Prurito alle gambe

Ci sono numerose ragioni per il prurito alle gambe.

INDICE

Il sudore è tra le principali cause di prurito sulle gambe.
Il sudore che rimane sulla pelle e le cellule morte che non sono rimossi per un periodo prolungato sono il rifugio ideale per i microbi.
Inoltre, il sudore eccessivo e persistente altera la naturale barriera protettiva della pelle e può favorire anche altre malattie della pelle come le micosi.

 

Cause di prurito alle gambe senza eruzioni cutanee

Pelle secca
La pelle secca può essere causata da fattori ambientali come:

  • Bagni frequenti con il sapone aggressivo,
  • Sudore,
  • Calore negli ambienti interni quando c’è freddo all’aperto,
  • Disidratazione,
  • Predisposizione genetica,
  • Alcune malattie come l’ipotiroidismo
  • Una malattia autoimmune sistemica come la sindrome di Sjögren,
  • Riduzione degli oli naturali prodotti dalla pelle con l’età (xerosi senile)
  • Malnutrizione.

Una doccia calda e il sapone possono causare secchezza della pelle ed eruzioni cutanee pruriginose sulle gambe.
Le creme idratanti dovrebbero essere applicate per ridurre la secchezza della pelle.

Assunzione di farmaci
I farmaci che liberano istamina possono causare il prurito, per esempio oppioidi e clorochina.

Disturbi del fegato
Le malattie epatiche possono causare prurito, soprattutto la cirrosi epatica dà prurito a:

  • Gambe,
  • Schiena,
  • Pancia,
  • Glutei.

In questo caso è facile sentire più prurito la sera o la notte:

  • Dopo una cena abbondante,
  • Dopo aver bevuto degli alcolici.

La causa è l’accumulo di sali biliari sottopelle.

Cattiva circolazione del sangue
L’insufficienza venosa degli arti inferiori può provocare:

Le vene varicose generalmente non provocano sintomi.
A volte causano prurito e pelle secca.
I lividi alle gambe possono causare un po’ di prurito soprattutto nei primi giorni.

Malattie del sistema nervoso
I disturbi nervosi sono alcune delle malattie che possono influenzare il sistema nervoso e causare prurito,  come:

Altre malattie che causano prurito
Può essere causato anche da:

 

Prurito alle gambe durante la gravidanza

A causa della cattiva circolazione, non è raro sentire prurito alle gambe durante la gravidanza.
Una passeggiata quotidiana favorisce una migliore circolazione del sangue.
Alcune altre cause di prurito alle gambe durante la gravidanza sono:

1. Disturbi psichici (depressione, disturbi d’ansia),
2. Pemfigoide gestazionale,
3. Colestasi intraepatica della gravidanza,
4. Eruzione polimorfa della gravidanza.

 

Prurito alle gambe dopo la depilazione

Il prurito dolo la depilazione (ceretta, rasoio ecc.) è frequente sia nelle donne che negli uomini.
Se dopo la rasatura si usa un gel da barba o dopobarba che ha un alto contenuto di alcol può causare secchezza della pelle e gravi reazioni allergiche. Quindi bisogna scegliere prodotti che contengono poco alcol o non ne hanno.
Provare con gli oli naturali per mantenere la pelle sana.
Chi fa la ceretta può sentire il prurito quando i peli ricrescono, di solito nei 2/3 giorni successivi.

 

Cause di eruzioni cutanee con prurito alle gambe sulle gambe

Eczema nummulare o discoide
L’eczema discoide è un tipo di eczema che colpisce soprattutto gli adulti.
Si può verificare su qualsiasi parte del corpo, ma di solito colpisce le gambe.
È caratterizzata dalla formazione di placche molto pruriginose che possono diventare dolenti.
Le placche sono piuttosto ovali con bordi ben definiti.
L’eczema discoide aumenta il rischio di un’infezione batterica.

Eczema varicoso
Conosciuto anche come eczema gravitazionale, chi soffre di questa malattia nota che il sangue venoso non è trasportato in modo efficiente verso l’alto dalle gambe.
Tale congestione del sangue venoso provoca:

  • Prurito,
  • Pelle secca e desquamata,
  • Lesioni,
  • Ulcerazioni.

