Sintomi della pressione bassa

INDICE

I sintomi della pressione bassa del sangue si sentono quando i valori pressori scendono sotto 90mm HG per la massima e 60 mm HG per la minima.

Per indicare la pressione si utilizzano due cifre:

  1. Pressione sistolica o massima. Il numero più alto nella misurazione della pressione sanguigna indica la pressione che il cuore genera quando pompa il sangue alle arterie.
  2. Pressione diastolica o minima. Il numero inferiore nei dati si riferisce alla pressione nelle arterie quando il cuore è a riposo tra una contrazione e l’altra.

Sintomi della pressione bassa
Di solito la pressione arteriosa si abbassa di notte, mentre si alza bruscamente al risveglio di mattina e rimane alta fino alla sera.
In estate si soffre di pressione bassa molto di più che in inverno a causa del caldo.
Le donne giovani (soprattutto a 18/20 anni, ma anche a 40 anni) soffrono spesso di pressione bassa, invece questo disturbo è più raro per gli uomini.
I bambini hanno dei valori pressori inferiori di circa 5/10mm di mercurio rispetto agli adulti.


 

Malattie che possono causare la pressione sanguigna bassa

Alcune malattie possono provocare la pressione sanguigna bassa. Tra queste ci sono:

Gravidanza. Visto che il sistema circolatorio della donna si espande rapidamente durante la gravidanza, è probabile che la pressione sanguigna scenda.
Durante le prime 24 settimane di gravidanza, la pressione sistolica scende frequentemente da 5 a 10 torr (mm HG) e la pressione diastolica da 10 a 15 torr.
Questo è normale e di solito dopo aver partorito la pressione arteriosa ritorna al livello che si aveva prima della gravidanza.

Problemi di cuore. Alcune malattie cardiache che possono provocare la pressione sanguigna bassa sono la frequenza cardiaca estremamente bassa (bradicardia), problemi alle valvole cardiache, infarto e insufficienza cardiaca. Queste malattie possono causare la pressione sanguigna bassa perché impediscono una circolazione del sangue sufficiente nel corpo.

Problemi endocrini. Una tiroide che non lavora a sufficienza (ipotiroidismo) o una tiroide iperattiva (ipertiroidismo) possono provocare la pressione sanguigna bassa. Inoltre la pressione sanguigna bassa può essere dovuta ad altre malattie come insufficienza surrenalica (morbo di Addison), livello basso di zucchero nel sangue (ipoglicemia) e in alcuni casi il diabete.

Disidratazione. Quando si diventa disidratati, il corpo perde più acqua di quanta ne assume.
Anche una disidratazione lieve può causare debolezza, vertigini e stanchezza e può essere provocata da febbre, vomito, diarrea grave, abuso di diuretici e attività fisica intensa.

Molto più grave è lo shock ipovolemico, una complicazione della disidratazione che può essere mortale.
Si verifica quando il volume basso del sangue provoca un calo improvviso della pressione sanguigna e una riduzione della quantità di ossigeno nei tessuti.
Se non è curato, uno shock ipovolemico grave può causare la morte entro pochi minuti o ore.

Pressione bassa,sintomi

Perdite di sangue. Perdere molto sangue per un infortunio grave o per un’emorragia interna riduce la quantità di sangue nel corpo, provocando un calo serio della pressione sanguigna e i battiti alti.

Infezione grave (setticemia). Si può avere la setticemia quando un’infezione nel corpo entra nel flusso sanguigno. Questa malattia può causare una precipitazione della pressione sanguigna che può essere mortale, chiamata shock settico.

Reazione allergica grave (anafilassi). L’anafilassi è una reazione allergica grave e potenzialmente mortale.
I fattori che scatenano l’anafilassi sono alcuni alimenti, farmaci, veleno di insetti e lattice.
L’anafilassi può causare problemi respiratori: orticaria, prurito, gola gonfia e calo della pressione sanguigna.

Mancanza di nutrienti nella dieta. Una carenza di vitamine B 12 e folati può causare l’anemia, una malattia in cui il corpo non produce abbastanza globuli rossi, provocando la bassa pressione sanguigna.
I vegetariani hanno una pressione più bassa degli altri, ma questo non significa che bisogna mangiare la carne per avere dei valori normali.


 

Farmaci che possono causare la pressione sanguigna bassa

Alcuni farmaci possono provocare la pressione sanguigna bassa, tra cui:

  • Diuretici
  • Alfabloccanti
  • Betabloccanti
  • Farmaci per il morbo di Parkinson
  • Alcuni tipi di antidepressivi (antidepressivi triciclici)
  • Citrato di sildenafil (Viagra), specialmente se combinato con i farmaci per il cuore e la nitroglicerina


 

Sintomi della pressione sanguigna bassa (minima e massima)

Le persone che soffrono di pressione sanguigna bassa dovrebbero andare subito dal medico se sentono i seguenti sintomi:

  • Sete eccessiva
  • Depressione improvvisa
  • Stanchezza
  • Mancanza di respiro
  • Pelle fredda, sudata e pallida
  • Perdita della vista
  • Nausea
  • Brividi
  • Sensazione di freddo, mani fredde e piedi freddi
  • Svenimento
  • Giramenti di testa e vertigini.


 

Effetti collaterali della pressione sanguigna bassa

Se la pressione è bassa, gli organi non ricevono abbastanza ossigeno.
Ciò può causare molte complicazioni e conseguenze mortali.
Quindi diventa molto importante capire gli effetti collaterali della pressione del sangue bassa.
Di seguito ci sono alcuni sintomi:

Nausea
Questo è uno dei segnali più frequenti della pressione bassa.
Il calo della pressione provoca la carenza di sangue e di ossigeno nel cervello.
Di solito questo provoca la nausea, a volte seguita dal vomito.
Può essere causata da disturbi gastrointestinali.

