Unghia incarnita – terapia e rimedi naturali

L’unghia incarnita (onicocriptosi) si verifica quando l’unghia del piede o della mano inizia a crescere all’interno della pelle del dito.

INDICE

La lamina ungueale è deformata e invece di scorrere nel normale canale anatomico, si incarna e taglia i tessuti molli nella parte laterale del dito.

Nelle fasi iniziali, il corpo crea un callo per proteggere la pelle, ma se non è trattata può evolvere e causare una lesione cutanea.
La conseguenza è l‘infiammazione e l’infezione della pelle ai bordi dell’unghia.

L’unghia incarnita è un disturbo che colpisce soprattutto i giovani, ma può capitare anche a:

  • Bambini piccoli e lattanti,
  • Neonati,
  • Anziani.

 

Segni e sintomi dell’unghia incarnita

In caso di unghia incarinta, la pelle intorno all’unghia è:

  1. Rossa,
  2.  Gonfia,
  3.  Infiammata,
  4.  Dolente.

 

Complicanze dell’unghia incarnita


Se non è curata, un’unghia incarnita è seguita da un’infezione e altre complicanze che possono essere gravi.

In caso di infezione, i sintomi comprendono:

  • La perdita di sangue,
  • L’accumulo di pus,
  • Un cattivo odore.

Si può formare un granuloma, cioè una massa di tessuto cutaneo che spesso contiene il pus.

 

Unghia incarnita e diabete

Le complicanze possono essere particolarmente gravi nelle persone che soffrono di diabete perché questa malattia può causare:

Quindi, anche una piccola lesione del piede può non guarire e causare un infezione, per esempio:

  • Un taglio,
  • Un callo,
  • Un’unghia incarnita.

In caso di ulcera del piede (lesione non rimarginata e difficile da guarire) può essere necessario un intervento chirurgico per prevenire un peggioramento che può causare:

  • L’osteomielite, cioè l’infezione dell’osso,
  • La morte del tessuto (gangrena).
  • La setticemia.

La gangrena è caratterizzata da un’interruzione del flusso sanguigno in quella zona del corpo.

 

Cause dell’unghia incarnita

Le cause dell’unghia incarnita possono essere:

  • Le unghie incurvate;
  • Una contusione o trauma alle dita;
  • Il taglio non adeguato delle unghie dei piedi, si può lasciare una parte appuntita di unghia che quando cresce può causare l’unghia incarnita;
  • Le scarpe che non si adattano bene al piede, se le scarpe sono troppo strette, premono le unghie contro la pelle;
  • Malattie come una micosi alle unghie che può provocare un’unghia più spessa o più larga.
  • Utilizzo di farmaci retinoidi, generalmente si assumono per malattie cutanee come l’acne. Questi farmaci causano le unghie fragili che si possono spezzare più facilmente.
  • Deformità delle dita del piede, secondo uno studio scientifico di Córdoba-Fernández, Montaño-Jiménez, Coheña-Jiménez del Departamento de Podología, Universidad de Sevilla, l’alluce valgo è tra i fattori di rischio dell’unghia incarnita.
  • Un altro fattore di rischio è la sudorazione eccessiva insieme alla scarsa igiene.

 

Cosa fare per l’unghia incarnita?

Come curare un’unghia incarnita? La terapia
Anche se tutte le dita possono sviluppare questa malattia dolorosa, l’alluce è il più colpito.
Un’unghia incarnita può essere un disturbo lieve, ma la cura tempestiva aiuta a prevenire:

  • Il peggioramento
  • Le complicazioni.

Le cure naturali per un’unghia incarnita lateralmente sono efficaci, ma si devono effettuare prima dello sviluppo dell’infezione.
Da evitare il fai da te nel taglio dell’unghia incarnita perché una manovra sbagliata può causare il peggioramente dell’infezione.

Farmaci
Gli antibiotici: Se il medico sospetta dei segni di infezione, l’antibiotico aiuta a prevenire la diffusione dell’infezione. Bisogna completare il ciclo di antibiotici per via orale, altrimenti si possono sviluppare delle infezioni recidivanti (ricorrenti).

Nelle fasi iniziali spesso i medici prescrivono la pomata gentalyn beta che contiene Gentamicina e Betametasone.

 

Rimedi naturali per l’unghia incarnita

Sono indicati per un’unghia incarnita di primo grado, cioè con infiammazione, ma senza infezione.

