Unghie gialle e nere

Le unghie gialle e nere possono essere causate da tanti motivi diversi, bisogna capire la causa per sapere qual è la terapia e i rimedi naturali migliori.

INDICE


Unghie gialle

Le unghie possono assumere un colore giallognolo per diversi motivi:

  • Smalti per unghie, gli smalti scadenti o con un colore intenso possono tingere l’unghia, soprattutto se sono applicati senza una base trasparente,
  • Fumo, le dita e le unghie dei fumatori assumono un colore giallo a causa della nicotina contenuta nelle sigarette,
  • Malattie dell’apparato respiratorio, come bronchite cronica, versamento pleurico ecc.

L’unghia è costituita da diversi strati formati principalmente da:

  • Cheratina, la sostanza che forma anche i peli;
  • Sali minerali, in particolare calcio e zinco;
  • Grassi o lipidi,
  • Acqua.

L’unghia ha una forma quadrangolare e leggermente curva (concava).
Il colore abituale delle unghie sane è semitrasparente. Il colore rosa è dato dalla pelle su cui è poggiata la lamina: il letto ungueale.

 

Anatomia dell’unghia

Lamina
La lamina è formata da tre strati:

  • Ventrale: è lo strato più interno e morbido, le cellule di cheratina sono sparse e in parte ancora vive;
  • Intermedio: lo strato intermedio è più rigido perché le cellule iniziano a morire e a irrigidirsi;
  • Dorsale: si tratta dello strato più esterno e più duro, le cellule cheratiniche sono morte e rigide.

La lamina dell’unghia non contiene vasi sanguigni e nervi ma è nutrita dai vasi sanguigni che si trovano sotto la struttura ungueale (letto ungueale).

Matrice, lunula ed eponichio
La matrice rappresenta l’origine dell’unghia:

  • Produce le cellule che formano la lamina,
  • Regola la crescita dell’unghia.

Alla base dell’unghia, si può vedere una mezza luna (lunula) più chiara o bianca.
Sopra la lunula si può notare un bordo di pelle o cuticola chiamato eponichio.

Letto ungueale
Il letto ungueale è la parte su cui poggia la lamina.
Si tratta di uno strato di pelle ricco di vasi sanguigni che dà il colore rosa all’unghia.

Margine ungueale e iponichio
Il margine ungueale è il bordo libero bianco che sporge dalla falange.
Sotto la lamina, vicino al polpastrello, si può notare un lembo di pelle che si chiama iponichio sotto l’unghia. Questa pelle protegge l’unghia impedendo ai germi di entrare nel letto ungueale.

Bordo ungueale
Si tratta dei bordi laterali dell’unghia

Se le unghie si ammalano, si possono verificare delle alterazioni nel:

  • Colore, la lamina può diventare biancastra o gialla e il letto ungueale può cambiare colore.
  • Forma e aspetto: si possono formare degli avvallamenti o delle striature sulla superficie dell’unghia.
  • Struttura: possono diventare fragili e rompersi facilmente o smettere di crescere.

 

micosi delle unghie,onicomicosi

Unghia gialla causata da un fungo

I funghi penetrano nell’unghia soprattutto attraverso delle lesioni o microtraumi dell’unghia.

Altri fattori che aumentano il rischio di infezione fungina o onicomicosi, sono:

I funghi possono colpire:

  1. La lamina: la superficie dell’unghia appare biancastra e più ruvida;
  2. La matrice dell’unghia: tutta l’unghia o una parte diventa spessa e di colore bianco-giallastro.

I sintomi più frequenti dell’infezione da fungo sull’unghia dei piedi o delle mani sono i seguenti:

  • Il fungo provoca l’unghia bianca, in seguito causa la modifica della pigmentazione in giallo e poi marrone.
  • Quest’infezione inizia con una piccola macchia che aumenta gradualmente fino a coprire tutta l’unghia.
  • Il fungo dell’unghia rende la superficie molto ruvida, ispessita, rovinata e infine causa lo sgretolamento.
  • Questa malattia è molto dolorosa e può provocare un cattivo odore nei casi più gravi.

