Dieta per la gastrite

INDICE

La gastrite si può verificare per diversi motivi, per esempio frequenti pasti eccessivi, cibo poco cotto, consumo eccessivo di alcolici, tè o caffè, uso eccessivo di condimenti o salse, stress, ansia, certi farmaci, ecc.

Una dieta leggera per la gastrite si deve basare sugli alimenti che si digeriscono facilmente e non causano il reflusso gastroesofageo.

È meglio scegliere gli alimenti ricchi di fibre come verdure, frutta, cereali e grano intero.
I peperoncini rossi e il pepe rosso dovrebbero essere evitati.
Il latte scremato e i prodotti caseari dovrebbero essere evitati come tutti i latticini perché sono alimenti non naturali, che spesso causano intolleranze e difficili da digerire.

Il condimento nella dieta per la gastroenterite dovrebbe essere limitato. Ridurre l’assunzione di alimenti come aglio, cipolla, chiodi di garofano e cannella. Questi aumentano il bruciore di stomaco.
La terapia per la gastrite dipende da ciò che causa il disturbo.
La gastrite acuta a volte è la conseguenza del consumo di alcol e di certi farmaci come gli antinfiammatori non-steroidei.
Smettere di bere bevande alcoliche e questi farmaci dà sollievo dal dolore.
La dieta per chi soffre di gastrite o duodenite prevede di mangiare cibo morbido e cotto a vapore. Toast e cereali cotti sono ottimi per chi soffre di questa malattia, meglio i cereali integrali senza glutine: riso, miglio e grano saraceno.
Il consumo di sale dev’essere ridotto dato che ha un effetto irritante.

Secondo le raccomandazioni generali del medico per la dieta della gastrite si può seguire un alimentazione con questi cibi: pollo, tacchino, carne tenera, pesce, burro di arachidi, tofu, ricotta, uova bollite o strapazzate, patate, riso Gruel e acqua di cocco.
Questi alimenti però non sono naturali, l’intestino umano è fatto per un alimentazione vegana, quindi tutti gli alimenti con proteine animali e soprattutto quelli trasformati possono causare problemi di salute e favoriscono l’infiammazione.

La dieta per la gastrite cronica dovrebbe iniziare prima con un digiuno per due o tre giorni. In questi tre giorni, si possono bere solo succhi di frutta.
Questo permette all’infiammazione di placarsi e aiuta ad eliminare le tossine in eccesso dal corpo. Questo dovrebbe essere seguito da una dieta di sola frutta per altri tre giorni.
Durante questo periodo, si possono mangiare frutti come uva, mele, ananas, arance, meloni, pesche e pompelmi.
Successivamente si può continuare seguendo una dieta ben equilibrata che comprende noci, semi, cereali, frutta e verdura.

Non si dovrebbe mangiare in fretta, invece si consiglia di alimentarsi in un’atmosfera rilassante e piacevole.

Nella dieta limitare gli agenti forti che stimolano la mucosa gastrica, tra cui cibi caldi e freddi e indigesti.
Il cibo dovrebbe essere frullato, sotto forma di purè, bollito in acqua o al vapore.
Anche i bambini dovrebbero modificare la dieta in caso di gastrite.
Un dietologo o dietista può aiutare i pazienti che hanno anche altre patologie, per esempio la colite o colon irritabile.

Dieta vegetariana, vegana e macrobiotica per la gastrite

Un’alimentazione senza carne, pesce e latticini o con minime quantità di questi cibi sarebbe un ottimo metodo per stare bene ed eliminare la causa delle malattie.
Purtroppo la maggioranza della gente non riesce ad escludere completamente le proteine animali (dieta vegetariana o vegana), quindi può seguire i seguenti consigli che servono per ridurre i sintomi della gastrite.