Alcuni rimedi naturali possono essere utili per:

  1. Ridurre i sintomi,
  2. Prevenire l’infezione.

Taglio. Se le unghie dei piedi o delle mani sono molto incurvate ai lati, non si deve provare a scavare, invece bisogna recarsi da un professionista (podologo) per il taglio.

Calzature. Molti problemi dell’unghia del piede sono causate da un tipo di scarpe sbagliato.
Quindi, servono delle scarpe che calzano bene e non sono strette. Si consiglia di non indossare delle calze aderenti, perché possono favorire la comparsa del”unghia incarnita.


Immersione in acqua tiepida. Un rimedio della nonna efficace consiste nell’ammorbidire le unghie colpite immergendole in acqua tiepida o calda (non bollente) per qualche minuto.
In caso di infezione si può aggiungere l’euclorina nella bacinella perché ha un effetto disinfettante.

Dopo, bisogna separare delicatamente la pelle dall’unghia utilizzando un paio di forbici per ridare la forma originale all’angolo dell’unghia.

Ammollo in acqua e sale: tra le cure naturali che si possono effettuare anche in gravidanza c’è l’immersione del piede colpito in acqua salata tiepida.
Per ridurre il dolore  bisogna:

  • Aggiungere un cucchiaio di sale di Epsom o bicarbonato nell’acqua tiepida
  • Aspettare lo scioglimento completo,
    Immergere il piede colpito in acqua e sale,
  • Tenere il piede in ammollo per circa 10-15 minuti.

Tenere la zona asciutta. Per ridurre al minimo il rischio di infezione, è importante mantenere la zona asciutta. Quindi, dopo l’ammollo del piede nell’acqua calda o salata, non bisogna dimenticare di asciugare la zona interessata con un asciugamano.
Si consiglia di indossare dei sandali comodi e aperti per ridurre la sudorazione.

Massaggiare la zona colpita. I consigli per una cura fai da te dell’unghia incarnita comprendono il massaggio della zona interessata, adiacente all’unghia incarnita, per pochi minuti tutti i giorni.
Questo stimola la circolazione sanguigna che aiuta nel trattamento della malattia.
Per il massaggio, è possibile utilizzare un olio essenziale che abbia proprietà antisettiche per far guarire le unghie incarnite come il tea tree oil.

La tintura di iodio è una sostanza utile per ridurre l’infiammazione e disinfettare la pelle.

Filetto di cotone. Se l’unghia incarnita è allo stadio iniziale, si può inserire un pezzettino di cotone tra la pelle e l’unghia per cercare di sollevare il bordo dell’unghia e favorire una crescita normale.

In caso di un’unghia incarnita cronica o con segni di infezione, bisogna recarsi da un podologo esperto.
Chi soffre di diabete e ha spesso un’infezione dovrebbe consultare un podologo piuttosto che curare le unghie a casa da solo.

 

Il trattamento dal podologo per l’unghia incarnita


L’unghia incarnita non guarisce da sola e se non è trattata può infettarsi..

Il paziente deve rivolgersi al  podologo che non è un medico, ma un professionista sanitario specializzato nella cura del piede.

Il trattamento nell’unghia incarnita di primo grado consiste nel rimuovere la parte incarnita:  il podologo taglia un triangolino dell’unghia e dal margine laterale dove la pelle si è infiammata.

Di solito non si dovrebbe sentire molto dolore, il podologo può anestetizzare leggermente la zona con:

  • Spray,
  • Creme a base di lidocaina.

È preferibile l’intervento di un professionista sanitario piuttosto che l’estetista.

Tuttavia, se l’unghia infetta è molto dolorosa, il paziente deve recarsi in ospedale dove i medici possono fare un’anestesia locale per la rimozione chirurgica dell’unghia.
Dopo l’intervento, il podologo o il medico copre la zona interessata con una medicazione antisettica che dev’essere tenuta per alcuni giorni, finché l’area interessata guarisce.

Possono essere necessarie più sedute per la guarigione completa.
Solitamente le visite di controllo si effettuano 2, 7 e 14 giorni dopo il trattamento.
Di solito il dito guarisce entro 2 settimane.
I diabetici hanno bisogno di più tempo per guarire, quindi:

  • Il medico può  prescrivere degli antibiotici,
  • La medicazione dev’essere tenuta per più tempo.

Si può verificare una recidiva di unghia incarnita a causa della forma ricurva delle unghie dei piedi.
In questo caso, un corretto modo di tagliare le unghie può aiutare e potrebbero essere necessarie altre operazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code