’allucnazione:

  • Visiva
  • Uditiva
  • Tattile

Il paziente non capisce quando si verifica l’allucinazione, se nel sonno o durante la veglia.
Le allucinazioni ipnagogiche sono un sintomo della narcolessia e si possono verificare dopo un attacco catalettico.
Il paziente può avere le allucinazioni appena chiude gli occhi (prima di dormire).

Le allucinazioni ipnopompiche provocano immagini o disturbi che causano il risveglio della persona.
Le immagini ipnopompiche sono molto vive e anche molto spaventose.

Le allucinazioni lillipuziane sono un tipo di allucinazione in cui tutti sembrano più piccoli di quanto sono in realtà. Ciò vale sia per le cose, le persone o gli animali.

Allucinazioni cenestesiche o somatiche
Il paziente percepisce un alterazione sensoriale del corpo, della consistenza degli organi, della sensibilità (per esempio il caldo o il freddo) oppure crede di essere invaso da animali o cose.

Le allucinazioni riflesse si verificano in un organo di senso dopo aver stimolato un altro organo di senso.

 

 

Cause delle allucinazioni


 

Cause delle allucinazioni uditive

Nelle allucinazioni uditive le persone sentono:

  • Voci
  • Rumori
  • Musica
  • Suoni

I rumori non sono presenti nella realtà. Un esempio tipico di una persona che soffre di allucinazioni uditive si verifica quando una persona sente chiamare il suo nome ma quando si guarda intorno non c’è nessuno. L’individuo sente delle voci che gli parlano, commentano o ordinano. Queste allucinazioni possono essere causate da una delle seguenti patologie:

Schizofrenia
La schizofrenia è un disturbo mentale abbastanza frequente nella popolazione attuale e provoca un deterioramento graduale della mente.
Le persone con schizofrenia hanno sintomi come allucinazioni, deliri e altri.
Un segno molto frequente di questa malattia è la sensazione di voci che non sono presenti nella realtà.

Esse potrebbero essere di un uomo o di una donna del passato o del presente.
Il sintomo si verifica sia quando la persona sente una sola voce o molte voci insieme. Esse parlano all’individuo e commentano.
Spesso i commenti sono negativi.
Oppure le voci danno ordini: come ‘Sta dormendo!’ (in terza persona) o 2-3 voci parlano allo schizofrenico:’Lei è una persona orribile’, ‘lei puzza ed è brutta’ ecc.

Depressione
La depressione è una sensazione di estrema tristezza e disperazione. La depressione si differenzia dalla tristezza perchè questo stato d’animo non passa col tempo. Una persona depressa non esegue le normali attività della vita quotidiana, quindi peggiora sempre di più i sintomi della sua patologia. La depressione interferisce con il normale funzionamento della mente umana e può causare  delle allucinazioni.

Isolamento
Quando una persona è isolata e non ha interazioni sociali, è sola. L’isolamento, la solitudine e la paura possono avere un effetto devastante sulla mente di una persona e possono provocare le allucinazioni.


 

Cause delle allucinazioni visive

Le allucinazioni visive si verificano quando una persona vede delle cose che non ci sono.
È un processo graduale e potrebbe iniziare con la visione di cose diverse come ombre, lampi di luce o oggetti.
La percezione più frequente è quella di un essere umano o di un animale quando non sono presenti.
Di seguito si riportano alcune delle cause di allucinazione visiva.

Delirio
Questa è una malattia psicotica che causa un disturbo della mente e una diminuzione delle capacità di attenzione.
La mente ‘scherza’ con la coscienza della persona e provoca costantemente le allucinazioni.

Demenza
Spesso le persone con demenza vedono oggetti in movimento quando sono fermi. Quando le allucinazioni sono frequenti, esse sono un segno di demenza.

Ragazza,visioni,illusioni,allucinazioniAltre cause di allucinazioni visive:


 

Altre cause di allucinazione

Droghe e alcool
L’abuso di alcuni farmaci può causare le allucinazioni.
Le allucinazioni sono provocate anche da un eccesso di bevande alcoliche.
Le seguenti droghe provocano le allucinazioni: marijuana, Ecstasy e LSD .
Alcuni di questi principi attivi erano in commercio come farmaci, ma dato che causano allucinazioni come effetto collaterale sono state ritirate dal commercio.

Esaurimento e stanchezza
Quando una persona è stanca, esausta ed affaticata non riesce a distinguere bene tra veglia e sonno.
Quando il cervello è stanco non lavora al meglio delle sue capacità quindi si può confondere e vedere cose che non esistono.
L’esaurimento nervoso e la stanchezza sono una causa molto frequente di allucinazioni.

Allucinazioni e sonno
E’ frequente avere delle allucinazioni durante il sonno (ipnagogiche) o appena svegli (ipnopompiche).
Si possono avere allucinazioni sonore o visive.
Si vedono cose che non esistono come lo spostamento di oggetti o l’immagine di una persona.

Le allucinazioni ipnagogiche e ipnopompiche sono molto frequenti nelle persone con narcolessia. Sono molto simili ai sogni, ma non devono essere fonte di preoccupazione.

Allucinazioni febbrili nei bambini
Le allucinazioni si possono verificare nei bambini con la febbre alta. Se il bambino sta male con una temperatura corporea di oltre 37,5 C e sta avendo delle allucinazioni, bisogna chiamare il medico di base.
I genitori devono mantenere la calma e rassicurare il bimbo. Il bambino deve bere tanta acqua e il medico può prescrivere il paracetamolo o l’ibuprofene (si consiglia sempre di leggere il foglietto informativo per sapere la dose giusta). Le allucinazioni dovrebbero passare in pochi minuti.

Sindrome di Charles Bonnet
Circa il 60% delle persone con disabilità gravi possono avere allucinazioni visive temporanee.
Questo disturbo è detto sindrome di Charles Bonnet ed è frequente nelle persone anziane che hanno perso la vista.
Nella maggior parte dei casi, le allucinazioni durano circa 12-18 mesi e possono essere figure semplici o immagini molto dettagliate.


 

Trattamento delle allucinazioni

Eccetto per le allucinazioni ipnagogiche, gli altri tipi di allucinazioni si dovrebbero curare.
Le allucinazioni croniche si curano con diversi farmaci anti-psicotici e terapie psicosociali.

Le allucinazioni visive (per esempio quando si vede una persona deceduta) possono sparire in breve tempo perché sono una parte del lutto.

Modificare lo stile di vita aiuta a migliorare il riposo e a prevenire lo stress. Bisogna evitare di bere delle bevande con la caffeina.
Se le allucinazioni sono causate dall’abuso di medicine (come effetto collaterale), si dovrebbe interrompere l’assunzione di questi farmaci. La terapia cognitivo-comportamentale migliora i problemi legati al sonno.