Vertigini
La pressione sanguigna bassa può provocare capogiri e vertigini.
Anche la modifica improvvisa della postura (come scendere immediatamente dal letto dopo aver dormito) può causare le vertigini.
Principalmente si notano nelle persone sopra i 60 anni.
Possono essere anche la conseguenza di una disidratazione grave.

Pressione bassa,ictus,arterieSvenimento
La pressione del sangue bassa è la causa più frequente dello svenimento.
La quantità insufficiente di flusso sanguigno e la scarsità di ossigeno nel cervello provocano lo svenimento.
Per questo le persone hanno un rischio maggiore di infortuni poiché possono svenire ogni volta che la pressione sanguigna scende drasticamente.

Effetti sul cuore
Non appena il flusso di sangue rallenta e non c’è abbastanza pressione per il cuore per pompare il sangue nelle parti diverse del corpo, si possono provocare molte malattie cardiovascolari.
Inoltre questo può causare un ictus e un infarto.

Effetti sul cervello
A causa della pressione sanguigna ridotta, il cervello non è in grado di ricevere abbastanza ossigeno e sangue.
Questo può colpire il sistema nervoso e provocare confusione, ictus, malattie mentali, danni nervosi ecc.
Può interessare anche il funzionamento di altre parti del corpo, visto che ogni parte riceve degli impulsi elettrici dal cervello.

Effetti sul rene
La funzione principale dei reni è di eliminare le tossine dal corpo.
La pressione sanguigna bassa può ostacolare il lavoro e causare un accumulo di tossine nel rene.
Questo può danneggiare i reni e aumentare la tossicità nel sangue.

 

 


 

Macchina per misurare la pressioneCosa fare per alzare rapidamente la pressione sanguigna

Bere acqua. Se possibile, bere acqua e limone per assumere le sostanze nutritive e i minerali che reintegrano i nutrienti persi e aumentano la pressione sanguigna bassa.
Il caffè aumenta la pressione, ma ha un effetto a breve termine.
Evitare il thè verde che riduce la pressione sanguigna.

Stare in piedi e camminare con l’aiuto di qualcuno finché si sentono le vertigini. Stare sdraiati o seduti nella stessa posizione per periodi prolungati serve per abbassare i livelli della pressione sanguigna.
Il movimento aumenta la circolazione del sangue e quindi la pressione sanguigna.

Nutrire il paziente con erbe come rosmarino, ginkgo biloba, ginseng e biancospino.
Anche gli integratori di vitamina B ed E aumentano rapidamente la pressione sanguigna.
Evitare lo zenzero che provoca un calo di pressione.

Alternare docce calde e fresche può migliorare la circolazione del sangue nel corpo.


 

Farmaci per la pressione arteriosa bassa

L’ipotensione può essere provocata dai calcio-antagonisti, duretici o beta-bloccanti che causano anche i battiti bassi (bradicardia).
In caso di svenimento, il medico riduce il dosaggio o cambia il farmaco e prescrive un altro medicinale per prevenire questi cali della pressione arteriosa.
Il medico prescrive farmaci come il fludrocortisone che contribuisce ad alzare i livelli della pressione arteriosa alle persone con la pressione sanguigna bassa.
Inoltre i medici possono consigliare alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei, piridostigmina, eritropoietina, caffeina, ecc. Tuttavia, raramente si prescrivono dei medicinali per aumentare la pressione sanguigna.


 

Cosa mangiare? Dieta e alimentazione per la pressione bassa

Aumentare il consumo di sale
I salutisti che riducono l’assunzione di sale per evitare l’ipertensione arteriosa possono avere la pressione sanguigna bassa.
Tante persone bevono acqua e zucchero quando hanno una crisi di ipotensione, ma non serve a niente.

Mangiare pasti piccoli
La pressione bassa del sangue dopo i pasti o ipotensione postprandiale può essere prevenuta mangiando pasti frequenti, più piccoli e con un contenuto basso di carboidrati.
Questo perché dopo un pasto si invia più sangue al tratto gastrointestinale per la digestione e si può provocare l’ipotensione.
Inoltre si consiglia di limitare la quantità di alimenti ricchi di amido come patate, pasta, prodotti da forno ecc.
Stare sdraiati o seduti dopo avere mangiato aiuta a prevenire il calo nella pressione sanguigna. Questo si nota soprattutto nelle persone anziane.

Succo di barbabietola rossa cruda
Il succo di barbabietola fresca e cruda può alzare la pressione sanguigna se preso giornalmente.
Bere questo succo due volte al giorno per circa una settimana. Bere il succo di carota o melograno appena preparati aiuta ad alzare la pressione.

Mangiare uva passa e mandorle
Di notte, immergere una manciata di uva passa nell’acqua e mangiare appena svegli.
Masticare bene l’uva secca.
Bere l’acqua in cui è stata in ammollo.

Anche la pasta di mandorle mescolata con il latte caldo è un buon rimedio casalingo per aumentare la pressione sanguigna.
Basta immergere le mandorle alla notte, staccare la pelle e macinare nel frullatore. Mescolare con il latte caldo e bere.

Liquirizia
Se il calo nella pressione sanguigna è causato dall’indebolimento delle ghiandole surrenali, si può consumare l’estratto di radice di liquirizia. Tuttavia, questo si dovrebbe fare rigorosamente sotto il controllo medico.