Prevenire i funghi alle unghie non è difficile:

  • È necessario cambiare i calzini quotidianamente,
  • Accertarsi di non stare a piedi nudi in luoghi pubblici,
  • Bisogna curare i tagli sulle dita per evitare che si infettino.

Se l’infezione da fungo non è curata in tempo, potrebbe aumentare e diffondersi alle altre unghie.

Le persone col diabete dovrebbero effettuare delle cure per le unghie infette immediatamente poiché hanno un rischio maggiore di diffusione a causa della glicemia troppo alta.
Anche gli individui che prendono molti farmaci sono a rischio di diffusione dell’infezione nei piedi perché il loro sistema immunitario è indebolito.
Se non è curata, può diventare un’infezione batterica cronica o una malattia della pelle.
Una cura delle unghie regolare a casa riduce la possibilità di contrarre il fungo e altri disturbi.

 

unghia nera,ematoma,trauma

Unghia nera causata da un trauma

Questo non è un problema grave, ma può causare anche la caduta dell’unghia.
Solitamente, il trauma riguarda un’unghia sola, spesso l’unghia dell’alluce del piede.
L’unghia del piede subisce un trauma o contusione quando:

  • Qualcosa di pesante ci cade sopra,
  • C’è una pressione eccessiva, ad esempio se le scarpe sono strette.
  • Si urta violentemente contro una superficie, es. gli spigoli dei mobili

Il trauma causa dolore al dito e può causare anche la rottura dei capillari che si trovano nel letto ungueale.
Quando si rompono i capillari del dito, si forma un ematoma.
In questo caso l’unghia sembra scura di colore blu o viola finché si riassorbe il sangue.

Se l’unghia è bianca in punta, la causa può essere un calcio o colpo contro una superficie dura.
Queste macchie bianche sulle dita dei piedi scompaiono dopo alcuni giorni con la crescita dell’unghia.

 

Unghie pallide e opache

Se i letti ungueali sembrano un po’ chiari si può avere l’anemia, una malattia del sangue caratterizzata da un numero basso di globuli rossi.
L’anemia derivante dai livelli bassi di ferro causa una quantità insufficiente di ossigeno nel sangue.
La conseguenza è che la pelle e i tessuti diventano più chiari, anche quelli in particolare sotto le unghie.
L’anemia è una delle cause più frequenti di unghie bianche in gravidanza.
Bisogna mangiare alimenti ricchi di ferro, tra cui:

  • Verdure a foglia verde,
  • Legumi: lenticchie, ceci e fagioli.

 


Linee verticali scure sulle unghie

Le bande pigmentate longitudinali si trovano generalmente nelle unghie delle persone dalla pelle scura.
Queste macchie presentano un problema di diagnosi perché devono essere differenziate dal melanoma subungueale.
Il melanoma subunguale rappresenta il 50 per cento dei melanomi nelle persone con la pelle scura, è raro nelle persone dalla pelle chiara.
Nei pazienti con un rischio maggiore, si dovrebbe considerare la diagnosi di un melanoma fino ad una prova contraria ottenuta con la biopsia.

Sindrome dell’unghia gialla

La “sindrome dell’unghia gialla” è una malattia rara in cui si manifestano 3 segni tipici:

  1. Le unghie crescono più lentamente e diventano più spesse e l’unghia assume una tonalità giallastra.
  2. Linfedema, accumulo di un liquido corporeo chiamato linfa in alcune parti del corpo, soprattutto gli arti inferiori,
  3. Problemi respiratori tra cui:
    1. La bronchiectasia cronica,
    2. La sinusite,
    3. Il versamento pleurico,

La causa di questa sindrome non è ancora nota ma tra le ipotesi ci sono:

  • I tumori maligni,
  • Le sindromi da immunodeficienza (AIDS),
  • L’artrite reumatoide, quando si verifica nei pazienti con l’artrite reumatoide, la sindrome dell’unghia gialla si vede nei pazienti curati con farmaci al tiolo (ad es., la bucillamina e il sodio aurotiomalato); si pensa che questi farmaci abbiano un ruolo nelle malattie dell’unghia.
  • Un disturbo della circolazione linfatica.

