Vaginosi batterica

INDICE


La Vaginosi batterica è la causa più comune di cattivo odore vaginale e di perdite.
È una malattia femminile provocata dal cambiamento del tipo di batteri che si trovano nella vagina.

Normalmente, i batteri appartenenti alla famiglia Lactobacillus sono innocui nella vagina e producono sostanze chimiche che mantengono la vagina leggermente acida.

ovaio,utero,anatomia,osso sacro,vescicaNella vaginosi batterica, i batteri Lactobacillus sono sostituiti da altri tipi di batteri che normalmente sono presenti in piccole concentrazioni nella vagina.
Il batterio che causa la vaginosi batterica più di frequente è il gardnerella vaginalis.
Gli scienziati non comprendono appieno il motivo di questo cambiamento. I fattori di rischio che sembrano aumentare le probabilità di prendere la vaginosi batterica sono una storia di molteplici partner sessuali, un rapporto sessuale con un nuovo partner, il fumo di sigaretta, docce vaginali e l’uso di un dispositivo contraccettivo intrauterino (IUD). Anche se la maggior parte di questi fattori di rischio sono legati all’attività sessuale, anche le donne che non hanno mai avuto rapporti vaginali possono avere la vaginosi batterica.
La vaginosi batterica si verifica spesso durante la gravidanza. Può causare un parto prematuro, la rottura prematura delle membrane e un infezione uterina post-partum.
La vaginosi batterica è causata da lievi modifiche dell’acidità vaginale della donna (o pH), dalle richieste extra fisiche della gravidanza e della nuova genitorialità.

Ecco perché le donne incinte con una storia di parto prematuro o altre complicanze potrebbero fare i test per la vaginosi batterica anche quando non hanno alcun sintomo.

Fino al 20% delle donne incinte, se fa il test, mostrerà qualche presenza di gardnerella nella vagina, ma solo poche donne hanno realmente bisogno di una terapia.
Alcuni operatori sanitari trattano tutte le donne incinte per la gardnerella se il test dimostra che la femmina è infetta.
Questo approccio è nato dalla credenza che bisogna arginare le infezioni vaginali perché possono portare a un parto prematuro.
Tuttavia, gli studi scientifici fatti fino a oggi sono inconcludenti.
Ci può essere solo qualche piccolo beneficio per le donne che hanno avuto un precedente parto prematuro.
La gardnerella non dovrebbe influenzare il bambino se è presente durante un parto vaginale.

Che cosa causa la vaginosi batterica?

La causa della vaginosi batterica non è chiara. Si può sviluppare quando qualcosa perturba l’equilibrio tra i batteri buoni che proteggono la vagina dalle infezioni e quelli nocivi che non lo fanno.

Non è chiaro quale ruolo gioca l’attività sessuale nello sviluppo della vaginosi batterica, ma la vaginosi batterica è più frequente tra le donne che hanno avuto rapporti.
È possibile che una vergine o una bambina abbiano la vaginosi batterica.
È importante sapere che la vaginosi batterica non inizia sempre con un rapporto sessuale. Ci sono certe cose che possono sconvolgere il normale equilibrio dei batteri nella vagina e aumentano il rischio di vaginosi batterica:

  • Avere un nuovo partner sessuale o diversi partner sessuali,
  • Lavaggi vaginali,
  • Utilizzare un dispositivo intrauterino (IUD) come contraccettivo,
  • Non usare un preservativo.

La vaginosi batterica non si trasmette sedendosi in un bagno pubblico, dalla biancheria intima, nelle piscine o toccando gli oggetti.

Quali sono i Sintomi della vaginosi batterica?

Fino al 50% delle donne con vaginosi batterica non ha i sintomi.
Altre femmine sentono uno spiacevole odore vaginale e perdite vaginali bianche.
Per alcune donne, questi sintomi sono particolarmente fastidiosi durante o dopo il rapporto sessuale.
Le perdite bianche viste nella vaginosi batterica tendono ad essere più sottili di quelle che si vedono nelle infezioni vaginali da lievito (Candida).
La vaginosi batterica di solito non causa irritazione significativa della vulva o dolore durante i rapporti sessuali.
Se si hanno questi sintomi, il medico dovrebbe controllare altre possibili cause.

Complicanze della vaginosi batterica

La vaginosi batterica può causare un aumento del rischio di:

  • salpingite (infiammazione delle tube di falloppio)
  • endometrite (infiammazione dell’endometrio),
  • infezioni post-chirurgiche (per es., endometrite post-cesareo, cellulite post-isterectomia)
  • infezioni a seguito dell’aborto
  • esiti avversi in gravidanza, tra cui la rottura prematura delle membrane, il parto prematuro, corioamnionite ed endometrite post-partum.


