Sintomi dell’ictus

INDICE

I sintomi dell’ictus (o infarto cerebrale) si verificano quando l’afflusso di sangue al cervello si interrompe.
Il tessuto dell’encefalo resta senza ossigeno e senza nutrimento.
Dopo pochi minuti le cellule cerebrali inziano a morire.

L’ictus è un’emergenza medica. Un trattamento precoce è molto importante.
Una cura rapida può evitare delle lesioni cerebrali gravi.


 

Classificazione dell’ictus

Dottoressa,neurologo,cardiologo

  • Ictus ischemico è causato da un ischemia o ostruzione di un arteria. L’80% degli ictus sono causati dall’ostruzione dei vasi sanguigni.
  • Ictus emorragico è caratterizzato da un emorragia intracerebrale. Un’emorragia cerebrale si verifica quando si rompe un vaso sanguigno nel cervello e il sangue si mischia col liquido cerebrospinale. L’ictus emorragico rappresenta circa il 20% dei casi e comprende anche la rottura di un aneurisma cerebrale.
    In gravidanza il rischio di ictus è relativamente basso, infatti si verifica in circa 24 – 32 donne incinte su 100.000.


 

Riconoscere i segni e sintomi dell’ictus cerebrale

I segni ed i sintomi di un ictus sono diversi da persona a persona.
Tutti i sintomi iniziano in modo improvviso.
Ogni zona del cervello controlla una parte del corpo, i sintomi sono diversi in base alla zona del cervello in cui si è verificato l’ictus.
La gravità dei sintomi dipende dalla lesione.

I sintomi principali dell’ictus acuto si possono ricordare con la parola inglese FAST (Face-Arms-Speech-Time): viso-braccia-discorso-tempo.

  • Viso – i muscoli del viso perdono forza da un lato. La persona non riesce a sorridere o la palpebra di un occhio si può abbassare.
  • Braccia – spesso la persona colpita da ictus non riesce a sollevare un braccio e mantenere la posizione. Si può anche sentire un formicolio alla mano.
  • Discorso – Durante un discorso, gli individui con ictus possono “mangiare” alcune parole. Nei casi gravi la persona non riesce a parlare.
  • Tempo – Si deve chiamare il 118 immediatamente quando si vedono questi segni o sintomi neurologici per salvare la vita della persona.

Tutte le persone dovrebbero conoscere i sintomi dell’ictus in corso perché colpisce soprattutto gli anziani, ma può essere anche giovanile.
L’ictus è molto raro nei bambini, ma si può verificare anche nei neonati, in questo caso è difficile notare i sintomi.

Gli altri sintomi si riportano nel seguente elenco:


 

‘Mini-ictus’ o attacco ischemico transitorio (TIA)

I sintomi di un attacco ischemico transitorio (TIA) sono gli stessi di un ictus ma hanno una durata inferiore alle 24 ore.
Successivamente i sintomi spariscono completamente.
Non si deve ignorare un TIA, esso è un segnale di un problema di flusso di sangue al cervello.
1 persona su 10 che ha avuto un TIA ne avrà un’altro nelle quattro settimane successive.
Dopo un TIA si deve contattare il medico di base prima possibile oppure bisogna andare in ospedale.

Sintomi di un TIA nelle donne
La maggior parte dei sintomi sono simili per gli uomini e le donne; tuttavia ci sono alcuni segni che si vedono solo nelle donne.
Il 43% delle donne hanno questi sintomi.
La persona può cadere senza perdere coscienza.
Ictus,arterie del cervelloTra i sintomi ci sono:


 

Cause di un lieve ictus

La causa più frequente di un ictus leggero è un afflusso di sangue insufficiente al cervello.
Le ragioni principali sono un problema di coagulazione del sangue, un accumulo di colesterolo e la pressione alta.
Nei casi più gravi un trombo o un embolo bloccano completamente il passaggio del sangue.


 

Sintomi di TIA (ictus lieve)

Una persona non riesce a parlare correttamente.
L’individuo sente debolezza alle gambe, mani, viso o braccia. Ciò succede perché la parte del cervello che controlla quella zona non riceve sufficiente sangue. L’intorpidimento e la debolezza sono su un solo lato.
A volte, si ha la vista doppia o perdita temporanea della vista.
La causa più probabile di questo sintomo è che la parte del cervello che controlla l’occhio non riceve una quantità di sangue sufficiente.
Le vertigini sono un sintomo frequente.
Un attacco lieve può provocare l’incoscienza.
Spesso il paziente non capisce i discorsi degli altri.