Può provocare anche la formazione di piaghe sulle gambe, soprattutto sulle caviglie.

Prurigo nodulare
Il prurigo nodulare è un disturbo dermatologico caratterizzato dalla formazione di croste dure e in rilievo sulla pelle.
Le bozze:

  • Sono larghe 1-3 cm di diametro,
  • Provocano molto prurito.

Il prurigo può prudere costantemente, soprattutto a letto di notte e quando si tocca la zona con i vestiti o le mani.
A volte, il prurito si riduce solo quando si graffia fino a provocare quasi un sanguinamento o del dolore.

Psoriasi
La psoriasi è considerata una malattia autoimmune mediata da cellule T o linfociti T.
È caratterizzata dalla formazione di placche simmetriche, infiammate e squamose che prudono e bruciano. Le aree colpite più spesso dalla psoriasi sono:

  • Gomiti,
  • Ginocchia.

Questa malattia si osserva più spesso nelle persone di carnagione chiara ed è più rara nelle persone dalla pelle scura.
Si tratta di una malattia cronica, la cura per la psoriasi serve per ridurre i sintomi.

Scabbia
Questa è una malattia contagiosa causata dagli acari che scavano nella pelle.

La scabbia provoca:

L’intensità del prurito notturno è maggiore rispetto al mattino.
Anche se qualsiasi parte della pelle può essere infetta, le aree più colpite sono:

  • Le regioni tra le dita dei piedi (interdigitali),
  • Ginocchia,
  • Gomiti.

Piede d’atleta
Il piede d’atleta (noto anche come tinea pedis) è una malattia infettiva che colpisce soprattutto i piedi.
È provocato da funghi che appartengono al genere Trichophyton.
I sintomi sono:

Si può verificare anche un’infiammazione e la formazione di vesciche.
L’infezione si può diffondere anche ad altre parti del corpo.

Cellulite infettiva
Questa malattia è un’infezione batterica del tessuto connettivo sottocutaneo che si può verificare a causa:

  • Della microflora batterica della pelle,
  • Di batteri penetrati dall’esterno.

Tale infezione provoca l’infiammazione degli strati della pelle, causando eruzioni cutanee dolorose e pruriginose sulla pelle.
Il viso e le parti inferiori delle gambe sono le aree più colpite.
Gli individui più predisposti alla cellulite sono quelli con:

  • Un sistema immunitario debole o compromesso,
  • Ferite, vesciche, tagli,
  • Pelle screpolata.

Infezioni/infestazioni da insetti
Se la pelle è morsa da un insetto parassita (per esempio la puntura di una zanzara) la zona intorno al morso inizia a prudere.
Se le zanzara anofele femmina punge un umano, il plasmodio è trasferito al corpo umano e non si limita solo ad un morso di zanzara semplice, ma causa anche la malaria.

Cheratosi Pilare
La Cheratosi pilare (nota anche come pelle di gallina) appare come dei piccoli brufoli di colore della pelle che provocano l’ispessimento dei follicoli piliferi su:

  • Cosce,
  • Braccia,
  • Altre parti del corpo.

È ereditaria e può causare prurito.

Follicolite
È l’infezione del follicolo pilifero che provoca dei rigonfiamenti rossi nell’arto inferiore.
Di solito si trova nelle persone che:

  • Si depilano frequentemente le gambe
  • Indossano pantaloni stretti

Per curare l’infezione i medici prescrivono gli antibiotici.
La follicolite è abbastanza stagionale e si verifica soprattutto in estate o alla fine della stagione estiva.
È più frequente nei climi caldi e umidi perché i batteri trovano un ambiente più favorevole per crescere.

Prurito alle gambe
Prurito alle gambe

Dermatite atopica
La dermatite atopica è il tipo più frequente di eczema.
Si manifesta con:

  • Macchie rosse,
  • Intenso prurito,
  • Desquamazione,
  • Infiammazione,
  • Perdita dello strato superiore della pelle.