Alimenti consigliati per la gastrite:

  • Zuppe delle verdure consentite, per esempio le carote, purè di verdure, succo di patate, zuppa di latte ben bollita o purè di cereali (avena, semola, riso integrale, ecc), pasta, verdura frullata, zuppe di verdure, bacche dolci frullate con semola.
  • Orzo, granturco, legumi, pasta integrale.
  • Frutta secca: noci, mandorle, pistacchi e arachidi.
  • Semi di lino, zucca, girasole e sesamo.

Alimenti da escludere per la gastrite:

Pane fresco e alla segale, biscotti pronti e pasticceria.
Brodo di carne e pesce,brodi vegetali forti e con i funghi.
Carni grasse e filacciose, anatra, oca, carne in scatola.
Pesci grassi, salati, affumicati, cibo in scatola.
Prodotti lattiero-caseari con elevata acidità, formaggio salato e piccante.
Uova sode e fritte.
Piatti con il formaggio: torte di formaggio, gnocchi e sformati. Delicato formaggio grattugiato.
Cioccolato, gelato.
Frutta e bacche acide, acerbe
Pane di farina di frumento, biscotti secchi.
Focaccine ben cotte, torte, mele cotte, bolliti di carne bianca, pesce, uova, marmellata, formaggio.
Zuppe condite con burro, miscela di uovo, latte e panna.
Carne magra e pollame senza tendini, la fasci la pelle degli uccelli. Manzo bollito e al vapore, tacchino, vitello, coniglio, affettate e tritate.
Prosciutto crudo e cotto in piccole quantità.
Pesce magro senza pelle, cotoletta bollita in acqua o al vapore.
Bevande gassate, birra caffè nero.

Limitare:

  • Prezzemolo, vaniglia, cannella.
  • Carne, pesce, funghi, salse di pomodoro, rafano, senape e pepe.
  • La pizza si può mangiare senza il pomodoro (bianca).

Linee guida per la dieta della gastrite

I. Dieta di sola frutta per cinque giorni. Fare tre pasti al giorno di frutta fresca e succosa a intervalli di cinque ore e usare il clistere di acqua calda durante questo periodo.
II. Dopo una dieta esclusivamente di frutta fresca, gradualmente iniziare una dieta ben bilanciata seguendo questi principi:

1. Appena alzati:
Mangiare 25 uvette nere che sono rimaste in ammollo durante la notte in un recipiente di rame.
2. Colazione:
Frutta fresca e pane integrale dolcificato con miele.
3. Pranzo:
Una ciotola di verdure fresche al vapore, due o tre tortillas di grano intero, 30gr di germogli di grano
4. Metà pomeriggio:
Un bicchiere con succo di carota o con acqua di cocco.
5. Cena:
Una grande ciotola di insalata di verdure fresche verdi con condimento di succo di limone, germogli di fagioli verdi.
6. Snack di mezzanotte:
Una mela.

 

B – Altri rimedi
1. Non bere acqua durante il pasto, ma mezz’ora prima e un’ora dopo il pasto.

2. Mai mangiare in fretta, evitare di mangiare con lo stomaco pieno.

3. Non mangiare se non si ha fame.

4. Praticare Yoga per rilassarsi.

Per quanto tempo bisogna seguire la dieta per la gastrite?

Non esiste un periodo prestabilito, finché si sentono i sintomi della gastrite la dieta è un’ottima terapia naturale.

Menu di esempio, la dieta per la gastrite acuta

Colazione:30-40gr di noci, purè di latte all’avena, tè alle erbe o tisana con zenzero.
Spuntino: una banana.
Pranzo: zuppa di carote e patate, riso integrale con verdure, purè di patate al vapore, gelatina di frutta.
Spuntino: una pesca.
Cena: purè di pesce lesso con carote e barbabietole, tè o tisana allo zenzero.
Di notte: 30gr di mandorle

Esempi di dieta per la gastrite cronica o nervosa

Questo tipo di alimentazione è adatto per tutti i tipi di gastrite cronica, per esempio quella erosiva, atrofica, granulomatosa, ecc.