Un altro sintomo frequente è la paralisi facciale e al resto del corpo, ma in un solo lato.
In caso di ictus nell’emisfero destro del cervello, il paziente non controlla bene il lato sinistro del corpo e viceversa.
Quando si sospetta un ictus bisogna chiedere alla persona di sorridere.
Se le labbra non sono simmetriche durante il sorriso, la persona ha un ictus.

nervo facciale,paralisi,muscoli

 

Quali sono i sintomi pre ictus per le donne?
I sintomi premonitori riguardano le parti del cervello che regolano la lingua e il movimento degli arti.
I segni dell’ictus in arrivo nelle donne possono essere diversi e si possono mal interpretare.

  • Sensazione di stordimento,
  • Mal di testa,
  • Singhiozzo,
  • Nausea,
  • Vomito,
  • Tachicardia,
  • Dolore toracico,
  • Dolore al viso, gambe e nelle braccia su un solo lato,
  • Difficoltà a camminare,
  • Improvviso formicolio del volto, braccio o della gamba,
  • Debolezza in faccia, nelle braccia o nelle gambe,
  • Difficoltà a comprendere i discorsi
  • Problemi di vista,
  • Sorridere con difficoltà,
  • Difficoltà a sollevare le mani,
  • Difficoltà a parlare,
  • Difficoltà a muovere un braccio o una gamba (paresi),
  • Confusione,
  • Perdita dell’equilibrio.


 

Aneurisma,ictus,sintomi,emorragia cerebrale

Complicazioni e conseguenze dell’ictus

Un ictus può causare una disabilità temporanea o permanente. Ciò dipende dal tempo per cui il cervello resta senza sangue.
Le complicanze sono le seguenti:

  • Paralisi o perdita di movimento dei muscoli. Un lato del corpo si può paralizzare completamente o si può perdere il controllo di alcuni muscoli.
  • La fisiokinesiterapia aiuta a eseguire le attività della vita quotidiana (camminare, mangiare e vestirsi).
  • Difficoltà a parlare o deglutire.
    • Un ictus può causare la perdita del controllo dei muscoli che muovono la bocca e la gola.
      La bocca può essere “storta” perché i muscoli sono paralizzati solo da un lato e non riescono a sostenere le labbra.
      Parlare e deglutire può essere difficile e ci sono problemi nelle seguenti attività:

      • Parlare,
      • Comprendere i discorsi,
      • Lettura,
      • Scrittura.
    • La terapia con un logopedista aiuta a recuperare queste attività.
    • Perdita di memoria o difficoltà a pensare.
      Molte persone che hanno avuto un ictus hanno perso la memoria. Altri possono perdere coscienza.Sintomi dell’ictus
  • Problemi emotivi. Le persone che hanno avuto un ictus possono avere difficoltà a controllare le proprie emozioni. Spesso sono depressi.
  • Epilessia. Dopo un ictus si possono verificare degli attacchi epilettici anche nelle persone che non hanno mai avuto questo disturbo.
  • Dolore. Gli individui che hanno avuto un ictus sentono male, intorpidimento e altre strane sensazioni. Quando un ictus provoca la perdita di sensibilità nel braccio sinistro, si può sentire una sensazione di formicolio in quel braccio.
  • Altre persone sono sensibili alle variazioni di temperatura, soprattutto al freddo. Questa complicazione si sviluppa dopo molte settimane dall’ictus ma migliora nel tempo. Quando il dolore è causato da un problema nel cervello non ci sono molte cure.
  • Cambiamenti nel comportamento e nella cura di sé stessi. Le persone che hanno un ictus diventano più introverse, meno sociali e con un comportamento più impulsivo.
    Spesso hanno bisogno di aiuto per l’igiene personale e nelle faccende quotidiane.


 

Cosa fare per l’ictus?

Il medico deve impostare un programma di recupero e prevenzione delle recidive (ricadute), per raggiungere l’obiettivo serve una collaborazione tra neurologo e cardiologo.