Quinta e sesta malattia

QUINTA MALATTIA O MEGALOERITEMA INFETTIVO

La quinta malattia o megaloeritema infettivo è una malattia infettiva ad eziologia virale (Parvovirus B19, della famiglia Parvoviridae). Mentre nel bambino determina un’infezione piuttosto banale, nel soggetto immunodepresso, ed in modo particolare nei soggetti trapiantati, assume caratteri importanti.
Chi colpisce il megaloeritema infettivo?

  • incidenza stagionale in inverno-primavera
  • picco d’incidenza a 5-15 anni

Modalità di trasmissione

  • contagio per via respiratoria o per via ematica mediante trasfusioni di sangue ed emoderivati

 

Manifestazioni cliniche

Periodo d’incubazione: 5-15 giorni

Periodo prodromico-d’invasione

   – febbricola

– astenia

– faringodinia

Periodo esantematico: 10 giorni

c’è un rush eritematoso che interessa le guance, con una caratteristica distribuzione a farfalla (un aspetto a viso schiaffeggiato) da 1 a 4 giorni dopo, poi maculo-papule di colore rosso vivo appaiono sugli arti ed al tronco

Periodo di risoluzione

– l’esantema scompare talora con una lieve desquamazione

– il rush può riapparire brevemente dopo un’esposizione al caldo, al freddo od alla luce solare intensa

 

Complicanze

  • Aplasia midollare
  • Ipoplasia midollare cronica
  • Sindrome artralgica

Diagnosi

  • Manifestazioni cliniche
  • Sierologia

Terapia

  • Sintomatica

 

SESTA MALATTIA O EXANTEMA SUBITUM

La sesta malattia o exantema subitum è una malattia infettiva ad eziologia virale (Herpesvirus di tipo 6).

Chi colpisce la sesta malattia?

  • incidenza stagionale in autunno-primavera
  • picco d’incidenza a 15 mesi

Modalità di trasmissione

  • contagio per via respiratoria

 

Manifestazioni cliniche

Periodo d’incubazione: 5-15 giorni

Periodo prodromico-d’invasione

   – febbre elevata

– malessere ed irritabilità

– faringodinia

Periodo esantematico: 1-2 giorni. Il rush compare dopo 3-5 giorni di febbre ed è caratterizzato da maculo-papule fini, di colore rosa tenue evidenti al tronco ed al collo, talvolta diffuse anche agli arti. Il volto, le mani ed i piedi sono in genere risparmiati.

 

Complicanze

  • convulsioni
  • meningoencefalite (ovviamente è una meningite a liquor limpido perché siamo nella famiglia degli herpesvirus)

Le complicanze più gravi si hanno negli immunodepressi, come nei trapiantati di midollo osseo.

Diagnosi

  • manifestazioni cliniche
  • leucopenia con neutropenia e linfocitosi relativa
  • sierologia

Terapia

  • sintomatica