Esempio di menu giornaliero, dieta numero 1

1° Prima colazione:
Frittata al vapore di 2 uova
Purè di farina d’avena
Infuso di zenzero

2° colazione: Un frutto di stagione a scelta

1° Pranzo:
Zuppa di carote e patate
Miglio con le lenticchie
Purè di grano saraceno
Gelatina di frutta

2° Pranzo:
Pesce lesso con purè di piselli verdi

Di sera: riso integrale cotto al vapore con verdure

In tutto il giorno: 300g di pane integrale, 30g d’olio.

 

Esempio di menu giornaliero, dieta numero 2

1° Prima colazione:
Limonata con un cucchiaino di bicarbonato (se tollerata)
Grano saraceno friabile
Tè allo zenzero

2 ° colazione:
4 Fette di melone
30gr di mandorle

Pranzo:
Zuppa vegetariana di patate
Miglio con i ceci, carote bollite
Mix di semola bollita con zucchero

Spuntino: crusca di frumento

Cena:
Riso integrale con verdure o lenticchie al vapore
Carota
Tè allo zenzero

In tutto il giorno: pane – 300g

 

Esempio di menù blando – primo giorno

Colazione
Pane tostato bianco con marmellata
Succo di mela
Tisana

Spuntino
Frullato di frutta

Pranzo
Riso integrale
Carote al vapore con il burro

Cena

Dieta per la gastrite
Dieta per la gastrite

Miglio con verdure
Patate al forno
Piselli o lenticchie
Cocktail di frutta (macedonia) con banane

Spuntino
Frullato

Menu blando – secondo giorno

Colazione
Fiocchi di farina d’avena con frutta
Fetta di pane bianco
4-5 noci
Tisana

Spuntino
Frutta di stagione

Pranzo
Miglio o grano saraceno con verdure o condimento di origine vegetale
Purè di patate
Pesche a fette

Cena
Riso integrale
Asparagi al vapore
Centrifugato di sedano e carote

Spuntino
Macedonia

Menu blando – terzo giorno

Colazione
Albicocche o una banana
Tisana
40gr di pistacchi o mandorle

Spuntino
Succo di mele

Pranzo
Grano Saraceno con legumi (piselli o fagioli)
Pesche

Cena
Zuppa di verdure
Piselli
Patate al forno
Yogurt

Spuntino
Banana
Snack a scelta tra quelli scritti sotto

 

Snack

Poiché la chiave del successo di qualsiasi dieta è un sacco di opzioni tra cui scegliere, la dieta blanda può diventare più eccitante con l’aggiunta di qualche snack particolare.
Qui ci sono alcune scelte da considerare:

  • Mele al forno
  • Banana e burro di arachidi
  • Centrifugato di sedano e carote
  •  Arachidi
  • Biscotti allo zenzero

Rimedi naturali per la gastrite

Ci sono diversi rimedi e alimenti dietetici che si possono mangiare per controllare questa malattia.
Una persona che soffre di gastrite dovrebbe seguire una dieta ben equilibrata.

La dieta per la gastrite comprende un adeguato consumo di acqua di cocco.
L’acqua di cocco dà allo stomaco le vitamine e i minerali necessari per guarire più velocemente.
Si consiglia di evitare il consumo di qualsiasi cibo o liquido tranne l’acqua di cocco per le prime 24 ore dopo un attacco di gastrite. Questo dà allo stomaco la possibilità di guarire sé stesso e tornare alla normalità.

Un altro ottimo rimedio per la gastrite è il riso Gruel, è una terapia molto efficace.
Consumare almeno una tazza di farinata di riso, due volte al giorno.

Un altro rimedio utile per la gastite e l’ulcera gastrica è il succo di patate.
Mezza tazza di succo di patate dev’essere consumata due volte al giorno, un’ora prima di ogni pasto.
Dopo che i sintomi intensi regrediscono, sarebbe opportuno seguire una dieta a base di frutta per pochi giorni.
È essenziale evitare il consumo di alcoolici, dolci, ricotta, torte, acqua gassate, yogurt, peperoncino, sottaceti, tè e caffè, inoltre il fumo è dannoso.