In caso di dermatite atopica cronica, si verifica la lichenificazione.
È descritto come l’ispessimento della cute con l’accentuazione delle linee della cute.
La dermatite atopica colpisce frequentemente i bambini e causa la formazione di bolle pruriginose sulle caviglie e sui piedi.

Dermatite da contatto
La dermatite da contatto è una malattia cutanea causata dal contatto tra la pelle e alcune sostanze irritanti.
Tali sostanze si trovano all’esterno del sistema immunitario del corpo.
Per esempio c’è:

  • L’edera velenosa,
  • Alcune sostanze chimiche presenti in pomate e creme per la pelle.

Il segno di identificazione della dermatite da contatto è la formazione di vescicole nel punto che è stato a contatto con la sostanza irritante.

Reazione allergica
Ci sono milioni di persone allergiche a determinate sostanze.
I farmaci sono le sostanze che possono provocare queste lesioni cutanee indesiderate sulla gamba più frequentemente.
Oltre ai farmaci, alcuni prodotti inappropriati per la pelle possono causare il prurito.
Prima di utilizzare i prodotti per ringiovanire la pelle, si dovrebbe controllare l’etichetta per conoscere gli ingredienti all’interno.
Non si possono usare le lozioni per la pelle che contengono sostanze chimiche aggressive. Coloro che sono sensibili alle eruzioni cutanee dovrebbe essere molto attenti nella scelta del sapone giusto che si adatta al loro tipo di pelle.

Vestiti stretti
Indossare indumenti stretti o calze che non lasciano lo spazio alla pelle di respirare rischia di scatenare un eruzione cutanea sulle gambe.
Diversi additivi chimici sono utilizzati per lavorare il tessuto.
Quando la pelle entra a contatto con questi vestiti può innescare dei problemi come:

  • Eruzioni cutanee,
  • Prurito su gambe e braccia.

Graffi eccessivi
Troppi graffi con le unghie lunghe e taglienti sono un altro fattore che può provocare l’eczema e prurito.
Una persona si può grattare leggermente per eliminare l’irritazione causata da un lieve prurito.
Tuttavia, la pelle sensibile può reagire negativamente ai graffi. Lo strato superiore della pelle può essere danneggiato e può aggravare ulteriormente la sensazione di prurito, costringendo la persona a grattarsi ancora.
Questo ciclo di grattamento eccessivo e intenso prurito può causare una reazione cutanea.

Orticaria colinergica
L’orticaria colinergica (o sudamina) è un’eruzione cutanea che appare sulle cosce poco dopo aver corso, camminato o dopo una lunga doccia calda.
I sintomi sono:

Bisogna evitare di grattarsi, interrompere la corsa quando è molto caldo e utilizzare la doccia tiepida.

 

Rimedi naturali per bolle che prudono sulle gambe

  • Le terapie naturali per le bozze rosse che causano prurito inizia da una buona igiene personale, così si prevengono le complicanze come la diffusione di infezioni e di malattie contagiose.
  • È essenziale mantenere la zona colpita pulita e asciutta.
  • Bisogna scegliere detergenti delicati e adatti alla propria pelle, evitare detergenti e saponi troppo aggressivi perché possono seccare la pelle e peggiorare il prurito.

I seguenti rimedi possono alleviare la sensazione di prurito e il dolore associato (se presente).

 

Esfoliazione della pelle tre volte alla settimana.

  • Applicare la pomata per l’esfoliazione sulla pelle e lasciare per circa 10-15 minuti. Successivamente, strofinare delicatamente con molta acqua.
  • Due volte al giorno, applicare una fetta di cetriolo sulla zona della pelle interessata. Sciacquare via con acqua fredda dopo 15-20 minuti.
  • Immergere le gambe in una vasca d’acqua, versare con 2-3 cucchiai di farina d’avena o amido di mais per ottenere lo stesso risultato.
  • Applicare un esfoliante a base di acido lattico sulla zona interessata per mantenere la pelle idratata e risciacquare dopo 15-20 minuti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code