Queste infezioni possono causare sterilità o infertilità
Tra i pazienti con vaginosi batterica si possono verificarsi infezioni miste con Trichomonas e lievito.

Diagnosi della vaginosi batterica

utero,ovaie,tube,falloppio,vulvaOltre alla storia medica e all’esame vaginale, gli esami di laboratorio sono essenziali per la diagnosi clinica di vaginosi batterica.
Sull’esame delle perdite al microscopio, la dimostrazione di 3 dei seguenti 4 criteri di Amsel è necessaria per diagnosticare più precisamente la vaginosi batterica:

  • Esame delle perdite o del liquido vaginale al microscopio (il criterio diagnostico più specifico),
  • Un pH superiore a 4,5 (fino al 90% dei pazienti),
  • Caratteristiche: perdite sottili, grigie e omogenee,
  • Test del soffio positivo (fino al 70% dei pazienti)

I criteri di Nugent possono essere utilizzati per quantificare i batteri tramite colorazione di Gram dei campioni vaginali.
Questi criteri valutano i seguenti 3 tipi di batteri e assegnano i punteggi a ciascuno come mostrato:

  • Lactobacillus (punteggio, 0-4)
  • Bacteroides/Gardnerella (punteggio, 0-4)
  • Mobiluncus (punteggio, 0-2)

Totale punteggi sono calcolati e interpretati come segue:

  • 0-3: Normale
  • 4-6: conta batterica Intermedia
  • 7-10: Vaginosi Batterica

 

La malattia può essere trasmessa all’uomo?

Molti medici dicono di no, ma c’è un tipo di infiammazione della punta del pene (balanite) che sembra essere collegata ai germi trovati nella vaginosi batterica anche se non è frequente.

Terapia, quali antibiotici servono?

Il farmaco di scelta per la vaginosi batterica il metronidazolo 500 mg due volte al giorno per 6 giorni.
Una singola dose di 2 g di antibiotici si è dimostrata efficace nel trattamento di pazienti adolescenti, ma in generale una terapia della durata di 5 – 7 giorni è più efficace.
Anche se è consigliabile che il partner sessuale faccia la terapia contemporaneamente, non è chiaro se questa azione diminuisce l’incidenza della malattia.

Le controindicazioni al metronidazolo sono alcune discrasie e le malattie del sistema nervoso centrale.
Un importante effetto collaterale è l’intolleranza all’alcool.
Il farmaco è controindicato durante l’allattamento e la gravidanza precoce.
L’antibiotico Zitromax per bocca 4 volte al giorno per 6 giorni elimina la vaginosi batterica da gardnerella nella vagina e allevia i sintomi, ma ha poco effetto sulla flora anaerobica vaginale.
Altre preparazioni orali e vaginali sono state prescritte, ma non si sono dimostrati utili. La doccia rimuove temporaneamente le secrezioni maleodoranti ma non cura l’infezione.

I medici non consigliamo la terapia di routine per i partner di genere maschile delle donne che hanno la vaginosi batterica.

Come posso prevenire la vaginosi batterica?

La vaginosi batterica non è ben compresa dagli scienziati e i modi migliori per evitarla sono sconosciuti.
Sicuramente la vaginosi batterica può nascere quando si cambia il partner sessuale o se si hanno più partner sessuali.

Bisogna seguire questi suggerimenti per ridurre il rischio di avere la vaginosi batterica:
Evitare i rapporti sessuali
Il modo migliore per prevenire le malattie sessualmente trasmissibili è l’astinenza, non avere rapporti sessuali di nessun tipo.

Essere fedeli
Avere rapporti sessuali con un solo partner è un altro modo per ridurre le probabilità di essere infettati. Essere fedeli a vicenda, significa che si hanno rapporti sessuali solo con l’altro.

Usare il preservativo
Proteggersi con un preservativo durante i rapporti sessuali.
I preservativi dovrebbero essere utilizzati per qualsiasi tipo di rapporto sessuale con ogni partner.
Si consiglia di usare un preservativo maschile in lattice o un preservativo femminile in poliuretano.

Non fare i lavaggi vaginali
I lavaggi vaginali rimuovono alcuni dei normali batteri nella vagina che proteggono dalle infezioni. Questo può aumentare le probabilità di avere la vaginosi batterica. Si possono anche aumentare le probabilità di recidiva dopo il trattamento.

Gravidanza
Chi è incinta e ha i sintomi della vaginosi batterica oppure ha avuto un parto prematuro o un bambino di peso basso alla nascita deve fare il test per la vaginosi batterica.
Fare il test, non appena si pensa di poter essere incinta.

Finire le medicine prescritte
Chi è malato di vaginosi batterica, dovrebbe finire tutto il farmaco che il medico ha prescritto.
Anche se i sintomi passano, è necessario completare la cura.