Degli altri ricercatori (D’Alessandro A, Muzi G, Monaco A, Filiberto S, Barboni A, Abbritti G. Yellow nail syndrome: does protein leakage play a role?. Eur Respir J. 2001;17:149–52) sospettano che la causa della sindrome dell’unghia gialla possa essere collegata alla perdita di proteine derivante da un aumento della permeabilità del microcircolo, infatti questa malattia si trova spesso in caso di:

  • Ipoalbuminemia,
  • Versamento pleurico,
  • Linfedema.

Questa sindrome può risolversi in modo spontaneo ma i sintomi respiratori devo essere trattati dai medici per evitare complicanze gravi.

 

Cosa fare per le unghie gialle e nere?

Se le unghie dei piedi sono diventate nere per un trauma, non serve una terapia poiché la macchia va via quando l’unghia cresce.

Terapia per l’onicomicosi
Per le infezioni fungine. il medico prescrive dei farmaci orali o topici.
La durata della cura del fungo è di circa 10-12 settimane.
Spesso la terapia farmacologica non è sufficiente e l’infezione non passa o recidiva.
In questi casi è fondamentale il cambio dell’alimentazione, tra le più efficaci ci sono quelle naturali, per esempio:

Tagliare le unghie
Un altro punto vitale consiste nel tagliare le unghie correttamente.
Se non si può fare, bisogna andare da un podologo.

Piedi asciutti e puliti
Si devono mantenere le dita dei piedi asciutte. In caso di sudorazione eccessiva, si consiglia di utilizzare alcune polveri o il talco per i piedi.
Questa polvere mantiene asciutte:

  • Le unghie,
  • Lo spazio fra le dita.

Bisogna cambiare le calze ogni giorno e dopo la doccia è importante asciugare bene:

  • I piedi (anche tra le dita),
  • Le gambe.

Scarpe comode
É importante indossare scarpe comode per limitare i traumi alle unghie.
È meglio evitare di indossare le scarpe in casa, è possibile muoversi a piedi nudi dentro la casa o indossare le pantofole per evitare traumi alle dita dei piedi.

Sudore
Oggi, il fungo dell’unghia può essere curato con la terapia laser.

Rimuovere l’unghia malata
Se le precauzioni e i farmaci non sono sufficienti, l’unica soluzione potrebbe essere la rimozione chirurgica dell’unghia.

 

Rimedi naturali per le unghie gialle e nere

Tea tree oil per l’onicomicosi
Ci sono parecchie cure naturali per il fungo che si possono effettuare a casa per eliminare l’infezione prima che si diffonda.
Per trattare i funghi alle unghie si consiglia di utilizzare alcune gocce di tea tree oil direttamente sull’unghia anche dopo aver tagliato le unghie dei piedi.
In questo modo si può guarire più velocemente.

Acqua ossigenata
Una pedicure con l’acqua ossigenata è un ottimo rimedio fai da te. L’acqua ossigenata è un ottimo disinfettante e può aiutare a ridurre il rischio di infezioni in caso di lesioni della pelle.

Bicarbonato di sodio
Se le unghie sono ingiallite e indebolite dallo smalto, si possono sbiancare immergendo la mano in una bacinella con acqua e bicarbonato.

Limone
Un altro rimedio della nonna molto efficace per sbiancare le unghie è il limone. Si può strofinare uno spicchio di limone sull’unghia.

Olio d’oliva
L’olio d’oliva può essere utile per rinforzare le unghie, bisogna immergere le unghie nell’olio per qualche minuto.